Boom dopo le vacanze per le Cougar

Avanza l’onda delle Cougar. Con un reddito e un’inclinazione alla spesa maggiori, le donne Cougar continuano a conquistare il mercato: dai viaggi agli incontri.

1410013391-american-reunion04Roma, 25 settembre, 2015- L’estate è già alle spalle e con l’inizio dell’autunno si passa più tempo su Internet. Così dopo le vacanze estive aumenta il numero di Cougar, donne carismatiche e indipendenti che preferiscono gli uomini più giovani, che cercano una relazione sul web. Ed è boom di iscrizioni a CougarItalia.com, primo portale in Italia a specializzarsi nel promuovere incontri tra donne più grandi e uomini più giovani, che ha raggiunto già i 420 mila iscritti distribuiti in tutt’Italia, di cui il 54% donne. Da sempre al centro dell’attenzione del gossip nazionale e internazionale, la figura della donna Cougar continua così a conquistare il mercato in ogni settore -da quello dei viaggi a quello degli incontri, da quello dell’abbigliamento al fitness- ed è il nuovo segmento target più gettonato dalle imprese italiane, anche perché la disponibilità economica delle Cougar e la loro inclinazione alla spesa sono maggiori. «Le Cougar spendono molto, perché sono più esigenti e scelgono prodotti e servizi di alta gamma» conferma Alex Fantini, ideatore e fondatore di CougarItalia.com, secondo il quale la disponibilità di reddito delle Cougar è del 35% superiore alla media. E per cercare con discrezione un partner più giovane il canale preferito dalle Cougar è proprio Internet, dove CougarItalia.com è diventato il principale punto di riferimento che offre loro proprio ciò che cercano: una piattaforma sicura e divertente attraverso cui conoscere e incontrare gente nuova.Ma quali sono le città con il maggior numero di donne Cougar? «Milano, Roma e Torino» risponde Alex Fantini. Le prime 5 città per numero di iscritti a CougarItalia.comsono infatti Milano (37 mila), Roma (28 mila), Torino (19 mila), Napoli (15 mila) e Firenze (12 mila). Sia per amicizia che per la ricerca di un amore o di un’avventura, CougarItalia.com si è da sempre fatto portavoce delle Cougar, proponendo un restyling al femminile del dating online che ha rivoluzionato il gioco della conquista sul web e che ha consentito alle donne di «assumere il controllo».Una rivoluzione che è piaciuta molto anche agli uomini: «chi non ha mai fantasticato di essere agganciato da una donna, piuttosto che impegnarsi per primo nel tentativo di rompere il ghiaccio?» si domanda Alex Fantini. CougarItalia.com si basa infatti su un concept in cui i ruoli tradizionali del corteggiamento spesso si invertono e sono le donne a fare la prima mossa.

La mappa italiana dell’infedeltà secondo il portale Incontri-ExtraConiugali.com

Gli italiani più fedeli? Sono quelli di Trapani e Catania. Le scappatelle sono invece più diffuse a Roma, Milano e Napoli, città queste ultime con il maggior numero di iscritti a Incontri ExtraConiugali.com

911Roma, 15 settembre, 2015- Sempre più incontri extraconiugali, con sempre più sconosciuti: nell’era del dating online e dei social network aumentano le occasioni per creare relazioni nuove a più livelli. In Italia molti lo fanno ma non lo dicono e vogliono restare anonimi. Ma ci sono anche tante città, come Trapani e Catania, in cui gli abitanti sono più fedeli ai loro partner. È quanto risulta dal monitoraggio effettuato sui dati degli utenti del sito Incontri-ExtraConiugali.com, il portale dedicato a chi cerca un’avventura al di fuori della coppia. «L’anonimato è il motore psicologico non solo dei portali di incontri extraconiugali, ma di tutti i siti di dating, perché consente di allargare il proprio giro di conoscenze, stimolando la fantasia. È un eccitante appuntamento al buio, ma sempre più mirato grazie agli algoritmi che elaborano i dati degli utenti e segnalano le potenziali affinità» spiega Alex Fantini, ideatore di Incontri-ExtraConiugali.com. Gli italiani più «avventurosi» sono quelli di Roma, Milano e Napoli. Le prime 5 città per numero di iscritti a Incontri-ExtraConiugali.com sono infatti Roma (65 mila iscritti), Milano (42 mila), Napoli (35 mila), Palermo (23 mila) e Genova(21 mila). Gli iscritti distribuiti in tutt’Italia sono oltre 860 mila, di cui il 67% uomini. Ma ci sono anche molte città dove il tradimento si tinge di rosa. In termini percentuali i comuni con la maggior presenza di donne iscritte a Incontri-ExtraConiugali.com sono Torino con il 62% e Firenze con il 59%. SeguonoRoma con il 56%, Milano con il 54% e Napoli con il 53%. «Certo calcolare scientificamente il valore della propensione al tradimento nelle diverse città italiane è difficile, perché ovviamente tutti cercano di mantenere l’anonimato. Ma basandoci sugli iscritti a Incontri-ExtraConiugali.com il campione che ne risulta è abbastanza rappresentativo della realtà italiana» sottolinea Alex Fantini. «Abbiamo poi pensato di raggruppare i dati e mettere in relazione il numero di iscritti con il numero di abitanti di ciascuna città» aggiunge l’ideatore di Incontri-ExtraConiugali.com. I dati così rielaborati hanno consentito di calcolare l’«indice di infedeltà» delle diverse città italiane, con un valore compreso tra 0 per quelle «più fedeli» e 1 per quelle «più infedeli». L’indice di infedeltà rimane più alto a Roma con lo 0,86 e a Milano con lo 0,84. E ancora c’è molta attività extraconiugale anche a Napoli (0,72),Palermo (0,68) e Genova (0,65). La graduatoria di Incontri-ExtraConiugali.com evidenzia invece un indice di infedeltà più moderata aBologna (0,58), Padova (0,57), Cagliari (0,55) e Terni (0,53). Gli indici più bassi sono quelli di Trapani con lo 0,24 e Catania con lo 0,25. Ma quello che emerge dall’analisi dei dati di Incontri-ExtraConiugali.comè che, anche nelle città dove vi è una maggiore disapprovazione dell’infedeltà, il numero di italiani che si iscrivono ai siti di incontri extraconiugali sono in aumento.

Australia, le vittime inconsapevoli del dating online

virtual-peopleMigliaia gli australiani che truffatori in rete hanno lasciato non solo con il cuore spezzato, ma anche con il portafoglio vuoto.

Roma, 15 giugno –  Era “solo in cerca di una bella signora”, il 66enne vittima come tanti altri della truffa in rete di una donna attraente che si è presentata tramite un sito di dating online. I due,  scambiatisi i numeri di telefono,   parlavano quasi ogni giorno. Poche settimane dopo, la donna ha cominciato a chiedere soldi. “Tutto è cominciato con la richiesta di un prestito di  500 dollari … Lei mi ha fatto credere che ci sarebbe stata una relazione e che stava per trasferirsi qui con me”, racconta il pensionato. L’uomo è uno delle migliaia di australiani che truffatori in rete hanno lasciato non solo con il cuore spezzato, ma anche con il portafoglio vuoto. Quasi un terzo dei 90 milioni di dollari truffati in Australia  lo scorso anno ha visto come vittime persone in cerca di amore, di una nuova relazione. Secondo l’ultimo rapporto della Australian Competition and Consumer Commission le frodi legate a romantici incontri sono in crescita dell’8 per cento rispetto all’anno precedente. La vice presidente Accc Delia Rickard, spiega che le truffe che sfruttano il dating online causando danno emotivo oltre che economico, sono messe in opera da truffatori che investono notevole sforzo nella ricerca delle loro vittime,”sono molto bravi ad attingere alle emozioni della gente. Passeranno settimane, mesi, anche anni, per la costruzione di un rapporto di fiducia”, riferisce. “La gente vuole trovare l’amore “, continua “e un sacco di persone sono in uno stato molto vulnerabile. Spesso riscontriamo che si tratta di persone che hanno recentemente divorziato, o vedove da poco tempo.” Poveri malcapitati che ingenuamente cadono nella trappola del rapporto romantico, ai quali in breve tempo vengono sottratte con l’inganno anche informazioni sul conto bancario,”uno su 10 ha perso più di  10.000 dollari”. Ma per riconoscere subito i truffatori della rete basta saper cogliere i segnali d’allarme: si tratta di persone che evitano in ogni modo l’incontro faccia a faccia tramite una chat video, cercano subito un rapporto diretto e lontano dalle piattaforme social e quasi subito arriva la prima richiesta di soldi.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com