Madama Butterfly protagonista alla Rinascente con le vetrine del regista Hermanis

[AdSense-A]

La moda, il teatro e la musica  ancora una volta insieme.

di Roberta Grendene 

roberta

La Rinascente ed il Teatro della Scala sono  i protagonisti di nuovo progetto culturale che celebra il capolavoro di Puccini, pronto a inaugurare la stagione d’Opera il prossimo 7 dicembre. Così, nel cuore di Milano, le otto vetrine del luxury store mettono in scena il  Natale alla Madama Butterfly. Un progetto curato personalmente dallo stesso regista dell’opera, Alvis Hermanis.  Ispirandosi alle scene che saranno rivelate al pubblico all’alzarsi del sipario di Sant’Ambrogio, Hermanis si è avvalso del contributo degli stessi artigiani scaligeri impegnati nella produzione in teatro.

Quindi il  pubblico potrà ammirare lo splendore di questo window show a partire dal 6 dicembre . Le vetrine poi resteranno  così allestite per l’intero periodo natalizio, portando la Madama Butterfly in piazza Duomo e ricreando in città il palcoscenico e l’atmosfera dell’appuntamento culturale più atteso dell’anno.

Per Alberto Baldan, amministratore delegato de La Rinascente, si tratta di «un tributo a un teatro che ha reso grande il nome di Milano nel mondo, ma non solo». «Vuole anche essere un contributo per promuovere uno dei simboli della città – precisa -. Rinascente ribadisce anche per questo Natale il desiderio di creare sinergie artistiche per omaggiare, la perizia artigiana, l’eccellenza e la tradizione italiana ».

Madama Butterfly di Giacomo Puccini

[AdSense-A]

 

Terme di Caracalla, Roma

Senza-titolo-16

“L’opera più sentita e suggestiva ch’io abbia mai scritto”. Queste le parole di Giacomo Puccini sull’opera che racconta il dramma della geisha Cio-Cio-San innamorata dell’aitante Pinkerton, ufficiale della marina statunitense che la illuderà e la abbandonerà, spingendola verso una disperazione suicida.  Con la regia di Àlex Ollé (La Fura dels Baus) le Terme di Caracalla vivranno una continua trasformazione, accompagnando le sorti dei personaggi ed ergendosi a vere protagoniste della scena.

Repliche:Mercoledì 3 agosto ore 21.00

              Sabato 6 agosto ore 21.00

               Lunedì 8 agosto ore 21.00

 Prezzi

Poltronissime € 90 anziché € 100; Settore A € 67,50 anziché € 75;

 Settore B € 49,50  anziché € 55; Settore C € 36 anziché € 40;

Settore D € 22,50 anziché € 25

 

Madama Butterfly in diretta satellitare mondiale dal Teatro Antic‏o di Taormina

[AdSense-A]

 

Al Cinema il 7 Luglio

Senza-titolo-34

Madama Butterfly apre il Taormina Opera Festival il 7 luglio 2016 e verrà trasmessa in diretta satellitare dal Teatro Antico di Taormina in Europa e negli Stati Uniti – in differita – grazie a Rising Alternative: dalla Germania all’Irlanda dai Paesi Bassi alla Spagna, Svizzera, Repubblica Ceca, Polonia, Regno Unito… In Italia la diretta dell’opera di Giacomo Puccini coinvolgerà i cinema dei circuiti The Space Cinema, UCI Cinemas, Giometti Cinema e sale indipendenti. Questo nuovo allestimento firmato da Enrico Castiglione, regista e scenografo di fama internazionale, vedrà sul podio Myron Michailidis mentre i protagonisti sono il soprano coreano Hye Miung Kang e il tenore Zoran Todorovic. Si tratta di artisti che calcano i principali palcoscenici di tutto il mondo, prescelti da Castiglione per le doti canore e attoriali, capaci di esaltare la resa di un vero e proprio film-opera. La nuova produzione si avvale degli abiti di scena disegnati dalla pluripremiata costumista Sonia Cammarata. Una produzione esclusiva, per fare rivivere a una platea cosmopolita di esigenti appassionati la tragica e delicata storia della “tenue farfalla” con la celeberrima aria “Un bel dì vedremo”. L’allestimento è nella scenografica cornice del Teatro Antico di Taormina, Costruito agli inizi del VII sec. a.C., il teatro greco d’Italia più conosciuto e ammirato al mondo ospita rappresentazioni teatrali e operistiche e ogni anno è la sede del Festival Euro Mediterraneo. Nagasaki, Giappone, primi anni del Ventesimo secolo. La geisha Cho-Cho-San, soprannominata Madama Butterfly, sposa un ufficiale della marina americana, Pinkerton, che la abbandona poco dopo le nozze. Butterfly dà alla luce un figlio e attende con pazienza il ritorno del marito. Ma Pinkerton ritorna dopo tre anni in compagnia di una giovane donna che ha sposato negli Stati Uniti. Messo al corrente dell’esistenza del bambino dal console Sharpless, è venuto per portarlo con sé in patria e dargli un’educazione occidentale. Alla testa del Coro Lirico e dell’Orchestra Sinfonica Taormina Opera Festival ci sarà il rinomato direttore d’orchestra greco Myron Michailidis. Di alto livello il cast canoro, che vede nel ruolo del titolo il soprano coreano Hye Miung Kang, nuova stella della lirica, chiamata a incarnare la tenera geisha resa immortale dalla musa pucciniana. A interpretare Pinkerton, aitante e superficiale tenente della marina statunitense, sarà il celebre tenore serbo Zoran Todorovic, nome di punta della scena operistica internazionale. Nel ruolo di Sharpless, console americano a Nagasaki, c’è il baritono Piero Terranova, mentre l’affettuosa servente Suzuki sarà il mezzosoprano Annunziata Vestri. Nei ruoli di fianco, il mezzosoprano Anna Consolaro (Kate Pinkerton), il tenore Andrea Giovannini (Goro), il tenore Filippo Micale (il principe Yamadori), il basso Giovanni Di Mare (lo zio bonzo) e ancora Angelo Nardinocchi, Gonca Dogan, Lora Jeonghee, Silvia Lee.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]