Libri: presentato a Roma “Ettore Patrizi da Montecastrilli a San Francisco”‏

La storia di uomo che trovo’ la sua fortuna nel nuovo mondo a cavallo tra il XIX e XX secolo
di Romolo Martelloni
Senza-titolo-49
Roma, 28 maggio – Presentato a Roma Presso l’auditorium della Federazione Unitaria italiana scrittori (Fuis) il libro di Giacomo Pellicano’, “Ettore Patrizi da Montecastrilli a San Francisco”, (Intermedia Edizioni di Orvieto), la storia di uomo che trovo’ la sua fortuna nel nuovo mondo a cavallo tra il XIX e XX secolo e la sua figura poliedrica si rivela attraverso i suoi molteplici interessi: il giornalismo, la politica, la musica lirica, l’arte e la cultura. Ettore Patrizi inoltre attivamente alla costituzione della Società’ Operaia ancor oggi attiva con scopi sempre sociali nell’interesse dei lavoratori.  A presentare il libro, oltre l’autore, Giacomo Pellicano’,   il Presidente della Fuis, Natale Rossi, il prof. Franz Ciminieri, presidente Ancislink, il dott. Antonio Apuzzo presidente di Magna Grecia Viva e il prof. Giovanni Zofrea, esperto di emigrazione italiana. L’incontro e’ stato presieduto e moderato da Giampiero Mele, scrittore e imprenditore, in partenza per il Canada a presentare alle comunità italiane il suo ultimo libro “Calabria guerriera e ribelle”. La storia di Ettore Patrizi parte da Montecastrilli, con gli studi a Terni fino ad arrivare nel 1884 ad iscriversi al Politecnico di Milano dove in questa fervente città’ conosce politici, giornalisti influenti diventando egli stesso giornalista. Incontra inoltre Ada Negri che diventerà’ poi la più’ grande poetessa italiana. Con Ada e’ amore “distaccato” quasi platonico fino a quando Ettore decide di partire per gli Stati Uniti scegliendo San Francisco come meta. Qui si innoverà ben presto tra i personaggi influenti della numerosa comunità’ italiana fino ad arrivare a dirigere il quotidiano “L’Italia” e organizzando importanti stagioni operistiche. Difenderà’ sempre i suoi connazionali attraverso le pagine del giornale. Con Ada Negri e’ un rapporto epistolare testimoniato da ben 250 lettere che la donna invio’ a Patrizi in due periodi distinti: dal 1892 al 1896 e dal 1914 al 1941. Giacomo Pellicano’ e’ un professore calabrese di Reggio Calabria arrivato a Terni son da piccolino con la sua famiglia. Si e’ laureato a Perugia e vive a Terni.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com