Maggio della Musica, Servillo-Girotto-Mangalavite in concerto

[AdSense-A]

 

Giovedì 30 giugno (ore 20.30) in Villa Pignatelli. Per la prima volta a Napoli presentano “Parientes”

Senza-titolo-15

Giovedì 30 giugno 2016 alle ore 20.30 nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli, ospiti del Maggio della Musica 2016 Peppe Servillo, Javier Girotto e Natalio Managalavite suoneranno per la prima volta a Napoli i brani dell’album “Parientes”. Pubblicato nel 2015, terzo capitolo della decennale collaborazione tra il cantante-attore e i due musicisti argentini di origini italiane, tra tango e folklore e teatro e letteratura, “Parientes” è per i tre artisti un ritorno a radici comuni, alle tradizioni degli emigranti italiani che hanno formato la cultura del paese sudamericano in cui si ritrovano anche elementi spagnoli, francesi e tedeschi. Protagonisti del “viaggio” saranno la voce di Servillo, il sax di Girotto e il piano e le tastiere di Mangalavite con incursioni vocali. Il concerto è l’ultimo appuntamento della sessione estiva della stagione 2016 del Maggio della Musica che riprenderà il prossimo 3 ottobre. Costo del biglietto: 20 euro (ridotto: 15 euro; ridotto giovani: 10 euro); prenotazione obbligatoria: tel. 081.5606630maggiodellamusica.it

Al Maggio della Musica il pianoforte di Massimo Giuseppe Bianchi

Giovedì 23 giugno 2016, ore 20.30 – Napoli, Villa Pignatelli

Senza-titolo-16

Giovedì 23 giugno 2016 alle ore 20.30 a Napoli in Villa Pignatelli, il Maggio della Musica per la direzione artistica di Michele Campanella, propone un recital incentrato principlamente sulla Fuga e sue variazioni, tra barocco, classico e contemporaneo, con il pianista Massimo Giuseppe Bianchi, versatile e apprezzato interprete con alle spalle eccellenti affermazioni e in particolar modo in campo discografico con premi e riconoscimenti della critica. Bianchi eseguirà pagine di Beethoven, Goffredo Petrassi, Stravinsky, Franck, Bach e di Domenico Scarlatti “La Fuga del gatto”.

massimo_giuseppe_bianchi

Costo del biglietto: 20 euro (ridotto: 15 euro; ridotto giovani: 10 euro); si consiglia la prenotazione: tel. 081.5606630maggiodellamusica.it

Giovedì 23 giugno 2016

ore 20.30

Veranda neoclassica di Villa Pignatelli – Napoli

MAGGIO DELLA MUSICA – FESTIVAL BRAHMASIANO

Massimo Giuseppe Bianchi, pianoforte

Ludwig van Beethoven
Sonata in la bemolle maggiore top 110
Goffredo Petrassi
da “Invenzioni”
n. 1 Presto Volante
n. 2 Moderato
n. 8 Allegretto e grazioso
Igor Stravinsky
Souvenir d’une marche boche
Valse pour les enfants
Piano-Rag-Music
Domenico Scarlatti
Sonata in sol minore K.30 “Fuga del gatto”
Johann Sebastian Bach
Capriccio sopra la lontananza del fratello dilettissimo, BWV 992
César Franck
Prelude, Choral et Fugue

Maggio della Musica: in concerto il quartetto tutto “napoletano” con Campanella, i Romano e Mallozzi per la musica di Brahms

Mercoledì 8 giugno 2016, ore 20.30 – Napoli, Villa Pignatelli
Senza-titolo-13
Roma, 06 Giugno – Mercoledì 8 giugno 2016 alle ore 20.30 a Napoli nella veranda neoclassica di Villa Pignatelli, il Maggio della Musica ospita un quartetto d’eccezione con solisti e musicisti napoletani tra i più apprezzati sulla scena internazionale: Michele Campanella, i fratelli Diego e David Romano, e Raffaele Mallozzi. Il concerto fa parte del “Festival Brahmsiano”, integrale dei lavori cameristici del tedesco promossa dal Maggio per il trienno 2015-17, e inaugurata lo scorso anno proprio dalla formazione composta dal pianista e dai tre membri dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia. Il programma della serata propone il “Trio op. 101”, capolavoro assoluto della lettaratura cameristica e secondo Clara Schumann “geniale per passione, forza di idee, grazia e poesia”, e a seguire il “Quartetto op. 26”, opera del periodo giovanile di Brahms in cui il pianoforte ebbe un ruolo decisamente privilegiato. Costo del biglietto: 20 euro (ridotto: 15 euro; ridotto giovani: 10 euro); si consiglia la prenotazione: tel. 081.5606630 – maggiodellamusica.it

Maggio della Musica: mercoledì 25 in concerto il Sestetto Stradivari

Sabato 28 I Solisti Aquilani con Gabriele Pieranunzi

 Senza-titolo-25

Roma, 24 Maggio – Due gli appuntamenti del Maggio della Musica 2016 in calendario questa settimana in Villa Pignatelli a Napoli. Mercoledì 25 alle 20.30, per il progetto “Festival Brahmsiano” dedicato all’integrale del repertorio cameristico del tedesco, il Sestetto Stradivari formato da membri dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia eseguirà il “Quintetto op. 111” e il “Sestetto op. 18”. Sabato 28 alle 17.30, I Solisti Aquilani con Gabriele Pieranunzi proporranno il concerto “Lo Splendore del Barocco in Italia” con musiche di Vivaldi e Vitali e il concerto grosso “La follia” di Geminiani.

sestetto-stradivari

Mercoledì 25 maggio 2016

ore 20.30

Veranda neoclassica di Villa Pignatelli – Napoli

Sestetto Stradivari

Programma

“Festival Brahmsiano”

Johannes Brahms

Quintetto op. 111 in Sol maggiore

Sestetto op. 18 in Si bemolle maggiore

 

Sabato 28 maggio 2016

ore 17.30

Veranda neoclassica di Villa Pignatelli – Napoli

I Solisti Aquilani

Gabriele Pieranunzi

Programma

“Lo Splendore del Barocco in Italia”

Antonio Vivaldi, Concerto in la minore op. 3 n. 8

Antonio Vivaldi, Concerto in mi minore op. 11 n. 2 RV 277

Tomaso Antonio Vitali, Ciaccona in sol minore per violino ed archi

Antonio Vivaldi, Concerto in re maggiore op. 3 n. 1 RV 549

Francesco Geminiani / Aracangelo Corelli, Concerto grosso n. 12 in re minore “La follia”

 

Costo del biglietto per entrambi i concerti: 20 euro – si consiglia la prenotazione

Info: 081 5604700 – [email protected] – maggiodellamusica.it

Maggio della Musica

Giovedì 19 maggio, Giovanni Nesi al Maggio della Musica

giovanni_nesi_01Roma, 18 Maggio – Giovedì 19 maggio 2016 alle ore 20.30 a Napoli in Villa Pignatelli, il Maggio della Musica ospita il vincitore dell’edizione 2015 del Maggio del Pianoforte, Giovanni Nesi, tra i più interessanti interpreti della sua generazione, già di scena al Mozarteum e al Festival dei Due Mondi, e noto per la particolare affinità con l’opera di Domenico Zipoli, suo concittadino, di cui ha eseguito in prima mondiale tutte le Suite e le Partite. Oltre a due pagine del pratese, il programma della serata propone la “Sonata op. 13 n. 6” di Muzio Clementi, e due brani dal repertorio schubertiano, “12 Ländler D. 790” e la “Sonata op. postuma 143 D. 784”.

 

° ° °

Giovedì 19 maggio 2016

ore 20.30

veranda neoclassica di Villa Pignatelli – Napoli

 

Recital del vincitore della seconda edizione del “Maggio del Pianoforte” 2015

Giovanni Nesi, pianoforte

 

Programma

Domenico Zipoli, Suite Iv in re minore

Muzio Clementi, Sonata in fa minore op. 13 n. 6

Domenico Zipoli, Partita I in Do maggiore

Franz Schubert, 12 Ländler D. 790

Franz Schubert, Sonata in la minore op. postuma 143 D. 784

 

Costo del biglietto: 20 euro – si consiglia la prenotazione

Info: 081 5604700 – [email protected] – maggiodellamusica.it

 

Giovanni Nesi. È considerato uno dei più interessanti pianisti della sua generazione. Nelle ultime stagioni ha tenuto concerti per il Maggio Musicale Fiorentino, per il Festival dei Due Mondi di Spoleto, La Società Umanitaria e la Società dei Concerti di Milano, il Teatro La Fenice a Venezia, la Società Aquilana dei Concerti, gli Amici della Musica di Firenze, Modena e Mestre, per il Festival Pianistico Internazionale di Antalya (Turchia), per il Mozarteum di Salisburgo e la Yamaha Concert Hall (Austria), essendo più volte ospite della Rai e della BBC ed esibendosi come solista con diverse orchestre tra le quali l’Orchestra Sinfonica di Sanremo, i Concerti Spirituali e la Camerata Strumentale Città di Prato, nonché nei principali centri musicali di Italia, Olanda, Grecia, Spagna, Francia e Gran Bretagna. Dal 2014 Giovanni Nesi incide per l’etichetta Tactus. La prima registrazione per questa casa è dedicata a Mario Pilati ( 1903 -1938), con le Bagatelle (Prima Mondiale) e la Suite per Pianoforte e Archi, insieme all’Orchestra Nazionale Artes diretta da Andrea Vitello; l’incisione è stata accolta con i più favorevoli consensi. Ha inoltre registrato un DVD per il Mozarteum di Salisburgo, con i Preludi di Chopin, Scriabin e Debussy. La sua affinità con la Musica del concittadino Domenico Zipoli (1688 – 1726) è testimoniata nel 2014 dalla prima esecuzione mondiale sul pianoforte moderno di tutte le Suite e Partite del compositore, e dalla prima realizzazione discografica di questo programma, recentemente uscita per l’etichetta londinese Heritage. Il Cd ha riportato calorosissimi consensi di pubblico e critica, ricevendo entusiastiche recensioni in Italia e all’estero, e il premio “Clef du Mois” di ResMusica (Francia). Apprezzato per l’intensità e l’originalità delle sue interpretazioni, Giovanni Nesi si è segnalato anche  attraverso diversi importanti premi in competizioni nazionali e internazionali, oltre al prestigioso Premio William Walton, assegnato dalla Fondazione William Walton di Ischia, e al premio “R. Serkin”, assegnato ogni anno dalla Scuola di Musica di Fiesole. Suona spesso in varie formazioni cameristiche, e forma un duo pianistico stabile con Federica Bortoluzzi. Sue interviste e registrazioni sono spesso mandate in onda dalle principali radio e televisioni nazionali e internazionali. Nato a Firenze nel 1986, Giovanni Nesi deve il suo sviluppo musicale a Maria Tipo e Andrea Lucchesini, e insegna pianoforte presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “Vecchi” di Modena e la Scuola di Musica Comunale “Mabellini” di Pistoia.

Maggio della Musica, la Stagione dei concerti 2016

Napoli 5 Maggio Villa Pignatelli 
quartetto_scala_02Roma, 3 Maggio – Si svolgerà a Napoli da giovedì 5 maggio con il ritorno nella “storica” sede di Villa Pignatelli – recentemente restaurata – la diciannovesima Stagione di concerti dell’associazione Maggio della Musica presieduta da Luigia Baratti, realizzata con il contributo di Mibact e Regione Campania in collaborazione con il Polo Museale Napoletano e l’associazione Amici del Maggio presieduta da Sergio Meomartini, per la direzione artistica del maestro Michele Campanella. Quattro dei diciassette concerti della rassegna saranno dedicati all’integrale brahmsiana promossa nel triennio 2015-2017: oltre all’inaugurazione con il prestigioso Quartetto della Scala, ci saranno tra gli altri il Sestetto Stradivari, il maestro Campanella, Raffaele Mallozzi e Monica Leone. Il grande Franco Maggio Ormezowski, accompagnato al pianoforte dalla figlia Emanuela, eseguirà il brano considerato il più difficile del repertorio per violoncello: la “Sonata n. 8” di Zoltàn Kodaly. Gabriele Pieranunzi incontrerà I Solisti Aquilani in un concerto sulla grande epopea violinistica del Barocco italiano. Uno spazio privilegiato sarà riservato ai recital per pianoforte, con Massimo Giuseppe Bianchi in un programma sulla Fuga da Scarlatti a Barber, il maestro Campanella con “Quadri da una esposizione” di Musorgskij, e l’interprete di Zipoli Giovanni Nesi vincitore del “Maggio del Pianoforte” 2015, contest dedicato ai giovani talenti pianistici di tutto il mondo la cui terza edizione si terrà dal 9 ottobre al 20 novembre, con protagonisti Laetitia Hann, Davide Scarabottolo, Sara Medkova, Ruben Micieli, Caterina Barontini e Giorgio Trione Bartoli. Il 30 giugno Peppe Servillo e Javier Girotto ritornano al Maggio con Natalio Mangalavite, per accompagnare il pubblico nel viaggio musicale dei migranti tra Italia e Argentina con i brani di “Parientes”. La chiusura della Stagione 2016 è affidata il 27 novembre a due musicisti campani, il pianista Luca Mennella e il violinista Fabrizio Falasca, tra i più interessanti della sua generazione, che tra l’altro eseguiranno la Sonata “a Kreutzer”.
Biglietti: per i concerti 20 euro (ridotto 15; ridotto giovani 10); per il “Maggio del Pianoforte” da 10 a 15.
Info: 081 5604700[email protected]maggiodellamusica.it

Maggio della Musica, Conferenza Stampa di presentazione della Stagione Concertistica 2016 – XIX edizione

Martedì 3 maggio 2016, Ore 11.30. Gran Caffè la Caffettiera, dehors

 

logoRoma, 1 Maggio – Martedì 3 maggio 2016 alle ore 11.30 al Gran Caffè la Caffettiera (piazza dei Martiri, Napoli) si terrà la conferenza stampa di presentazione della Stagione Concertistica 2016 – diciannovesima edizione – del Maggio della Musica. Alla conferenza interverranno: il maestro Michele Campanella, direttore artistico del Maggio della Musica, e il dottor Sergio Meomartini, presidente degli “Amici del Maggio”. La Stagione si inaugura il 5 maggio con un concerto del Quartetto della Scala interamente dedicato a Johannes Brahms.

Maggio della Musica, concerto di chiusura della stagione 2015 Ettore Causa e Monica Leone per le sonate di Brahms

Domenica 22 novembre ore 18.00 Chiesa Anglicana Napoli

ettore_causa_2Napoli, 2o novembre- Un ritorno nella sua città, Napoli, per uno dei più brillanti strumentisti ad arco del nostro tempo, Ettore Causa, che alla viola, con Monica Leone al pianoforte, sarà protagonista dell’appuntamento di chiusura della Stagione concertistica 2015 del Maggio della Musica, domenica 22 novembre alle ore 18.00 nella Chiesa Anglicana di Napoli (via San Pasquale a Chiaia).  Il concerto, inserito nel progetto “Festival Brahmsiano” promosso dal Maggio e dedicato all’esecuzione integrale dei lavori cameristici del grande compositore tedesco con seguito nelle Stagioni 2016 e 2017, proporrà le Sonate op. 38, n.1 op. 78 e n.2 op. 120, nell’originale versione per viola e pianoforte con trascrizioni curate dallo stesso Causa.
 
Maggio della Musica – Stagione 2015
Domenica 22 novembre 2015
ore 18.00
Chiesa Anglicana (via San Pasquale a Chiaia, Napoli)
Festival Brahmsiano
Ettore Causa, viola
Monica Leone, pianoforte
Johannes Brahms
Sonata per violoncello e pianoforte in mi minore, op. 38 (trascrizione per viola e pianoforte)
Sonata n. 1 per violino e pianoforte in sol maggiore, op. 78 (trascrizione per viola e pianoforte)
Sonata n. 2 per clarinetto (o viola) e pianoforte in mi bemolle maggiore, op. 120 n. 2 (versione per viola e pianoforte)
Costo del biglietto: 20 euro
INFO: tel: 081 560 47 00  / maggiodellamusica @libero.it  / maggiodellamusica.it
Il violista italiano Ettore Causa è considerato uno dei più brillanti strumentisti ad arco del nostro tempo. Premiato sia con il premio Peter Schidlof che con quello John Barbirolli per il miglior suono al prestigioso concorso internazionale Lionel Tertis in Inghilterra nel 2000, è lodato per la sua maestria eccezionale, l’intensità interpretativa e per la sua completa abilità di musicista. Si è esibito nelle sale internazionali di maggiore prestigio ed è stato invitato a numerosi Festival tra i quali il Menhuin Festival (Gstaad), il Festival di Salisburgo, il Tivoli Festival (Copenhagen), il Festival di Prussia Cove (Inghilterra). È anche un camerista affermato che ha collaborato lungamente con importanti gruppi e musicisti internazionali tra i quali il quartetto di Tokyo, il quartetto di Cremona, il quartetto Artis, l’Elias String Quartet, Pascal Rogé, Boris Berman, Peter Frankl, Thomas Ades, Alberto ed Antonio Lysy, Laura De Fusco ed altri. Ha studiato all’Accademia Internazionale di Menuhin con Alberto Lysy e Johannes Eskar ed in seguito alla Manhatthan School of Music con Michael Tree. Ha quindi insegnato per molti anni Viola e Musica da Camera all’International Menuhin Music Academy in Blonay (Svizzera) e dal Settembre 2009 è professore alla illustre Yale School of Music negli Stati Uniti. Suona una viola appositamente costruita per lui dal liutaio francese Frédéric Chaudière nel 2003.
Monica Leone_ Nata a Campobasso, ha iniziato gli studi pianisticisotto la guida della madre, Carmen Mazzarino, e li ha proseguiti poi con Massimo Bertucci presso il Conservatorio “San Pietro a Majella” di Napoli. Ha così ereditato l’impostazione pianistica della scuola di Vincenzo Vitale, il più importante didatta italiano della seconda metà del secolo XX. Si è quindi perfezionata con Michele Campanella presso la Scuola di Pianoforte di Ravello e l’Accademia Chigiana di Siena, dove le è stato conferito il Diploma d’onore. Si è esibita per prestigiose Istituzioni nazionali ed internazionali, tra febbraio e marzo 2006 ha svolto una lunga tournée in Australia e Nuova Zelanda, suonando in recital e inaugurando come solista la stagione della Sydney Symphony Orchestra. Nel 2008 ha debuttato per le stagioni del Teatro San Carlo di Napoli e dell’Istituzione Universitaria dei Concerti di Roma. Nel 2010 ha effettuato una tournée in Brasile come solista ed ha partecipato alle Maratone Liszt dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia nel gennaio 2011. È docente di pianoforte presso il Centro Studi pianistici Vincenzo Vitale dell’Accademia Europea di Musica e Arti dello Spettacolo, presso l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli.

 

Musicalmente per Telethon

Martedì 24 novembre 2015 Conferenza Stampa di presentazione

42433d914d50be2debde725181e28d45_XL-680x250Roma, 20 novembre – MARTEDI’ 24 NOVEMBRE 2015 alle ore 11 nella sede BNL Gruppo BNP Paribas in via Toledo 126 (Napoli), sarà presentata in conferenza stampa la tredicesima edizione di Musicalmente per Telethon, concerto promosso dall’associazione Maggio della Musica. I proventi dell’evento saranno destinati alla Fondazione Telethon, di cui BNL è partner ufficiale, per sostenere la ricerca scientifica contro le malattie genetiche. Alla conferenza interverranno: Giovanni Biscione, Direttore Territoriale Sud Retail e Private di BNL; Sergio Meomartini, Presidente dell’associazione “Amici del Maggio”; Michele Campanella, Direttore artistico “Maggio della Musica”. Il concerto, dal titolo “Classico Napoletano”, si terrà domenica 29 novembre nella Chiesa Anglicana di Napoli, con protagonisti di inediti duetti e originali interpretazioni Peppe Servillo, Solis String Quartet, le Voci Italiane e Giuseppe Gambi, accompagnati al pianoforte dal maestro Campanella.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]