Palermo, il progetto “Test your breast” per la prevenzione del tumore al seno compete a Parigi.

All’Innovation day di Palermo, vince un gruppo di studenti universitari con il progetto: “Test your breast”, basato su un piccolo dispositivo collegato ad una app in grado di effettuare la diagnosi precoce e facilitare la prevenzione del tumore al seno. Il primo dicembre la sua presentazione alla gara di Parigi per eleggere il progetto vincente.

Un’applicazione mobile dedicata a smartphone e tablet come valido aiuto insieme ad un piccolo dispositivo, non per monitorare le abitudini alimentari ed i parametri vitali cui, gli utenti da anni sono ormai abituati, ma per la diagnosi precoce e la prevenzione della neoplasia con maggiore incidenza nella popolazione femminile: il tumore al seno. Secondo il rapporto annuale stilato da Aiom-Airtum, in Italia nel 2019 sono ben 52.800 le donne e circa 500 gli uomini colpiti dal tumore alla mammella. Questi dati allarmanti hanno spinto un numero di studenti dell’Università di Palermo ad agire, con la realizzazione del progetto “Test your breast”, vincitore all’Innovation day organizzato il 28 ottobre dal Consorzio Arca (attivo per l’applicazione della ricerca e la creazione di aziende innovative) in partnership con l’Imperial College di Londra e Eit Health (Istituto Europeo di Innovazione e Tecnologia). Un grande traguardo raggiunto dal gruppo di sei studenti palermitani, selezionati tra 47 partecipanti, composto da: Matteo Procopio, del corso di laurea in Ingegneria chimica e biochimica; Enrico Tornatore e Alice Schirru, studenti del corso di laurea in Biotecnologie; Sara Volpes, Lucia Ambra Capici e Federica Ceraulo, studentesse del corso di laurea magistrale in Biologia molecolare e della salute. L’appuntamento, per questi ragazzi, è per il primo dicembre a Parigi dove, sarà scelto il gruppo, meritevole di avviare un percorso di start up per la realizzazione del proprio progetto. Grande, la soddisfazione da parte di Fiammetta Pantò, coordinatrice del Ris Hub Eit Health del Consorzio Arca, nel vedere i ragazzi mettersi alla prova con entusiasmo alle sfide proposte per renderli protagonisti del cambiamento della propria terra.

“Caravaggio experience”, dialogo tra Caravaggio e Minniti e realtà virtuale a Siracusa

Inaugurata ieri la mostra “Caravaggio. Per una crocifissione di Sant’Andrea” fino al 10 gennaio 2020 nel Palazzo della Soprintendenza di Siracusa. A dialogare con la Crocifissione di Sant’Andrea della collezione privata Spier di Londra, gemella a quella di Cleveland, due opere di Mario Minniti, amico e allievo durante il soggiorno siracusano. A maggio un percorso virtuale dell’esperienza creativa del Merisi nell’ipogeo della città.

Il taglio di un nastro che cela dietro di sé una stanza buia, contenente la Crocifissione di Sant’Andrea, con un gioco sapiente delle luci per rievocare la cifra stilistica di uno dei più importanti artisti di fine ‘500 e primi anni del ‘600, che ha contribuito a creare una vera e propria maniera, Michelangelo Merisi da Caravaggio. Ieri a Siracusa, alla presenza del sindaco Francesco Italia, il presidente della Regione Nello Musumeci e la soprintendente Irene Donatella Aprile, l’inaugurazione della mostra “Caravaggio. Per una crocifissione di Sant’Andrea” aperta al pubblico fino al 10 gennaio 2020 nel Palazzo della Soprintendenza. Curata dagli storici dell’arte Pierluigi Carofano e Nicola Barbatelli e organizzata da Sicilia Musei con il patrocino della Regione Siciliana, Assessorato regionale dei Beni Culturali, soprintendenza dei Beni Culturali e Ambientali della provincia di Siracusa e la città aretusea.

Un primo step della “Caravaggio experience” che, oltre alla tela del Merisi 198×148,5 della collezione privata Spier di Londra, vedrà in esposizione anche due tele dell’amico e allievo Mario Minniti provenienti dal Polo Museale di Messina: Miracolo della vedova di Naim e Maddalena ai piedi della croce; insieme ad un dialogo con l’altra opera del maestro della luce nella Chiesa di Santa Lucia alla Badia, Il seppellimento di Santa Lucia. Il secondo step è previsto il 15 maggio dove, nell’ipogeo della città, a due passi dalla mostra, con proiezioni, realtà virtuale e suggestioni sonore, il visitatore sarà accompagnato in un percorso che ripropone l’esperienza creativa del pittore. Due le tematiche prevalenti: il soggiorno siciliano dell’artista ed il tormento degli ultimi anni di vita. La città aretusea è la prima in Italia che vede il ritorno dell’opera gemella di quella conservata nel museo di Cleveland, dove è stata esposta anche essa nel 2017 per sostituire l’originale durante un restauro. Benché identiche, le due tele presentano delle differenze, quella della collezione Spier raffigura gli ultimi istanti di vita del martire precedenti alla crocifissione, che in quella di Cleveland è già compiuta. Non era inusuale per il maestro della luce dipingere versioni gemelle delle sue stesse opere, sia per una questione economica sia per il fatto di non essere mai soddisfatto, tra i casi più noti: Il Fanciullo morso dal Ramarro, il Suonatore di liuto, San Francesco in meditazione, la Medusa.

Grande festa a Londra per il compleanno del Re del Pop

[AdSense-A]

 

Il 27 Agosto si è tenuta una grande festa presso la King Solomon Academy di Londra

Di Francesca Rossetti

Senza-titolo-1

Lo scorso 27 agosto, in occasione del compleanno di Michael Jackson che cade il 29, presso la King Solomon Academy di Londra si è tenuta una grande festa, Neverland Party, alla quale hanno partecipato fans inglesi e stranieri ed ecco cosa ci racconta una delle organizzatrici, Dee Pfeiffer.  L’atmosfera era elettrizzante, l’amore e la gentilezza così tangibili, e la dedizione per Michael e la sua Legacy evidenti in ogni gesto, ogni goccia di sudore, ogni sforzo e ogni tipo di sorriso o di abbraccio. Amici di vecchia data si sono riuniti ancora una volta, si sono formate nuove amicizie, e il nome di Michael è stato elevato per tutto il giorno nella celebrazione di quello che sarebbe stato il 58 ° compleanno del Re del Pop. Finché avremo amore ed unità nel nostro cuore, non c’è niente che non potremo superare e lo abbiamo dimostrato ancora una volta, abbiamo ricordato insieme un uomo la cui unica richiesta è stata quella di aiutarlo ad aiutare i bambini : è difficile non sentirsi privilegiati e benedetti di appartenere ad un intento così grande e lo scopo della comunità è fare proprio questo. Le persone sono arrivate da vicino e da lontano per celebrare un uomo che ha trascorso tutta la sua vita dando Amore ed unità e portando gioia agli altri. Riuniti per questi grandi obiettivi, i presenti hanno riso, pianto, ballato e donato fondi per ristrutturare e rinnovare il reparto pediatria al Nasta Hospital Marius di Bucarest, Romania, al momento fatiscente e che è l’unico del Paese che offre assistenza e cure per la tubercolosi. A volte è facile essere accecati dal bene e dal positivo nella vita e scoraggiarsi di fronte alle lotte e le pressioni, ma in questa occasione si sono viste solo la bontà, la dedizione, la gentilezza, e l’unità fra tante persone che avrebbero reso Michael davvero molto orgoglioso. La prima persona che ringrazio con grande gratitudine è ancora una volta Sam McCormack – di MJ Legacy, instancabile coordinatore dell’evento e che ogni anno se ne occupa nonostante gli ostacoli e rendendolo sempre un grande successo. Ognuno se ne va con un sorriso, ricordi preziosi e nuovi amici . Sam sta portando avanti l’iniziativa con successo riunendo i fans ormai da diversi anni e mantenendo l’eredità di Michael come una stella che brilla d’Amore grazie alla sua dedizione, la professionalità e il duro lavoro, evidenti a coloro che partecipano.  E ‘difficile ringraziare adeguatamente tanti cuori che si riuniscono per un grande scopo benefico, talenti ed energie finalizzate ad una causa più grande.  Duncan ‘Bad Like Mike’ Hipkins ancora una volta ha donato il suo tempo prezioso per essere il nostro DJ, mentre alcuni fans sono arrivati ore prima dell’evento per decorare il corridoio. Cuori generosi da tutto il Regno Unito hanno donato per la lotteria, la tombola e l’asta, gestite da persone molto speciali: Lost Boys e Peter Pans . Louise Rawlings ha realizzato una bellissima torta di compleanno per tutti i bambini grazie alla sua magica generosità mentre sono stati proiettati filmati da parte del tesoriere Anusha Seneviratne in cui ad ognuno è stato ricordato il valore della giornata, mentre la fotografa Ami Louisa ha gentilmente ripreso i momenti salienti con i suoi scatti realizzando foto incredibili che sono state molto apprezzate dagli intervenuti. La giornata non sarebbe stata completa senza i ballerini fenomenali che hanno partecipato e danzato con l’anima ed il cuore e diversi di loro si sono esibiti più volte per sostituire cancellazioni dell’ultimo minuto. Benji Powponne ha aperto la scaletta con 4 esibizioni nel corso della giornata, tra cui i classici preferiti, come “Bad” e “Dangerous”, mentre Daniel Elliman ha scelto canzoni molto emozionanti, con esecuzioni di grande talento, tra cui “Earth Song” (con un’ eccellente danzatrice), “They dont’ care about us” e “Billie Jean” come finale perfetto. Nicole J Duesbury ha eseguito “Love never felt so good” e “Behind the Mask” e quest’ultima ha attirato un bel bambino ai piedi del palco che è diventato la simpatica mascotte, mentre il ballerino Tom Newbon ha eseguito “Can’t let her get away” con movenze straordinarie.  Prash ha lasciato il pubblico veramente incantato esibendosi in un mix di brani, compresi “The Way You Make Me Feel” e “Billie Jean” con movenze fluide, mentre un bambino di 7 anni, Messia Unsudimi, vestito con il costume di Thriller, ha eseguito la coreografia in modo mirabile guadagnandosi la standing ovation. E, vestito di oro da cima a fondo – con relativi guanti – Eddi Goma ancora una volta ha lasciato il pubblico a bocca aperta con un mix speciale terminato con l’eccellente interpretazione di “Stranger in Moscow”. E, ultimo ma non meno importante, l’uomo che rende tutto possibile merita la nostra massima gratitudine e rispetto. Egli continua ad ispirare le nostre vite per darci la speranza per un domani migliore e per incontrare nuovi amici. ‘Grazie’ non sarà mai abbastanza per tutto quello che ha dato di se stesso per garantire un futuro ed un mondo migliori per tanti, ma ci auguriamo che il successo del nostro spettacolo lo faccia sorridere da un luogo migliore. Sono state raccolte oltre 700 sterline e come regalo di compleanno Michael senz’altro ne sarebbe orgoglioso. Tutti i proventi, escluse le spese per l’affitto della sala, serviranno per la ristrutturazione del reparto ospedaliero a Bucarest, in sua memoria e seguendo il suo esempio prezioso. E ‘tutto per amore, e la leggenda continua grazie a tutti ed a ciascuno di voi.

Per informazioni https://www.facebook.com/michaeljacksonslegacy/?fref=ts

Tirocinio a Londra con la Children’s Society

[AdSense-A]

 

Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano

Senza-titolo-3

La Children’s Society è un’organizzazione benefica che opera nel Regno Unito ed è impegnata in progetti locali con l’obiettivo di aiutare i bambini e i giovani più vulnerabili. E’ alla ricerca di un candidato per la posizione di Business Analyst Intern. Il candidato lavorerà a stretto contatto con il Business Development Directorate, occupandosi in particolare di: analizzare i feedback dei finanziatori; effettuare ricerche per conto del BDD; presentare un report sui punti di forza e debolezza dell’organizzazione verso i suoi finanziatori. Il tirocinio, della durata di 3 mesi, si svolgerà a Londra e richiederà un impegno di 10-20 ore settimanali; è comunque garantita flessibilità relativamente a giorni di impiego ed orari. Non è prevista retribuzione, ma solo un rimborso spese.

Requisiti richiesti: un’ottima conoscenza della lingua inglese (scritta e orale); ottime capacità comunicative (di persona, via mail e telefono); ottime capacità di scrittura.

La data prevista per l’inizio del tirocinio è il 19 Settembre 2016. E’ inoltre richiesta la presentazione di due referenze riferite agli ultimi due anni. Le candidature entro il 29 Agosto 2016. Maggiori informazioni su https://careers.childrenssociety.org.uk/volunteering/vacancy/business-analyst-intern-1961/1979/description/

Fonte: Eurodesk Italy – www.eurodesk.it

Neverland Party in quel di Londra

[AdSense-A]

 

Intervista a Dee Pfeiffer

Di Francesca Rossetti

Senza-titolo-58

Il prossimo 29 agosto, in occasione del compleanno di Michael Jackson, a Londra si terrà Neverland Party, festa aperta a tutti e che richiama il nome della bellissima tenuta in cui il Re del Pop ha vissuto per molti anni. Ho parlato con Dee Pfeiffer, fondatrice e Direttore di Michael Jackson Legacy – MJL che ci illustra di che si tratta.

Che cos’è Neverland Party e chi sono gli organizzatori?

Si tratta della festa di compleanno per Michael ed è stata ideata da Sam McCormack, fenomenale coordinatore degli eventi per MJL, che lavora instancabilmente da diversi anni, riunendo i fans per sviluppare i loro talenti, farli divertire e raccogliere fondi per beneficenza al tempo stesso. Dato che Michael adorava Peter Pan, ci è sembrato il modo giusto per riunire le persone nel suo ricordo scegliendo Neverland che è il nome della reggia in cui Michael è vissuto e dell’isola di Peter”.

Chi può partecipare alla festa e quali sono gli obiettivi da raggiungere?

I fans arrivano da tutto il Regno Unito ed anche quelli di altri Paesi sono i benvenuti. Abbiamo una lista di ospiti e i biglietti costano 5 sterline l’uno, mentre per i bambini è previsto ingresso gratuito. L’obiettivo dell’evento è quello della raccolta fondi per MJL, nata nel 2011 per continuare l’opera di beneficenza che Michael ha svolto durante la sua vita”.

Quando e dove si terrà la festa?

L’evento sarà sabato 27 agosto, il sabato precedente al 58°compleanno di Michael che sarà il 29 e si terrà al London’s King Solomon Academy. Per informazioni e prenotazioni https://www.facebook.com/events/251937641811667/

Tirocinio a Londra con Frontier nel settore comunicazione

[AdSense-A]

Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano

Senza-titolo-4

Frontier, organizzazione no profit che si occupa della salvaguardia della biodiversità, è alla ricerca di tirocinanti da inserire nel team dell’Online Marketing di Londra, per un periodo dai 3 ai 6 mesi. Tra le attività specifiche del tirocinante vi saranno: interfacciarsi con il personale in sede per preparare la produzione dei media richiesti; preparare e produrre video (utilizzando in particolare Adobe Premiere); individuare modalità per migliorare il canale  Youtube di Frontier; assistere l’Online Content Editor e il resto dello staff nella gestione dei social media (Facebook, Twitter, Instagram e Pinterest); fornire assistenza all’ufficio di Londra di Frontier e all’attività di recruiting, elaborare presentazioni sui temi richiesti. Il candidato ideale deve: avere eccellente conoscenza di una lingua diversa dall’inglese (in particolare tedesco, francese e svedese); avere un’ottima conoscenza della lingua inglese (scritta e orale); avere ottime conoscenze informatiche (in particolare web design di base, produzione video, graphic editing, creazione articoli online e offline); avere ottime capacità organizzative e attenzione al dettaglio.

È previsto un rimborso delle spese di trasporto urbano. La scadenza non è specificata, si consiglia di candidarsi il prima possibile. Maggiori informazioni su http://www.frontier.ac.uk/Recruit/ViewJob.aspx?job=43

Fonte: Eurodesk Italy – www.eurodesk.it

Cesare Catania conquista Londra dopo l’esposizione presso la Royal Opera Arcade Gallery

[AdSense-A]

I quadri di Cesare Catania sono sempre un “fermo immagine” di azioni e sentimenti, sintesi estrema tra ermetismo e cura nel dettaglio.

Senza-titolo-42

Hanno destato un forte interesse l’esposizione presso la Royal Opera Arcade (ROA) Gallery di Londra le opere dell’artista italiano Cesare Catania. Dopo il successo dell’esposizione si è creato fermento attorno alla figura dell’artista, presente come ospite d’eccezione dell’Inside Edition Expo III. Dopo l’evento londinese sono molti i riflettori  puntati sull’artista, capace di raccontare diversi mondi attraverso i colori ed un gioco interessante diprospettiva e assonometria, di scomposizione delle figure in semplici poligoni tridimensionali, come nuovo modo di osservare i problemi e la realtà circostante. Milanese, classe 1979, trascorre gran parte della sua vita nella città natale dove sviluppa, sia nella vita privata, sia durante il percorso della sua formazione, una spiccata attitudine per le arti grafiche e pittoriche. Già dall’infanzia mostra chiaramente, oltre che per le arti figurative, la propria passione per la matematica e per la musica, due discipline tra loro così diverse eppure per Cesare Catania così vicine. Studia il pianoforte e sviluppa la passione per il rigore e per la creatività della musica classica. Nella matematica e nella musica l’autore ritrova, nel corso della sua formazione artistica e culturale, il naturale completamento della propria essenza, da un lato diretto verso il rigoroso e lo schematico modo di approcciarsi alla vita e dall’altro verso una visione multi prospettica dello stesso, una visione quest’ultima che lo porterà ad avvicinarsi a qualsiasi disciplina da piani e punti di vista sempre diversi tra loro. Questa sua capacità di scomporre e modellare i solidi che lo circondano si ritrova anche nei suoi dipinti, capaci di esprimere realtà e sentimenti sia con piani bidimensionali sovrapposti, che con l’elegante e armonico accostarsi di figure solide e curvilinee. Nei suoi quadri si fondono tradizione (impiego di materiali quali gesso, legno, pietra, pittura ad olio) e innovazione (utilizzo di materiali a base siliconica e acrilica). Il tutto per dar vita a opere tridimensionali che “escono letteralmente dalla tela”.Cesare Catania infatti prepara spesso le sue tele con veri e propri progetti e studi statici, in modo da far aderire in maniera completa e duratura un materiale fragile e difficile da manipolare come ad esempio il gesso. Quest’ultimo in molti dei suoi dipinti viene armato con chiodi e reti per seguire lo schema del disegno, evidenziando la capacità dell’autore di fondere insieme creatività e capacità di razionalizzare e di scomporre le figure del dipinto. I quadri di Cesare Catania sono sempre un “fermo immagine” di azioni e sentimenti, sintesi estrema tra ermetismo e cura nel dettaglio. Oggi Catania si sta facendo strada nel settore catturando l’interesse di critici, collezionisti ed esperti; la forza delle sue opere sta nella capacità di narrare dimensioni apparentatemene lontane, scienze distanti ma che grazie alla creatività si incontrano, scompongono e ricompongono, in una dinamica di forme, colori e materiali che rendono le opere riconoscibili e assolutamente personali. Per ulteriori informazioni visitare il sito internet www.cesarecatania.eu.

Vogue UK compie 100 anni

A Londra parata di stelle al party esclusivo, workshop con stilisti internazionali e una Kate Middleton raggiante sulla cover di giugno.

di Roberta Grendene

Senza-titolo-24

Roma, 26 Maggio – Lo scorso weekend si è tenuto a Londra il Vogue Festival 2016 in occasione dei cento anni della rivista icona e must have nel panorama fashion mondiale. Tantissimi gli ospiti internazionali presenti alla festa esclusiva che si è svolta ai Kensington Gardens: designer, celebrities e volti noti del fashion system. Lisa Eldrige, Alexa Chung, Demi Moore, Claudia Schiffer, Kate Moss, Stefano Dolce e Domenico Gabbana per citarne alcuni. E proprio i due stilisti italiani, ospiti di uno dei numerosi seminari tra quelli che erano in programma durante il weekend di festeggiamenti, su un tema caldo in questo momento per il sistema moda, ovvero il ready to buy, hanno voluto chiarire il loro disaccordo sull’argomento. “Un designer continua a lavorare e a cambiare un dettaglio per sei mesi fino a un attimo prima della sfilata. Il sogno ha bisogno di respiro, se pensi solo a fare i vestiti da vendere fai del commercio”, ha spiegato il duo, lasciando intendere che la macchina produttiva si muove in conseguenza dei tempi dello stilista.  Stessa posizione conservativa anche su un altro argomento al centro delle polemiche nelle ultime fashion week, ovvero la decisione di far sfilare insieme il womenswear e il menswear. “L’uomo è uomo e la donna è donna, almeno per quel che ci riguarda: la donna vestita da donna è sexy, ma l’uomo con il vestito. La moda maschile per noi è importante e continueremo a farli sfilare separatamente”, hanno sottolineato i due designer alla platea della Royal Geographical Society di Londra. Quanto al futuro, Stefano Gabbana ha risposto con ironia: “Immaginate Dolce e Gabbana fatto da uno scandinavo? No, dai. Uno strano mondo quello odierno: giovani stilisti di cultura e stili completamente diversi si susseguono a disegnare marchi creati da geni come Christian Dior; risultato: Dior non è più Dior, è un’altra cosa. Come dire che un famoso artista viene sostituito con qualcun altro che crea con il suo nome. Ebbene io non ci sto. Mi rifiuto di vedere il nostro marchio snaturato. Morto io, stop”. Meglio un Dolce e Gabbana oggi, che un chissà chi domani.

Il Gruppo Hit accompagna il primo concerto in Italia di Karen Mok

Lo spettacolo ha già registrato il tutto esaurito negli stadi di mezzo mondo e prevede tappe a Londra, Madrid, in Australia, Canada e Stati Uniti

karen_mok_concertoNova Gorica, 22 marzo 2016 – Favorire la conoscenza e il successo di nuovi Artisti, nell’ambito di una condivisione globale delle esperienze: questo è l’obiettivo che ha spinto il Gruppo Hit – corporate specializzata nei settori del gioco e dell’intrattenimento – a partecipare al primo concerto in Italia di Karen Mok, la popstar cinese più famosa al mondo, che si esibirà all’ombra della Madonnina con il suo “Regardez World Tour”. Lo spettacolo ha già registrato il tutto esaurito negli stadi di mezzo mondo e prevede tappe a Londra, Madrid, in Australia, Canada e Stati Uniti. Da sempre in prima linea nella promozione di show, spettacoli e nuove forme d’arte per arricchire l’offerta di intrattenimento nelle proprie strutture, il Gruppo Hit ha siglato nella serata di domenica 20/3 l’accordo per la tappa italiana del tour con l’organizzatore HY Communication Co. ltd. L’evento, attesissimo dalla comunità cinese e da un numero crescente di fan italiani, è in programma per domenica 1/5 al Teatro Linear Ciak di Milano.  Karen Mok è la prima artista cinese ad esibirsi in concerto in Italia e Spagna: ha all’attivo più di vent’anni di carriera, 14 album, una quarantina di film e “Cheek to Cheek”, il duetto con Andrea Bocelli che nel 2015 ha contribuito alla sua fama mondiale, incuriosendo anche il pubblico italiano. Ha vinto 3 Golden Melody Award, l’equivalente dei Grammy Award nel panorama musicale cinese, ha doppiato un film di animazione Disney ed è stata la prima star asiatica ad ottenere un ruolo da protagonista in una produzione di Broadway. Fisico longilineo e tratti somatici che rivelano le origini euroasiatiche della sua famiglia, la star sorprende con un perfetto italiano, frutto degli studi in letteratura italiana e dei 2 anni trascorsi frequentando il Collegio del Mondo Unito dell’Adriatico (UWC) a Duino (Trieste). Nel “Regardez World Tour” la sua voce inconfondibile, cristallina e particolarmente versatile si accompagna ad uno spettacolo suggestivo e ricco di effetti speciali, che si ispira agli stilemi dei grandi show americani, rivisitati in chiave orientaleggiante. Suzana Pavlin, sales promotion manager del Gruppo Hit dichiara: “dal benessere all’intrattenimento, dal gioco alla cucina, siamo sempre alla ricerca di stimoli e novità da proporre agli ospiti dei nostri Hit Casinos, centri di gioco ed intrattenimento situati nelle località più belle della Slovenia, Nova Gorica e Kranjska Gora. Con questo accordo offriremo ai clienti più affezionati la possibilità di assistere al concerto di Milano gratuitamente. Non escludiamo ulteriori sviluppi, che potrebbero portare altri celebri artisti, amati tanto dal pubblico italiano quanto da quello cinese, ad esibirsi nelle nostre strutture a un passo dal confine con l’Italia, integrando un programma già molto ricco di star italiane e straniere”.

Valerio Aspromonte, Schermidore Campione del Mondo e Ballerino per “Ballando con le Stelle”, Scelto come Sponsor per la Sensibilizzazione allo Sport

Marcello Sanguinetti: “Valerio, è un ragazzo pulito e di sani principi, in grado di incarnare tutti i valori in cui Contacta crede fortemente”

ImageProxy (1)Roma, 26 febbraio 2016 – Valerio Aspromonte, campione olimpico di Fioretto a Londra 2012, è stato scelto come Sponsor per la  campagna di sensibilizzazione all’importanza dello sport promossa da Contacta, noto brand produttore di lenti a contatto . Forse più noto al grande pubblico come ballerino, grazie alla sua fortunata partecipazione alla scorsa edizione del format televisivo di Rai 1″Ballando con le stelle” in coppia con la bravissima  Ekaterina Vaganova, Valerio trova la sua ragion d’essere in ben altri successi, di cui le Olimpiadi di Londra 2012 costituiscono solo l’apice. Romano verace, classe 1987, specializzato nel fioretto, cresciuto nel Frascati Scherma, dove tutt’ora si allena, è due volte Campione Italiano, tre volte Campione Europeo per la gara a squadre e ancora Campione del Mondo a Budapest nel 2013. “Valerio, è un ragazzo pulito e di sani principi, in grado di incarnare tutti i valori in cui Contacta crede fortemente” – dice il fondatore dell’azienda Marcello Sanguinetti – “passione, impegno, lealtà, dedizione assoluta e soprattutto amore per la competizione sana, volta a superare i propri limiti. Questi sono i valori che muovono anche la nostra azienda nelle sfide costanti e sempre nuove che ci pone il mercato”. Chi dunque meglio di lui si presta a rappresentare la campagna #contactalovessport, ideata da Contacta proprio per condividere e appoggiare quei valori sportivi, in cui l’azienda si fa promotrice di progetti e manifestazioni legate allo sport. Un legame di amicizia e di stima, più che di lavoro, lega così Valerio Aspromonte a Contacta, tanto da dire di “essersi scelti” a vicenda e tanto da chiedere al  Campione Olimpico di fare da protagonista del loro nuovo spot in onda da Aprile,  in una veste questa volta divertente e inusuale.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]