LIU•JO Luxury torna alla Fiera di Vicenza

[AdSense-A]

 

Dal 3 settembre saranno presentate  le nuove collezioni di orologi e gioielli in anteprima a VicenzaOro, il salone della gioielleria e dell’orologeria

Senza-titolo-6
E’ un ritorno atteso quello di Liu Jo Luxury (www.liujoluxury.it)  a VicenzaOro, il salone della gioielleria e dell’orologeria in programma dal 3 al 7 settembre a Vicenza. Il declino della vecchia proposta fieristica e la scelta di partecipare a Baselworld, il salone mondiale del lusso e dell’orologeria in programma in primavera in Svizzera a Basilea, avevano spinto l’azienda, leader nel suo segmento di mercato, a non partecipare più all’evento vicentino. La decisione di ritornare, dopo la svolta e la rinnovata formula della manifestazione vicentina lanciata dal presidente Matteo Marzotto. Con quasi tre milioni e mezzo di pezzi venduti tra orologi e gioielli negli ultimi 10 anni Liu Jo Luxury,  è il caso di successo più clamoroso nel mondo dell’orologio e del gioiello fashion italiano. Un brand che si è imposto tra un pubblico vasto quanto competente, mantenendo stile, proprietà e management italiani. La brand extension nata dalla partnership tra il brand d’abbigliamento LIU•JO (www.liujo.com) e la Nardelli Luxury (www.nardelliluxury.it) presenterà  le nuove collezioni di orologi da donna e da uomo nello stand 400 Padiglione 1. Le novità andranno a completare la ricca offerta sviluppata dalla Nardelli Luxury per Liu Jo Luxury. Costituita nel 2006, la società è cresciuta a ritmi esponenziali diventando una delle poche realtà imprenditoriali italiane a operare nel settore del fashion a livello internazionale. Il fatturato dell’azienda è aumentato costantemente. Nel solo mercato italiano il brand è presente in più di 1600 punti vendita. Le collezioni di gioielli e orologi di Liu Jo Luxury fanno parte di un concept più ampio, che abbraccia tutto l’universo Liu Jo, presente in 45 paesi e in 3 diversi continenti (Europa, Africa e Asia), grazie a una rete distributiva che conta  320 punti vendita monomarca e oltre  5000 multibrand nel mondo. Numeri che raccontano la sfida di un marchio in continua espansione. Nardelli Luxury in pochi anni si è imposta come uno dei principali player per le licenze nella gioielleria e nell’orologeria diventando, come evidenzia sempre la stampa di settore, il caso più studiato nelle università italiane. “Torniamo a scommettere su VicenzaOro – dichiara l’amministratore delegato della Nardelli Luxury e direttore creativo di Liu Jo Luxury Bruno Nardelli – per dare un segnale di attenzione al grande lavoro fatto dal management della Fiera e dal presidente Matteo Marzotto e perché crediamo in una ripresa, seppur lenta, del mercato interno. Ci auguriamo che la fiera possa rappresentare anche  una tappa  della nostra strategia di internazionalizzazione, che vede il brand riscuotere sempre maggior interesse nei principali mercati sulla scia del successo riscosso da Liu Jo prima in Italia e poi all’estero. I mercati a cui puntiamo di più sono Europa, Medio Oriente e Cina”. “Dopo 4 anni di assenza, in cui tra l’altro abbiamo sviluppato il nostro piano di internazionalizzazione – dichiara la Responsabile Marketing e Comunicazione Letizia Monteforte- Liu Jo Luxury torna ad essere presente all’evento di settore italiano più importante. La volontà è di promuovere i valori di un brand che, a 10 anni dalla creazione, è una realtà indiscussa. In questo senso, la partecipazione a Vicenza Oro, costituisce uno dei punti di un più ampio progetto di fidelizzazione della nostra clientela. Il progetto si evolverà in attività mirate al cliente che attivamente segue il brand e al prospect selezionato secondo i nostri parametri di clusterizzazione.” L’azienda, unica realtà del settore, dal 2014 promuove con il Comitato Leonardo (www.comitatoleonardo.it) un Premio di laurea, che coinvolge giovani studiosi, laureati o laureandi in una ricerca sugli stili di consumo e i bisogni del cliente del fast fashion, individuando le leve di comunicazione e di marketing più efficaci. La cerimonia di assegnazione dei premi si è svolta a marzo a Roma al Palazzo del Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica.

Liu Jo Luxury protagonista al Giffoni Film Festival. Un successo la sponsorizzazione

[AdSense-A]

 

Protagonista dell’evento la nuova  nuova App con le più innovative funzionalità a supporto del consumatore e del punto vendita

Senza-titolo-59

E’ stata un successo la sponsorizzazione di Liu Jo Luxury protagonista al Giffoni Film Festival (http://www.giffonifilmfestival.it).  Protagonista dell’evento per le fashion victim del brand è stata la nuova  nuova App per iOS e Android con le più innovative funzionalità a supporto del consumatore e del punto  vendita lanciata da Liu Jo Luxury, la brand extension nata dalla partnership tra il brand d’abbigliamento LIU•JO (www.liujo.it) e la Nardelli Luxury che quest’anno compie dieci anni. Con quasi tre milioni e mezzo di pezzi venduti tra orologi e gioielli negli ultimi 10 anni Liu Jo Luxuryè il caso di successo più clamoroso nel mondo dell’orologio e del gioiello fashion  italiano. Un brand che si è imposto tra un pubblico vasto quanto competente, mantenendo stile, proprietà e management italiani. La sponsorizzazione al Giffoni Film Festival va ad arricchire  la strategia di comunicazione a supporto dei punti vendita e dei consumatori, sviluppata dalla Nardelli Luxury per Liu Jo Luxury. Costituita nel 2006, la società è cresciuta a ritmi esponenziali diventando una delle poche realtà imprenditoriali italiane ad operare nel settore del fashion a livello internazionale. Liu Jo Luxury, infatti, ha sempre visto crescere il suo fatturato con costanti performance positive. Nel solo mercato italiano il brand è presente in più di 1400 punti vendita. “Il Giffoni Film Festival di Vallepiana- dichiara l’amministratore di Nardelli Luxury e direttore creativo di Liu Jo Luxury Bruno Nardelli- è uno di qui momenti dell’ eccellenza Italiana in cui grandi menti si incontrano per riflettere sull’ arte e sulle direzioni dell’ arte, in questo caso audiovisiva. Per Liu Jo Luxury è il luogo ideale per ribadire la propria appartenenza a questa identità italiana che ci rende orgogliosi”. Le collezioni di gioielli ed orologi di Liu Jo Luxury fanno parte di un concept più ampio, che abbraccia tutto l’universo Liu Jo, presente in 45 paesi e in 3 diversi continenti, Europa, Africa e Asia, a grazie a una rete distributiva che conta  320 punti vendita monomarca e oltre  cinque mila  multibrand nel mondo. Numeri che raccontano la sfida di un marchio in continua espansione. Nardelli Luxury in pochi anni si è imposta come uno dei principali player per le licenze nella gioielleria e nell’orologeria diventando – come evidenzia la stampa di settore – il caso più studiato nelle università italiane.

Il Festival
4.150 giurati, provenienti da circa 50 Paesi: sono stati loro il cuore pulsante della 46a edizione del Giffoni Film Festival, in programma dal 15 al 24 luglio 2016 in provincia di Salerno.  Anche quest’anno il Festival ha saputo emozionare e stupire con un programma sempre più ricco ed articolato: 175 opere, di cui 105 in concorso, 4 anteprime, 8 eventi speciali e 1 teaser proposti grazie all’adesione delle più importanti major, una maratona “Omaggio a Leonardo di Caprio”, 18 tra artisti solisti e band per 10 eventi musicali, più di 250 spettacoli gratuiti tra laboratori, teatro per bambini, giocolieri, artisti di strada, ballerini, circensi e burattini, 20 incontri dedicati all’innovazione digitale, 5 Meet the Stars riservati a 4.000 fan non in giuria. Sono solo alcuni dei significativi numeri che compongono un’edizione particolarmente attenta alle eccellenze italiane. Tra gli oltre 50 talent italiani e internazionali, alcuni dei quali maestri “al servizio” della speciale sezione Masterclass realizzata in collaborazione con badtaste.it, al Giffoni 2016 i riflettori sono puntati su autori, registi e interpreti acclamati e nuove rivelazioni, tutti espressione del miglior cinema italiano, pronti a raccontarsi al pubblico multietnico del Festival. Il made in Campania, invece, è il filo conduttore del Campania Sound Experience, il percorso musicale che accompagnerà i dieci giorni dell’evento. Un programma nuovo e articolato che vedrà in scena i più acclamati artisti della regione. Il nuovo sound si è confrontato con le tradizioni anni ‘70 e ‘80, mettendo insieme le espressioni più simboliche che hanno fatto la storia della musica nazionale a confronto e in rapporto con le nuove generazioni, anima pulsante del Festival.

Moda: Nardelli (Liu Jo Luxury): le aziende del gioiello e dell’orologio sono abbandonate dallo Stato Italiano a Baselworld, la fiera più importante per il settore a livello mondiale

Nardelli: “Paesi come Francia, Germania, Cina e Giappone organizzano attività a supporto delle imprese in fiera”

da sx verso dx Sergio Mattarella, Luisa Todini, la premiata della borsa di studio Cinzia Pinello e Bruno NardelliRoma, 16 Marzo – “Le aziende italiane del gioiello e dell’orologio sono totalmente abbandonate dallo Stato italiano a  Baselworld 2016, il più importante salone mondiale del lusso e dell’orologeria in programma da domani al 24 marzo in Svizzera a Basilea. E’ triste constatare che anche quest’anno paesi come Francia, Germania, Cina e Giappone organizzino attività a supporto delle imprese in fiera attraverso gli omologhi del nostro ICE (Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane) e che l’Italia non faccia nulla.” Non usa mezzi termini l’amministratore delegato della Nardelli Luxury e direttore creativo di Liu Jo Luxury (www.liujoluxury.it) Bruno Nardelli a Basilea a margine della conferenza stampa inaugurale della più importante fiera mondiale del lusso. “L’ICE – continua Nardelli – supporta efficacemente tanti settori ed anche quello della gioielleria in occasione di alcuni appuntamenti internazionali con la fiera di Honk Kong ma dimentica colpevolmente un appuntamento come Basilea. Gli imprenditori non chiedono soldi o finanziamenti ma azioni di supporto al Sistema Italia del settore che oggi è trattato come il brutto anatroccolo. Un sistema imprenditoriale fatto di Pmi che qui si scontra con i giganti del settore supportati efficacemente dai propri Paesi. E’ paradossale che in contemporanea a Cannes al Mipim, la più importante fiera delle costruzioni e del real estate, ci sia una grandissima rappresentanza istituzionale ed anche stand istituzionali di promozione di progetti imprenditoriali e che parallelamente il nostro settore non sia proprio considerato. Se la gioielleria è supportata in qualche occasione, l’orologeria è totalmente fuori dai radar del supporto all’internazionalizzazione. Mi attiverò affinché Assorologi – continua Nardelli, che fa parte del consiglio direttivo dell’associazione delle imprese del settore- chieda formalmente un intervento del Ministero dello Sviluppo Economico. Mi auguro che il Vice Ministro al Commercio Estero Ivan Scalfarotto, che già nei primi giorni  con il nuovo incarico sta dimostrando grande sensibilità a favore delle imprese, intervenga a supporto del settore. In gioco non sono solo le nostre imprese ma migliaia di posti di lavoro tra diretti ed indotto. E’ importante un piano organico a supporto del settore che riesca a tenere dentro appuntamenti italiani come quelli di Fiera di Vicenza e del Tarì e le grandi fiere internazionali come Baselworld.” Con quasi tre milioni e mezzo di pezzi venduti tra orologi e gioielli negli ultimi 10 anni Liu Jo Luxury è il caso di successo più clamoroso nel mondo dell’orologio e del gioiello fashion  italiano. Un brand che si è imposto tra un pubblico vasto quanto competente, mantenendo stile, proprietà e management italiani. La brand extension nata dalla partnership tra il brand d’abbigliamento LIU•JO (www.liujo.it) e la Nardelli Luxury presenterà  le nuove collezioni di orologi da donna e da uomo a Baselworld 2016(hall 1.2 – stand E05 ).  Le novità andranno a completare la ricca offerta sviluppata dalla Nardelli Luxury per Liu Jo Luxury. Costituita nel 2006, la società è cresciuta a ritmi esponenziali diventando una delle poche realtà imprenditoriali italiane a operare nel settore del fashion a livello internazionale. Liu Jo Luxury, infatti, ha sempre visto crescere il suo fatturato con costanti performance positive. Nel solo mercato italiano il brand è presente in più di 1600 punti vendita. Le collezioni di gioielli ed orologi presentate in Svizzera da Liu Jo Luxury fanno parte di un concept più ampio, che abbraccia tutto l’universo Liu Jo, presente in 45 paesi e in 3 diversi continenti, Europa, Africa e Asia, a grazie a una rete distributiva che conta  320 punti vendita monomarca e oltre  5000 multibrand nel mondo. Numeri che raccontano la sfida di un marchio in continua espansione. Nardelli Luxury in pochi anni si è imposta come uno dei principali player per le licenze nella gioielleria e nell’orologeria diventando – come evidenzia la stampa di settore – il caso più studiato nelle università italiane. “Baselworld – dichiara l’amministratore delegato della Nardelli Luxury e direttore creativo di Liu Jo Luxury Bruno Nardelli – per noi rappresenta la tappa più importante della nostra strategia di internazionalizzazione, che vede il brand riscuotere sempre maggior interesse nei principali mercati sulla scia del successo riscosso da Liu Jo prima in Italia e poi all’estero. I mercati a cui puntiamo di più sono Europa, Medio Oriente e Cina” L’azienda, unica realtà del settore, dal 2014 promuove con il Comitato Leonardo (www.comitatoleonardo.it) un Premio di laurea, che coinvolge giovani studiosi, laureati o laureandi in una ricerca sugli stili di consumo e i bisogni del cliente del fast fashion, individuando le leve di comunicazione e di marketing più efficaci. La cerimonia di assegnazione dei premi si è svolta il 7 marzo a Roma al Palazzo del Quirinale alla presenza del Presidente della Repubblica e del Ministro per lo Sviluppo Economico Federica Guidi.

Consegnato oggi al Quirinale il premio di laurea Liu Jo Luxury sul lusso accessibile

La premiazione nel corso della cerimonia di conferimento dei Premi Leonardo alla presenza del Presidente della Repubblica e del Ministro Guidi

CPO_7629Roma, 7 Marzo – Sono stati il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Presidente del Comitato Leonardo Laura Todini, il Ministro per lo Sviluppo Economico Federica Guidi, il presidente dell’Ice Riccardo Monti e l’amministratore delegato della Nardelli Luxury e direttore creativo di Liu Jo Luxury (www.liujoluxury.it) Bruno Nardelli  a consegnare  questa mattina al Quirinale il Premio di laurea Liu Jo Luxury in occasione della cerimonia di conferimento dei Premi Leonardo nell’ambito della cerimonia della “Giornata Qualità Italia”.  A ricevere il premio è stata la siciliana Cinzia Pinello, laureata all’ Università di Roma Tor Vergata al Corso di Laurea Specialistica Economia e Management, per la tesi dal titolo: “I beni di lusso ed il fast fashion, due settori a confronto: il caso Liu Jo Luxury” che ha avuto come relatore il Professore Marco Meneguzzo e che ha affrontato le problematiche legate ai nuovi stili di consumo. Il “Premio Liu Jo Luxury” alla sua seconda edizione ha la finalità di premiare ricerche di giovani studiosi che, tenendo conto del cambiamento del mercato della moda, approfondiscano stili di consumo e bisogni del cliente del lusso accessibile e del fast fashion, individuando le leve di comunicazione e di marketing che permettono alle aziende di mantenersi competitive sul mercato e di soddisfare la domanda dei consumatori nel settore. Liu Jo Luxury, brand nato nel 2006 dalla partnership tra l’azienda d’abbigliamento LIU JO e Nardelli Luxury, uno dei principali player nazionali nel settore della gioielleria, ha scelto da quest’anno di aderire all’iniziativa Premi di Laurea, promossa dal Comitato Leonardo e destinata a premiare giovani laureati che abbiano sviluppato tesi su argomenti rilevanti per il successo del made in Italy. Il Comitato Leonardo, presieduto attualmente dall’imprenditrice Luisa Todini, è nato nel 1993 su iniziativa comune del Sen. Sergio Pininfarina e del Sen. Gianni Agnelli, di Confindustria, dell’ICE e di un gruppo d’imprenditori con l’obiettivo di promuovere l’Italia come sistema Paese attraverso varie iniziative, volte a metterne in rilievo le doti di imprenditorialità, creatività artistica, raffinatezza e cultura che si riflettono nei suoi prodotti e nel suo stile di vita. I Premi di Laurea sono un’iniziativa che il Comitato Leonardo promuove ormai dal 1997, grazie al sostegno dei propri Associati, e che nel tempo ha permesso di premiare oltre 200 brillanti laureati di altrettanti istituti universitari in tutto il Paese.  “Realizzare questa borsa di studio con il Comitato Leonardo” dichiara l’amministratore delegato della Nardelli Luxury e direttore creativo di Liu Jo Luxury Bruno Nardelli “è un’occasione importante per una realtà come la nostra sempre attenta alle passioni ed alle tendenze giovanili per investire nella formazione dei giovani: i futuri manager delle nostre imprese. Nonostante la crisi è fondamentale che le aziende siano in prima linea nell’indirizzare il mondo della formazione sulle esigenze del mercato. Lo dobbiamo innanzitutto ai nostri giovani che a conclusione dell’università devono poter trovare aziende interessate a valorizzare il loro percorso di studi e ad offrire opportunità di lavoro e crescita professionale.” Il premio Liu Jo Luxury si aggiunge agli altri di realtà del mondo della moda come Corneliani S.p.A., Centro di Firenze per la Moda Italiana, Consorzio Orafo Il Tarì e quelli di Bonfiglioli Riduttori, Fondazione Bracco, Fondazione Manlio Masi, Gestore dei Servizi Energetici – G.S.E. Perini Navi S.p.A. e Simest S.p.A. Gli studenti che hanno deciso di partecipare al bando hanno potuto far riferimento anche agli studi annuali realizzati da Assoorologi, l’Associazione Italiana di Produttori e Distributori di Orologeria, della quale Bruno Nardelli fa parte del consiglio direttivo guidato dal Presidente Mario Peserico.

Moda: Paolo Innocenti nominato direttore commerciale di Liu Jo Luxury

La Nardelli Luxury in pochi anni si è imposta come uno dei principali player per le licenze nella gioielleria e nell’orologeria diventando il caso più studiato nelle università italiane

Paolo Innocenti direttore vendite Nardelli LuxuryRoma, 24 novembre – E’ una carriera tutta nel mondo dell’orologio e del gioiello quella di Paolo Innocenti, classe 1961, nominato questa settimana direttore commerciale mondo di Liu Jo Luxury, il brand nato dalla partnership tra l’azienda d’abbigliamento Liu Jo e Nardelli Luxury, uno tra i principali player nazionali nel settore della gioielleria. Paolo Innocenti ha lavorato negli ultimi trent’anni con player del mondo dell’orologio come Sector Group e Global Watch (Chronotech)  e dal 2009 da direttore vendite di Liu Jo Luxury è stato uno dei principali artefici del successo del brand. “La nomina di Paolo Innocenti- dichiara l’amministratore delegato di Nardelli Luxury Bruno Nardelli- rientra in un piano di sviluppo del brand nel quale abbiamo scelto di valorizzare la sua grande esperienza nel settore e il lavoro fatto per Liu Jo Luxury.”  Nardelli Luxury Spa è uno dei principali player nel settore della gioielleria e dell’orologeria e oggi, con il marchio Liu Jo Luxury, è una delle poche realtà industriali italiane del settore ad operare nel mondo del fashion a livello internazionale. La Nardelli Luxury in pochi anni si è imposta come uno dei principali player per le licenze nella gioielleria e nell’orologeria diventando, secondo la stampa di settore, il caso più studiato nelle università italiane. Liu Jo Luxury, infatti, dalla sua nascita, nel 2006, ha sempre visto crescere il suo fatturato con costanti performance positive e quasi tre milioni tra orologi e gioielli venduti dal 2006 ad oggi e nel solo mercato italiano il brand è presente in più di 1600 punti vendita. Nardelli Luxury ha rinnovato anche quest’anno il suo impegno per l’iniziativa Premi di Laurea 2015, promossa dal Comitato Leonardo, e destinata a premiare giovani laureati che abbiano sviluppato tesi su argomenti rilevanti per il successo del made in Italy nel mondo del gioiello e dell’orologio. La premiazione avrà luogo al Quirinale nel corso della cerimonia di conferimento dei Premi Leonardo alla presenza del Presidente della Repubblica.

Consegnato oggi al Quirinale il premio di laurea Liu Jo Luxury sul lusso accessibile

La premiazione nel corso della cerimonia di conferimento dei Premi Leonardo alla presenza del Presidente della Repubblica e del Vice Ministro Carlo Calenda

unnamedRoma, 27 aprile – Sono stati il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il Presidente del Comitato Leonardo Laura Todini, il Vice Ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda e  l’amministratore delegato della Nardelli Luxury e direttore creativo di Liu Jo Luxury (www.liujoluxury.it) Bruno Nardelli  a consegnare  questa mattina al Quirinale il Premio di laurea Liu Jo Luxury in occasione della cerimonia di conferimento dei Premi Leonardo. Il “Premio Liu Jo Luxury” alla sua 1° edizione ha la finalità di premiare ricerche di giovani studiosi che, tenendo conto del cambiamento del mercato della moda, approfondiscano stili di consumo e bisogni del cliente del lusso accessibile e del fast fashion, individuando le leve di comunicazione e di marketing che permettono alle aziende di mantenersi competitive sul mercato e di soddisfare la domanda dei consumatori nel settore. Liu Jo Luxury, brand nato nel 2006 dalla partnership tra l’azienda d’abbigliamento LIU JO e Nardelli Luxury, uno dei principali player nazionali nel settore della gioielleria, ha scelto da quest’anno di aderire all’iniziativa Premi di Laurea, promossa dal Comitato Leonardo e destinata a premiare giovani laureati che abbiano sviluppato tesi su argomenti rilevanti per il successo del made in Italy. Il Comitato Leonardo, presieduto attualmente dall’imprenditrice Luisa Todini, è nato nel 1993 su iniziativa comune del Sen. Sergio Pininfarina e del Sen. Gianni Agnelli, di Confindustria, dell’ICE e di un gruppo d’imprenditori con l’obiettivo di promuovere l’Italia come sistema Paese attraverso varie iniziative, volte a metterne in rilievo le doti di imprenditorialità, creatività artistica, raffinatezza e cultura che si riflettono nei suoi prodotti e nel suo stile di vita.
I Premi di Laurea sono un’iniziativa che il Comitato Leonardo promuove ormai dal 1997, grazie al sostegno dei propri Associati, e che nel tempo ha permesso di premiare oltre 200 brillanti laureati di altrettanti istituti universitari in tutto il Paese. “Realizzare questa borsa di studio con il Comitato Leonardo” dichiara l’amministratore delegato della Nardelli Luxury e direttore creativo di Liu Jo Luxury Bruno Nardelli “è un’occasione importante per una realtà come la nostra sempre attenta alle passioni ed alle tendenze giovanili per investire nella formazione dei giovani: i futuri manager delle nostre imprese. Nonostante la crisi è fondamentale che le aziende siano in prima linea nell’indirizzare il mondo della formazione sulle esigenze del mercato. Lo dobbiamo innanzitutto ai nostri giovani che a conclusione dell’università devono poter trovare aziende interessate a valorizzare il loro percorso di studi e ad offrire opportunità di lavoro e crescita professionale.” Il premio Liu Jo Luxury si aggiunge agli altri di realtà del mondo della moda come Corneliani S.p.A., Centro di Firenze per la Moda Italiana, Consorzio Orafo Il Tarì e quelli di Bonfiglioli Riduttori, Fondazione Bracco, Fondazione Manlio Masi, Gestore dei Servizi Energetici – G.S.E. Perini Navi S.p.A. e Simest S.p.A. Gli studenti che hanno deciso di partecipare al bando hanno potuto far riferimento anche agli studi annuali realizzati da Assoorologi, l’Associazione Italiana di Produttori e Distributori di Orologeria, della quale Bruno Nardelli fa parte del consiglio direttivo guidato dal Presidente Mario Peserico.

 

 

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]