Giua, parte il tour della cantautrice ligure

Il 17 marzo in concerto a Genova al Teatro Archivolto – ore 21.00
ImageProxy (1)Roma, 25 febbraio – Sono aperte le prevendite per il concerto della cantautrice ligure Giua previsto il 17 marzo al Teatro Archivolto di Genova – ore 21.00 – P.zza Modena, 3. I biglietti per la data sono acquistabili sul circuito happy tickethttp://www.happyticket.it/. Per informazioni si prega di contattare il numero: 0106592220; biglietteria: 010-412135; sito: http://www.archivolto.it/Il tour della cantautrice Giua porterà nei teatri e nelle rassegne italiane più importanti le canzoni del nuovo disco“E improvvisamente”: un’anticipazione che svelerà le sonorità e i temi di un lavoro che riparte da quello precedente – il doppio CD “TrE”, realizzato a quattro mani col chitarrista Armando Corsi, con un’anima decisamente latina – e intraprende un viaggio che dal Mediterraneo volge verso l’America del Nord. Canzoni che indagano quel tempo aperto, spalancato e sospeso che sono l’attesa e il silenzio di una risposta, la speranza, l’arrivo inaspettato di qualcuno. “Life is what happens while you are busy making other plans”, diceva J. Lennon.  I brani di “E improvvisamente” si mescoleranno con quelli più conosciuti del repertorio della cantautrice, come “Petali e Mirto”, “Gru di Palude” e “Totem e tabù”. Ad accompagnare la voce e la chitarra di Giua, ci saranno musicisti di eccezione come Stefano Cabrera, Rodolfo Cervetto e Pietro Martinelli per un concerto ricco e raffinato che vi avvolgerà con le sue melodie e i suoi ritmi dolci e travolgenti.

Olio extravergine di oliva DOP Riviera Ligure al Casino di Sanremo: nel segno dei rapporti tra Liguria e Piemonte

Il 5 febbraio cena di gala con olio DOP Riviera Ligure 

db68c8a8-a191-4633-a494-c7d019c91968Imperia 03 febbraio 2015 – Cena di gala, aspettando il Festival e momento di incontro tra Riviera dei Fiori e Barolo, dunque tra Liguria e Piemonte. Evento del 5 febbraio, entro uno scenario elegante ed esclusivo, il Roof Garden del Casino di Sanremo. A pochi giorni dalla kermesse musicale più attesa dell’anno, il ricevimento si impone come uno dei più rilevanti appuntamenti a ridosso del Festival. L’organizzazione è frutto di un progetto patrocinato da Regione Liguria, Regione Piemonte e Comune di Sanremo e condiviso da Sanremo On con la Confcommercio di Imperia, il Casino di Sanremo e Collisioni. Non più di 250 invitati gusteranno una cena basata sull’eccellenza dei prodotti liguri e piemontesi interpretati da grandi chef. Nell’ottica della valorizzazione dei prodotti regionali, l’olio extravergine di oliva DOP Riviera Ligure è una presenza autorevole. Olio DOP Riviera Ligure in cucina, olio DOP Riviera Ligure sui tavoli, olio DOP Riviera Ligure quale omaggio ai convenuti. La delicatezza delle preparazioni alimentari tra le mani di chef di assoluta qualità, il condimento a crudo, la memoria dell’evento. Un ricordo indelebile per una relazione certificata e garantita, una linea tracciata per il futuro. Il grande schermo allestito al Roof Garden sarà ulteriore suggestione, con immagini legate alla passione della produzione sul territorio. Per la Liguria ci saranno gli stellati Paolo e Barbara Masieri dell’omonimo ristorante di Sanremo e per il Piemonte è ai fornelli Walter Ferretto del “Cascinale Nuovo” di Isola d’Asti. Tanti i partner di eccezione in rapporto alla presenza di ingredienti eccezionali e legati ai territori.  La sinfonia del gusto diventerà melodia con alcuni tra i maestri dell’Orchestra Sinfonica della città dei fiori che interpreteranno da par loro i brani della tradizione festivaliera sanremese. La tradizione del rapporto secolare tra Liguria e Piemonte, con l’olio ligure che passa le Alpi per allietare la mensa padana: tutto questo e molto di più, dal 5 febbraio in avanti.

Buon anno nuovo sul mare delle Cinque Terre

A La Francesca Resort di Bonassola (SP) la natura è protagonista

LaFrancesca_CapodannoLa Spezia, 4 novembre- Voglia di un Capodanno davvero alternativo? La Francesca Resort di Bonassola (SP) è la destinazione perfetta. Le luci scintillanti qui sono quelle delle stelle, che grazie ad un inquinamento luminoso pressoché assente illuminano la notte di mille fuochi; la musica che accompagna la sera è il rifrangersi delle onde del mare sugli scogli e sulla sabbia della piccola spiaggia privata; la fortuna è abbracciare chi si ama al momento della mezzanotte, immersi nell’intimità del bosco privato che circonda da ogni lato (tranne quello verso il mare!!) le casette del villaggio. Chi sceglie La Francesca Resort ha il privilegio di celebrare l’arrivo del nuovo anno circondato da una natura speciale, lontana dalla pazza folla e accarezzata dal microclima mediterraneo della Liguria. Qui il termometro non scende mai sotto lo zero, e le piacevoli giornate invernali sono frizzanti e piene di luce. L’ideale per passeggiare tra i sentieri che si inerpicano tra le colline o dirigersi, partendo direttamente dal percorso interno del villaggio, ai vicini borghi di Bonassola, splendida e colorata, o Levanto, ricca di negozietti, ristoranti e vicoli suggestivi. La proposta di La Francesca Resort include un soggiorno di tre notti (minimo richiesto nel periodo del Capodanno) in appartamento con terrazzo vista mare al prezzo speciale di 300 euro per due persone, oltre a un biglietto omaggio del treno per le Cinque Terre. In inverno si possono visitare con calma queste meraviglie: Monterosso, Vernazza, Corniglia, Manarola e Riomaggiore. Romantiche e inaspettate, avvolte dal fascino dell’inverno, mostrano il loro volto più autentico agli intenditori, che scelgono appunto di godersele fuori stagione!

Il Ministero dello Sviluppo Economico al Salone Nautico di Genova

Informazioni immediate per aziende e cittadini.

nautico-genova-2015-marcopolonewsRoma 28 settembre 2015 – Il Ministero dello Sviluppo Economico è presente alla 55° edizione del Salone Nautico di Genova in programma a Genova da mercoledì 30 settembre a lunedì 5 ottobre 2015. Nel quartiere fieristico, presso il padiglione B, il personale tecnico e amministrativo dell’Ispettorato territoriale Liguria, articolazione periferica della Direzione delle Attività Territoriali del Ministero, è a disposizione dell’utenza per ogni informazione di indirizzo e prima assistenza sulle attività del Ministero,  nonché,  per l’intera durata della manifestazione,  all’accettazione di richieste nautiche e, ove possibile, al contestuale  rilascio di licenze di esercizio RTF e patentini. In particolare, l’Ispettorato Territoriale attua la vigilanza ed il controllo del corretto uso delle frequenze, la verifica della conformità tecnica degli impianti di telecomunicazioni, l’individuazione di impianti non autorizzati. Tra le molteplici attività rilevano anche quelle relative al rilascio di autorizzazioni e licenze per apparati ricetrasmittenti installati a bordo di imbarcazioni, di patenti per radiotelefonista, di nulla osta per la costruzione di elettrodotti. Presso l’Ispettorato Territoriale è operativo lo Sportello MiSE Liguria che, grazie alla condivisione dell’intero portafoglio di attività del Ministero, svolge ruolo fondamentale di rispondere in modo immediato e snello alle esigenze sul territorio di aziende e cittadini. Lo Sportello fornisce informazioni sulle molteplici attività svolte dal Mise e individua gli erogatori finali dei servizi richiesti. Attività particolarmente utile alle imprese che vogliono usufruire delle misure attuate dal Ministero a favore dei processi produttivi e delle necessità di finanziamento.

 

Il cinema va in cantina e diventa Divino!

In 15 regioni d’Italia le aziende vinicole diventano originali location di proiezioni cinematografiche itineranti: più di 100 serate per conoscere e scoprire luoghi e persone

6804inemadivino20open20BDRoma, 11 giugno – “Cinemadivino” è il titolo della rassegna itinerante eno-gastro-cinematografica che per tutta l’estate 2015 (luglio, agosto, fino ai primi di settembre) porterà i migliori film della stagione appena trascorsa, e alcuni dei migliori film di sempre, direttamente nelle cantine di ben 15 regioni d’Italia. Arene all’aperto, spiagge, piazze di tutta la nostra penisola sono solite ospitare proiezioni all’aperto durante i mesi più caldi dell’anno. Solo “Cinemadivino”, però, porta il cinema direttamente nelle aie e nei cortili delle aziende vitivinicole italiane. In molti casi, quindi, i film saranno gli stessi che il pubblico potrebbe vedere anche in altri luoghi, ma il fascino e il “gusto” di vederli mentre si sorseggia anche un buon calice di vino degustando qualche piatto tipico regionale immersi nelle vigne è sicuramente un plus che solo “Cinemadivino” può dare. Una serata di “Cinemadivino”, infatti, non propone solamente il film, ma una vera e propria esperienza di convivialità: si parte, per chi lo desidera, con la visita guidata della cantina e la conoscenza dei produttori; si prosegue cenando direttamente nell’azienda o grazie alla presenza del Food Truck di Cinemadivino (il furgone viaggiante che poterà nelle cantine lo “street food” di qualità); si continua con la degustazione di tre calici dei vini dell’azienda e, infine, sotto un cielo stellato si assiste alla proiezione cinematografica. Nel corso di alcune serate sarà inoltre possibile incontrare registi e attori che introdurranno i loro lavori. Emilia Romagna (dove la rassegna è nata oltre 10 anni fa), Friuli Venezia Giulia, Piemonte, Liguria, Veneto, Marche, Abruzzo, Umbria, Toscana, Sardegna, Campania, Basilicata, Puglia, Molise, Lombardia sono le regioni coinvolte in questa rassegna itinerante. Il cartellone di “Cinemadivino” proporrà (solo per fare alcuni titoli) i migliori film della stagione, da “Birdman” a “Whiplash” ad “American Sniper”; le commedie italiane come “Noi e la Giulia”, “Confusi e Felici”, “Il racconto dei racconti”; ma anche film cult come “Soul kitchen” e “Jesus Christ super star”; senza dimenticare film a carattere enogastronomico come “Chef – la ricetta perfetta”, “Amore, cucina e curry”, “Barolo Boys”. «Da 12 anni “Cinemadivino” anima le serate romagnole e da 5 anni è uscito dal nido e ha cominciato a raccontare il vino e il territorio in giro per l’Italia –spiega Carlo Catani, Presidente di Cinemadivino srl – Lo scopo della rassegna è sempre stato proprio quello di raccontare il lavoro dei produttori di vino italiano, attraverso un abbinamento originale, ormai consolidato, quello magico del cinema e quello unico del paesaggio. Dalla prima pionieristica edizione che ha visto la partecipazione di sole tre cantine con un pubblico di 120 persone, quest’anno raggiungeremo oltre 100 cantine in 15 regioni italiane, contando di coinvolgere circa 20.000 persone. L’Edizione 2015 si è arricchita d’importanti regioni vitivinicole, come il Friuli Venezia Giulia e il Veneto, a cui si aggiunge la Liguria, un territorio poco conosciuto per la produzione di vino ma che ci sorprenderà. Il nostro sogno è raggiungere tutte le regioni d’Italia, un passo per volta, consolidando il rapporto con i territori e con le persone, facendo conoscere a un pubblico sempre più vasto un modo diverso di vivere il cinema, nei luoghi meno attesi, a contatto con persone uniche e vivere per una sera l’amore per la nostra terra e magari farla vivere anche agli amici di passaggio».

Liguria, Digos segnala quattro sospetti per terrorismo

Sono tutti nordafricani gli stranieri ‘attenzionati’ e  residenti da tempo in Liguria

digos-2Roma, 21 gennaio  – Intrappolati da alcune frasi inneggianti al fondamentalismo mandate in rete  sono 3-4, in tutta la Liguria, le persone tenute sotto controllo dalla Digos di Genova.  I soggetti sotto osservazione sarebbero tutti nordafricani da tempo residenti in Liguria e le indagini sono partite dopo un attento monitoraggio degli inquirenti sul web. I  dossier relativi ai soggetti ‘attenzionati’ sono stati inviati al ministero dell’Interno perché ritenuti soggetti ‘potenzialmente pericolosi’ nell’ambito dell’attività di prevenzione contro il terrorismo.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]