Manga Hokusai Manga Il fumetto contemporaneo legge il maestro

5 febbraio – 7 aprile 2016 Inaugurazione venerdì 5 febbraio ore 18.30

© Shiriagari Kotobuki 2015 © Adachi Institute of Woodcut Prints

© Shiriagari Kotobuki 2015
© Adachi Institute of Woodcut Prints

Roma, 01 febbraio – Il libro di schizzi di Hokusai, lo Hokusai manga, 15 volumi (1814-1878), spesso utilizzato per spiegare le radici del manga contemporaneo, dà adito a una mostra che mette a confronto visuale l’espressione manga del maestro e quella ukiyoe del manga contemporaneo e procede a confutazione. Punti di incontro e divergenze tra l’archetipo e il fumetto contemporaneo visti dagli estimatori dell’uno o dell’altro saranno in mostra in forma di pannelli, stampe, libri illustrati d’epoca, tavole e altro. Mostra itinerante della Japan Foundation, debutta a Roma, per intraprendere un tour mondiale all’insegna dell’interazione tra tradizione e contemporaneità. Katsushika Hokusai (1760 -1849) è conosciuto e apprezzato nel mondo per le stampe (xilografie) a colori, delle quali è indiscutibile regina la cosiddetta Grande Onda. Sulla scia della crescita esponenziale dell’universo manga e del relativo immaginario, anche il manga del maestro conosce nuova fama, tanto che in molti ne parlano come dell’antesignano del fumetto odierno. Ma cosa hanno in comune i disegni del maestro e la narrativa grafica odierna, oltre al nome? Apparentemente non c’è evidenza di continuità della tradizioni. Diversa da ogni mostra su Hokusai tenutasi finora, Manga Hokusai Manga approccia i disegni originali dalla prospettiva del fumetto contemporaneo, ponendo in rilievo gli stili specifici del genere, lo storytelling pittorico e la cultura della partecipazione piuttosto che indagare indizi storiografici. comunicato stampa Info: Maria Cristina Gasperini/Istituto Giapponese di Cultura 06 3224754 [email protected] Il pubblico sarà costantemente guidato nel confronto tra i generi manga, in un percorso a ritroso dal presente al passato, lungo le cinque sezioni in cui è ripartita la mostra, ovvero 1. Hokusai Manga: immagini comiche? Hokusai stesso chiamò manga la più nota collezione dei suoi schizzi, che tuttavia sono studi di movimento ed espressione, talvolta così buffi da far parlare di giga, alias disegni comici. La sezione prevede i 15 volumi dell’epoca Meiji (1868-1912) e immagini di Hokusai, Kuniyoshi e altri. 2. Il personaggio Hokusai Dagli anni Settanta Hokusai è stato protagonista del fumetto moderno, in fogge via via sempre più diverse dall’originale, come testimoniano gli autoritratti in mostra. Manga storici, fumetto alternativo, bestseller commerciali. Oltre a Hokusai, Katsushika, Hiroshige e Kuniyoshi, in mostra Sugiura, Kamimura, Ishinomori, Samura, Saeki Mitsuko, Okadaya 3. Manga come ukiyoe, ukiyoe come manga Le stampe popolari ukiyoe, 17-19imo secolo potrebbero aver anticipato le tecniche fumettistiche moderne nell’espressione di movimenti e cambi di scena. Comparazione tra setting narrativo e riferimenti culturali tra i maestri di ieri Hokusai, Kuniyoshi, Sharaku, kyoden, Eisen, Utamaro e Harunobu e i mangaka di oggi Sugiura e Nakama. 4. Hokusai manga: manuale condiviso Inizialmente concepito come manuale tecnico, se ne esplora il potenziale culturale attraverso riflessioni congiunte sulle opere di Hokusai, Kuniyoshi e Hirokage e i moderni Mitsuko e Mitsuru e i manuali di tecnica manga degli anni 50. 5. I mangaka contemporanei rivisitano Hokusai Shiriagari, Nishijima, Igarashi e Ishikawa rivisitano il maestro. Opere create ad hoc, scevre da manierismi, disponibili alla riflessione.

Inaugurazione venerdì 5 febbraio ore 18.30 Direzione: Jacqueline Berndt (professor, Kyoto Seika University) Curatela: Yu Ito (curator, Kyoto Seika university International Manga Research Center) Mizuki Takahashi (curator, Contemporary Art Center, Art Tower Mito) Direzione Artistica/design: Shin Sobue (designer, cozfish) giovedì 17 marzo 2016 ore 18.30 conferenza MANGA Hokusai manga Jacqueline Berndt illustrerà topos ed esperienze di ambito manga o più strettamente inerenti alla mostra. orario/opening hours: lun-ven 9.00-12.30/13.30-18.30 merc fino alle 17.30 sab 9.30-13.00. Monday to Friday 9.00-12.30/13.30-18.30, wednesday until 17.30, Saturdays 9.30-13.00. Istituto Giapponese di Cultura via Antonio Gramsci 74 00197 Roma info: 06 3224754 www.jfroma.it ingresso libero/free entrance

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]