M5. Sabato linea completa con apertura della stazione Tre Torri

Pierfrancesco Maran: “Con questa fermata sono aperte tutte le stazioni”

mappa M5_novembre2015Milano, 12 novembre 2015 – Sabato 14 novembre, alle ore 6, aprirà la stazione della M5 Tre Torri e la linea Lilla sarà così completa. “Con questa fermata sono aperte tutte le stazioni. M5 è una infrastruttura strategica per la mobilità sostenibile di Milano, realizzata nei tempi previsti e senza extracosti e che in futuro potrà collegare Milano e la Brianza – sottolinea l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran -. Ringrazio la società M5, Atm, i tecnici del Comune di Milano, gli oltre 2mila lavoratori che hanno contribuito alla costruzione dell’opera per il lavoro di questi anni, che oggi consente a più di 130mila persone al giorno di spostarsi in città con la nuova metropolitana”. L’intera linea Lilla attraversa la città in meno di mezz’ora lungo un percorso di 12,9 km e 19 stazioni: Bignami Parco Nord, Ponale, Bicocca, Ca’ Granda, Istria, Marche, Zara (connessione M3), Isola, Garibaldi Fs Nissan (connessione M2, Passante Ferroviario e stazione FS), Monumentale, Cenisio, Gerusalemme, Domodossola FNM (connessione con Ferrovie Nord), Tre Torri, Portello, Lotto (connessione M1), Segesta, San Siro Ippodromo e San Siro Stadio Premium Mediaset. La nuova fermata Tre Torri è sponsorizzata da Generali e Allianz che, senza cambiarne la denominazione, avranno l’esclusiva degli spazi pubblicitari, corrispondendo a M5 S.p.A. e al Comune di Milano un totale di 5 milioni di euro suddivisi su un periodo di 10 anni. Generali e Allianz nell’area della fermata Tre Torri di CityLife occuperanno rispettivamente la torre progettata da Zaha Hadid e la Torre Allianz, progettata da Arata Isozaki.

M5. A maggio e giugno una lilla da record

Quasi 3 milioni di passeggeri in due mesi. Maran: “Successo importante, i milanesi amano la metropolitana”.

lilla.jpgMilano, 13 luglio 2015 – Oltre 2.8 milioni di passeggeri ATM hanno utilizzato la lilla nei mesi di maggio e giugno, a seguito dell’apertura completa della linea fino al capolinea di San Siro. Numeri molto significativi, soprattutto se confrontati con quelli dell’anno precedente, quanto la M5 era attiva nella tratta Bignami-Garibaldi: i passeggeri nello stesso periodo erano stati meno di 1.3 milioni, meno della metà. Dati destinati a crescere ulteriormente con l’apertura delle nuove fermate – Tre Torri, Gerusalemme e Monumentale entreranno in esercizio entro l’autunno 2015 -, he confermano come i cittadini stiano imparando a conoscere le potenzialità della nuova linea e la stiano inserendo nelle loro abitudini quotidiane di trasporto. “E’ un successo importante ed anche prevedibile – commenta l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran – perchè i milanesi amano la metropolitana e stanno scegliendo sempre più spesso di utilizzare i mezzi pubblici rispetto all’auto privata per i loro spostamenti. Anche per questo è importante che mentre ci apprestiamo ad aprire le ultime fermate della lilla, stiano entrando nel vivo i cantieri di M4”.

In migliaia alla scoperta del “Museo a cielo aperto” di Milano, tra arte, teatro e musica

D’Alfonso – Maran: “Oggi abbiamo restituito alla città, ai suoi abitanti e ai tanti turisti un piazzale rinnovato dopo anni di intenso lavoro. Dal prossimo ottobre la nuova fermata della M5 consentirà di raggiunge comodamente un luogo di storia, arte e cultura come il Monumentale”

dsLabel-300x225Milano, 8 giugno  – In migliaia, milanesi e turisti, hanno visitato ieri il Monumentale per la “XII Giornata Europea dei Musei a cielo aperto”. Per l’occasione è stata inaugurato dall’assessore al Commercio e Servizi Civici, Franco D’Alfonso e restituito alla città il piazzale antistante, per mesi interessato dai lavori per la realizzazione della fermata M5 Monumentale. Grande la partecipazione di pubblico e appassionati di arte anche per le visite guidate e per le diverse iniziative culturali e musicali che si sono svolte all’interno del Cimitero Monumentale. “Oggi restituiamo alla città, ai suoi abitanti e ai tanti turisti un piazzale rinnovato e più fruibile, più servito grazie a cinque chioschi per i fiori e un mini-bar e in armonia con  lo stile dell’ambiente circostante”, così hanno commentato gli assessori Franco D’Alfonso (Commercio e Servizi Civici) e Pierfrancesco Maran (Mobilità e Ambiente)  che hanno proseguito: ”Il cantiere  davanti al Monumentale ha creato certamente alcuni disagi ai cittadini ma ha consentito di realizzare una comoda, funzionale e rinnovata porta d’accesso a uno dei tesori d’arte più apprezzati della città. Il Piazzale e la prossima apertura della fermata M5 consentiranno di raggiunge facilmente il Monumentale, luogo d’arte e cultura fondamentale per Milano”. ”Quella appena trascorsa è stata una giornata che si è svolta tra mostre, concerti e teatro, ha  invogliato i milanesi a riappropriarsi del Monumentale, un tesoro della città ancora poco conosciuto. Con piacere – concludono gli assessori – constatiamo che sono stati  migliaia i visitatori che hanno partecipato alle visite guidate condotte da personalità della cultura cittadina che hanno raccontato la città di oggi e di ieri. Un’iniziativa di successo che replicheremo tutte le prime domeniche di ogni mese sino al 1 novembre prossimo, grazie anche alla collaborazione con la Fondazione Milano Scuole Civiche che ha curato l’organizzazione e la realizzazione degli eventi che accoglieranno i visitatori”. Ad accompagnare i visitatori nell’arco dell’intera  giornata nelle “Passeggiate nei viali dell’eternità in compagnia dei protagonisti della Milano di oggi”  anche guide d’eccezione: Cristina Tajani, assessore alle Politiche per il Lavoro e Sviluppo economico, che ha condotto un percorso dedicato a figure di imprenditori milanesi impegnati sul fronte sociale e culturale; Marta Boneschi, giornalista e saggista, che ha scelto una passeggiata sul tema “donne e politica”; l’imprenditrice Claudia Buccellati, che ha permesso di scoprire il volto della Milano filantropica; Antonio Crepax, figlio di Guido, che ha accompagnato il pubblico raccontando storie di famosi illustratori e artisti milanesi; il pianista jazz Enrico Intra e lo scrittore Nando Mainardi che hanno raccontato una passeggiata dedicata ai protagonisti della canzone d’autore; Mariagrazia Mazzitelli, direttore editoriale di Salani, che è stata protagonista di una passeggiata sul tema dell’editoria.   Al Famedio i milanesi hanno potuto visitare anche la mostra di Tom Porta, con  66 opere, tele di grandi dimensioni, piccoli quadri e disegni dedicate al centenario della I Guerra Mondiale. La giornata si è conclusa nel piazzale del Monumentale con il concerto “Musica Sacra” di Duke Ellington Workshop Big Band diretta da Luca Missiti e dal Coro dei Civici Corsi di Jazz diretto da Giorgio Ubaldi con Enrico Intra.  Il prossimo appuntamento con le iniziative, i concerti e le passeggiate  di “Musei a cielo aperto” è per tutte le prime domeniche di ogni mese sino al  1 novembre 2015.

Milano, M5. Sabato 6 giugno apre la stazione Portello

Pronta per accogliere gli oltre 350 espositori e 2mila delegati del Congresso mondiale dell’Unione Internazionale del Trasporto Pubblico

news_37472_imageMilano, 5 giugno – Aprirà sabato 6 giugno, con cinque mesi di anticipo sul crono-programma, la stazione Portello della M5, pronta per accogliere oltre 350 espositori e 2mila delegati durante l’UITP, il Congresso mondiale dell’Unione Internazionale del Trasporto Pubblico, che si terrà a Milano dall’8 al 10 giugno.
“Già al centro dell’attenzione internazionale per Expo, Milano sarà per tre giorni anche la capitale mondiale del trasporto pubblico, grazie al Congresso biennale dell’UITP”, ha dichiarato l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran. “La nostra città, sempre più all’avanguardia sui temi della mobilità sostenibile, con una rete di trasporti capillare ed efficiente, si fa trovare preparata anche con l’apertura anticipata della stazione Portello, che servirà il centro congressi MiCo, dove ATM accoglierà gli espositori e i delegati dei 75 Paesi”. “ATM si presenta all’inaugurazione della stazione M5 Portello e alla platea internazionale dei visitatori del Congresso UITP con numeri di assoluta eccellenza, come il 99% di puntualità sulla linea 1 della metropolitana registrato nel primo mese di attività di Expo e oltre due milioni di passeggeri trasportati ogni giorno su rete metropolitana e mezzi di superficie di Milano, per un totale di 760 milioni di passeggeri registrati nel 2014.  Numeri che, insieme al piano di 622 milioni di euro di investimenti entro il 2016, di cui l’89% in autofinanziamento (era 45,5% nel 2008), fanno di Atm un’azienda di riferimento in Italia e all’estero”, ha spiegato il presidente e direttore generale di ATM Bruno Rota. “Con l’apertura della fermata Portello M5 – ha proseguito Rota – possiamo mostrare, inoltre, ai visitatori stranieri di UITP e quindi anche a molti esperti del trasporto, la nostra competenza nella gestione di sistemi  totalmente automatici, un know how maturato con la gestione della metropolitana driverless di Copenaghen”. “L’arrivo della M5 al Portello – ha dichiarato l’amministratore delegato di Fiera Milano Corrado Peraboni – valorizza il centro congressuale MiCo e l’area espositiva che Fiera Milano mantiene in città, migliorandone l’accessibilità. Si tratta – in particolare per il MiCo, polo congressuale leader in Europa – di funzioni di grande pregio per la città. Funzioni preziose non solo per l’indotto economico che generano, ma anche per l’apporto culturale proprio delle grandi convention internazionali. Anche per questo la metropolitana al Portello è un’ottima notizia per Milano”. La fermata Portello ha due uscite in superficie, sul lato della Fiera in viale Scarampo e sul fronte opposto in via Silva, dove è stata creata anche una piccola area verde. La linea Lilla, gestita da ATM, arriva così a 15 stazioni attive: Bignami Parco Nord, Ponale, Bicocca, Ca’ Granda, Istria, Marche, Zara (connessione M3), Isola, Garibaldi (connessione M2, Passante Ferroviario e stazione FS), Portello, Domodossola FNM (connessione con Ferrovie Nord), Lotto (connessione M1), Segesta, San Siro Ippodromo e San Siro Stadio Mediaset Premium. Grazie alle ultime 5 fermate aperte a fine aprile (Domodossola FNM, Lotto, Segesta, San Siro Ippodromo e San Siro Stadio Mediaset Premium), la M5 è passata da 50.000 passeggeri al giorno a oltre 90.000. A seguire, il 20 giugno, Metro5 S.p.A., società concessionaria per la progettazione esecutiva, la costruzione e la gestione della linea 5 della metropolitana di Milano, e società partecipata da Astaldi S.p.a., Ansaldo STS S.p.A., AnsaldoBreda S.p.A., Alstom Ferroviaria S.p.A. e ATM S.p.A. (società interamente posseduta dal Comune di Milano), aprirà all’esercizio la stazione di Cenisio. Entro fine ottobre 2015, infine, saranno aperte le ultime 3 fermate: Monumentale, Gerusalemme e Tre Torri. L’intera linea da Bignami Parco Nord allo Stadio Meazza collega la città per 12,8 km con, a regime, 19 stazioni e un tempo di percorrenza di meno di mezz’ora. Il Congresso UITP si tiene ogni due anni, ogni volta in una città diversa (il prossimo appuntamento sarà nel 2017 a Montreal), e riunisce tutti gli operatori del Tpl. È l’occasione per confrontarsi sulle politiche della mobilità, sulle nuove tecnologie e sui progetti più all’avanguardia che in questi tre giorni i diversi espositori mostreranno come ultime novità per il trasporto pubblico locale.

 

Milano, M5, a giugno aprono due nuove stazioni

Il 6 giugno inaugura Portello, il 20 Cenisio, con 4 mesi di anticipo sul cronoprogramma. Entro ottobre arrivano le ultime 3 stazioni della Lilla

84257_bozza-rendering---p.banchina2Milano, 24 maggio – Da qui a un mese, subordinatamente all’ottenimento del benestare della Commissione di agibilità, la linea Lilla avrà due nuove fermate. Con 4 mesi di anticipo rispetto al cronoprogramma, infatti, verranno aperte le stazioni di Portello e di Cenisio. Metro5 S.p.A., società concessionaria per la progettazione esecutiva, la costruzione e la gestione della linea 5 della metropolitana di Milano, e società partecipata da Astaldi S.p.a., Ansaldo STS S.p.A., AnsaldoBreda S.p.A., Alstom Ferroviaria S.p.A. e ATM S.p.A. (società interamente posseduta dal Comune di Milano), il 6 giugno aprirà all’esercizio la stazione di Portello e il 20 giugno quella di Cenisio. Le due fermate si aggiungono alle cinque entrate in funzione il 29 aprile scorso. La linea M5, gestita da ATM, arriverà quindi a 16 stazioni attive: Bignami Parco Nord, Ponale, Bicocca, Ca’ Granda, Istria, Marche, Zara (connessione M3), Isola, Garibaldi (connessione M2, Passante Ferroviario e stazione FS), Cenisio, Portello, Domodossola FNM (connessione con Ferrovie Nord), Lotto (connessione M1), Segesta, San Siro Ippodromo e San Siro Stadio. Entro fine ottobre 2015 saranno infine aperte le ultime 3 stazioni: Monumentale, Gerusalemme e Tre Torri. L’intera linea da Bignami Parco Nord a San Siro Stadio collega la città per 12,8 km con, a regime, 19 stazioni e un tempo di percorrenza di meno di mezz’ora.

 

Milano, la stazione San Siro Stadio sarà sponsorizzata Mediaset Premium

Via libera della Giunta all’abbinamento della nuova fermata della “lilla” 

 

sansiro-premium2Milano, 25 aprile – La stazione San Siro Stadio della Linea M5 sarà sponsorizzata Mediaset Premium. La Giunta oggi ha dato il via libera al progetto di abbinamento della nuova fermata della “lilla” che comprende sia la presenza nei tradizionali spazi commerciali sia il cosiddetto “naming”, ossia l’affiancamento del marchio alla denominazione della stazione.   Il Comune di Milano lo scorso agosto aveva affidato alla società M5 S.p.A, concessionaria della M5, l’incarico di individuare soggetti interessati alla sponsorizzazione finanziaria, mediante l’affiancamento di nome, logo o marchio dello sponsor, alla denominazione della “lilla” o delle sue stazioni. La candidatura di Mediaset Premium, che ha partecipato all’apposito avviso pubblico gestito da M5 S.p.A., è risultata avere i requisiti richiesti dalla procedura e ha quindi ottenuto il via libera definitivo della Giunta. Mediaset Premium affiancherà il suo nome a quello della nuova fermata, che quindi si chiamerà “San Siro Stadio Premium Mediaset”, e sarà presente in esclusiva negli spazi dedicati alla pubblicità tradizionale della stazione. La società verserà a M5 S.p.A. un corrispettivo di 180mila euro (Iva esclusa). Il contratto avrà durata di 12 mesi a partire da maggio 2015, con possibilità di rinnovo per ulteriori 12 mesi alle stesse condizioni contrattuali .  “Con questo sistema di finanziamento privato – sottolinea l’assessore alla Mobilità e Ambiente Pierfrancesco Maran – recuperiamo risorse importanti che verranno destinate al trasporto pubblico, senza dover ricorrere alle casse comunali. Sono certo che arriveranno altre proposte per sponsorizzare altre stazioni. E sono certo che Mediaset Premium saprà rendere la stazione di San Siro ancora più accogliente”.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]