Al via “GustandoOffida”, molto più di una sagra

Nella bellissima Offida, sabato 4 luglio si svolgerà la nona edizione di “GustandOffida” , rassegna enogastronomica all’insegna della tradizione, per assaporare e scoprire uno dei borghi più belli d’Italia

di Luca Cameli

 

11537711_814444865298000_8705012627766140336_nAscoli Piceno, 3 luglio- Organizzata dalla Pro Loco di Offida, “GustandOffida”, si presenta come una manifestazione che va ben oltre la semplice sagra. Ne parliamo con il presidente della Pro Loco Tonino Pierantozzi.

Come è nata la manifestazione?

La manifestazione nasce come degustazione di soli dolci, in realtà, poi con il passare degli anni, abbiamo deciso di allargare l’offerta, e adesso proponiamo ai visitatori 10 punti di ristoro, 5 salati e 5 dolci.

La particolarità della manifestazione risiede nel suo svolgimento. Ce lo spieghi?

Offriamo ai visitatori, un vero e proprio menù degustazione, che va dalle olive all’ascolana, fino al caffè, passando per i piatti tipici di Offida, come il chichiripieno, fegatini con le uova, la crema offidana e gli immancabili funghetti teneri accompagnati dall’anisetta. La particolarità, sta nel fatto che per seguire lo svolgimento del menù, bisogna seguire un itinerario obbligato, così che mentre si mangia dell’ottimo cibo, si visita il borgo e si scoprono gli angoli più suggestivi di Offida. Per esempio si attraverserà un giardino privato, si passerà all’interno del teatro Serpente Aureo e al museo Aldo Sergiacomi. All’interno del teatro quest’anno i visitatori troveranno anche una bella sorpresa: visto che il giorno dopo, è in programma uno spettacolo (Tancredi, di Gioacchino Rossini, n.d.r), la compagnia effettuerà le prove durante la manifestazione, così che i visitatori potranno godersi anche questo spettacolo.

Come mai, è una manifestazione, diciamo, a numero chiuso?

Tutto la manifestazione, si regge sul lavoro volontario degli offidani, non c’è niente di industriale in quello che serviamo, è tutto fatto in casa, quindi sapere quanta gente ci sarà ci permette di avere un’idea precisa di quanto cibo dovremo preparare, sarebbe impossibile per una casalinga servire pietanze a ciclo continuo; per farti capire cosa intendo, pensa che per esempio il croccante lo prepara mia suocera!. Una volta finiti i biglietti all’ingresso, fermiamo l’afflusso del pubblico.

La crisi e la concorrenza che c’è in zona si fanno sentire?

Ad essere onesto, non tanto, tutte le edizioni hanno sempre avuto più successo di quella precedente. L’anno scorso abbiamo avuto 1100 presenze, quest’anno abbiamo messo a disposizione 1200 ingressi, che saranno in vendita a partire dalle 20:00.

Oltre al buon cibo, i visitatori di questa bella iniziativa, troveranno all’interno diverse postazioni di intrattenimento musicale ad allietare la serata. Si esibiranno tra gli altri, il gruppo The Holograms, band tutta al femminile molto seguita in zona, composta da Claudia Quartarulli, Lola Ottoni, Sara D’Angelo, Valeria Zeppili e Valentina Tollis; il duo Jazz formato da Walter Monini al basso e Alessandro Olori al piano ed infine il progetto acustico “Voce  tra le corde” con Marco Spaccasassi, offidano doc, alla chitarra e Gloria Collecchia alla voce

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]