Lezioni efficaci e interattive nella “buona scuola” tecnologica

Un ottimo esempio è la storia dell’Istituto Comprensivo “Margherita Hack” di San Vito al Tagliamento, dove videoproiettori interattivi Epson installati nelle classi supportano la didattica quotidiana con successo.

unnamed (4)Cinisello Balsamo, 17 maggio 2016 – La tecnologia aiuta l’insegnamento rendendo le lezioni più efficaci e interattive, proprio come nell’Istituto Comprensivo “Margherita Hack” di San Vito al Tagliamento (PN), un polo scolastico d’eccellenza nel panorama italiano che segue il progresso tecnologico guardando al futuro e investendo nelle tecnologie più moderne. Composto da due scuole per l’infanzia, tre scuole primarie, una scuola primaria per bambini con disabilità e una scuola secondaria di primo grado, l’istituto ha attrezzato tutte le aule con i videoproiettori interattivi Epson grazie all’intervento del Comune. “Tutto è iniziato tre anni fa – spiega Rocco Garripoli, vicario del Dirigente scolastico, quando la scuola ha deciso di investire nell’acquisto di 20 videoproiettori da installare in ciascuna classe della scuola secondaria. I risultati hanno superato le aspettative in termini di prestazioni ed efficacia nel supporto della didattica, convincendo tutti a continuare l’opera con l’installazione dei videoproiettori anche nelle tre primarie e nelle scuole dell’infanzia.” “Da quando utilizziamo i videoproiettori per l’insegnamento – racconta Alessandra Maieron, maestra di una delle scuole primarie dell’Istituto – la didattica si è completamente trasformata. E gli alunni sono più partecipativi durante le lezioni.”

I videoproiettori interattivi sono adatti all’insegnamento di tutte le materie

Mach2 Informatica, partner autorizzato di Epson, ha provveduto all’installazione dei videoproiettori interattivi all’interno delle classi e la scuola ha organizzato corsi di formazione per il corpo docente, in modo che tutti fossero in grado di sfruttare appieno le potenzialità dei nuovi strumenti di lavoro. Un aspetto molto interessante è che i videoproiettori vengono accesi la mattina, spesso direttamente dagli studenti e vengono spenti solo al termine delle lezioni. Questo perché sono utilizzati per tutte le materie, poiché in grado di dare un valore aggiunto semplificando e rendendo più coinvolgente la spiegazione anche delle materie più complesse.ili. “Grazie a un video o a una ricerca su internet – continua Maieron – le lezioni diventano subito più interessanti e più efficaci per i bambini, che possono vedere applicato a contesti reali quello che studiano sui libri. Prima tutto ciò non era possibile, ora invece è entrato nella quotidianità della nostra scuola e ne siamo felici”.

Le diverse funzionalità dei videoproiettori fanno interagire i docenti e i ragazzi con naturalezza e semplicità. I primi videoproiettori interattivi adottati dall’istituto e installati presso la scuola media sono stati gli Epson EB-485Wi dotati di due penne digitali, che permettono a studenti e insegnanti di scrivere sullo schermo nello stesso momento, facilitando la collaborazione. Un ulteriore salto di qualità è stato fatto con l’adozione del modello Epson EB-595Wi, che consente di lavorare anche usando le dita. Questa caratteristica è ideale per i bambini, anche piccoli, perché si basa su gesti naturali e non richiede tempi di apprendimento. Ciò che rende davvero utile e interessante l’utilizzo di questi strumenti durante le lezioni è la possibilità di usare in maniera interattiva un computer, i suoi programmi e tutto ciò che internet offre, lavorando sui contenuti, fornendo note aggiuntive durante le lezioni e interagendo con la classe.”Grazie alle funzionalità intuitive di questi videoproiettori – ha dichiarato Carla Conca, Sales Manager Visual Instruments di Epson Italia – imparare non è mai stato così facile. Per esempio, il software di proiezione multi-PC consente agli insegnanti e agli alunni di condividere contemporaneamente i loro contenuti mentre il  controllo generale rimane sempre gli insegnanti”.

 

 

Gruppo Epson

Epson è leader mondiale nell’innovazione con soluzioni che superano le aspettative dei clienti in mercati diversi quali ufficio, casa, retail e industria. La gamma dei prodotti Epson comprende stampanti inkjet, meccanismi di stampa, videoproiettori 3LCD così come robot industriali, visori e sensori, e si basa su tecnologie proprietarie che garantiscono compattezza, riduzione dei consumi energetici e affidabilità elevata. Con capogruppo Seiko Epson Corporation che ha sede in Giappone, il Gruppo Epson conta oltre 67.000 dipendenti in 90 società nel mondo ed è orgoglioso di contribuire alla salvaguardia dell’ambiente naturale globale e di sostenere le comunità locali nelle quali opera.

http://global.epson.com

 

Epson Europe

Epson Europe B.V., con sede ad Amsterdam, è il quartier generale regionale del Gruppo per Europa, Medio Oriente, Russia e Africa. Con una forza lavoro di 1.700 dipendenti, le vendite di Epson Europa, per l’anno fiscale 2014, hanno raggiunto i 1.551 milioni di euro. http://www.epson.eu

 

Environmental Vision 2050  

http://eco.epson.com/

 

Epson Italia
Epson Italia – Epson Italia, sales company nazionale, per l’anno fiscale 2015 ha registrato un fatturato di oltre 215 milioni di Euro e impiega circa 175 persone. http://www.epson.it

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]