UNICEF/Ucraina: pesanti combattimenti lasciano migliaia di bambini al freddo, assetati e senza scuola

A causa degli intensi combattimenti degli ultimi due giorni presso la città di Avdiivka, nella regione di Donetsk, oltre 17.000 persone, compresi 2.500 bambini – stanno affrontando temperature rigide senza riscaldamento, elettricità o acqua.

A causa degli intensi combattimenti degli ultimi due giorni presso la città di Avdiivka, nella regione di Donetsk, oltre 17.000 persone, compresi 2.500 bambini – stanno affrontando temperature rigide senza riscaldamento, elettricità o acqua. Sei scuole e 4 asili sono stati chiusi nella zona a causa delle violenze, interrompendo temporaneamente l’istruzione ed esponendo i bambini ad ulteriore stress.

Il 29 e il 30 gennaio ad Avdiivka, le infrastrutture elettriche e idriche sono state fortemente danneggiate. Le conseguenti interruzioni di corrente hanno danneggiato la rete idrica che attingeva acqua da un serbatoio di riserva utile per la città e per il sistema di riscaldamento. Con il crollo delle temperature fino a -17 gradi, la situazione può avere conseguenze catastrofiche per le persone che vivono ad Avdiivka.

“Non sono a rischio solo le vite di migliaia di bambini ad Avdiivka, e in tutte le zone in conflitto, ma, a peggiorare le cose, mentre stiamo parlando, la mancanza di acqua e di elettricità rende le case sempre più pericolosamente fredde e le condizioni di salute peggiorano – ha dichiarato Giovanna Barberis, Rappresentante UNICEF in Ucraina – l’UNICEF e i suoi partner chiedono un accesso sicuro per riparare prima possibile le infrastrutture elettriche e idriche danneggiate per evitare ulteriori sofferenze”.

Dopo che, il 29 gennaio, è stata tagliata la fornitura di energia elettrica alla Stazione di Filtraggio dell’Acqua di Donetsk, le scorte di acqua per le altre città e villaggi nella regione di Donetsk si sono interrotte. La Stazione di Filtraggio garantiva acqua a circa 400.000 persone. L’acqua è razionata e c’è la possibilità che l’approvvigionamento idrico domestico si possa interrompere del tutto.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]