Calabria, a scuola linee guida di attuazione della legge sui disturbi di apprendimento

L’assessore alla Cultura, Mario Caligiuri: ‘i disturbi specifici dell’apprendimento rappresentano un’area estesa da considerare con grande attenzione per assicurare il massimo successo scolastico ed universitario degli studenti che ne sono afflitti’
dislessiaCatanzaro, 10 novembre – L’Assessore regionale alla Cultura Mario Caligiuri ha trasmesso ai responsabili regionali dei Servizi Sociali e della Sanità, oltre che all’Ufficio Scolastico Regionale, la bozza delle Linee guida sull’applicazione della legge regionale 10/2012 sui disturbi specifici dell’apprendimento. Tale documento e’ frutto del lavoro di un tavolo interistituzionale al quale hanno preso parte Sonia Tallarico e Antonella Cauteruccio (Assessorato alla Cultura), Vincenzo Caserta (Assessorato ai Servizi Sociali), Giuseppina Russo (Assessorato alla Salute), Maria Carmela Siclari (Ufficio Scolastico Regionale), Giacomo Stella (Istituto di Ricerca Dislessia Evolutiva), Caterina Iannazzo (Azienda Sanitaria Provinciale di Cosenza), Teresa D’Andrea e Natalia Iannazzo (Associazione “Potenziamenti” di Rende), Maria Pia Scafuro Associazione Italiana Dislessia), Armando Curatola (Università di Messina), Antonella Valenti (Università della Calabria).
Caligiuri ha dichiarato che “si tratta di un lavoro svolto in profondità che, con l’assunzione di atti successivi, certamente puo’ contribuire a rendere operative e applicabili le norme nazionali e regionali sui disturbi specifici dell’apprendimento che rappresentano un’area estesa e da considerare con grande attenzione per assicurare il massimo successo scolastico ed universitario degli studenti interessati da questi disturbi, che vanno identificati soprattutto attraverso una diagnosi precoce”.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]