Garantito da IFoodies!

[AdSense-A]

 

Lo Matsòn, il Courmayeur food market dove chi li fa, ti aspetta!

Senza-titolo-10

IFoodies, la App che raccoglie le più importanti aziende e produttori che operano nel settore dell’agricoltura biologica, diventa per la prima volta partner e promotore di un evento food e sceglie Lo Matsòn, il Courmayeur Food Market che raccoglie i migliori prodotti della Valle d’Aosta, in programma il prossimo 4 settembre. iFoodies esalta la Valle d’Aosta, Courmayeur come una delle realtà artigianali che producono prodotti eccelsi in località splendide, ma fuori dai consueti circuiti turistici. Con una campagna promozionale su milioni di utenti, iFoodies racconta al grande pubblico i 70 produttori e i prodotti del territorio del Monte Bianco che partecipano a Lo Matsòn, geolocalizzandoli tramite l’utilizzo delle Application Program Interface Google con appositi marker personalizzati che portano alle relative schede di approfondimento, dove sarà possibile reperire informazioni tecniche, tipologie dei prodotti, prezzi, foto e contatti. iFoodies include oltre 2.500 aziende agricole dal nord al sud del nostro Paese. Un elenco di artigiani del buon cibo che, oltre a produrlo, lo vendono direttamente, in linea con il concetto del “chilometro 0” selezionato da Slow Food. Si tratta di aziende agricole che lavorano nel rispetto della qualità e che nella maggior parte dei casi seguono una filiera ecosostenibile, con i rispettivi prodotti agricoli, dedicando una percentuale maggiore di attenzione alle realtà che producono. Per questo iFoodies ha deciso di abbinare il suo nome a Lo Matsòn di Courmayeur, il mercato contadino dove gli artigiani mettono in mostra sui banchi il frutto del loro lavoro, quello fresco di giornata o quello che ha richiesto un anno di fatica ed è ancora più prezioso. Perché a Lo Matsòn di Courmayeur chi li fa, ti aspetta!

Courmayeur. Si avvicina la stagione dei grandi trail intorno al Monte Bianco

[AdSense-A]

 

La capitale del trail si prepara ad accogliere runner e appassionati di corsa in montagna, ospitando le sfide più emozionanti dell’estate attorno alla vetta d’Europa.  Tra luglio, agosto e settembre si susseguiranno il Gran Trail Courmayeur, la seconda edizione dell’X-BIONIC Courmayeur Mont Blanc Skyrace, l’UTMB®, il nuovo 4k Alpine Endurance Trail Valle d’Aosta, il Tor des Géants® e l’Arrancabirra®.  L’occasione unica per calcare le orme dei campioni e vivere da protagonisti gli ultra-trail sui sentieri di Courmayeur

Senza-titolo-17

Ricomincia, a Courmayeur, la stagione dei grandi trail: quest’estate una foltissima schiera di appassionati provenienti da ogni parte del mondo correranno sui sentieri intorno al Monte Bianco, immersi in un territorio che, per la posizione privilegiata e la bellezza della natura selvaggia e incontaminata, è diventato un punto di riferimento imprescindibile per il mondo dei trailer. I più grandi runner internazionali sono attesi per i grandi eventi dell’estate 2016: le celebri UTMB® e Tor des Géants®, la nuova 4K Alpine Endurance Trail Valle d’Aosta e la verticalissima X-BIONIC Courmayeur Mont Blanc Skyrace, e ancora le gare di casa, il Gran Trail Courmayeur e la goliardica Arrancabirra®. Un’emozione contagiosa per gli escursionisti e gli amanti del trekking, che percorreranno gli stessi sentieri dei campioni, calcando le loro orme e ammirando paesaggi unici, circondati dalle vette più alte d’Europa.  La stagione inizia il 9 luglio, con il Gran Trail Courmayeur: tre le versioni, da 90, 60 e 30 km, di una gara tecnica e appassionante, che attraversa alcune delle aree più affascinanti del Monte Bianco, come l’Orrido di Pré-Saint-Didier, la discesa dal Col de la Seigne, in Val Veny, il sentiero attrezzato sotto la cima del Mont Chétif e la Balconata della Val Ferret, un palcoscenico naturale sui ghiacciai.  Gli appassionati di vertical potranno invece misurarsi, tra il 5 e il 6 agosto, con una doppia sfida, l’X-BIONIC Courmayeur Mont Blanc Skyrace, che per la prima volta andrà in scena sia di giorno che di notte. La novità del 2016 è infatti la versione notturna, una corsa di 7 km al chiaro di luna, sui sentieri rischiarati dalle pile frontali. I runner partiranno alle ore 21.00 del 5 agosto, da Courmayeur, e arriveranno al Pavillon du Mont Frety, stazione intermedia delle funivie Skyway, a 2.173 metri. L’apertura serale eccezionale di Skyway, fino al Pavillon, permetterà al pubblico di seguire in diretta le gare, facendo il tifo per i corridori. La versione diurna è la stessa sperimentata nel 2015: un dislivello di 2.200 metri, da Courmayeur fino a Punta Helbronner (3.466 m), punto più alto della nuova funivia, fino alla terrazza circolare, da dove si può ammirare l’arco alpino a 360°.  Tra il 22 e il 28 agosto il Monte Bianco diventa un grande palcoscenico per l’UTMB®, ovvero l’Ultra-Trail du Mont-Blanc®. Delle 5 gare in programma, 3 coinvolgono direttamente Courmayeur, luogo di partenza della TDS® e della CCC®, due delle sfide di punta, e snodo fondamentale del percorso dell’UTMB®, il giro completo del Monte Bianco sui versanti francese, italiano e svizzero, da completare entro 3 giorni. Courmayeur vivrà un clima di festa non-stop, soprattutto al momento delle partenze e del passaggio degli atleti, che potranno essere seguiti in paese oppure in quota, da alcuni punti di osservazione speciali come i rifugi Maison Vieille, Elisabetta, Bertone, Bonatti, Arnouva, Elena e tanti altri. Per i trailer più giovani, dai 16 ai 22 anni, ecco la seconda edizione della #YCC, la Youth Chamonix Courmayeur, che unisce la passione per la corsa a un divertente video contest dedicato al tema. Quanto ai loro “colleghi” in erba, dai 3 ai 13 anni, sono invitati a partecipare ai Mini UTMB®, sabato 28 agosto, piccole corse nella natura, organizzate da École du Sport e, per la prima volta, l’organizzazione centrale dell’Ultra-Trail du Mont-Blanc®.  Neanche il tempo di riposarsi, e si riparte con una novità assoluta, il 4k Alpine Endurance Trail Valle d’Aosta, dal 3 al 9 settembre: 1200 partecipanti, 350 km, 25 mila metri di dislivello, una settimana di tempo per completare il percorso, numeri da capogiro per la prima edizione di una gara che percorrendo le due Alte Vie valdostane attraversa anche il territorio di Courmayeur, e più precisamente la Val Veny e la Val Ferret.  La settimana successiva, dall’11 al 18 settembre, il Tor des Géants®: i riflettori si accendono su Courmayeur, partenza e arrivo della gara, in preda alla “febbre da tor” che comincia con la distribuzione dei pettorali e si conclude con l’emozionante premiazione di tutti i finisher. Un viaggio lungo una settimana – tre giorni per i più veloci – che abbraccia per 330 km la Valle d’Aosta e i suoi “giganti”, i 4000, a partire dal Monte Bianco. La stagione si chiude l’8 ottobre con una nota divertente e scherzosa: l’Arrancabirra® – trofeo Hurzeler-Grivel, la gara “semiseria” che da 11 anni rappresenta un momento di distensione e goliardia. Lungo il percorso di 18 km, impossibile non fare rifornimento nelle drink area per una birra. Di rigore il costume, che interpreta con fantasia il tema scelto per l’edizione dagli organizzatori. Il giorno successivo si correrà invece l’Arranchina®, un trail in miniatura, rigorosamente analcolico, che vedrà impegnati ragazzi dai 7 ai 13 anni.

 

COURMAYEUR Estate 2016: emozioni da vivere

Courmayeur è un luogo dalle mille anime, soprattutto d’estate: emozioni da vivere tra valli e panorami maestosi, relax nelle acque termali, divertimento e gusto tra feste patronali, prodotti a chilometro zero e shopping, cultura con i tanti appuntamenti internazionali.

 

Balconata-Val-Ferret_Ph.-Gughi-Fassino-2012-(12)Roma, 8 Maggio – Piccolo paradiso alpino, Courmayeur si prepara a un’estate di esperienze a 360°: in bicicletta, lungo i sentieri più belli d’Europa; a piedi, sulle orme dei runner che corrono i grandi trail; nei rifugi e nei ristoranti gourmet in quota, dove assaporare le ricette della tradizione e i prodotti locali. Proposte emozionanti ed immersive per gli appassionati di sport, per gli amanti della natura e per chi vuole vivere la montagna con tutta la famiglia. Qui, sul versante italiano del Monte Bianco si respira un’atmosfera glamour e internazionale: Courmayeur, paradiso dello shopping, propone marchi e firme prestigiose del Made in Italy, da scoprire tra le vetrine dell’elegante via Roma. Un’estate all’insegna della vacanza attiva, per il corpo e per la mente. Tanti gli appuntamenti dedicati all’attualità e all’approfondimento, nella cornice del Jardin de l’Ange, con i grandi nomi della cultura, della politica, del giornalismo e del mondo della montagna che hanno trovato a Courmayeur una seconda casa.

Click On The Mountain 2016: annunciati i vincitori‏

Concluso il Click on the Mountain 2016 con la presentazione dei lavori e la premiazione finale. Nonostante le condizioni meteo avverse i risultati finali di video e foto sono davvero incredibili – il nuovo format è stato un successo! Sabato sera sono stati annunciati i vincitori a Courmayeur

Click On The Mountain 2016 - Ph: Roberto BragottoCourmayeur, 7 marzo 2016 – Settantadue ore di neve, sole, bufera, azione e grandi emozioni: ogni secondo era prezioso e la deadline per la consegna delle 5 foto, del video instagram e dell’ edit di 120 secondi era sempre più vicina! Tutti i filmer e i fotografi sono riusciti a consegnare per tempo, la giuria ha passato la giornata di sabato a discutere e votare i lavori migliori e non è stato affatto semplice. In loco Karim Bartoletti (producer) e Sofia Marchesini  (4skiers Magazine), in collegamento online con Nico Zacek (Freeski Pro), Christian Öfner (Pleasure Magazine) e Klaus Polzer (Fotografo vincitore della scorsa edizione). Sebastian Huber, capo giuria: „è stato difficile decidere, ogni team ha tirato fuori qualcosa di diverso dagli altri, con differenti prospettive e idee su come mostrare l’essenza del freeride a Courmayeur. Il livello di entrambi, atleti e media, era elevatissimo.“ Una grande folla si è riunita al Jardin de l’Ange, il salotto di via Roma nel cuore del centro storico di Courmayeur, sabato sera per scoprire finalmente il risultato di questa settimana. È stata una serata di applausi e acclamazioni durante la quale il pubblico ha potuto vedere il livello elevatissimo della competizione, sia dal punto di vista del riding che delle abilità artistiche. E finalmente il momento tanto atteso: l’annuncio dei vincitori dell’ottava edizione di Click on the Mountain!

Congratulazioni a:

Best Photo: Roby Bragotto / Rider: Tom Klocker

Best Instagram Edit: Borja Azurmendi / Riders: Domi Rhyner and Sämi Ortlieb

Best Video: JR Ceron / Riders: Tof Henry, Loic Deschamps & Lodovico  Guichardaz

 

La best photo di Roby Bragotto si aggiudica anche il premio Best Light Effect, e sempre Roby Bragotto si aggiudica il Best Action shot con una foto di Simon Gruber. Ulteriori due premi speciali vanno allo shot del team composto da Pablo Varela Perez / Riders Sämi Ortlieb / Domi Rhyner come Best Street e Best Lifestyle photo.

Motivazioni:

“Alla fine, quello che vogliamo vedere nei video è il freeride sotto tutti gli aspetti: un alto livello di riding, di tricks, di big mountain riding, una buona componente di freestyle e l’elicottero. JR Ceron è stato l’unico filmer a usare  la follow-cam e prospettive POV. Inoltre, le sue abilità di post-produzione e editing hanno fatto sì che risultasse il video più completo. Si potrebbe dire che era il video più ‘Courmayeur’.”

Video Links

JR CERON – VIDEO VINCITORE: https://www.youtube.com/watch?v=f3c3u3vA4Ow

BORJA AZURMENDI – VIDEO INSTAGRAM VINCITORE:  https://www.youtube.com/watch?v=bSrWvUvoJq0

Tutti i video in gara:

https://www.youtube.com/playlist?list=PLKQgYA3RW2YVGXWM6lqKGfkGybyWRPlv_

 

Slow Courmayeur: Immersi nel silenzio del Monte Bianco‏

Courmayeur ha in serbo tante proposte per chi desidera addentrarsi in un paesaggio mozzafiato, tra baite, boschi secolari e ghiacciai, scoprendo il lato “slow” dell’inverno. Dalla e-fatbike alla snowbike, dai percorsi per le ciaspole all’anello di fondo, di giorno o di sera, al chiaro di luna

_MG_5074Courmayeur, 17 febbraio 2016_ Riscoprire il contatto profondo con la natura, “vivere” il Monte Bianco nella sua essenza più profonda, nel silenzio del paesaggio innevato, al cospetto di ghiacciai e vette immacolate: la stagione invernale, a Courmayeur, è anche “slow”, un’emozione da assaporare lentamente. A piedi, con gli sci da fondo, con le ciaspole o su due ruote, l’importante è rilassarsi e lasciarsi conquistare dalla quiete e dalla bellezza del panorama della pianeggiante Val Ferret, ai piedi del Monte Bianco e delle spettacolari Grandes Jorasses. Una delle principali novità della stagione 2016 è l’e-fatbike, la versione elettrica della bicicletta dalle “ruote grasse”, noleggiabile a Planpincieux, all’ingresso della Val Ferret. Una bella sorpresa per chi ama approfittare delle belle giornate di sole indossando un casco e pedalando sulla neve, raggiungendo senza sforzo anche le mete più impegnative. Gli pneumatici eccezionalmente larghi assicurano una grande stabilità e una notevole facilità di controllo, regalando il brivido di galleggiare sulla neve fresca. A Planpincieux si può noleggiare anche la snow bike, che, grazie alle caratteristiche ruote chiodate, permette di pedalare agevolmente sui percorsi battuti. Sono alcune delle divertenti proposte invernali da provare sull’anello di fondo che costeggia la Dora di Ferret, sia in orario serale, con le pile frontali, che in orario diurno, ammirando, durante le soste, ghiacciai e vette del Monte Bianco, tra cui la Cresta di Peuterey. In un paio d’ore i ciclisti possono arrivare a Lavachey, in fondo alla vallata, e gustare una cena a base di specialità tipiche valdostane. La Val Ferret ha un posto d’onore nel cuore dei tanti amanti dello sci di fondo: baite, rifugi, bellezze naturalistiche imponenti e paesaggi mozzafiato caratterizzano questo luogo incantato. È dal villaggio di Planpincieux che parte l’anello di fondo, che si snoda lungo l’intera valle arrivando fino alla località di Lavachey. Esistono percorsi adatti ad ogni esigenza: ci si può mettere alla prova arrivando fino ad Arnouva, lungo una pista di 20 chilometri, oppure scegliere tour più brevi, di 3 o 5 km. Per scoprire la dimensione autentica dell’inverno ci si può inoltrare, con le ciaspole, lungo uno dei tanti itinerari incantati di Courmayeur, sia di giorno che di sera, quando la neve scintilla al chiaro di luna. Tra i percorsi più suggestivi, la salita al rifugio Bertone, tra la Val Sapin e la Val Ferret, e al rifugio Bonatti, in Val Ferret, dove rilassarsi con ottimi menù valdostani o pernottare i quota per poter ammirare il panorama all’alba. Imperdibile anche l’escursione verso la baita La Suche, che offre una vista mozzafiato su tutta la catena del Monte Bianco: dall’Aiguille des Glaciers fino alle Creste di Rochefort, alle Grandes Jorasses. Uno degli itinerari più interessanti è l’anello dell’Ermitage, una panoramica escursione sulle alture di Courmayeur, che attraversa boschi secolari e romantici villaggi dall’architettura tradizionale, come La Suche e Tirecorne.

Per informazioni: www.courmayeurmontblanc.it

A Courmayeur tanta neve e tutte le piste aperte!‏

Tutto è pronto  per accogliere i numerosi amanti degli sport invernali

Foto 1_ph Lorenzo Belfrond for Courmayeur Mont Blanc FunivieCourmayeur, 15 gennaio 2016_Condizioni di innevamento eccellenti e paesaggi incantati. A Courmayeur tutte le piste del comprensorio delle Courmayeur Mont Blanc Funivie sono aperte e fruibili e sono tanti gli appassionati di sci e ciaspolate che hanno scelto la località ai piedi del Monte Bianco, non solo nel weekend. Si é fatta attendere da operatori e turisti ma da ormai una settimana la neve scende copiosa sulle piste del comprensorio e sui tetti del centro abitato. Tutto é pronto anche in questo weekend per accogliere i numerosi amanti degli sport invernali che giungeranno a Courmayeur per godersi una ciaspolata tra i panorami della Val Ferret o una discesa lungo le piste affacciate sul Tetto d’Europa. La neve si presenta polverosa, con un’altezza (neve battuta) tra i 110 e i 180 cm. Le previsioni meteo per i prossimi giorni rendono la località tra le mete più ambite dell’arco alpino.

Mountain Gourmet Ski Experience | A Courmayeur conto alla rovescia per la terza edizione dell’esclusivo format gastronomico ai piedi del Monte Bianco

Un viaggio di quattro giorni, dall’8 al 11 gennaio, nel cuore del Monte Bianco, tra ricette del territorio, cene nei ristoranti gourmet e discese con gli sci, in compagnia dello chef inglese e dei suoi pluristellati colleghi UK Marcus Wareing, Sat Bains e Clare Smyth.

Foto 3Courmayeur, 4 gennaio 2016_Ancora pochi giorni, e si alzerà il sipario sul Mountain Gourmet Ski Experience. Tutto è pronto a Courmayeur per accogliere gli ospiti internazionali – una cinquantina – dello chef pluristellato Heston Blumenthal e di Momentum Ski, che dall’8 all’11 gennaio 2016 vivranno immersi in un’atmosfera unica. Tra le novità proposte nella terza edizione, anche lo sleddogging: gli ospiti saliranno in Val Veny, una delle affascinanti valli di Courmayeur, con le motoslitte e giunti di fronte al ristorante Petit Mont Blanc, in località Zerotta (1.500 m), davanti alla spettacolare catena del Monte Bianco, impareranno a guidare le slitte trainate dai cani, prima di gustare ilmaialino cotto alla brace appositamente preparato per loro dallo chef del Petit Mont Blanc.  Un’entusiasmante avventura sulla neve, degna conclusione per 4 giorni vissuti intensamente nel cuore del Monte Bianco, tra ricette del territorio, cene stellate nei ristoranti gourmet e discese con gli sci. Gli ospiti porteranno a casa il ricordo di un soggiorno speciale, inaugurato con un’altra novità proposta quest’anno: i “nitro cocktails” e “nitro ice creams” realizzati durante la serata inaugurale della manifestazione, presso il lounge del Grand Hotel Royal e Golf. Avvolti in una scenografica nuvola di fumo, saranno preparati con i Nitro Trolleys, due particolari carrelli attrezzati che per la prima volta, in questa occasione, usciranno dai laboratori dei pluristellati locali di Heston Blumenthal, il Fat Duck e il Dinner – Mandarin oriental di Knightsbridge, per approdare eccezionalmente a Courmayeur. La serata sarà anche un’occasione, per Heston Blumenthal e i suoi colleghi e amici, di incontrare il pubblico e raccontare, in un’atmosfera conviviale, la sua personale visione della cucina e della vita.

Vacanze a Courmayeur

Il calendario degli appuntamenti dal 24 dicembre 2015 al 6 gennaio 2016‏

utmb13-tds-pt-07-0435_©_the_north_face®_ultra-trail_du_mont-blanc®_-_pascal_tournaire_450x300Courmayeur, 23 dicembre 2015_ A Courmayeur dicembre è il mese ideale per scoprire il piacere di una destinazione autentica, dove il sapore delle feste tradizionali si unisce alle tante proposte originali nate ai piedi del Monte Bianco.

24 dicembre: Rhémy de Noël, il Babbo Natale di Courmayeur. Alle ore 16.30, i bambini si ritroveranno in piazza Abbé Henry, nel cuore del centro storico, davanti al grande Albero di Natale illuminato a festa, per attendere l’arrivo di Rhémy. Barba bianca, vestito rosso, scarponi, piccozza e fune arrotolata sulla spalla come le guide alpine di Courmayeur, Rhémy de Noël scenderà a valle in compagnia dei colorati Beuffons per consegnare i doni ai bambini che accenderanno una lanterna per indicargli la strada verso il paese.

25 dicembre: “Babbo Natale scia gratis”. Una divertente proposta organizzata dalla Scuola di Sci Monte Bianco: il giorno di Natale, tutti gli sciatori che si presenteranno agli impianti di risalita vestiti come il più tradizionale Babbo Natale, con tanto di barba bianca e berretto rosso, riceveranno “in regalo” lezioni gratuite di sci.

26 dicembre: Concerto di Natale del Coro Polifonico di Aosta. Alle ore 21.00 la chiesa di San Pantaleone, nel centro di Courmayeur, ospiterà il Coro Polifonico di Aosta, che celebrerà la magia delle Feste in musica. In repertorio, brani a cappella che spazieranno dalla polifonia classica ai canti della tradizione popolare natalizia, alternati a brani suonati da un “ensemble” composto da archi e chitarra classica.

28 dicembre: Incontro con Aldo Cazzullo. Al Jardin de l’Ange, Maserati Winter Lounge alle ore 18.00, il giornalista presenta il suo libro “Possa il mio sangue servire, uomini e donne della Resistenza”, un appuntamento a cura di Fondazione Courmayeur Mont Blanc.

29 dicembre: World Champion Glass Ski/Project. Presentazione della prima collezione di Design e Sport, prodotta da Gioara Revolutionary Glass Design e firmata da importanti designer italiani e internazionali. Con la partecipazione di Piero Gros.

29 dicembre: Courmayeur on Ice. Dalle ore 18.00 l’arena del Courmayeur Forum Sport Center si prepara ad accogliere il più grande show sul ghiaccio mai visto ai piedi del Monte Bianco. Carolina Kostner, star mondiale del pattinaggio artistico, per la prima volta in assoluto si esibirà a Courmayeur. Con lei i nomi più prestigiosi della scena mondiale, pronti ad dare spettacolo con virtuosismi e acrobazie sulle lame davanti a fan e appassionati.

30 dicembre: “Le Stelle del Monte Bianco”. Appuntamento in piazza Abbé Henry alle ore 18,00, per ricordare gli 80 anni della nascita della Scuola di Sci Monte Bianco, tra le più antiche d’Europa, con filmati e racconti l. I ragazzi dei corsi annuali partiranno dall’Hotel Courmayeur per sfilare con i loro maestri, accompagnati dall’animazione itinerante di Philippe Milleret e la sua band, mentre uno spettacolo pirotecnico illuminerà la serata. Per festeggiare con un momento gourmet, il pubblico potrà degustare l’aperitivo “Vino Vinile” a cura di Skibox e Cave Mont Blanc.

30 dicembre: Festa del Pane. Uno dei più apprezzati appuntamenti della tradizione. Gli abitanti si riuniranno presso l’antico forno di Dolonne per preparare e sfornare il tipico pane nero, accompagnamento perfetto di lardo e fontina. Dalle ore 18.00 in distribuzione al pubblico

31 dicembre: Capodanno sul Tetto d’Europa. Skyway Monte Bianco, la nuova funivia che porta da Courmayeur alle vette più alte d’Europa, festeggia la sua prima apertura invernale in grande stile. Un brindisi darà il via ai festeggiamenti sulla terrazza circolare di Punta Helbronner, a quota 3.466 metri, di fronte allo spettacolo della vetta del Bianco e degli altri 4000 delle Alpi. Nella stazione del Pavillon du Mont Fréty, a quota 2.200 metri, verrà servita una cena gourmet, con menù esclusivo accompagnato prevalentemente da vini del territorio. Dopo il conto alla rovescia, brindisi di mezzanotte con champagne, davanti alle grandi vetrate con vista sul Monte Bianco, per sancire l’inizio di un nuovo anno. Dalle per 23.00 in poi, musica e dj set.

31 dicembre: Treinadan, 2016 – Jardin de l’Ange, Maserati Winter Lounge. L’espressione con cui, in dialetto valdostano, ci si augura “Buon Anno” ha dato nome alla festa con cui Courmayeur festeggia il nuovo anno. I locali di via Roma resteranno aperti fino a tarda notte, e dalle 22.00 al Jardin de l’Ange, Maserati Winter Lounge – DJ-set e tanto divertimento in compagnia di Dj Gabriel e Dj Jacopo.

31 dicembre: Capodanno dei bambini. L’associazione culturale Lo Tatà organizza, la sera del 31 dicembre, dalle ore 19.00 alle ore 01.00, il Capodanno dei bambini: speciali attività e animazioni a tema per bimbi e ragazzi dai 3 ai 12 anni. Al centro dell’offerta, gli spazi Ludomania allestiti presso il Courmayeur Forum Sport Center.

3 gennaio: “Il Natale di Elsa e Anna”. Alle ore 20.45 l’arena del ghiaccio del Courmayeur Forum Sport Center ospita “Il Natale di Elsa e Anna”, dedicato alle eroine del film animato Frozen, uno spettacolo a cura dello Skating Club Courmayeur.

2 gennaio: Cosmic Masters. A partire dalle ore 18.00, animazione itinerante per le vie del centro di Courmayeur in compagnia di Cosmic Masters.

6 gennaio: La “Befana sui pattini”. Torna all’Epifania uno degli appuntamenti preferiti dai bambini. Al Courmayeur Forum Sport Center, dalle ore 15.00, la “Befana sui pattini” offrirà caramelle e golosità ai suoi piccoli fan.

Speciale Kids & Junior: L’associazione Lo Tatà di Courmayeur ha in serbo tante proposte per bambini e ragazzi. Mentre i genitori sono liberi di rilassarsi dedicandosi all’après-ski, allo shopping o all’offerta culturale e sportiva di Courmayeur, i più giovani possono divertirsi con un ricco calendario di animazioni, giochi e attività negli spazi Ludomania del Courmayeur Forum Sport Center. Il programma completo e tutti i servizi dedicati ai più piccoli su www.lotatadicourma.com

Challenge #MontBlancXmas15. Courmayeur organizza una sfida tra chi riuscirà a catturare meglio lo spirito delle Feste! Per partecipare basta caricare le proprie fotografie su Instagram, con l’hashtag #MontBlancXmas15, entro il 10 gennaio 2016.

Capodanno 2015: A Courmayeur si brinda sul Tetto d’Europa‏

Il 30 dicembre i maestri della Scuola di Sci Monte Bianco e le Guide Alpine di Courmayeur daranno vita all’affascinante fiaccolata che illuminerà il ghiacciaio del Toula: sarà il momento clou di “Le stelle del Monte Bianco”, serata di gala dei professionisti della montagna, che celebra gli 80 anni della Scuola di Sci Monte Bianco.

Ski slopes in Courmayeur_ph. Lorenzo Belfrond-Archivio Cmbf (3)Courmayeur, 12 dicembre 2015_La notte di San Silvestro a Courmayeur è la più alta d’Europa. Per la prima volta la località ai piedi del Monte Bianco propone un Capodanno esclusivo per salutare l’arrivo del 2016 a due passi dal cielo. Le nuove funivie Skyway Monte Bianco saranno aperte tutta la notte per una serata irripetibile: un brindisi a 3.466 metri d’altezza, un menù gourmet accompagnato da etichette locali DOC e il conto alla rovescia per dare il benvenuto al nuovo anno affacciati sulle vette del Monte Bianco. Ma quello di Courmayeur sarà un capodanno 2015 lungo e ricco di proposte. A partire dall’evento dedicato ai professionisti della montagna, “Le Stelle del Monte Bianco”: l’occasione per assistere col naso all’insù alla suggestiva fiaccolata dei maestri della scuola di sci monte bianco e delle Guide di Courmayeur, che scenderanno illuminando il ghiacciaio della Toula. Immancabili gli appuntamento con la tradizione: la Festa del pane, presso l’antico forno di Dolonne, e il “Treinadan”, la tipica festa di capodanno che animerà le vie del centro, in con musica e dj set.  Sulla terrazza circolare di Punta Helbronner, a quota 3.466 metri, di fronte allo spettacolo della vetta del Bianco, del Dente del Gigante, della Vallée Blanche e degli altri 4000 delle Alpi, un brindisi “a due passi dalle stelle” darà il via ai festeggiamenti di San Silvestro su Skyway Monte Bianco. Le nuove funivie rimarranno aperte eccezionalmente per la notte di San Silvestro, illuminando e animando la notte a due passi dalla vetta del Monte Bianco. Per la cena gourmet, a quota 2.200 metri al Pavillon du Mont Fréty, il menù sarà realizzato esclusivamente per l’occasione e accompagnato da vini DOC del territorio e precederà il conto alla rovescia e il brindisi di mezzanotte con champagne, davanti alle grandi vetrate con vista sul Monte Bianco. Dalle per 23.00 in poi spazio alla musica con dj set. Per partecipare occorre prenotare entro il 15 dicembre, contattando lo 0165 89925 (mail info@montebianco.com ). Al fascino di questo resort unico al mondo contribuisce il lavoro quotidiano di maestri di sci e Guide alpine: Courmayeur li festeggia in grande stile la sera del 30 dicembre, con “Le Stelle del Monte Bianco”. Momento clou sarà la suggestiva fiaccolata che partirà dal Toula, il ghiacciaio che parte dal Colle del Gigante, all’altezza di Punta Helbronner (3.466 m): i maestri della Scuola di Sci Monte Bianco e le guide alpine di Courmayeur scenderanno per la prima volta insieme nella tradizionale fiaccolata di fine anno. Sotto il cielo stellato creeranno un corteo di luci emozionante e suggestivo. Intanto, in piazza Abbé Henry, nel cuore di Courmayeur, si festeggeranno gli 80 anni della Scuola di Sci Monte Bianco, tra le più antiche d’Europa, con racconti, filmati e testimonianze. Un anniversario storico: lo sci italiano ha mosso i primi passi proprio a Courmayeur, sul ghiacciaio del Gigante, dove, nel giugno del 1936, fu aperta la prima Scuola di Sci Estiva del Monte Bianco.  A Dolonne, sempre il 30 gennaio, torna una tradizione molto amata, la Festa del Pane: gli abitanti si riuniranno presso l’antico forno di Dolonne per preparare e sfornare il tipico pane nero, accompagnamento perfetto di lardo e fontina. Infine, il 31 dicembre, sarà il momento di festeggiare il “Treinadan”, l’espressione con cui ci si augura buon anno nuovo in patois: i locali di via Roma resteranno aperti fino a tarda notte, e offriranno concerti, musica live e dj set in un clima di festa che proseguirà fino all’alba. Capodanno è un momento di festa per tutte le età. L’associazione culturale Lo Tatà organizza, la sera del 31 dicembre, dalle ore 19.00 alle ore 01.00, il Capodanno dei bambini: speciali attività e animazioni a tema per bimbi e ragazzi dai 3 ai 12 anni. Ad ospitare il Capodanno saranno gli spazi della ludoteca presso il Courmayeur Forum Sport Center, locali accoglienti e colorati dove lasciare spaziare la fantasia e liberare la creatività, sempre in compagnia di animatori professionisti. Per un servizio di baby sitting a domicilio sono invece a disposizione delle tate professioniste (informazioni e prenotazioni: 329 835 4244, e-mail info@lotatadicourma.com).

Un “ponte” di luci, colori e musica inaugura l’inverno di Courmayeur

Quest’anno la consueta Festa d’Inverno, sabato 5 dicembre, con l’attesa accensione del Grande Albero di Natale e l’aperitivo gourmet sarà arricchita da una novità: una spettacolare sorpresa realizzata in collaborazione con Maserati

FotoEleonora Greco

FotoEleonora Greco

Courmayeur, 2 dicembre 2015_Courmayeur ha in serbo tante sorprese per gli amanti dello sci e per chi desidera immergersi fin da subito nell’atmosfera del Natale approfittando del “ponte” che, dal 5 all’8 dicembre, darà il via ufficialmente alla stagione invernale. Si rinnova l’appuntamento con la tradizionale e suggestiva Festa d’Inverno, sabato 5 dicembre, in piazza Abbé Henry, con l’accensione del Grande Albero di Natale: oltre 20mila lucine dell’abete rischiareranno la notte e daranno il via alla festa con i Beuffons e i Badochys, in abiti tradizionali, e il girotondo porta fortuna intorno all’albero. Ma a rendere ancor più speciale l’appuntamento di quest’anno sarà uno spettacolo inedito organizzato in collaborazione con Maserati. Un gioco di luci multicolori illuminerà la piazza avvolgendo gli ospiti in un mondo fatto di immagini e musica. Per l’occasione sarà preparato un aperitivo gourmet a cura di SKIBOX, un nuovo concept di locale in quota, che alterna produttori e chef emergenti italiani per offrire “snow food” di qualità. Protagonisti, i gustosi prodotti locali, simbolo della calorosa accoglienza in stile “montagnard” che contraddistingue Courmayeur. L’appuntamento è alle 18.30, di fronte alla storica Casa delle Guide di piazza Abbé Henry, nel cuore del centro storico di Courmayeur. Come ogni anno l’accensione del Grande Albero di Natale sarà preceduta da un emozionante countdown, un imperdibile “rito” collettivo che unirà il pubblico in un conto alla rovescia.  Tutto pronto anche per dare il via anche alla stagione sciistica con l’apertura, il 5 dicembre, degli impianti delle Courmayeur Mont Blanc Funivie (apertura parziale della parte alta del versante Chécrouit). Anche quest’anno le funivie resteranno aperte fino a mezzanotte, per permettere agli amanti dell’après-ski di trattenersi nei locali a bordo pista per aperitivi e cene gourmet accompagnati da animazione, musica e spettacoli dal vivo (per informazioni, http://www.courmayeur-montblanc.comAd inaugurare il ponte e la stagione sarà la prima apertura invernale di Skyway Monte Bianco, venerdì 4 dicembre: l’occasione per vivere un’esperienza di viaggio imperdibile nel cuore del massiccio del Monte Bianco, porta d’ingresso per i più bei percorsi di sci fuoripista sul tetto d’Europa.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com