Cuneo vince il Trofeo Topolino Challenge Under 14 Elite “Memorial Diego Pini”

[AdSense-A]

 

La formazione piemontese si è imposta per 72-55 nell’atto conclusivo contro il Progetto Giovani Cantù.

Senza-titolo-33

E’ Cuneo Granda Basket la regina del Challenge Under 14 Elite “Trofeo Topolino” con il quale il Comitato Regionale Lombardo della Federazione Italiana Pallacanestro ha onorato la memoria di Diego Pini, storica figura del movimento che ha trasformato Bormio e la Valtellina nella capitale estiva del basket italiano. La formazione piemontese, guidata da Marco Tempesta, si è imposta per 72-55 nell’atto conclusivo contro il Progetto Giovani Cantù. Al terzo posto si è piazzata Bernareggio, vittoriosa per 78-65 nella finalina contro il Don Bosco Crocetta Torino.

Risultati semifinali

Don Bosco Crocetta Torino – Cuneo Granda Basket 49-71

Pallacanestro Cantù – Bernareggio 61-50

Risultati finali

1°-2° posto: Cuneo Granda – Pallacanestro Cantù 72-55

3°-4° posto: Bernareggio – Crocetta Torino 78-65

5°-6° posto: Esperia Cagliari – Aurora Brindisi 91-82

7°-8° posto: CUS Bari – Trecastagni 60-48

9°-10° posto: Matera – Scuola Basket Erice 56-50

11° e 12° posto: CAB Stamura Ancona e Pallacanestro San Michele Maddaloni

Dal 1968 la provincia di Sondrio ospita il Valtellina Basket Circuit, un torneo di pallacanestro che coinvolge le grandi squadre del basket italiano ed europeo. In Valtellina le squadre disputano amichevoli precampionato e si allenano in preparazione della stagione agonistica. Michael Jordan è stato il protagonista indiscusso del circuito in ben due occasioni, nel 1985 e 1990.

Castello di Monteu Roero: apertura eccezionale a dicembre

Per un giorno soltanto nel periodo pre-natalizio il pubblico potrà visitare il magnifico maniero ricco di storia e arte immerso nel Roero, grazie a Distillerie Berta, proprietarie dell’antico edificio

castello-12Cuneo, 28 ottobre- Apertura eccezionale del Castello di Monteu Roero (CN) nel periodo pre-natalizio: il 6 dicembre le Distillerie Berte accoglieranno nuovamente il pubblico nello storico maniero immerso nelle splendide colline patrimonio Unesco del Roero. Dalle 10.00 alle 12.30 e dalle 14.00 alle 17.00 sarà quindi possibile visitare le stesse stanze che hanno ospitato Federico II e Federico Barbarossa, respirando l’atmosfera d’altri tempi custodita tra salotti, giardini, statue e affreschi. Un’opportunità unica per riscoprire una struttura rimasta per anni celata agli occhi del pubblico: è proprio la volontà di far conoscere uno degli scrigni d’arte del Piemonte che ha spinto la Famiglia Berta ad acquistare il Castello di Monteu Roero nel 2012 e renderlo visitabile, dando nuova vita alle tracce di una storia millenaria custodite al suo interno. Una parte di questo museo dentro il museo, è rappresentata dalla biblioteca in cui sono raccolti centinaia di volumi antichi di medicina e anatomia. Anticamente chiamato Monte Acuto, il maniero si trova sulla cima di una collina che offre una splendida vista del Roero, zona piemontese molto nota per il suo prestigioso vino ed inclusa recentemente nella lista del Patrimonio Unesco. Il castello, risalente al 1041 e costruito per volere di Guido Biandrate, fu dimora di Federico II mentre Federico Barbarossa vi trovò rifugio durante l’epidemia di peste che colpì le sue truppe. Venne poi in parte ricostruito nel 1570-1575 mantenendo fino ad oggi quell’aspetto. Le visite guidate al castello sono organizzate dall’Associazione Culturale Bel Monteu: è consigliata la prenotazione, chiamando il 333 7678652. Il viaggio nel tempo proposto da Distillerie Berta, proseguirà nel 2016 con nuovi appuntamenti in cui sarà possibile vistare questo maniero ricco di fascino, arte e storia.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com