L’Italia è sempre più povera: i dati Istat

istat povertàIl 2012 è stato un anno nero per il nostro Paese: si è registrato un forte balzo della povertà relativa e di quella assoluta. L’Unicef lancia l’allarme per le conseguenze sui minori.

Roma, 17 luglio – Il 2012 è stato un anno nero per l’Italia. Nel Belpaese si è registrato un forte balzo della povertà relativa e di quella assoluta. Il dato è il più elevato mai registrato dall’Istat dal 2005. L’allarme è contenuto nel rapporto presentato oggi a Roma dall’Istituto nazionale di statistica. Secondo l’Istat, nel 2012 nel nostro Paese ci sono state 9 milioni e 563mila persone che vivono una condizione di povertà relativa. Si tratta, in pratica del 15,8 per cento dell’intera popolazione. Continue Reading

Lavoro, in Italia il 53% degli occupati under 25 ha un posto precario

imagesLo calcola l’Ocse nel suo ‘Employment outlook’, basato sui dati del 2012. Il Belpaese fanalino di coda tra i Paesi industrializzati per i salari. 
Roma, 16 luglio – In Italia il 53% dei lavoratori under 25 ha un lavoro precario. Lo calcola l’Ocse nel suo Employment outlook, basato sui dati del 2012. Erano, nel 2011, il 49,9% e nel 2012 il 42,3%. Nel 2000, la percentuale era molto più bassa, il 26,2%. Sempre secondo questo rapporto, c’è poco da sperare: la disoccupazione in Italia continuerà ad aumentare non solo nel 2013 ma anche nel corso del prossimo anno. E nell’ultimo trimestre del 2014 arriverà al 12,6%, contro il 12,2% di fine maggio 2013. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com