È “Made in Italy” il primo Giubbotto al Mondo in Fibre di Legno

“Il legno da indossare”sarà presentato in anteprima mondiale a “Lineapelle 2016 

ImageProxy (1)Roma, 23 febbraio 2016 – È “Made in Italy” il primo giubbotto al mondo fatto interamente in fibre di legno. Frutto dell’innovativa startup Mymantra, specializzata in materiali naturali, “Il legno da indossare”sarà presentato in anteprima mondiale a “Lineapelle 2016 . Il nuovo materiale simile al tatto ed alla vista alla pelle è la declinazione innovativa all’originario materiale “Ligneah” ed è  un’invenzione tutta italiana che e’ destinata a rivoluzionare il mondo dell’abbigliamento italiano e mondiale. Il primo prototipo di capospalla studiato dallo studio Adele Amici di Roma e realizzato con il nuovo materiale denominato “Ligneah Raster Engrave” (www.ligneah.com) sara’ visibile nei giorni 23-24-25 febbraio, presso lo stand Mymantra a Lineapelle padiglione 11 stand n10. Questo nuovo materiale prende origine da uno sfogliato di legno di pochi decimi di mm che, opportunamente supportato e trattato in superficie con un metodo da poco brevettato, assume le caratteristiche di un tessuto tecnico o di una pelle finemente lavorata. Il risultato finale e’ sorprendente tanto che esperti del settore pelletteria a cui e’ stato sottoposto il materiale per fare dei test iniziali di cucitura, credevano fosse pelle. Il nuovo materiale in legno destinato al mondo dell’abbigliamento e’ un ulteriore passo in avanti dell’innovazione italiana e del “Made in Italy” e le piu importanti materioteche del mondo hanno gia prenotato il nuovo materiale per renderlo disponibile alla loro clientela e sarà disponibile dal mese di marzo 2016. Il materiale sino ad oggi top secret sarà la vera novità rivoluzionaria del 2016, che rafforzerà la filiera della moda italiana. L’intera linea del nuovo materiale Ligneah r.e. sarà presto disponibile in molte varianti sia di tipologia di legno che di colore e spessore.

Moda. Con “Anteprima” in mostra a Milano il meglio della pelletteria italiana per il 2017

Tajani: ”Qualità, creatività, artigianalità e ricerca sono fattori trainanti per l’economia di Milano e simboli dell’eccellenza del nostro territorio”

pelletteriaMilano, 15 gennaio 2016 –  A Milano si scoprono le tendenze, le linee e  i colori di scarpe e borse per la primavera-estate 2017. A presentare questa mattina a Palazzo Marino i contenuti di Anteprima By Lineapelle, la maggiore fiera mondiale di settore dedicata al mondo della pelle e pelletteria, l’assessore alle Politiche per il Lavoro, Moda e Design Cristina Tajani con l’A.D di Anteprima, Salvatore Mercogliano e lo storico dell’arte Philippe Daverio. “Qualità, creatività, artigianalità e ricerca sono fattori trainanti per l’economia di Milano e simboli dell’eccellenza del nostro territorio, ambasciatori nel mondo del nostro stile di vita e della cultura italiana. A tutela di tali tratti – spiega l’assessore Tajani – come Amministrazione siamo vicini a tutte quelle realtà produttive che mettono al centro del proprio essere l’innovazione e la ricerca nel segno della tradizione: legare l’antico e prezioso sapere artigiano alle più moderne tecnologie e ai modi di produzione del nuovo millennio. Questa è l’unica via per conservare un patrimonio unico come quello dell’artigianato italiano che rappresenta una leva potenziale e molto rilevante per rimettere in moto il nostro sistema Paese”. Anteprima è la rassegna altamente specializzata rivolta ai designer, ai produttori della moda e del lusso e al top del mercato internazionale che si svolgerà dal 18 al 19 gennaio presso gli spazi di MiCo, Milano Congressi in Piazzale Carlo Magno, 1. Anteprima propone una presentazione ‘in esclusiva’ di idee e proposte per la messa a punto dei campionari che verranno poi esposti a Lineapelle il prossimo mese di febbraio. Saranno infatti oltre 50 gli espositori che porteranno all’attenzione del pubblico le linee, i colori e i materiali che ispireranno le collezioni di scarpe, borse e accessori in pelli della primavera estate 2017. Nella due giorni di fiera, protagonisti saranno un nucleo di aziende fornitrici, giudicate di eccellenza, che genera un indotto pari ad un miliardo e mezzo di fatturato con oltre 3 mila addetti. La conceria italiana, protagonista di Anteprima, esporta il 75% della sua produzione e produce il 18% della quantità del conciato mondiale.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]