A Vicenza torna Cosmofood e diventa internazionale

Dal 12 al 15 novembre 2016 la quarta edizione con 450 espositori, 100 eventi e 42.000 presenze previste. È il principale evento veneto nel settore ristorazione

                         

di Roberta Grendene

IMG_2904Roma, 18 Maggio – Ritorna a Vicenza, il prossimo autunno, Cosmofood, la principale manifestazione dedicata a food, beverage e professional equipment nel settore ristorazione. Con la quarta edizione il salone apre ad una dimensione internazionale, vocazione presente già nello stesso nome.  “Abbiamo le conferme – spiega il direttore Mauro Grandi – di importanti partner esteri come la Camera di Commercio italiana di Marsiglia, che opera sull’intero territorio francese e di Simexpo, l’agenzia turca per l’internazionalizzazione. Dobbiamo pensare che il mercato agroalimentare è sempre più globale e l’import nel nostro paese lo scorso anno è cresciuto poco meno dell’export”.  Dopo il successo dell’edizione 2015, che aveva visto una crescita del 20% nelle presenze rispetto all’anno precedente, Cosmofood si prepara ad una ulteriore avanzata con 450 espositori e l’apertura di un nuovo padiglione dedicato al settore professionale.  Un padiglione sarà interamente dedicato all’enogastronomia, con al suo interno le aree Cosmowine con il meglio del settore enologico; Cosmobeer, dedicata al mondo della birra artigianale, con microbirrifici italiani ed europei; Food, ristorazione e prodotti di qualità; Intolleranze Alimentari, Gluten Free, Bio&Vegan dove sarà possibile conoscere e incontrare aziende all’avanguardia che propongono prodotti a marchio BIO e alimenti per vegani, celiaci, intolleranti al lattosio. Saranno ben due i padiglioni interamente dedicati a Cosmotech, l’area dedicata alle attrezzature professionali dove sarà possibile incontrare le migliori aziende del settore con le ultime novità tecnologiche nel campo della ristorazione. Rinnovato anche lo spazio dedicato agli eventi: già un centinaio quelli in programma tra degustazioni guidate, showcooking e workshop. “Di anno in anno – prosegue Grandi – vediamo sempre più strategica la scelta di Vicenza quale baricentro del Nordest per una vetrina d’eccellenza sul mondo della ristorazione nazionale e oggi anche internazionale. Lo scorso anno i visitatori sono stati quasi 36000, quest’anno prevediamo un ulteriore aumento e crediamo di poter raggiungere le 42.000 presenze”.

Cosmofood: a Vicenza i due volti del food

Sabato 14 novembre si alza il sipario sulla terza edizione del salone che coniuga le esigenze di professionisti e appassionati. Tutte le nuove tendenze dell’alimentare.

phGek_lo_3170Vicenza, 5 novembre – Dal 14 al 17 novembre torna alla Fiera di Vicenza Cosmofood. È la terza edizione per il salone dedicato a food, vino, birra, attrezzature, bio, vegan e gluten free che si candida quest’anno a diventare il principale evento fieristico nel settore ristorazione del Nordest. Raggiunti i 350 espositori e più di 100 eventi in programma, tra corsi, degustazioni, seminari, convegni e dimostrazioni. Attesi 40.000 visitatori. “Cosmofood – spiega il direttore Mauro Grandi – cresce al ritmo del 30% ogni anno, con uno sviluppo che coglie le nuove tendenze del mercato e offre una esposizione completa a 360° sul mondo alimentare”. Alla base del successo di Cosmofood la capacità di coinvolgere tanto un pubblico di professionisti della ristorazione, quanto di appassionati di gastronomia. Entrambi possono conoscere da vicino prodotti e produttori, con tantissime occasioni per fare esperienza e trasformare la visita in un’opportunità di crescita professionale e culturale. La novità principale di quest’anno è rappresentata da un padiglione (il numero 1 della Fiera di Vicenza) interamente occupato da Cosmotech, salone delle attrezzature professionali con le ultime novità tecnologiche per la ristorazione e numerosi distributori alimentari tra gli espositori. Il padiglione 7 sarà invece dedicato all’enogastronomia. Prodotti di eccellenza da tutta Italia nei settori vino (Cosmowine), birra (Cosmobeer), e prodotti di qualità (Food). Tra le eccellenze gastronomiche da segnalare anche i formaggi premiati con le medaglie d’oro all’ultima edizione del concorso Caseus Veneti, disponibili anche per l’acquisto e le aziende produttrici di alimenti tutelati dal Presidio Slow Food. Uno spazio considerevole viene dato a Intolleranze Alimentari, Gluten Free, Bio&Vegan, seguendo una tendenza sempre più rilevante per il pubblico e quindi interessante anche per il pubblico professionale che cerca nuove opportunità di crescita. Differenziati anche gli orari di apertura dei due padiglioni. Il padiglione 7 (enogastronomia) sabato e domenica è aperto dalle 9 alle 22 proprio per lasciare tempo agli appassionati di gustare le numerose opportunità offerte e di pranzare o cenare all’interno della fiera stessa. Qui infatti si trovano due ristoranti tipici (romano e maremmano) e una pizzeria gourmet, oltre a numerosi punti di ristoro take away. Lunedì e martedì invece l’orario è dalle 9 alle 19. Il padiglione 1 (Cosmotech) nei quattro giorni invece è sempre aperto dalle 9 alle 19. Il biglietto di ingresso costa 5 €uro. Ingresso gratuito per gli operatori professionali che si registrano sul sito www.cosmofood.it

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com