“Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità”

Il mare e la navigazione a vela come strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e inclusione sociale
foto Fabio Taccola

Foto di Fabio Taccola

Lecce, 10 settembre,  2015-Nuova sfida per i ragazzi di “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità” che dopo le vittorie alla XXX Regata Internazionale Brindisi – Corfù, si prepara ad affrontarne altre due: il VIII° Trofeo “Rotary Cup Governor” – Domenica 13 Settembre 2015 – Gallipoli e la XVII° “Trofeo Rivellino” – Domenica 20 Settembre 2015 – Gallipoli, presentando alla stampa gli equipaggi sabato 12 Settembre alle ore 11.00 presso il Bellavista Club – Caroli Hotels – Corso Roma 219 – Gallipoli. Superare le barriere del disagio sostenendo e promuovendo iniziative di solidarietà ed educazione attraverso lo sport per rendere meno difficile la quotidianità è il motore di “Alba Mediterranea”. Alba Mediterranea, capofila del raggruppamento formato da Assonautica di Puglia, Consorzio Emmanuel e Centro Servizi Salento, prosegue nel lavoro degli obiettivi previsti dal progetto “Messaggeri di Legalità”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio civile nazionale. L’attività di Alba Mediterranea, Associazione di Promozione Sociale guidata da Cosimo Prisciano, è formata da skipper, psicologi, volontari, esperti nel campo socio-educativo, della nautica sportiva/da diporto e del mercato del lavoro, e mira alla diffusione della cultura della legalità attraverso un’azione di sistema fondata sulla “velaterapia” ed interventi di sensibilizzazione territoriale alla legalità, trasformando giovani a rischio di devianza e/o svantaggiati in veri e propri equipaggi di imbarcazioni a vela e “messaggeri di legalità” capaci di attivare sul territorio della pugliese azioni di sensibilizzazione alla legalità. “Continuano a Gallipoli i percorsi con i giovani segnalati dall’Ufficio dei Servizi Sociali per i minori di Lecce e dalle varie comunità leccesi aderenti al progetto e particolarmente importante ed impegnativo è il percorso avviato con una comunità di ragazzi autistici Alessano; continuiamo ad accettare l’adesione di altri giovani per farli diventare “prodi condottieri” di Alba mediterranea”- afferma Cosimo Prisciano, Presidente di Alba Mediterranea. Nella realizzazione del progetto sono coinvolti: gli Uffici dei Servizi Sociali per i Minorenni di Lecce, Taranto, Brindisi e Bari, le basi nautiche di Gallipoli, Otranto, Brindisi, Bari, Taranto, comunità e ragazzi in carico ai servizi sociali di Comuni pugliesi oltre 50 ragazzi che tra il 2015 e il 2016 parteciperanno in totale a 10 regate regionali ed internazionali.
Alla conferenza stampa interverranno :
Introduce : Antonio Dell’Anna – Vicepresidente di Alba Mediterranea
Perrini Francesca, Direttore CGM – Centro Giustizia per i minori di Puglia
Attilio Maria Daconto, C.F. (CP) – Comandante – Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Gallipoli
Valeria Pace, Psicologa di Alba Mediterranea
Michele De Simone, Presidente Circolo della Vela Gallipoli
Francesco Nobile, Presidente Rotary Club Gallipoli
Pantaleo Ernesto Bacile, Presidente Lega Navale Italiana Sez. di Gallipoli
Carmelo Scorrano, Presidente ANMI – Associazione Nazionale Marinai D’Italia – Gallipoli
Salvatore Della Bona –Direttore Dipartimento Dipendenze Patologiche ASL di Lecce
Malcarne Alfredo – Presidente Assonautica Nazionale e Assonautica di Puglia
Ferrocino Daniele – Presidente Consorzio Emmanuel
Quarta Antonio – Direttore Centro Servizi Volontariato Salento
Salvatore Sergio – Prof. Università del Salento
Spedicato Luigi – Prof. Università del Salento
Giurgola Antonella – Direttore USSM – Ufficio Servizi Sociali per i minorenni di Lecce
Attilio Caroli, Direttore Caroli Hotels
Guido Aprea, Commissario prefettizio Città di Gallipoli
Luigi Perrone, Presidente ANCI Puglia

Modera l’incontro : Mimmo Prisciano – Presidente di Alba Mediterranea

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com