Stiria: un grande inverno è alle porte

Sarà un inverno di grandi eventi quello che sta per iniziare tra i monti della Stiria. Ci saranno le gare di Coppa del Mondo, con i campioni di tutti gli sport della neve, ma anche aperture in grande stile delle stazioni sciistiche, con concerti imperdibili, e occasioni per i gourmand che amano l’altitudine.

scistoricoRoma, 20 novembre – Iniziamo dai grandi eventi che segnano l’avvio della stagione sciistica. Gli impianti aprono già il 20 novembre al Reiteralm (www.ski-reiteralm.at) , nel mega comprensorio di 760 chilometri sciabili Ski Amadé, una delle 4 vette che permettono di arrivare, sci ai piedi, a Schladming. Piste aperte con l’avvio della stagione sciialpinistica, sempre il 20 novembre, al ghiacciaio del Dachstein, (www.ramsau.com) , dove si può scegliere tra 16 diversi itinerari, primo tra tutti il meraviglioso attraversamento del ghiacciaio, più di 18 chilometri spettacolari dal Dachstein sino al lago di Hallstatt, Patrimonio Mondiale Unesco. La musica e i festeggiamenti saranno grandi protagonisti il 4 dicembre, a Schladming (www.schladming.at) , per un imperdibile ski opening. Il clou sarà il concerto, l’unico evento europeo di questo tour, dei Tenacious D, il duo californiano di musica rock formato da Jack Black e Kyle Gass, ma ci saranno le esibizioni anche del dj Fritz Kalkbrenner, della star austriaca Christina Stürmer e della band di rock progressive Bilderbuch. La serata del 4 dicembre, con i suoi concerti, sarà in realtà solo l’avvio di quattro giorni imperdibili a cui parteciperanno anche i campioni della nazionale di sci alpino austriaca, il 6 dicembre. E per chi ama sciare ci sarà la possibilità di godersi 760 chilometri di piste, tutte intorno a Schladming. Saranno proposti, inoltre, pacchetti a prezzi scontati.  Nello stesso week end, dal 3 al 6 dicembre, si farà festa anche a Ramsau (www.ramsau.com), poco sopra Schladming, ai piedi del Dachstein. Sarà una festa più silenziosa, tranquilla, dedicata all’apertura della stagione dello sci di fondo.  L’11 dicembre, per chi ama le stazioni sciistiche un po’ più piccole, ma con un bel po’ di storia alle spalle, ci sarà lo ski opening al Semmering (www.zauberberg.at), a due passi dall’ardita ferrovia entrata a far parte del patrimonio mondiale Unesco per la sua spettacolarità. Il Semmering è la più antica località sciistica europea, aveva impianti per lo sci e lo slittino già nel 1888 : oggi propone 24 chilometri di piste, attività per i più piccoli, una cittadina deliziosa, discese dedicate agli appassionati di slittino e di freestyle . Ma non basta. Sulle nevi della Stiria sono attesi anche tanti grandi eventi sportivi.  Il 25 e il 26 novembre, al Reiteralm, vicino a Schladming, le promesse dello sci si sfideranno in due gare del circuito di Coppa Europa (www.ski-reieralm.at) e il 18 e 20 dicembre a Ramsau(www.ramsau.com)  sarà la volta della Coppa del Mondo di combinata nordica, lo sport che unisce sci di fondo e salto con gli sci. Dal 10 al 15 gennaio, poi, Ramsau e Schladming saranno invase dagli Special Olympic (www.austria2017.org), le olimpiadi per le persone con disabilità intellettive, un grande evento di solidarietà, amicizia, crescita che si disputa ogni 4 anni: in Stiria quest’anno questi specialissimi atleti si misureranno nei Pre Games, in vista del grande evento dal 14 al 25 marzo del 2017 tra Graz, Schladming-Rohrmoos e Ramsau. C’è ancora tanto da vedere a gennaio, come i campionati del mondo di salto dal trampolino di Kulm, a Bad Mitterndorf (www.skifliegen.at) in programma dal 14 al 17 gennaio. L’impianto, spettacolare, è stato completamente rinnovato nel 2014 e si trova su una collina che sembra nata proprio per ospitare i voli dei grandi saltatori. Tanto che il salto record, messo a segno dal tedesco Severin Freund, misura ben 237,5 metri. Dal 22 al 23  gennaio a Kleinlobming (www.oesbv.at) sarà la volta della Coppa del Mondo di  skibob, la bici con gli sci al posto delle ruote.  E’ uno sport divertente, molto spettacolare e davvero veloce con gli atleti che combattono tra i pali delle porte sfidandosi per pochi centesimi di secondo ,come nello sci. Infine l’evento sportivo più atteso da tutti gli austriaci, la gara di sci alpino che porta ogni anno a bordo pista 50.000 fan dello sci, “The night race” (www.thenightrace.at) , lo slalom in notturna del 26 gennaio valido per  la Coppa del Mondo di sci maschile a Schladming. Oltre alla gara di sci ci saranno eventi di beneficienza, musica e party notturni. E’ in programma, poi, un grande appuntamento che riunirà personaggi famosi del mondo del cinema e dello sport e le più belle tra le  automobili d’epoca: si tratta della ventesima edizione della Planai Classic (www.planai-classic.at), una gara tra Gröbing e Schladming, dal 6 all’8 gennaio, a cui parteciperanno auto meravigliose, protagoniste della storia del design industriale, e tanti personaggi famosi. Per chi, poi, ha voglia ancora di grande musica, sulla neve, il 13 febbraio all’Hauser Kaibling (www.hauser-kaibling.at/en) è previsto un grande evento rock, ai piedi delle piste. Per concludere, poi, ci sono ancora due appuntamenti imperdibili per i gourmand. Il 20 marzo al Planai di Schladming lo  chef Johann Lafer,stella Michelin e star della tv tedesca, proporrà la più grande grigliata invernale di tutta l’Austria e in tutte le località stiriane del circuito Ski Amadè dal 12 al 19 marzo si festeggerà la settimana della degustazione del vino, con uno splendido mercatino dei contadini in quota, il 13 marzo.

Scoprire la Stiria, a piedi e in bicicletta

Famosa per i suoi gioielli culturali, per i suoi sapori artigianali e, ora, anche per le imperdibili occasioni che offre a chi ama il turismo lento, a piedi o in bicicletta

 

1597_mtb copiaGraz, 8 luglio – La Stiria è famosa per i suoi gioielli culturali, per i suoi sapori artigianali e, ora, anche per le imperdibili occasioni che offre a chi ama il turismo lento, a piedi o in bicicletta. “Scoprire la Stiria” è lo slogan per il 2015. E per farlo ci sono delle ottime opportunità.bLa prima la offre l’itinerario “Dal ghiacciaio alla strada del vino”, la seconda “Il tour ciclistico del mondo del vino”: sono accumunati dal fatto di proporre entrambi piccole e grandi meraviglie naturalistiche, gastronomiche e culturali, lungo tutto il percorso. E poi c’è il Dachstein, da scoprire a piedi. “Dal ghiacciaio alla strada del vino” è in realtà un doppio itinerario, di 552 chilometri e 33 tappe sul percorso nord e 403 chilometri, da dividere in 23 tappe, su quello sud. Si parte dal famoso ghiacciaio del Dachstein, un mondo di nevi perenni dove ammirare il panorama da una piattaforma trasparente, a dir poco spettacolare, o da un ponte sospeso su 400 metri di vuoto vertiginoso. Poi si punta verso il monastero di Admont, con la sua biblioteca rococò, presentata alla sua inaugurazione nel 1776, come l’ottava meraviglia del mondo. E, poi, ancora la ferrovia, tutta viadotti e ponti, del Semmering, patrimonio mondiale Unesco, centri termali e parchi naturali. Il primo tratto dell’itinerario dal ghiacciaio del Dachstein ai vigneti del sud est del paese è stato a giugno. Conclusa la segnaletica delle prime tre tappe, altre 5 o 6 saranno sicuramente concluse entro l’anno. Nell’autunno del 2016 tutto il percorso sarà concluso. Ovviamente sono previsti pacchetti turistici dedicati, che prevedono non solo il pernottamento ma anche  il servizio tranfer e su richiesta  il trasporto dei bagagli. Le offerte si trovano sul sito www.steiermark.com/it L’itinerario ciclistico Weinland è un percorso di 399 chilometri, diviso in 8 tappe dedicato al sud e all’est della Stiria, una zona collinare, tutta coltivata, dove immergersi tra ottimi produttori di vini, soprattutto bianchi, e piccoli artigiani dei sapori . E’ un’occasione per conoscere un territorio meraviglioso, uomini straordinari, prodotti unici. E poi le terme, con Bad Radkersburg e il suo rinnovato centro termale a fare da protagonista, il parco naturale Pöllauer, cittadine storiche come Hartberg e Deutschlandberg e il capoluogo regionale, Graz. Cittadelle fortificate, castelli, tesori dell’architettura rendono ancora più preziosa questa lunga ciclabile lungo i vigneti. Il tour ciclistico del mondo del vino si può percorrere da giugno e presenta dei gustosi sottotemi: vino e mele nella Stiria dell’est, vino e acqua termale nella Termenland ,  vino e olio di semi di zucca a sud e vino e cultura nelle città. Sono disponibili pacchetti ospitalità dedicati sul sito www.steiermark.com/it L’ultima proposta di “turismo lento” della Stiria porta di nuovo in montagna, sul Dachstein, la seconda vetta del gruppo delle Alpi calcaree settentrionali e il ghiacciaio alpino più orientale.  E’ una montagna chiara, ricca di fascino, dove torrioni svettanti si alternano a pianori calcarei, quasi lunari, e a lunghe discese innevate. Una montagna dalla storia importante, protagonista di libri, quadri, memorie. Qui, sino al 18 ottobre, viene proposto un trekking di 4 giorni, con partenza da Ramsau.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com