“Cervia – Immagini di luce”

[AdSense-A]

 

Si inaugurano domani sera le proiezioni sulla facciata del Palazzo Comunale

Senza-titolo-14

Dopo le riuscite videoproiezioni sul Magazzino Darsena in occasione di Emozioni di Natale e della Rotta del Sale 2016, si apre un nuovo capitolo della rassegna “Cervia – Immagini di luce”. Questa volta protagonista delle proiezioni sarà la facciata del Palazzo comunale, in piazza Garibaldi, sulla quale sarà proiettato il video “La bellezza dei paesaggi in piazza. Un album fotografico da sfogliare insieme”: immagini che ripropongono il paesaggio di Cervia, con le sue molteplici e diverse peculiarità. Il video sarà uno strumento per offrire ai tanti turisti che la sera convergono nella centrale piazza cittadina una visione d’insieme del patrimonio ambientale cittadino, i cui elementi essenziali sono il mare con la spiaggia, la salina con la flora e la fauna, le pinete di Cervia-Milano Marittima e di Pinarella-Tagliata, il paesaggio rurale dell’entroterra. Domani sera, giovedì 28 luglio alle ore 21.30 è in programma l’inaugurazione della nuova iniziativa, che prevede la proiezione del video tutte le sere, dalle 21.30 alle 22.30, fino al 10 settembre. Il Consorzio Cervia centro con le attività della piazza Garibaldi si sono organizzati per mettere a disposizione del pubblico innovativi seggiolini da posizionare di fronte al Municipio e godersi lo spettacolo. La realizzazione della proiezione è a cura della ditta Stark srl di Cagli (PU), che si è aggiudicata il bando indetto dal Comune per l’”affidamento del progetto di Videomapping projection per la comunicazione delle peculiarità del paesaggio locale e per la valorizzazione delle potenzialità degli eventi estivi nel centro storico per l’estate”. Inoltre, sempre per la rassegna “Cervia – Immagini di luce”, continuano ancora per qualche giorno le proiezioni sul Magazzino Darsena del video “La Rotta del Sale”, che ha accompagnato ieri sera la rievocazione storica della partenza delle barche per portare il sale a Venezia.

Letscelebrate! Ceccarelli – arte e moda

[AdSense-A]

 

Venerdì 22 luglio dalle ore 22,00 Magazzino Darsena – Viale Oriani – Cervia

Senza-titolo-49

In occasione dei dieci anni di attività di Maurizio Ceccarelli, il 22 luglio dalle ore 20:30 al Magazzino Darsena di Cervia, Il negozio DUE Milano Marittima dà vita ad un appuntamento speciale in partnership con A.N.G.E.L.O. Vintage Palace e NOTTE E DI’ Milano Marittima. DUE celebrerà la passione per l’oriente che accomuna l’artista Maurizio Ceccarelli e il department store di recentissima apertura nel cuore della località. Il 22 luglio al Magazzino Darsena di Cervia trova una cornice perfetta la mostra curata dall’Archivio A.N.G.E.L.O., partner di DUE. Una mostra nella mostra, A.N.G.E.L.O. Vintage Archive vi propone un viaggio attraverso la storia del costume orientale con un percorso composto da tre aree espositive: – Street Style: un’interpretazione dell’euforia cromatica dello stile della subcultura giovanile del quartiere di Tokyo, Harajuku, attraverso capi del brand W< miscelati a capi di designer quali prima fra tutti Vivienne Westwood. – Designer: il modo in cui una cultura ed una sensibilità estetica così potente ha influito sui designer contemporanei in forme, linee, materiali e tecnologia (Miyake, Comme des Garçons, Watanabe, Yamamoto, Margela) – Iconografia culturale classica: una selezione di pezzi originali legati alla tradizione orientale (kimono, ombrelli, ventagli, tabù e calzari) Tre sfumature dell’estremo oriente, tre mondi racchiusi per l’occasione in unico spazio. Il sottofondo musicale dell’evento è affidato al Dj set dei Brilliants, con una selezione di brani e band che hanno fortemente influenzato la subcultura giovanile delle strade di Harajuku. Beverage e catering saranno curati dal Ristorante Notte e Di’ di Milano Marittima, rinomato locale che dal 1979 scrive la storia della località sotto la gestione di Moreno Sintucci. Simone Manzo, importante fotografo cervese che vanta pubblicazioni nelle più importanti riviste di moda e non quali Vanity Fair, Panorama, Il Venerdi di Repubblica, Grazia, Rolling Stone, Max, GQ, Donna Moderna, L’Espresso, Le Figaro per citarne alcuni; curerà la fotografia dell’evento. ‘’Sono state settimane di frequenti appuntamenti presso A.N.G.E.L.O. Vintage Palace di Lugo e il Magazzino Darsena a Cervia per la preparazione della mostra – dichiarano Giulia e Nausica Sintucci, menti e proprietarie del progetto DUE – ai quali lo staff dell’ Archivio A.N.G.E.L.O. (una biblioteca materiale della storia della moda: oltre 120.000 capi e accessori databili tra la fine dell’Ottocento e i primi anni 2000 provenienti da ogni parte del mondo) e gli altri nostri partner hanno risposto e collaborato con noi con entusiasmo dato il tema della mostra non ancora propriamente approfondito fino ad ora a livello italiano. Non vediamo l’ora di vederla realizzata!’’ In seguito all’evento di lancio del 22 luglio, la mostra curata dall’Archivio A.N.G.E.L.O., partner di DUE, rimarrà aperta fino al 24 luglio dalle 10.00/13.00 e 18.00/23.00 al Magazzino Darsena Cervia; e da lunedì 25 luglio a domenica 31 luglio, tutti i giorni dalle ore 10.00/13.00 16.00/23.00 sarà trasferita all’interno dello spazio DUE, in Viale Forlì 23E da Rotonda Primo Maggio a Milano Marittima, arricchendo la mostra con allestimenti vetrina in collaborazione con attività locali, incontri con professori di cultural studies e servizi fotografici di moda a porte aperte.

Ceccarelli – Un Mondo Strappato a cura di Francesca Caldari

[AdSense-A]

 

Magazzino Darsena – Cervia (RA) 8.7.2016 – 31.7.2016 Con il patrocinio del Comune di Cervia

Senza-titolo-41

Dopo dieci anni di attività pittorica, ora più che mai incalzante e frenetica, Maurizio Ceccarelli torna nella sua Cervia, terra che sente a lui vicina per vita, modi, stili, tendenze e input dettati anche dalla movida dei locali e dalla frenesia della vita di mare. Ceccarelli, in questa esposizione intende presentare il suo vissuto, la sua crescita artistica, con una serie di opere che vanno dal 2010 alle ultimissime realizzate pochi giorni fa. Dalle prime più timide come soggetti, e come nuance, in cui il decollage come tecnica è il fulcro della sua attenzione, realizzato con padronanza e con una scelta di carte che già da ottimi impatti tonali; a quelle più iconiche come la serie delle Barbie, dei Superman, fino ad arrivare lontano, dove la maturazione sta sia nelle tematiche a volte cosi attuali, legate a drammi che hanno colpito il mondo, alle tecniche che vanno ben oltre ad un decollage ben fatto e che uniscono l’uso sapiente del colore, delle resine, per farne un caleidoscopio di emozioni. Nella sua ultimissima produzione, il tema del viaggio a lui cosi caro, un po’ cittadino del mondo com’è, un artista che ama andarsene a caccia di “miti” da strappare, si unisce ancora di più alla forza dominante del colore. Esso acquisisce una sua autonomia, una sua identità, è a lato dei suoi “miti”, ne enfatizza la visione, cattura lo spettatore e come un leitmotiv ricorre in tutta una serie di opere. Come uno stilista, un inventore, un rapitore di immagini, imbriglia anche il colore, e questo cattura lo spettatore, lo annichilisce davanti all’opera e poi lo fa diventare parte di quest’ultima facendolo interagire.

La mostra si articolerà come un viaggio alla scoperta della produzione di Ceccarelli e della sua evoluzione e culminerà con lo svelamento della sua ultima opera, insolita e carica di energia come una sferzata d’aria fresca dopo un lungo cammino. All’interno della mostra sarà allestita un’area dove con gessetti colorati i visitatori potranno lasciare dediche, dare sfogo alla propria vena artistica e interagire con la mostra entrando a farne parte. La performance di catturare i pensieri degli spettatori a lato delle opere (scrivendoli a fianco con gessetti messi a disposizione) trasformerà l’esposizione di Ceccarelli in un momento di scambio culturale e di crescita. Inoltre a rendere il pubblico ancora più partecipe dell’evento creativo dell’artista, sarà messo in scena un vero e proprio studio d’artista, dove Ceccarelli potrà ideare e completare le sue opere anche davanti allo sguardo incuriosito dei visitatori. La mostra aprirà venerdì 8 luglio alle 20,00 e numerose soprese diletteranno la visita del pubblico, tra queste lo spettacolo acrobatico dalle ore 22,00 della danzatrice Silvia Proietti. Nelle serate di sabato 16 e di venerdì 22 due eventi collaterali impreziosiranno questa ricca cornice. Scatto: dall’Arte alla fotografia e Letscelebrate!Ceccarelli – arte e moda. Un incontro tra altre interessanti forme d’arte come la fotografia, la danza, la creatività della moda. Maurizio Ceccarelli, nasce in una piccola frazione della città di Imola, Sasso Morelli. Si diploma come Chef. Il cucinare, la creatività delle mescolanze di aromi, sapori e colori diventano il suo primario lavoro, che alterna fino all’età di trentaquattro anni, con altre esperienze che confermano in lui la sua vena creativa, come addetto pubblicitario per una catena di centri d’estetica e nel settore della moda. Dal 2001 circa, perciò comincia a oscillare sempre più la sua doppia personalità di Chef creativo, con quella di pubblicitario. Sicuramente i viaggi e l’interesse per l’arte, lo portano ad avere attrattiva sempre di più per l’immagine; quelle che ogni giorno circondano le persone, dalle locandine che si trovano negli uffici, ai cartelloni pubblicitari che tappezzano le metropolitane dei grandi centri urbani. A chi nella vita non è capitato di notare un cartello propagandistico e magari il giorno dopo avvistarne uno diverso. Questo non è un pensiero nuovo, già nel 1954, Mimmo Rotella, lo presentò nella sua prima mostra dove espose i manifesti lacerati. Il pensiero invece di Maurizio Ceccarelli, non è quello di esporre un lacerato, ma il frammento. Il manifesto invecchiato, deturpato dal tempo, può ritornare materia nuova tramite la tecnica di decollage. Il primo riconoscimento per Maurizio avviene nel novembre del 2013, dove si aggiudica il terzo posto alla fiera d’arte di Reggio Emilia. Un evento importante nella carriera dell’artista è sicuramente la sua prima mostra personale, presso “Le vecchie pescherie di Cervia”, luogo di rilievo storico e importante simbolo della città, dove nel luglio 2014 vengono presentate le opere e l’arte di Ceccarelli. Per la prima volta nel dicembre 2014 espone presso la fiera “La metamorfosi della materia”, insieme ad altri artisti provenienti da vari Paesi, a Parigi nel quartiere del Marais. Nell’aprile 2015 presso il Magazzino del Sale di Cervia espone la sua personale “A tutto strappo”. Negli ultimi anni ha presenziato a numerose manifestazioni, in molte proposto dalla Galleria Eidos Immagini Contemporanee di Asti, tra queste Arte Forlì contemporanea e Art Parma fair; inoltre recentemente si è aggiudicato il primo premio al Concorso Coinè per l’Arte alla manifestazione Vernice art fair svoltasi a marzo 2016.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]