Le Dangerous Girls di Michael all’opera per beneficenza

L’associazione culturale “Michael’s Dangerous Girls” è molto attiva sul territorio nazionale per quanto riguarda eventi di beneficenza in memoria del Re del Pop Michael Jackson. Ho conosciuto la Presidente, Daniela Frongia, che mi ha illustrato le loro attività.

Di Francesca Rossetti

foto colombe e calendarioDaniela, come nasce l’associazione Michael’s Dangerous Girls e quali eventi organizza?

 “Il gruppo Michael’s Dangerous Girls è nato a marzo del 2012 con il proposito di portare avanti l’eredità di Michael Jackson e il suo messaggio. Attraverso la sua musica, la sua danza, la sua arte, la sua umanità egli ci ha insegnato come cambiare il mondo iniziando dall’uomo nello specchio. Così abbiamo deciso di seguire il suo esempio e abbiamo iniziato a organizzare eventi di beneficienza insieme ad altre persone che credono in Michael e nel suo messaggio. Forti di queste esperienze, a fine giugno 2014 ci siamo costituite in associazione culturale no profit iniziando questa nuova avventura. Il nucleo operativo dell’associazione è costituito da 10 signore di età, credo e opinioni differenti, ma che insieme hanno imparato a fare la differenza, o almeno a tentare di farla.

 

Il primo evento è stato  il  calendario 2012 ed    il ricavato della vendita è stato devoluto a 4 diverse associazioni: Make a better world Foundation, Cuore d’Africa Onlus, Michael Jackson Army of Love, Rifugio Antonio Huete Y Arada Onlus. Ci ha inoltre permesso, sempre attraverso l’associazione Cuore d’Africa, di sponsorizzare per un anno un ragazzo keniota per il proseguimento dei suoi studi.”

 

Quali sono i soci fondatori e quali obiettivi si prefigge?

539778_4999085629227_327292202_n“Le socie fondatrici sono: Carla de Felici, Senia Mancini, Cristiana Blasi, Mara Zagaria, Nadia Terrone, Patrizia Chiurco, Simonetta Antonini, Maria Pia Brescia,  Paola Cinelli, Daniela Frongia e gli scopi principali sono, oltre alla diffusione del messaggio di pace e fratellanza che ha sempre contraddistinto la vita di Michael, la promozione di gruppi artistici emergenti, la realizzazione di pubblicazioni editoriali per beneficenza , l’organizzazione di incontri e viaggi, corsi e dibattiti”.

 

Ad oggi quali sono i progetti realizzati e a chi si rivolgono?

Nel 2012 abbiamo organizzato un evento nella splendida cornice della terrazza del Gianicolo, a Roma, durante il quale 10 bellissime colombe bianche sono state fatte volare libere nel cielo nel ricordo del terzo anno dalla scomparsa di Michael Jackson. Lo stesso giorno si è tenuta una raccolta fondi devoluti interamente all’associazione “Cuore d’Africa Onlus”.

Nel 2013 ci siamo occupate della raccolta di giocattoli, prodotti per l’infanzia, vestiario destinata all’Istituto “Il Girotondo”, in Roma, dove sono ospitati bambini piccolissimi con brutte storie alle spalle. A consegnarli è stato il nostro Babbo Natale Stefano e le donazioni sono giunte da tutta Italia, inoltre in occasione di San Valentino abbiamo organizzato una raccolta di oggetti di ordine pratico per le mamme e i bimbi della casa famiglia “La Casa Verde”, a Roma, reduci da passati di violenza, angheria e soprusi. Sono stati donati prodotti per la cura personale, per la cura della casa, vestiario, corredi scolastici e giocattoli. Gli ospiti della casa sono stati allietati per l’occasione da un piccolo spettacolo di danza, in cui un ballerino ha eseguito per loro alcune delle più belle coreografie di Michael Jackson.

A Pasqua 2013 abbiamo donato all’Istituto “La casa verde” un gazebo, da loro richiesto, per permettere ai bambini di poter giocare all’aria aperta assieme alle loro mamme.

25 Giugno 2013. Per ricordare Michael a 4 anni dalla sua scomparsa, abbiamo fatto celebrare una messa in suo onore nella bellissima Chiesa degli Artisti in Piazza del Popolo a Roma. Al termine della liturgia il coro gospel “All Over Gospel Choir” ha eseguito canti tradizionali gospel e come ultimo brano “We are the world”. Le donazioni raccolte durante l’evento sono state devolute all’AMOC, associazione malati oncologici colon-retto, contribuendo all’acquisto di tende oscuranti per il reparto di oncologia medica dell’Istituto Regina Elena di Roma in Via Chianesi.

​Il 2 marzo 2014, in occasione del Carnevale, ci siamo recati alla Casa Ronald di Palidoro, Roma, struttura destinata a ospitare bambini affetti da patologie a lunga degenza,per regalare una giornata diversa a loro ed ai genitori ospiti della casa. Durante la festa Emiliano Fiacchi si è esibito su alcuni dei più famosi brani di Michael  e ha consegnato ai bimbi presenti alcuni piccoli regali. Al termine della giornata è stato consegnato anche un assegno alla direzione.

​Inoltre abbiamo chiesto ai fan di parlarci di Michael Jackson e di farlo partendo da questa affermazione che costituisce il titolo del libro che è stato poi realizzato: “La persona più affascinante che non ho mai conosciuto”. Lo scopo di questa raccolta di pensieri è stato duplice: fare un ritratto di Michael Jackson attraverso le parole dei suoi fan e aiutare Casa Ronald, a cui è stato devoluto il ricavato della vendita del libro.

 In occasione del quinto anniversario della morte di Michael, il 25 giugno 2014,  abbiamo organizzato uno spettacolo di danza e gospel al Teatro Olimpico di Roma con più di mille persone . I proventi dello spettacolo e della vendita dei libretti di programma sono stati devoluti al progetto “All in your name”, che si proponeva come fine la costruzione di una scuola a Maikona (Kenya). In onore a Michael la scuola è stata chiamata Neverland Children’s Home.

7 dicembre 2014 – La nostra cara amica e socia fondatrice Paola si è recata in rappresentanza dell’associazione al canile RIFUGIO ANTONIO HUETE Y ARANDA-ONLUS per portare, come ogni anno, doni per i cani ospiti della struttura stessa. I doni consistono in cibo, coperte e medicinali.

Per il 2015 abbiamo preparato un calendario che ha fatto entrare nelle case la “casa” di Michael, la sua “Neverland”, ma soprattutto quello che Michael in tanti anni della sua vita ha fatto: la beneficenza.
Questo calendario è stato pensato per noi che lo amiamo, ma anche e soprattutto per coloro che ancora non conoscono il vero Michael Jackson.
Parte del ricavato della vendita del calendario, al netto delle spese, è stato devoluto al progetto “All in Your Name” al fine di permettere il completamento della Neverland Children’s Home.
La restante parte, sempre al netto delle spese, è stata destinata alla Casa famiglia “La Casa Verde” di Roma che ospita mamme con i loro bambini che hanno alle spalle storie di abusi e maltrattamenti. Con noi c’era anche l’impersonator Emiliano Fiacchi che ha allietato i piccoli ospiti ballando i più grandi successi di Michael Jackson.

17 febbraio 2015 – La Neverland Children’s Home nel deserto del Chalbi, Kenya, è stata inaugurata. I bambini, figli delle popolazioni nomadi del posto, ora hanno una scuola materna dove poter iniziare il loro percorso scolastico.

Ultimo in ordine di tempo ma non di importanza la causa pro Nepal: tra il 25 e il 26 Aprile, le regioni centrali del Nepal sono state scosse da un devastante terremoto di magnitudo 6.7 che ha causato più di 8.000 vittime, oltre 10.000 feriti e 500.000 sfollati, con interi villaggi che sono stati rasi al suolo.
Ecco quindi che il 24 maggio abbiamo organizzato un concerto gospel nella Parrocchia San Luigi Gonzaga a Roma. Ad esibirsi gratuitamente è stato il coro “CHARLIE’S GOSPEL ANGELS”con la partecipazione del Maestro Charlie Cannon e le donazioni raccolte al termine del concerto sono state devolute all’ associazione Thilico Organization che opera direttamente in Nepal.”

Dunque bravissime e molto attive le Dangerous Girls di Michael, e per info su eventi e tesseramenti

http://michaeldanggirls.wix.com/michaeldanggirls 

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]