Il Signore degli Anelli: Avventura in costume con Hobbit, Elfi, Maghi ed Orchi

1 maggio, una Giornata Fantastica alla Rocca di Lonato del Garda (Bs)

Avventura-in-costume-alla-Rocca-di-Lonato-del-Garda-(1)Roma, 21 Aprile – L’occhio di Sauron, l’Oscuro Signore, è sempre più potente e le Terre di Mezzo sono ora, come non mai, in pericolo. Mordor, la Terra Nera del Terrore, ha raccolto a sé le creature più mostruose e crudeli conquistando sempre più territori, e La Compagnia dell’Anello dovrà affrontare incredibili avventure per sconfiggere l’esercito degli orchi e riportare la pace nella Terra di Mezzo. Questa emozionante impresa non potrebbe avere cornice più suggestiva della Rocca di Lonato del Garda (Bs) dove, proprio come in una racconto fantastico, l’1 maggio prenderà vita Il Signore degli Anelli – Una Giornata Fantastica. Per l’occasione la Rocca si trasformerà nel Fosso di Helm, dove viene sottoscritta l’alleanza tra gli Elfi guidati da Legolas, i Gondoriani condotti da Aragorn, Gimli il Nano, e ancora i Rohirrim comandati dal grande Re Theoden, Gandalf il grigio e tutti gli altri personaggi della Compagnia dell’Anello. Il patto tra Uomini, Nani ed Elfi ha l’obiettivo di distruggere l’unico anello del potere, forgiato da Sauron nel Monte Fato. Sarà una giornata intensa e ricca di colpi di scena, durante la quale tutti i ragazzi dai 3 ai 16 anni verranno suddivisi negli schieramenti che dovranno affrontare la missione: gli Elfi si specializzeranno nel tiro con l’arco, i Gondoriani e i Rohirrim saranno le forze combattenti nella battaglia di terra ed i piccolini saranno gli Hobbit, che insieme alla splendida Galadriel e con l’aiuto di Gandalf il Grigio custodiranno e proteggeranno l’Unico Anello. La giornata coinvolgerà tutta la famiglia, perché i genitori più volenterosi saranno assoldati tra le fila del terribile esercito di Sauron. Non saranno esclusi anche adolescenti e giovani adulti, che potranno rivestire un ruolo fondamentale nelle battaglie di Uruk Hai e Orchi. Una breve pausa per il pranzo e poi si ripartirà pronti ad affrontare altre sfide, tornei e battaglie, per concludere infine la giornata con i festeggiamenti e la vittoria dei valorosi Guerrieri. Durante tutta la Giornata Fantastica, sarà allestito in Rocca un angolo fotografico e scenografico dove i piccoli guerrieri potranno farsi immortalare mentre indossano fedeli riproduzioni di armature, spade elfiche, archi, scudi.

Avventura-in-costume-alla-Rocca-di-Lonato-del-Garda-(2) Ad organizzare l’evento, con la Fondazione Ugo Da Como, è la Compagnia San Giorgio e il Drago di Milano (www.sangiorgioeildrago.it), fra le più conosciute associazioni italiane specializzate in avventure in costume e animazioni a tema.

                                         Programma della giornata

Dalle ore 10.30

– Divisioni in guerrieri delle Terre di Mezzo: Gondoriani, Rohirrim, Elfi, Hobbit

– Addestramento di uso della spada, sistemi di difesa, tiro con l’arco

– Creazione di barricate per difendere il Fosso di Helm dall’imminente invasione di centinaia di Uruk Hai

– Creazione di intrugli, pozioni e cure elfiche

– Primi avvistamenti del nemico

 

Pomeriggio dalle 14.30

– Grande incontro con Gandalf il Grigio per elaborare piani e strategie di attacco

– Formazione dell’esercito di Saruman (vestizione dei genitori da orchi)

– Rafforzamento barricate e addestramento di nuove reclute

– Scontri con gli Uruk Hai

– Invasione di Troll

– Grande adunanza delle 3 popolazioni di guerrieri delle Terre di Mezzo e successiva unione per vincere l’occhio di Sauron

Biglietto d’ingresso

Euro 5,00

Informazioni Tel. 0309130060 – www.fondazioneugodacomo.it[email protected] 

 

 Compagnia San Giorgio e il Drago

La sede a Milano della Compagnia è un luogo da sogno, i costumi per i bimbi sono curati nei minimi dettagli dalla sartoria interna e sono più di 10.000; gli abili artisti, animatori ed i trainer sono inseriti dopo un’accurata selezione e formazione interna; vi sono inoltre laboratori di pelletteria, con lavorazione del cuoio e make up.

FIORInellaROCCA. Mostra mercato di piante rare

8-10 aprile 2016 alla Rocca Visconteo-Veneta di Lonato del Garda

1 Lonato - Fiori nella RoccaRoma, 14 febbraio – “Floreali inganni”: saranno straordinari bouquet e fantasiose composizioni di fiori veri mescolati con fiori di carta talmente belli e realistici da sembrare veri ad accogliere il pubblico di Fiori nella Rocca, raffinata manifestazione dedicata alle piante rare e al giardinaggio, in programma da venerdì 8 a domenica 10 aprile all’interno della Rocca visconteo-veneta di Lonato del Garda (Brescia). A firmare le stupefacenti creazioni sarà Giusy Ferrari Cielo, notissima insegnante e Giudice internazionale dell’Istituto Italiano Floreale Amatori I.I.D.F.A. di Sanremo, che da anni idea le inconsuete e raffinate mostre che costituiscono uno degli elementi di attrazione di questa mostra mercato primaverile, ormai annoverata fra le manifestazioni florovivaistiche più interessanti e di qualità della penisola. Ai visitatori, l’arduo compito di scoprire quali saranno i fiori veri e quali quelli di carta.

2 fiori di cartaUn variopinto mercato di piante rare – La formula che rende unica Fiori nella Rocca è il fatto che dà ai visitatori la possibilità di coltivare la loro passione per il verde e il giardinaggio e, allo stesso tempo, di visitare una delle principali e più imponenti fortificazioni del Nord Italia, animata per l’occasione da mostre, incontri, corsi e da una serie di attività pensate per intrattenere e divertire anche i bambini. Simbolo di Lonato e Monumento Nazionale dal 1912, la Rocca (lodata per la sua imponenza e posizione strategica anche da Napoleone Bonaparte), accoglierà fra le sue mura i più importanti coltivatori e ricercatori di essenze rare, tra cui i più noti produttori di erbacee perenni,  rose,peonie, piante aromatiche, medicinali e orticole particolari, agrumi, ulivi e palmizi, pelargoni a foglia profumata, imperiali e miniatura, iris,lavande, clematis, piante acquatiche, piante grasse, tillandsie, frutti antichi e piante forestali: a selezionarli sapientemente e ad invitarli sul Garda, sono il Garden Club Brescia e la Fondazione Ugo Da Como, che hanno ideato otto anni fa questa rassegna, divenuta ormai uno dei principali appuntamenti del settore. Con i loro gazebo, saranno inoltre presenti artigiani che realizzano raffinati oggetti e decorazioni per il giardino. Per dare ai genitori la possibilità di girovagare in tutta tranquillità fra gli espositori, sarà allestito l’Hortus Conclusus, area riservata ai bambini con giochi, letture, animazioni e laboratori con la preparazione dei fiorigami. Per un caffè o una pausa pranzo, fra una pianta ed una visita guidata, ecco infine un suggestivo angolo caffetteria e un ristorante a buffet. Fra i molti eventi che faranno da corollario alla rassegna, NATURALIA ET MIRABILIA Composizioni floreali per le stanze della nostra casa(lezioni gratuite di composizione floreale tenute da Nibel Atelier), la presentazione di raffinati volumi dedicati al giardinaggio, mini-corsi legati al verde. Lonato e la Casa del Podestà – Durante “Fiori nella Rocca”, sarà possibile visitare l’antico borgo di Lonato attraverso un percorso multicolore e profumato, che dal centro storico porta sino alla dimora che fu abitata dal Senatore Ugo Da Como, ora parte del patrimonio della sua Fondazione. Una straordinaria casa-museo composta da 20 ambienti completamente arredati, in cui sono esposte collezioni di dipinti, maioliche e porcellane. Imperdibile, la sua magnifica Biblioteca che custodisce circa 50.000 volumi tra cui importanti codici miniati, autografi e libri antichi illustrati. Lonato, adagiata fra le colline moreniche che fanno da corona al lago di Garda, è una cittadina incantevole, che custodisce bellezze architettoniche quali la Basilica settecentesca e la cinquecentesca Torre Maestra.

4 fiori di cartaBIGLIETTO D’INGRESSO

Euro 5,00

Bambini fino a 12 anni gratis

La visita guidata alla Casa-museo di Ugo Da Como prevede un supplemento di Euro 3,00

Giornata speciale Garden, Euro 20 (riservato ai soci Garden Club)

ORARI DI APERTURA

Venerdì dalle 14.00 alle 18.00

Sabato e domenica, dalle 9.00 alle 18.00

 

SERVIZI

La Coffee-House della Rocca sarà aperta venerdì 8 aprile, dalle 14 alle 18. Sabato 9 e domenica 10 aprile, dalle ore 9 alle ore 18 per la colazione, il pranzo e servizio caffetteria.

Servizio gratuito di cariolaggio per le piante acquistate fino al parcheggio di carico e scarico merce

 

COME ARRIVARE

In auto: Autostrada A4 Milano-Venezia – uscita Desenzano del Garda – 4 Km in direzione Lonato

In treno: linea ferroviaria Milano-Venezia – stazione di Lonato oppure da Desenzano del Garda-Sirmione, proseguendo in pullman fino a Lonato

INFORMAZIONI e PROGRAMMA DETTAGLIATO

www.fiorinellarocca.it

“Cittadella in Festa” fra arti e mestieri medievali

Un tuffo nel passato per grandi e piccoli: il Mercato degli antichi Mestieri, l’Accampamento degli Armati, i Ludos medievali

3 Cittadella in festaBrescia 24 gennaio – Un tuffo nel passato, fino al Medio Evo, con i suoi mestieri e le sue musiche, i cavalieri in arme e le dame in corteo, i giochi per bambini e le prove di abilità per i ragazzi: il 12 e 13 marzo, la suggestiva Cittadella medievale di Lonato del Garda (Bs) e la possente Rocca che la domina dall’alto del colle si animeranno di personaggi in costume e faranno vivere in prima persona, a piccoli e grandi, le atmosfere d’altri tempi. È Cittadella in Festa: durante il week end, oltre una ventina di stand con artigiani in costume intenti i loro mestieri, bandiere e stendardi punteggeranno le strette viuzze che si inerpicano dal centro cittadino alla Rocca, dando vita ad un percorso che porterà lo spettatore a scoprire gli angoli più affascinati e segreti del borgo medievale. Gli antichi mestieri rivivranno in botteghe e il pubblico potrà così conoscere da vicino lavori, arti e sapienze di un tempo: la storia e l’utilizzo del baco da seta, la lavorazione artigianale del rame, la preparazione delle pergamene, la macinazione della farina con il mulino a mano. E ancora, si vedranno all’opera (e si potranno acquistare i loro manufatti) la cardatrice di lana, il ciabattino, l’amanuense, il tintore, lo speziale, il ceraio…  Le strade del borgo saranno animate da giocolieri, giullari, gobbi, profeti, frati canterini e nei locali si organizzeranno aperitivi e happy hour. Fra le curiosità, l’Accampamento degli Armati, con scenografie e attrezzistica dell’epoca, il banco armaioli con spiegazione di uso ed evoluzioni di armi ed armature, figuranti che impersonificano cavalieri e scudieri, vivandiere e maniscalchi. Per i bambini, il Villaggio dei Maestri d’arme (con postazioni con giochi medioevali in cui si potranno cimentare sotto la guida, appunto, dei Maestri d’arme) e i Ludos medioevali, fra grandi giostre in legno con pali rotanti azionate da giullari di corte, i sacchi oscillanti, i percorsi di equilibrio e molto altro ancora. Cittadella in Festa sarà l’occasione per scoprire l’incantevole cittadina di Lonato. Di antichissima storia, affacciata sul lago di Garda, per tutto il fine settimana svelerà ai visitatori i suoi tesori d’arte e storia. Fra l’altro, verranno proposte visite guidate gratuite alla Torre Civica e alla Casa del Podestà, fra le più affascinanti case museo italiane.

La Spada nella Rocca a Lonato del Garda

Il 24 maggio, una Giornata Fantastica alla Rocca di Lonato del Garda (Bs). Avventura in costume con Re Artù, Ginevra e i Cavalieri della Tavola rotonda

 

La spada nella rocca (2)Brescia, 6 aprile – Dopo l’estrazione della magica spada Excalibur, Artù verrà riconosciuto come unico e legittimo Re del Regno di Camelot: questo momento non potrebbe avere cornice più suggestiva della Rocca di Lonato del Garda (Bs) dove, proprio come in una racconto fantastico, il 24 maggioprenderà vita La Spada nella Rocca – Una Giornata Fantastica, meravigliosa avventura in costume assieme a Re Artù, Ginevra e i Cavalieri della Tavola rotonda. Tutti i ragazzi dai 3 ai 14 anni, catapultati dagli animatori nel regno di Camelot, vestiranno i panni dei valorosi cavalieri, pronti a tutto pur di seguire il proprio Re nella ricerca della più temuta tra le creature del Magico Mondo: la Strega Morgana, che custodisce segretamente il Sacro Graal. Nel frattempo la corte del Regno è scossa dalla presenza del temerario Sir Mordred che, con la sua smania di potere, ha creato un esercito pronto ad ostacolare le imprese di Re Artù e della sua schiera di soldati. Sarà una giornata intensa – che prenderà il via alle 10.30 – in cui i prodi cavalieri si troveranno ad affrontare numerose prove di abilità in diverse discipline: fra laboratori di spada, elmetto e armatura, l’addestramento al torneo ed il tiro con l’arco. Le gentili dame si dedicheranno invece ai lavori artigianali cimentandosi nel laboratorio di coroncine assieme a Ginevra. Una breve pausa per il pranzo con i genitori e poi si ripartirà pronti ad affrontare le prove e le attività del pomeriggio, che avrà fra i momenti più importanti il grande Spettacolo di Magia e il torneo intitolato Mago Merlino, suo Fratello e il Prode Cavaliere dove, a suon di incantesimi e antiche profezie, il povero Lancillotto si troverà nel bel mezzo di una battaglia di cui sarà l’unica vittima. L’avventura dei cavalieri e delle damine proseguirà con la ricerca della strega e della sua schiera di Troll giganti, il più grande ostacolo che i nostri eroi dovranno affrontare per arrivare al termine della giornata, che vedrà l’investitura e la nomina dei cavalieri per i bambini e balli e danze con Ginevra per le bambine. Durante tutta la Giornata Fantastica, saranno allestiti in Rocca banchetti artigianali, dove si potranno comprare prodotti a tema come spade, archi, elmetti, coroncine di fiori, abiti da re e principesse e molto altro ancora. Ad organizzare l’evento, con la Fondazione Ugo Da Como, è la Compagnia San Giorgio e il Drago di Milano (www.sangiorgioeildrago.it), fra le più conosciute associazioni italiane specializzate in avventure in costume e animazioni a tema.

 

Visita alle Fornaci Romane di Lonato del Garda

Un unicum nel Nord Italia, Archeologia, che passione!

GetAttachmentBrescia, 31 marzo – Archeologia, che passione! Soprattutto quando fa scoprire, oltre ai grandi monumenti del passato, anche momenti di vita quotidiana e le pietre, riportate alla luce dagli scavi, raccontano lavoro, vita, abitudini non solo dei potenti, ma anche degli umili, della gente comune. E’ il caso delle Fornaci Romane di Lonato del Garda (Bs), importate sito produttivo di età romana la cui scoperta risale al 1985 quando, in seguito a lavori per la costruzione di una stazione di trasformazione elettrica, fu rinvenuto casualmente un complesso di ben sei fornaci verticali, un “unicum” nel Nord Italia. Dopo anni di ricerche, studi e restauri, ora il sito è accessibile al pubblico. Anche se cinque delle sei fornaci emerse nel corso dello scavo sono state reinterrate per lo stato precario in cui si trovavano, la sesta, denominata Fornace A, vale assolutamente da sola una visita, dato che è una delle due sole fornaci musealizzate e accessibili in Lombardia. Cuore dell’Antiquarium di Lonato, è uno straordinario spaccato sulla vita materiale in epoca romana. La sua attività durò un centinaio di anni, dalla prima metà del I agli inizi del II secolo d.C., dopo di che cessò probabilmente a causa dell’impaludamento delle aree circostanti. Imponente la sua struttura a schema verticale e a pianta circolare, con la camera di combustione interrata al di sopra della quale si trova la camera di cottura. Questa era a sua volta sovrastata da una copertura aperta in alto, non più conservata, che probabilmente veniva parzialmente smontata e poi ripristinata a ogni ciclo di funzionamento. Il piano di cottura, del diametro di 6 metri, è formato da mattoni disposti di taglio, con doppio incavo semicircolare combaciante a formare i fori attraverso cui fiamme, gas caldi e fumi risalivano dalla camera di combustione a quella di cottura, richiamati dal tiraggio favorito dall’apertura sulla sommità della volta. Il carico e lo scarico dei laterizi avvenivano da una porta sul retro della fornace. La storia di questo singolare sito archeologico, illustrata da pannelli esplicativi, viene raccontata ai visitatori dai volontari dell’Associazione “La Polada”, che gestisce la aperture al pubblico dell’Antiquarium e che organizza anche visite tematiche e laboratori didattici. L’Antiquarium è aperto il sabato mattina dalle 9.30 alle 12.00 e negli altri giorni su prenotazione. L’ingresso è gratuito. Aderisce inoltre all’iniziativa #domenicaalmuseo promossa dal MIBACT, che prevede l’apertura gratuita dei musei e dei luoghi della cultura statali tutte le prime domeniche del mese (dalle 14.30 alle 17.00), durante le quali sono programmate attività collaterali di vario genere.  Domenica 7 giugno, ad esempio, i bambini saranno coinvolti in una grande Caccia al Tesoro. Orari estivi e iniziative si trovano su www.fornaciromanedilonato.it e sulla pagina facebook dedicata.

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]