Se ne va un galantuomo: addio al Presidente onorario della L.I.D.U Onlus Valerio Zanone

Il cordoglio della Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo per la scomparsa del presidente onorario Valerio Zanone

10.-valerio-zanone50Roma, 7 gennaio – La L.I.D.U. Onlus – Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo apprende con profondo dolore che pochi minuti fa si è spento, nella sua casa di Roma, l’On. Valerio Zanone, Presidente d’Onore della LIDU. Un Liberale di antico e nobile stampo, da sempre difensore dei Diritti Umani, che molto ha dato alla nostra Associazione e all’Italia. Valerio Zanone, malato da più di un anno, il 22 gennaio avrebbe compiuto 80 anni. Torinese, per 10 anni segretario del Pli, è stato ministro tra l’85 e l’89 nei governi Craxi, De Mita e Goria. Ministro dell’Ecologia dall’estate del 1985, firma la legge istitutiva del ministero dell’Ambiente, una tra le prime in Europa. Passato al ministero dell’Industria nel 1986, organizza la Conferenza nazionale dell’energia sul nucleare. Dal 1987 è stato per due anni ministro della Difesa, affrontando tra l’altro la prima missione militare italiana nel Golfo Persico. Nel 1990 è eletto sindaco di Torino, incarico che ha lasciato nel 1992 per tornare in Parlamento. Zanone è stato infatti deputato dal 1976 per 18 anni e cinque legislature fino al 1994. Dopo 12 anni fuori dall’impegno parlamentare ma non dalla politica, è poi stato senatore della Margherita dal 2006 al 2008. Ha chiesto di essere ricordato sulla lapide al cimitero monumentale di Torino con una sola parola: ‘liberale’.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]