Le Morette brinda ai 92 punti di Wine Enthusiast per il Lugana Mandolara

La rivista americana ha valutato molto positivamente il Lugana Le Morette. Da uve coltivate su terreni argillosi, si distingue per sapidità e freschezza

25-3872x2536Roma, 28 Aprile – Un nuovo riconoscimento per l’azienda agricola Le Morette di Peschiera del Garda (Verona), il cui Lugana Mandolara è stato valutata ben 92 punti da Wine Enthusiast, autorevole rivista americana, punto di riferimento per l’enologia internazionale con panel di degustazione composti da critici di altissimo livello. L’annata 2015, da pochi giorni disponibile sul mercato, si è già aggiudicata un punteggio che la porta ai vertici della denominazione Lugana. “Un’altra bella soddisfazione – spiega Fabio Zenato, titolare dell’azienda con il fratello Paolo – raccolta proprio con il nostro Lugana di pronta beva. Un vino molto verticale, diretto, che si apprezza per la sua elevata sapidità, una caratteristica legata alla giacitura dei vigneti che si trovano su terreni argillosi profondi. Molto accattivante in gioventù, diventerà ancora più interessante con l’affinamento in bottiglia dimostrando tutte le doti di longevità del Lugana”.  Il Lugana Mandolara è stato protagonista anche all’ultimo Vinitaly, dove è stato abbinato al Coregone in Carpione, uno dei piatti della tradizione gardesana recuperati in una serie di degustazioni allo stand de Le Morette. “Abbiamo voluto valorizzare alcune vecchie ricette – prosegue Fabio Zenato – tramandate oralmente e che oggi si stanno perdendo. In gastronomia, come in viticoltura, crediamo nell’importanza di valorizzare le nostre origini”.

Le Morette a Vinitaly per scoprire nuove annate e antichi sapori‏

L’azienda di Valerio, Fabio e Paolo Zenato porta a Vinitaly le nuove annate di Lugana abbinate a piatti dimenticati della tradizione gardesana e veronese.  Palaexpo – Area Lugana – stand A12/13

25-3872x2536Roma, 22 Marzo – L’azienda agricola Le Morette di Peschiera del Garda (Verona) presenta a Vinitaly le nuove annate dei suoi Lugana. Si potranno così conoscere Lugana Mandolara e Lugana Benedictus della fortunata vendemmia 2015 e la seconda annata del Lugana Riserva, vendemmia 2012.  Per presentarli al meglio l’azienda della famiglia Zenato ha deciso di abbinarli a tre ricette del patrimonio gastronomico gardesano ormai dimenticate. Fedele al motto “Lugana. Dalle Origini”, con cui si è fatta interprete della valorizzazione della varietà Turbiana, Le Morette ha condotto altrettanta ricerca in campo gastronomico e con lo chef Davide Bovo proporrà ai suoi ospiti (su invito) ogni giorno un piatto “delle origini” abbinato ad uno dei suoi vini. Si parte domenica 10 aprile con il Lugana DOC Mandolara 2015, versione più fresca e immediata, dove emerge tutta la piacevolezza della tipologia, che sarà abbinato a un piatto di pesce di lago, il Coregone in carpione. Lunedì 11 il Lugana DOC Benedictus 2015, frutto di una vendemmia leggermente più tardiva e vinificato con lieviti indigeni sarà abbinato al Baccalà alla veronese. Martedì 12 Lugana DOC Riserva 2012, vino con una grande struttura e potenziale di invecchiamento, sfiderà l’abbinamento con un classico della cucina veronese, la Faraona disossata. Nata più di 60 anni fa come vivaio per la produzione di barbatelle destinate alla viticoltura, l’Azienda Agricola Le Morette ha sviluppato una profonda conoscenza del vitigno Turbiana e del proprio territorio diventando, grazie alla partecipazione a numerosi progetti di ricerca e sperimentazione, punto di riferimento per tutta la DOC Lugana. Insieme ai Lugana debuttano a Vinitaly le nuove annate degli altri vini che completano la gamma aziendale: Cépage Spumante Brut, Serai Bianco, Serai Rosso, Bardolino Classico DOC, Bardolino Chiaretto DOC e Perseo, rosso ottenuto da uve Merlot e Cabernet dopo l’appassimento.
L’Azienda agricola Le Morette è al Palaexpo – Area Lugana – stand A12/13.

Altre informazioni su www.lemorette.it

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]