“Libriamoci. Giornate di lettura nelle scuole” alla sua terza edizione

[AdSense-A]

 

Dal 24 al 29 ottobre torna nelle scuole di ogni ordine e grado l’iniziativa promossa dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) attraverso la Direzione Generale per lo Studente e dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT), con il Centro per il libro e la lettura.

senza-titolo-10

Come ogni anno invitiamo dirigenti scolastici e insegnanti a dedicare alla lettura ad alta voce una o più giornate nell’ultima settimana di ottobre. Obiettivo del progetto è quello di avvicinare il bambino/ragazzo alla lettura, in una modalità aperta, slegata dal programma di studio. Tra le responsabilità che ognuno di noi ha verso i più giovani c’è l’obbligo di leggere loro ad alta voce; leggere cose che possano apprezzare, dare voce alle parole scritte in maniera interessante e continuare a farlo anche quando essi siano in grado di leggere autonomamente.  Il tempo della lettura ad alta voce è il tempo dell’immaginazione, il tempo senza telefonino, quando tutte le distrazioni sono messe da parte. Qualsiasi oggetto di lettura può rappresentare una passerella che traghetti il bambino/ragazzo dalla dimensione di non-lettore a quella di lettore, condizione nella quale ogni lettura che troverà interessante lo farà avanzare sempre più su, nel percorso graduale e continuo dell’alfabetizzazione. Pertanto gli insegnanti sceglieranno le opere da leggere in maniera autonoma e in base all’ordine scolastico di competenza, avvalendosi eventualmente delle bibliografie suggerite dal Centro per il libro sui
temi proposti per l’attuale edizione:

  • Legalità (tema principale)
  • William Shakespeare (IV centenario della morte)
  • Miguel de Cervantes (IV centenario della morte)
  • Ludovico Ariosto (V centenario de ‘L’Orlando furioso’)
  • Road Dhal(I centenario della nascita)

A breve comunicheremo le modalità di partecipazione all’iniziativa e daremo tutte le informazioni utili per organizzare letture ad alta voce anche con lettori d’eccezione volontari.

Riscaldiamo la voce: ritorna Libriamoci! www.libriamociascuola.it

Mibact, vincente la formula della prima edizione dell’evento ‘Libriamoci’

Migliaia le iniziative, le scuole e le letture protagoniste della prima edizione di Libriamoci, iniziativa promossa dal MiBACT  con il Centro per il libro e la lettura  e dal Ministero dell’Istruzione con la Direzione Generale per lo studente
header-lirbiamoci-copia
Roma, 18 novembre – La lettura ha conquistato il Paese: si contano a migliaia le iniziative, le scuole e le letture protagoniste della prima edizione di Libriamoci, l’iniziativa promossa dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo (MiBACT) – con il Centro per il libro e la lettura – e dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) con la Direzione Generale per lo studente. Le adesioni hanno superato ogni aspettativa: quasi 2.000 scuole registrate sul sito ilmaggiodeilibri.it, oltre 200mila studenti coinvolti, migliaia i lettori che sono andati a leggere ad alta voce nelle classi, fra i quali anzitutto i Ministri Dario Franceschini e Stefania Giannini, e poi attori, giornalisti, scrittori, artisti e non solo….
Alcuni lettori: Alessandra Arachi, Pupi Avati, Andrea Bajani, Giovanni Bianconi, Giovanni Bignami, Francesco Bruni, Cosimo Calamini, Alessandro Cannavò, Giuseppe Catozzella, Simona Cavallari, Cristina Chiabotto, Emanuele Conte, Paolo Conti, Giuseppe Culicchia, Lucianna De Falco, Paolo Di Paolo, Donatella Di Pietrantonio, Paolo Di Stefano, Giacomo Durzi, Paolo Fallai, Michele Farina, Gian Luca Favetto, Davide Ferrario, Ernesto Ferrero, Augusto Fornari, Giorgio Gallione,  Mario Garofalo, Fabio Geda, Massimo Ghini, Carmen Giardina,  Andrès Gil, Irene Grandi, Enrico Ianniello, Vincenzo Latronico, Linus, Luciana Littizzetto, Loriano Macchiavelli, Marco Magini, Daniele Manca, Vito Mancuso, Giorgio Manzi, Neri Marcorè, Cinzia Mascoli, Luca Mercalli, Paolo Mereghetti, Virginio Merola, Daniele Monachella, Michela Monferrini, Romano Montroni, Ennio Morricone, Angela Nanetti,  Federico Pacifici, Gino Paoli, Elio Pecora, Michele Pellegrini, Rolando Picchioni, Paolo Piccirillo, Nicola Piovani, Veronica Pivetti, Paolo Rastelli, Rolando Ravello, Lidia Ravera, Fiorenza Sarzanini, Maurizio Sciarra, Beppe Severgnini, Ambrogio Sparagna, Barbara Stefanelli, Michelangelo Tommaso, Marisa Tagliaferri, Cinzia Tani, Giorgio Van Straten, Nicla Vassallo…libriamoci-kvm-U1040180328024iDB-640x320@LaStampa.it_
“Nella mia lunga esperienza con i libri mai avevo assistito a un’ondata tanto potente di amore e condivisione per la lettura”, confessa felice Romano Montroni, Presidente del Centro per il Libro e la Lettura: “Questa prima edizione di Libriamoci è stata un’incredibile gara a chi leggeva di più, un allegro affastellarsi di adesioni, proposte, eventi, che ha coinvolto proprio tutti: bambini e ragazzi, genitori e nonni, insegnanti, presidi, sindaci e assessori, persino i vigili urbani! Un esempio di autentica sinergia d’impresa culturale di cui far tesoro e da coltivare per il futuro”. Grande la gioia anche di Flavia Cristiano, Direttrice del Centro: “Un entusiasmo di questa portata ci conferma una volta di più quanto le scuole e i giovani siano ansiosi di raccogliere occasioni di impegno culturale e di aprirsi all’esterno, mostrando i livelli di eccellenza che sanno raggiungere”. Ecco perché quello di Libriamoci è solo un arrivederci: “L’appuntamento è al Maggio dei Libri – anticipa la direttrice – con altri tre giorni di letture a voce alta che saranno il climax dei tanti progetti avviati dalle scuole a fine ottobre e sviluppati nell’arco dei mesi”. “Leggiamo tutto l’anno per non smettere mai di crescere!” è l’auspicio di Romano Montroni e Flavia Cristiano, cui il grande successo di Libriamoci ha infuso nuova fiducia.
È stata infatti una bellissima prova di amore per la lettura e un’entusiastica risposta all’appello, in tutta Italia. Soprattutto al Sud, con la Calabria in testa, dove hanno aderito pressoché tutte le scuole: ben 350 eventi disseminati in ogni angolo della regione. Un record di cui va orgoglioso l’assessore regionale alla cultura Mario Caligiuri: “Libriamoci rappresenta un primato positivo che conferma la grande vitalità della scuola calabrese e l’attenzione verso la dimensione fondamentale della lettura”. L’assessore, come tantissimi suoi colleghi amministratori locali, ha partecipato in prima persona il 31 ottobre, in veste di lettore a Soveria Mannelli nella sala “Ermanno Critelli” della casa editrice Rubbettino dove il Liceo Scientifico Costanzo di Decollatura aveva organizzato una non-stop di letture. Fra le altre regioni più ricche di iniziative: Lazio (216), Campania (186), Emilia Romagna (172), Abruzzo (150), Lombardia (126), Piemonte (120), Sicilia (119), Puglia (88), Veneto (84), Toscana (83),  Sardegna (61).

Calabria al primo posto nel Progetto “Libriamoci. Giornate di Lettura ad alta voce nelle Scuole”

La manifestazione prenderà l’avvio domani e si svolgerà in tutte le scuole italiane per tre giorni fino al 31 di ottobre. Dopo la Calabria, la seconda regione per adesioni è il Lazio con 163 eventi e la Campania con 143.

wbresizeCatanzaro, 28 ottobre  – “La scuola calabrese si pone ancora una volta in evidenza nella promozione della lettura come indispensabile premessa dell’apprendimento, di progresso personale e sviluppo sociale”. È quanto ha dichiarato l’Assessore alla Cultura della Regione Calabria Mario Caligiuri nel commentare il primato della Regione Calabria nelle adesioni al Progetto “Libriamoci. Giornate di Lettura ad alta voce nelle Scuole” promosso dai Ministeri dei Beni Culturali e dell’Istruzione e coordinato dal Centro per il libro e la lettura.
La manifestazione prenderà l’avvio domani e si svolgerà in tutte le scuole italiane per tre giorni fino al 31 di ottobre. Le scuole calabresi hanno partecipato con 268 eventi su 382 scuole e ancora in queste ultime ore stanno arrivando ulteriori adesioni. Dopo la Calabria, la seconda regione per adesioni è il Lazio con 163 eventi e la Campania con 143.
L’Assessore Caligiuri si recherà nelle scuole delle 5 province calabresi per leggere alcune pagine di libri agli studenti. Infatti giovedì 30 ottobre sarà alle 9.00 al Liceo Scientifico “Costanzo” di Decollatura, alle 11.00 all’Istituto Nautico di Pizzo Calabro, alle 12.30 al Liceo Scientifico “Piria” di Rosarno, alle 16.00 al Liceo Scientifico di Castrolibero e venerdì 31 ottobre alle 9.00 al Liceo Classico “Pitagora” di Crotone.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]