Maison Signore e HERA Wedding Style Week presentano “The Young Designers Bridal Awards: L’amore cucito addosso”

[AdSense-A]

 

Il premio accenderà i riflettori sui nuovi stilisti emergenti. Un focus speciale, che rende il premio unico nel suo genere in Italia, sarà dedicato al mondo degli abiti da sposa

Senza-titolo-5

Accendere i riflettori sugli stilisti emergenti. Nasce con questo obiettivo “The Young Designers Bridal Awards”, il premio destinato a giovani fashion designers promosso da Maison Signore e Hera Wedding Style Week, in collaborazione con L’Accademia della Moda di Napoli. Il premio è legato al progetto “L’amore cucito addosso”, nell’ambito del quale i giovani stilisti dovranno presentare i loro bozzetti “Sposa” e “Alta Moda Donna” fino al 16 settembre (ore 12). Il bando completo può essere scaricato sul sito www.maisonsignore.it e nella sezione “blog” del sito www.herawedding.it. Un focus speciale, che rende il premio unico nel suo genere in Italia, sarà dedicato al mondo degli abiti da sposa. Il premio sarà un contest che si svolgerà nel corso di “HERA. Wedding Style Week”, manifestazione organizzata a Napoli nel Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, dall’8 al 16 ottobre. Una nove giorni che si rivelerà Salone delle Eccellenze nel Wedding e che proporrà eventi arte, moda, food, aperitivi al tramonto, presentando il mondo sposa in una prospettiva inedita e originale. I selezionati frequenteranno gli spazi del Museo Nazionale Ferroviario di Pietrarsa, per realizzare uno dei tre capi proposti e scelti dalla Commissione esaminatrice, composta da opinion leaders, giornalisti e operatori del settore della moda di rilievo nazionale e internazionale. L’abito realizzato comparirà sulla passerella della Serata di Gala del 16 ottobre, nel corso della quale i partecipanti avranno a disposizione gratuitamente per la sfilata le modelle, la location, le attrezzature e i service. Il primo premio sarà uno stage di sei mesi, con successiva possibilità di assunzione, da Maison Signore, azienda leader di settore nella produzione artigianale di abiti da sposa, che vanta numeri da record: più di 40 anni di attività nel mondo del bridal, più di 2.000 metri quadrati di showroom tra gli atelier di Napoli, Aversa e Caserta, le 4 collezioni Signore Excellence, Victoria F, Enzo Miccio Bridal Collection e Valeria Marini Seduction e più di 200 modelli diversi di abiti da sposa realizzati ogni anno. La Maison, che ha inaugurato ad aprile una nuova sartoria e un nuovo ufficio stile, è considerata un punto di rifermento nel settore e oggi i suoi abiti sono nei più importanti showroom italiani, degli Stati Uniti e del Far East.

Boom di richieste da Stati Uniti, Emirati Arabi e Giappone per le quattro linee di Maison Signore: Signore Excellence, Victoria F, Enzo Miccio Bridal Collection e Valeria Marini Seduction

[AdSense-A]

 

Le quattro collezioni, presentate a Milano durante la settimana della moda sposa sono state molto apprezzate dai buyer internazionali.

Senza-titolo-23
E’ un vero boom di richieste da Stati Uniti, Emirati Arabi e Giappone quello che sta registrando Maison Signore (www.maisonsignore.it) per le sue quattro linee: Signore Excellence, Victoria F, Enzo Miccio Bridal Collection e Valeria Marini Seduction. Le quattro collezioni, presentate a Milano a Palazzo Clerici durante la settimana della moda sposa, sono state molto apprezzate dai buyer internazionali. Erano infatti presenti i più importanti gruppi internazionali ad apprezzare le nuove collezioni della più celebre Maison italiana di abiti da sposa artigianali e interamente Made in Italy. E per Maison Signore il 2017 sarà l’anno del consolidamento nel mercato internazionale del bridal. L’azienda, leader di settore nella produzione artigianale di abiti da sposa, con più di quaranta anni di attività nel mondo del bridal, più di duemila metri quadrati di showroom tra i vari atelier, una nuova sartoria inaugurata ad aprile, quattro collezioni e più di duecento modelli diversi di abiti da sposa realizzati ogni anno, è diventata un punto di rifermento nel settore ed oggi i suoi abiti sono nei più importanti showroom italiani ed internazionali. “Le nostre collezioni – dichiara l’amministratore di Maison Signore Gino Signore- stanno riscuotendo un grande successo nei mercati internazionali, anche in paesi nei quali non c’è la cultura dell’abito da sposa artigianale e questo è il segnale di come la ricerca costante dei più alti livelli di qualità paghi. Anche in Italia dopo anni difficili per il settore vediamo una ripresa. Si può rinunciare a tutto ma non a un abito unico per il proprio matrimonio.” La Maison dal 2014 ha arricchito la sua proposta aggiungendo alle collezioni Signore Excellence e Victoria F, che hanno reso celebre e portato al successo la Maison, la collezione “Seduction” nata dalla partnership con Valeria Marini e a fine del 2015 ha completato la sua offerta con la Enzo Miccio Bridal Collection ideata dal più apprezzato wedding designer italiano. E proprio da questa filosofia della ricerca continua che nasce la campagna “L’Amore cucito addosso” per avvicinare i giovani alla sartoria artigianale, lanciata dall’azienda in occasione dell’inaugurazione della nuova sartoria e del nuovo ufficio stile. L’amore per il Made in Italy, per l’artigianalità e l’altissima qualità dei tessuti e delle sarte premiere che lavorano nello staff della Maison, sono da quest’anno ancora di più i punti di forza sui quali si investe per vestire le spose italiane ed estere. Gli abiti della Maison sono interamente made in Italy e realizzati rigorosamente a mano da sarte e ricamatrici esperte. Signore rappresenta oggi una delle poche aziende internazionali del Bridal a basare la propria affermazione ed il proprio sviluppo sulla ricerca e innovazione sia stilistica che nella materia prima, per questo motivo il suo stile ed i suoi modelli sono presi ad esempio e copiati da diverse altre aziende di moda, nazionali ed estere. 
S
“La campagna “L’Amore cucito addosso” nasce- continua Gino Signore- perchè crediamo fortemente nell’artigianato di qualità e del Made in Italy, siamo certi che questi possano rappresentare una grande opportunità di lavoro e crescita umana e professionale per i giovani. “Il nostro obiettivo a breve termine, è quello di poter continuare a crescere facendo nascere una generazione di nuovi creativi e creative del settore e nuovi sarti e sarte. Per questo vorremmo dar vita, nei prossimi anni, ad una scuola di alta sartoria che ha l’obiettivo di formare una nuova generazione di artigiani, di trasmettere il savoir-faire e preservare la cultura, le tecniche e la passione per l’arte sartoriale. Quale maison italiana che crede profondamente nel made in Italy e produce tutte le collezioni in Italia, provo un obbligo morale nel difendere il nostro patrimonio, il nostro savoir-faire e nel fare in modo di trasmetterlo da una generazione all’altra.” Il concetto di unicità è talmente predominate nelle collezioni, che il brand consente alle clienti di esprimere la propria personalità ben oltre ciò che normalmente offrono le case di moda: la cliente può, infatti, richiedere il proprio capo e renderlo unico scegliendo tessuti, materiali e pietre preziose. Impalpabili, sofisticati, aristocratici, sono i tessuti impiegati dalla Maison.

Boom di richieste da Stati Uniti, Emirati Arabi e Giappone per le quattro linee di Maison Signore: Signore Excellence, Victoria F, Enzo Miccio Bridal Collection e Valeria Marini Seduction

Le quattro collezioni, presentate a Milano durante la settimana della moda sposa sono state molto apprezzate dai buyer internazionali.  Presentata a Milano anche la campagna “L’Amore cucito addosso” per avvicinare i giovani alla sartoria artigianale. 
Senza-titolo-18
Roma, 7 Giugno – E’ un vero boom di richieste da Stati Uniti, Emirati Arabi e Giappone quello che sta registrando Maison Signore (www.maisonsignore.it) per le sue quattro linee: Signore Excellence, Victoria F, Enzo Miccio Bridal Collection e Valeria Marini Seduction. Le quattro collezioni, presentate a Milano a Palazzo Clerici durante la settimana della moda sposa, sono state molto apprezzate dai buyer internazionali. Erano infatti presenti i più importanti gruppi internazionali ad apprezzare le nuove collezioni della più celebre Maison italiana di abiti da sposa artigianali e interamente Made in Italy. E per Maison Signore il 2017 sarà l’anno del consolidamento nel mercato internazionale del bridal. L’azienda, leader di settore nella produzione artigianale di abiti da sposa, con più di quaranta anni di attività nel mondo del bridal, più di duemila metri quadrati di showroom tra i vari atelier, una nuova sartoria inaugurata ad aprile, quattro collezioni e più di duecento modelli diversi di abiti da sposa realizzati ogni anno, è diventata un punto di rifermento nel settore ed oggi i suoi abiti sono nei più importanti showroom italiani ed internazionali. “Le nostre collezioni – dichiara l’amministratore di Maison Signore Gino Signore- stanno riscuotendo un grande successo nei mercati internazionali, anche in paesi nei quali non c’è la cultura dell’abito da sposa artigianale e questo è il segnale di come la ricerca costante dei più alti livelli di qualità paghi. Anche in Italia dopo anni difficili per il settore vediamo una ripresa. Si può rinunciare a tutto ma non a un abito unico per il proprio matrimonio.” La Maison dal 2014 ha arricchito la sua proposta aggiungendo alle collezioni Signore Excellence e Victoria F, che hanno reso celebre e portato al successo la Maison, la collezione “Seduction” nata dalla partnership con Valeria Marini e a fine del 2015 ha completato la sua offerta con la Enzo Miccio Bridal Collection ideata dal più apprezzato wedding designer italiano. E proprio da questa filosofia della ricerca continua che nasce la campagna “L’Amore cucito addosso” per avvicinare i giovani alla sartoria artigianale, lanciata dall’azienda in occasione dell’inaugurazione della nuova sartoria e del nuovo ufficio stile. L’amore per il Made in Italy, per l’artigianalità e l’altissima qualità dei tessuti e delle sarte premiere che lavorano nello staff della Maison, sono da quest’anno ancora di più i punti di forza sui quali si investe per vestire le spose italiane ed estere. Gli abiti della Maison sono interamente made in Italy e realizzati rigorosamente a mano da sarte e ricamatrici esperte. Signore rappresenta oggi una delle poche aziende internazionali del Bridal a basare la propria affermazione ed il proprio sviluppo sulla ricerca e innovazione sia stilistica che nella materia prima, per questo motivo il suo stile ed i suoi modelli sono presi ad esempio e copiati da diverse altre aziende di moda, nazionali ed estere. “La campagna “L’Amore cucito addosso” nasce- continua Gino Signore- perchè crediamo fortemente nell’artigianato di qualità e del Made in Italy, siamo certi che questi possano rappresentare una grande opportunità di lavoro e crescita umana e professionale per i giovani. “Il nostro obiettivo a breve termine, è quello di poter continuare a crescere facendo nascere una generazione di nuovi creativi e creative del settore e nuovi sarti e sarte. Per questo vorremmo dar vita, nei prossimi anni, ad una scuola di alta sartoria che ha l’obiettivo di formare una nuova generazione di artigiani, di trasmettere il savoir-faire e preservare la cultura, le tecniche e la passione per l’arte sartoriale. Quale maison italiana che crede profondamente nel made in Italy e produce tutte le collezioni in Italia, provo un obbligo morale nel difendere il nostro patrimonio, il nostro savoir-faire e nel fare in modo di trasmetterlo da una generazione all’altra.” Il concetto di unicità è talmente predominate nelle collezioni, che il brand consente alle clienti di esprimere la propria personalità ben oltre ciò che normalmente offrono le case di moda: la cliente può, infatti, richiedere il proprio capo e renderlo unico scegliendo tessuti, materiali e pietre preziose. Impalpabili, sofisticati, aristocratici, sono i tessuti impiegati dalla Maison.

Senza-titolo-19

Le quattro linee di Maison Signore:

Signore Excellence
Sono abiti da sposa gioiello quelli della linea “Signore Excellence” della Maison Signore. Vere e proprie sculture da indossare, impreziosite da ricami, rigorosamente italiani ed hand-made, che vanno a ricoprire all over, con raffinati arabeschi di perle e pietre dure, le esclusive mise disegnate dal virtuoso ufficio stile dell’azienda. Opere d’arte uniche, realizzate con sete pregiate, che la ricchezza dei ricami rende quasi invisibili ad occhio nudo. Protagonisti della linea, dunque, abiti destinati alle amanti del lusso e dell’eleganza a tutto tondo che, specie nel giorno del proprio matrimonio, non intendono passare inosservate.

Victoria F.
Punta tutto su semplicità, dettagli ed eleganza allo stato puro, la nuovissima linea “Victoria F.”, disegnata dalla stilista Vittoria Foraboschi, che vede protagonisti giochi di tessuti leggeri ed impalpabili. Pizzi e sete, abbinati a linee pulite ed essenziali, in cui sono i particolari a fare la differenza. Fiocchi stilizzati e molto glam, fiori, incroci e piccoli ricami, che rendono ogni creazione unica e irripetibile. Gli abiti di questa linea, “vantano” cuore, carattere, stile e una buona dose di versatilità, che li rendono fruibili dalle giovanissime come dalle spose un po’ più in là con gli anni, magari, per il loro secondo Sì. Sono proprio i ricercati dettagli a caratterizzare la nuova collezione 2017 di Victoria F., il marchio di Maison Signore amato per le sue linee eleganti e delicate. Victoria F. 2017 può, ancora una volta, vantarsi di essere frutto di un lungo e minuzioso lavoro di analisi. Senza mai perdere il suo carattere fresco e romantico, la collezione Victoria F. è allo stesso tempo ricca di capi dai tagli all’avanguardia e che rispecchiano i dettami delle passerelle più importanti dell’alta moda.

Enzo Miccio Bridal Collection
“L’Oro di Napoli, è il nome della nuova esclusiva collezione 2017 di abiti da sposa disegnata dal più celebre wedding designer d’Italia, Enzo Miccio e prodotta e distribuita dalla Maison Signore. Le linee curve e sinuose del barocco napoletano che percorrono l’altare maggiore di Santa Maria di Costantinopoli, la guglia di Fanzago San Gennaro, in Piazza Riario Sforza e la fontana marmorea del chiostro di San Gregorio Armeno sono state la fonte di ispirazione per Enzo Miccio che si immagina di vestire una sposa sontuosa, una principessa contemporanea, romantica e senza tempo; in ogni abito c’è l’unicità della sartoria partenopea, quello “stile napoletano”, famoso in tutto il mondo. Con “L’Oro di Napoli” si intende celebrare e omaggiare Napoli. Abiti da sposa fluidi e fluttuanti, o strutturati e regali realizzati con lucenti sete, organze e tulle dai profili corposi, macramè e pizzi che creano delicati effetti “nude”, spesso arricchiti da importanti tocchi di ricami fatti a mano.

Seductions by Valeria Marini
La linea Valeria Marini Seduction è  frutto del sodalizio tra Maison Signore e l’attrice e stilista Valeria Marini. Una collezione luminosa e originale caratterizzata da linee iperfemminili che accompagnano la silhouette, bustini stringati, trasparenze, scollature, drappeggi, effetti tattoo, ricami e ricercati pizzi francesi. Abiti, realizzati rigorosamente a mano in Italia da sarte e ricamatrici esperte, ispirata in parte all’intramontabile Old Hollywood style.

Maison Signore detta le nuove tendenze della moda sposa 2017

Dal 21 al 23 maggio a Milano la presentazione delle nuove collezioni 2017 Signore Excellence, Victoria F, Enzo Miccio Bridal Collection e “Seductions” by Valeria Marini

Excellence-6Roma, 18 Maggio – Sarà la cornice di Palazzo Clerici (Via Clerici 5 Milano), la location nella quale Maison Signore (www.maisonsignore.it) detterà le nuove tendenze della moda sposa 2017 e presenterà dal 21 al 23 maggio, durante la wedding week milanese, le nuove collezioni 2017 Signore Excellence, Victoria F, Enzo Miccio Bridal Collection e Valeria Marini Seduction. L’azienda, leader di settore nella produzione artigianale di abiti da sposa, vanta numeri da record: più di quaranta anni di attività nel mondo del bridal, più di duemila metri quadrati di showroom tra gli atelier di Napoli, Aversa e Caserta, quattro collezioni e più di duecento modelli diversi di abiti da sposa realizzati ogni anno. La Maison, che ha inaugurato ad aprile una nuova sartoria e un nuovo ufficio stile,  è considerata un punto di rifermento nel settore ed oggi i suoi abiti sono nei più importanti showroom italiani, degli Stati Uniti e del Far East. La Maison dal 2014 ha arricchito la sua proposta aggiungendo alle collezioni Signore Excellence e Victoria F, che hanno reso celebre e portato al successo la Maison, la collezione “Seduction” nata dalla partnership con Valeria Marini e a fine del 2015 ha completato la sua offerta con la Enzo Miccio Bridal Collection ideata dal più apprezzato wedding designer italiano. L’azienda, giunta al quarantennale, è ormai una delle realtà del settore più amate a livello internazionale. Per le future spose, infatti, affidarsi alla Maison Signore vuol dire, non solo indossare un abito unico, ma anche ricevere una consulenza stilistica completa, mirata a rendere il proprio matrimonio un evento indimenticabile. Nel corso della tre giorni sarà presentata anche la campagna “L’Amore cucito addosso” per avvicinare i giovani alla sartoria artigianale, lanciata dall’azienda in occasione dell’inaugurazione della nuova sartoria e del nuovo ufficio stile. L’amore per il Made in Italy, per l’artigianalità e l’altissima qualità dei tessuti e delle sarte premiere che lavorano nello staff della Maison, sono da quest’anno ancora di più i punti di forza sui quali si investe per vestire le spose italiane ed estere. Infatti tutti gli abiti della Maison sono interamente Made in Italy e realizzati rigorosamente a mano da sarte e ricamatrici esperte. “Gli abiti che presentiamo quest’anno- dichiara l’amministratore di Maison Signore Gino Signore- saranno con questa nuova collezione ancora di più “trasformabili” e potranno adattarsi sia al corpo di chi li indossa, che alla situazione; saranno smontabili attraverso delle zip, e la creatività e la comodità diventeranno le parole chiave di questo progetto. L’atmosfera con cui presenteremo le collezioni Victoria F ed Signore Excellence sono incantate e fiabesche: abbiamo scelto  lo specchio d’acqua più famoso della letteratura, il Lago di Como, per realizzare i servizi fotografici  e raccontare una storia romantica, una storia d’amore che si conclude con il finale più bello di sempre: “Sì, lo voglio“. Una fiaba, un sogno, una storia d’amore unica, che si rinnova sempre. L’Oro di Napoli,- continua Signore- è il nome della nuova esclusiva collezione 2017 di abiti da sposa disegnata da Enzo Miccio nella quale celebriamo Napoli ed il suo stile. Miccio  immagina di vestire una sposa sontuosa, una principessa contemporanea, romantica e senza tempo; in ogni abito c’è l’unicità della sartoria partenopea, quello “stile napoletano”, famoso in tutto il mondo. La linea Valeria Marini Seduction è  frutto del sodalizio tra Maison Signore e l’attrice e stilista Valeria Marini. proporrà una collezione luminosa e originale caratterizzata da linee iperfemminili che accompagnano la silhouette, bustini stringati, trasparenze, scollature, drappeggi, effetti tattoo, ricami e ricercati pizzi francesi. Abiti, realizzati rigorosamente a mano in Italia da sarte e ricamatrici esperte, ispirata in parte all’intramontabile Old Hollywood style tanto caro a Valeria.”

Maison Signore inaugura la nuova sartoria e lancia la campagna “L’Amore cucito addosso” per avvicinare i giovani alla sartoria artigianale

Grazie ad artigianalità e innovazione nascono gli abiti da sposa interamente Made in Italy


DC7A0385-BNRoma, 26 Aprile – Artigianalità e innovazione, sete pregiate, pizzi francesi e sapienti mani di esperte premier: sono questi gli elementi che caratterizzano la nuova sartoria di Maison Signore (www.maisonsignore.it), una delle più amate realtà italiane nel mondo del bridal fashion, operativa da ieri nello Showroom di Caserta.  E nell’occasione dell’inaugurazione della sartoria, dei laboratori prototipi e del nuovo ufficio stile l’azienda, leader di settore nella produzione artigianale di abiti da sposa, lancia la campagna “L’Amore cucito addosso” per avvicinare i giovani alla sartoria artigianale. Con più di quaranta anni di attività nel mondo degli abiti da sposa, più di duemila metri quadrati di showroom tra gli atelier di Napoli, Aversa e Caserta, quattro collezioni e più di duecento modelli diversi di abiti da sposa realizzati ogni anno, l’azienda è diventata un punto di rifermento nel settore ed oggi i suoi abiti sono nei più importanti showroom italiani,  degli Stati Uniti e del Far East. L’azienda dal 2014 ha arricchito la sua proposta aggiungendo alle collezioni Signore Excellence e Victoria F, che hanno reso celebre e portato al successo la Maison, la collezione “Seduction” nata dalla partnership con Valeria Marini e a fine del 2015 ha completato la sua offerta con la Enzo Miccio Bridal Collection ideata dal più apprezzato wedding designer italiano.”Gli abiti di Maison Signore- dichiara l’amministratore di Maison Signore Gino Signore- sono interamente Made in Italy e realizzati rigorosamente a mano da sarte e ricamatrici esperte e la nuova sartoria, che amo definire laboratorio di creatività e innovazione, è degna dei più gradi nomi della moda internazionale non solo per la qualità delle attrezzature e delle professionalità coinvolte ma anche per la nostra passione per l’alta qualità e dall’ossessione per i dettagli.””La campagna “L’Amore cucito addosso” nasce- continua Gino Signore-  perchè crediamo fortemente nell’artigianato di qualità e del Made in Italy, siamo certi che questi possano rappresentare una grande opportunità di lavoro e crescita umana e professionale per i giovani.”Il nostro obiettivo a breve termine, è quello di poter continuare a crescere facendo nascere una generazione di nuovi creativi e creative del settore e nuovi sarti e sarte. Per questo vorremmo dar vita, nei prossimi anni, ad una scuola di alta sartoria che ha l’obiettivo di formare una nuova generazione di artigiani, di trasmettere il savoir-faire e preservare la cultura, le tecniche e la passione per l’arte sartoriale. Quale maison italiana che crede profondamente nel made in Italy  e produce tutte le collezioni in Italia, provo un obbligo morale nel difendere il nostro patrimonio, il nostro savoir-faire e nel fare in modo di trasmetterlo da una generazione all’altra.” L’azienda rafforza la sua area in ricerca sviluppo e prototipazione: i suoi abiti saranno, infatti ancora di più, trasformabili che potranno adattarsi sia al corpo di chi li indossa, sia alla situazione in cui sono indossati; saranno smontabili attraverso delle zip, e la creatività e la comodità diventeranno le parole chiave di questo progetto.  Il concetto di unicità è talmente predominate nelle collezioni,  che il brand consente ai clienti di esprimere la propria personalità ben oltre  ciò che normalmente offrono le case di moda. Il cliente può, infatti, richiedere il proprio capo e renderlo unico scegliendo tessuti, materiali e pietre preziose.  Impalpabili, sofisticati, aristocratici, sono i tessuti impiegati dalla Maison. Maison Signore diventa così ancor di più un’azienda con una sartoria all’avanguardia che coniuga le più avanzate tecnologie gestionali alla tradizione sartoriale e del ricamo che ci contraddistingue nel mondo – una sartoria a vista, attraverso una finestra dall’alto è possibile guardare l’operato degli stilisti mentre disegnano e delle premier a lavoro. “Non c’è futuro per la moda, se non si formano le nuove generazioni di sarti. Tradizione e qualità sono valori del Made in Italy che fanno la differenza e che vanno preservati”.

Maison Signore inaugura la nuova sartoria e lancia la campagna “L’Amore cucito addosso” per avvicinare i giovani alla sartoria artigianale

Grazie ad artigianalità e innovazione nascono gli abiti da sposa interamente Made in Italy

DC7A0356 BNRoma, 18 Aprile – Artigianalità e innovazione, sete pregiate, pizzi francesi e sapienti mani di esperte premier: sono questi gli elementi che caratterizzano la nuova sartoria di Maison Signore (www.maisonsignore.it), una delle più amate realtà italiane nel mondo del bridal fashion, operativa da ieri nello Showroom di Caserta.  E nell’occasione dell’inaugurazione della sartoria, dei laboratori prototipi e del nuovo ufficio stile l’azienda, leader di settore nella produzione artigianale di abiti da sposa, lancia la campagna “L’Amore cucito addosso” per avvicinare i giovani alla sartoria artigianale. Con più di quaranta anni di attività nel mondo degli abiti da sposa, più di duemila metri quadrati di showroom tra gli atelier di Napoli, Aversa e Caserta, quattro collezioni e più di duecento modelli diversi di abiti da sposa realizzati ogni anno, l’azienda è diventata un punto di rifermento nel settore ed oggi i suoi abiti sono nei più importanti showroom europei,  degli Stati Uniti e del Far East. L’azienda dal 2014 ha arricchito la sua proposta aggiungendo alle collezioni Signore Excellence e Victoria F, che hanno reso celebre e portato al successo la Maison, la collezione “Seduction” nata dalla partnership con Valeria Marini e a fine del 2015 ha completato la sua offerta con la Enzo Miccio Bridal Collection ideata dal più apprezzato wedding designer italiano. “Gli abiti di Maison Signore- dichiara l’amministratore di Maison Signore Gino Signore- sono interamente Made in Italy e realizzati rigorosamente a mano da sarte e ricamatrici esperte e la nuova sartoria, che amo definire laboratorio di creatività e innovazione, è degna dei più gradi nomi della moda internazionale non solo per la qualità delle attrezzature e delle professionalità coinvolte ma anche per la nostra passione per l’alta qualità e dall’ossessione per i dettagli.” “La campagna “L’Amore cucito addosso” nasce- continua Gino Signore-  perchè crediamo fortemente nell’artigianato di qualità e del Made in Italy, siamo certi che questi possano rappresentare una grande opportunità di lavoro e crescita umana e professionale per i giovani. “Il nostro obiettivo a breve termine, è quello di poter continuare a crescere facendo nascere una generazione di nuovi creativi e creative del settore e nuovi sarti e sarte. Per questo vorremmo dar vita, nei prossimi anni, ad una scuola di alta sartoria che ha l’obiettivo di formare una nuova generazione di artigiani, di trasmettere il savoir-faire e preservare la cultura, le tecniche e la passione per l’arte sartoriale. Quale maison italiana che crede profondamente nel made in Italy  e produce tutte le collezioni in Italia, provo un obbligo morale nel difendere il nostro patrimonio, il nostro savoir-faire e nel fare in modo di trasmetterlo da una generazione all’altra.” L’azienda rafforza la sua area in ricerca sviluppo e prototipazione: i suoi abiti saranno, infatti ancora di più, trasformabili che potranno adattarsi sia al corpo di chi li indossa, sia alla situazione in cui sono indossati; saranno smontabili attraverso delle zip, e la creatività e la comodità diventeranno le parole chiave di questo progetto.  Il concetto di unicità è talmente predominate nelle collezioni,  che il brand consente ai clienti di esprimere la propria personalità ben oltre  ciò che normalmente offrono le case di moda. Il cliente può, infatti, richiedere il proprio capo e renderlo unico scegliendo tessuti, materiali e pietre preziose.  Impalpabili, sofisticati, aristocratici, sono i tessuti impiegati dalla Maison. Maison Signore diventa così ancor di più un’azienda con una sartoria all’avanguardia che coniuga le più avanzate tecnologie gestionali alla tradizione sartoriale e del ricamo che ci contraddistingue nel mondo – una sartoria a vista, attraverso una finestra dall’alto è possibile guardare l’operato degli stilisti mentre disegnano e delle premier a lavoro. “Non c’è futuro per la moda, se non si formano le nuove generazioni di sarti. Tradizione e qualità sono valori del Made in Italy che fanno la differenza e che vanno preservati”. 

Un successo le capsule di abiti da sposa di Victoria F. e Signore Excellence. Abiti per i matrimoni d’inverno con caldi accessori

Vittoria Foraboschi (direttore creativo di Maison Signore): “Caratteristica principale dei capi delle capsule invernale è la possibilità di abbinarli a caldi accessori studiati per ogni abito.
carla_imp_base_220713Roma, 31 gennaio – Sono tante ormai le spose che hanno deciso di sfidare il freddo e di sposarsi durante i mesi invernali, complice l’atmosfera romantica che caratterizza questa stagione. Ed è stato un vero successo quello ottenuto negli ultimi mesi dalle capsule di abiti da sposa di Victoria F e Signore Excellence  lanciate da Maison Signore per l’inverno e per il mercato statunitense. Abiti a maniche lunghe e più coperti possono essere accompagnati da sontuosi cappotti e stole che faranno stare al caldo anche le spose più freddolose senza rinunciare alla femminilità. “Con queste capsule – dichiara la direttrice creativa di Maison Signore  Vittoria Foraboschi – gli abiti sono abbinabili a caldissimi accessori per rispondere alle richieste delle spose che decidono di celebrare il loro matrimonio nella stagione più fredda dell’anno ma di sicuro anche la più romantica.  Caratteristica principale dei capi 2016 è il sapiente utilizzo degli accessori appositamente studiati per ogni abito, durante tutto lo svolgimento dell’evento. Così facendo, la sposa può stupire i suoi ospiti in diversi momenti della cerimonia, rendendo ancora più unico e speciale il giorno più bello della sua vita.” In questa capsule anche i tessuti più eterei e leggeri vengono supportati dal calore di lane, cashmere e piumini rigorosamente a maniche lunghe. Se ciò che vi dispiace di più dell’aver scelto di sposarvi in inverno è il dover rinunciare alle scollature, non disperate: le maniche lunghe si possono tranquillamente abbinare ad un abito in cui il decolletè rimane in primo piano e valorizzato da scollature a V o a cuore. Braccia coperte ma che si intravedono sensualmente tra i tessuti composti da veli, pizzi e merletti. Maison Signore infatti per tenere al caldo le sue spose propone anche deliziose giacche corte e piumini da indossare durante il ricevimento e da sfilare elegantemente quando si da il via alle danze e l’atmosfera si riscalda. Anche le spose più freddolose troveranno così un gran sollievo nel percorrere la navata della chiesa avvolte in questi deliziosi accessori come ad esempio la eco pelliccia bolero. Mai quanto nel matrimonio celebrato in inverno gli accessori, realizzati da Carla Ragaini per Maison Signore, si trasformano da semplici dettagli che arricchiscono l’abito da sposa ad elementi indispensabili per ripararsi dal freddo. Colbacchi, paraorecchie, guanti e caldissimi stivali permettono di affrontare a testa alta persino la neve e la fanno da padroni in questa originalissima capsule.

Victoria F. apre a Napoli e ad Aversa i primi monomarca

Tra il 2016 e il  2017 prevista l’espansione nel centro nord e corner dedicati nei principali department store internazionali

Vittoria F.6419Napoli, 10 novembre – Parte da Napoli in Via Riviera di Chiaia, 264 e da Aversa (Caserta) in via .Via J. F. Kennedy 21 il programma di apertura dei monomarca di Victoria F., il marchio di  Maison Signore amato per le sue linee eleganti e delicate e per i pizzi francesi preziosi e leggeri: dal delicato chantilly, al ricercato macramé, alla dentelle de calais e al devoré; i tessuti che affiancano questi preziosi pizzi sono in seta pura: si va dall’elegante organza, al leggerissimo voile, passando per la sontuosità del mikado e della duchesse, senza dimenticare chiffon e georgette. E sono proprio i ricercati dettagli a caratterizzare la nuova collezione 2016 di Victoria F. che saranno presentate nei due monomarca. “L’apertura dei monomarca – dichiara l’amministratore di Maison Signore Gino Signore- rientra in un piano strategico molto strutturato che vedrà nel prossimo biennio l’apertura di punti vendita in tutta Italia e corner dedicati nei principali department store internazionali. In Giappone già stiamo sperimentando un format di offerta commerciale che potremo presentare a breve anche negli altri mercati.”Con quaranta anni di attività nel mondo del bridal fashion, più di duemila metri e cinquecento quadrati di showroom tra gli Atelier di Napoli e Caserta,  quattro collezioni e più di cento modelli diversi di abiti da sposa ogni anno Maison Signore (www.maisonsignore.it) è un’azienda dai numeri da record. Gli abiti di Maison Signore sono interamente Made in Italy e realizzati rigorosamente a mano da sarte e ricamatrici esperte. L’azienda tra il 2014 ed il 2015 ha completato la sua offerta aggiungendo alle collezioni Signore Excellence e Victoria F, che hanno reso celebre e portato al successo la Maison, le collezioni “Seduction” nata dalla partnership con Valeria Marini e  “Enzo Miccio Bridal Collection” nata dalla collaborazione con il più famoso wedding planner italiano.

Maison Signore e Valeria Marini in prima linea per Telethon e per la ricerca scientifica .

Al Galà del 21 ottobre andrà all’asta un abito della collezione Valeria Marini Seduction

Opale 01Napoli, 19 ottobre- Maison Signore, la maison di abiti da sposa famosa nel mondo per i suoi abiti di alta sartoria,  e l’attrice e stilista  Valeria Marini scendono  in prima linea per Telethon e per la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. E il 21 ottobre al Gala Dinner, a sostegno della Fondazione Telethon organizzato all’Open Colonna di Roma (Via Milano, 9/a) in collaborazione con VANITY FAIR,  andrà all’asta un abito della  collezione Valeria Marini Seduction del valore di cinque mila euro. L’abito è realizzato con un corpetto interamente ricamato di cristalli swarovski con profonda scollatura nel dietro esaltata dalle stringhe che si incrociano sulla schiena. Per la gonna sono stati usati metri di prezioso chiffon in seta doppiati con un delicato pizzo chantilly. Maison Signore, azienda italiana leader nel made in Italy non solo nella produzione e realizzazione di abiti da sposa ma in tutto il mondo del wedding, si conferma anche molto attenta al sociale: per la passata collezione si era resa protagonista di una ingente donazione di abiti da sposa per le ragazze meno fortunate che non avevano la possibilità di acquistarne uno. Quest’anno insieme con Telethon ha deciso di donare uno splendido abito della linea Valeria Marini Seduction, realizzato in collaborazione con la frizzante e generosa stilista. Il Galà, organizzato da Fondazione Telethon in collaborazione con VANITY FAIR e con la direzione organizzativa di Tiziana Rocca, sarà presentato da Francesco Facchinetti, conduttore televisivo noto al grande pubblico italiano; nel corso della serata verrà consegnato il premio “Cuore Telethon” ai protagonisti del Gala, come riconoscimento per aver partecipato all’evento, e si svolgerà una lotteria a premi grazie al sostegno e alla collaborazione di numerose aziende, tra le quali spicca Maison Signore. Al Gala verrà lanciato in anteprima il decimo cortometraggio di RaiCinema per Telethon. La serata è un’occasione molto importante per la raccolta fondi a sostegno della Fondazione, ed è un evento in continua crescita: nel corso della scorsa edizione sono stati raccolti 124.735 euro, il 29% in più rispetto all’edizione 2013, e quest’anno ci auguriamo che, anche grazie al contributo di Maison Signore, si superino questi risultati. La serata è realizzata con il patrocinio dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, della Regione Lazio, da Roma Capitale e in collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma. La Fondazione Telethon è una delle principali charity biomediche italiane, nata nel 1990 per iniziativa di un gruppo di pazienti affetti da distrofia muscolare. La sua missione è di arrivare alla cura delle malattie genetiche rare grazie a una ricerca scientifica di eccellenza, selezionata secondo le migliori prassi condivise a livello internazionale. Telethon inoltre sviluppa collaborazioni con istituzioni sanitarie pubbliche e industrie farmaceutiche per tradurre i risultati della ricerca in terapie accessibili ai pazienti. Dalla sua fondazione ha investito in ricerca oltre 420 milioni di euro, ha finanziato 2.532 progetti con 1.547 ricercatori coinvolti e 450 malattie studiate.

Victoria F. lancia la nuova collezione di abiti da sposa “trasformisti”. Entro la fine del 2015 l’apertura dei primi monomarca

Vittoria Foraboschi: “Caratteristica principale dei capi della Bridal Collection Victoria F 2016 è la possibilità di evolversi, attraverso accessori studiati per ogni abito, durante tutto lo svolgimento dell’evento. Così, la sposa può stupire i suoi ospiti nei diversi momenti della cerimonia, rendendo ancora più unico e speciale il giorno più bello della sua vita”
Gino Signore, Valeria Marini e Vittoria Foraboschi con alcune modelleNapoli, 15 settembre, 2015- I pizzi francesi più preziosi e leggeri: dal delicato chantilly, al ricercato macramé, alla dentelle de calais e al devoré; i tessuti che affiancano questi preziosi pizzi sono in seta pura: si va dall’elegante organza, al leggerissimo voile, passando per la suntuosità del mikado e della duchesse, senza dimenticare chiffon e georgette. Sono proprio i ricercati dettagli a caratterizzare la nuova collezione 2016 di Victoria F., il marchio di Maison Signore amato per le sue linee eleganti e delicate che aprirà i primi due monomarca entro la fine del 2015. La Bridal Collection Victoria F. 2016 può, ancora una volta, vantarsi di essere frutto di un lungo e minuzioso lavoro di analisi. Senza mai perdere il suo carattere fresco e romantico, la collezione Victoria F. è allo stesso tempo ricca di capi dai tagli all’avanguardia e che rispecchiano i dettami delle passerelle più importanti dell’alta moda. “La collezione 2016 di Victoria F.- dichiara il direttore creativo Vittoria Foraboschi- è stata sviluppata pensando ad una sposa giovane, fresca, romantica e perché no, con un leggero gusto retrò. Questo perché la sposa Victoria F. è una ragazza moderna che però non vuole rinunciare ad un dolce tocco di allure tradizionale.” Vittoria Foraboschi ed il suo ufficio stile hanno immaginato anche una nuova collezione Bridal “trasformista”. “Da quest’anno -continua Vittoria Foraboschi- tutti gli abiti saranno trasformabili per rispondere alle richieste delle spose più esigenti.  Caratteristica principale dei capi 2016 è infatti la possibilità di evolversi, attraverso il sapiente utilizzo degli accessori appositamente studiati per ogni abito, durante tutto lo svolgimento dell’evento. Così facendo, la sposa può stupire i suoi ospiti in diversi momenti della cerimonia, rendendo ancora più unico e speciale il giorno più bello della sua vita.”Maison Signore si conferma quindi, con la nuova collezione di Victoria F, come un’azienda apprezzata nel mondo per le linee sensuali dei suoi abiti che accarezzano il corpo esaltandone le forme. Non a caso, la stampa ha definito i wedding dress della Maison “vere e proprie sculture da indossare nel giorno del matrimonio dai ricami minuziosi, rigorosamente italiani ed hand-made”. “Gli abiti trasformisti – dichiara l’amministratore di Maison Signore Gino Signore- conquisteranno le spose più esigenti emozionando tutti gli ospiti, una soluzione per le spose che non sanno decidersi tra l’abito corto e quello lungo, tra quello più casto e quello più scollato.“ L’abito trasformista, attraverso l’aggiunta o la sottrazione di diversi elementi, può diventare da casto abito per la chiesa a vestito trasgressivo e seducente per il party e la serata.”L’azienda, giunta al quarantennale, è ormai una delle realtà del settore più amate a livello internazionale. Per le future spose, infatti, affidarsi alla Maison Signore vuol dire, non solo indossare un abito unico, ma anche ricevere una consulenza stilistica completa, mirata a rendere il proprio matrimonio un evento indimenticabile.

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]