La Lidu onlus su sentenza Cedu in merito ad assenza reato di tortura in Italia

‘Se il Dott. Gianni De Gennaro è stato assolto in Cassazione per i fatti di Genova se ne deve tener conto; altro discorso è che sanzioni per i responsabili non ce ne siano state o siano state minime’

lidu1Roma, 9 aprile – “Se il Dott. Gianni De Gennaro è stato assolto in Cassazione per i fatti di Genova se ne deve tener conto; altro discorso è che sanzioni per i responsabili non ce ne siano state o siano state minime”. E’ quanto afferma un comunicato della Lidu onlus (Lega Italiana dei Diritti dell’Uomo) a seguito delle polemiche innescate da Matteo Orfini, presidente del Pd, attraverso il tweet ‘Lo dissi quando fu nominato e lo ripeto oggi dopo la sentenza. Trovo vergognoso che De Gennaro sia presidente di Finmeccanica’. Un commento che ha sollevato un polverone sull’ex capo della Polizia di Stato riguardo il suo operato  durante lo svolgimento del G8 a Genova. Le affermazioni di Orfini giungono a seguito della notizia di condanna dello Stato italiano da parte della Corte di Strasburgo, in ordine al ricorso presentato nel 2011 dal signor Arnaldo Cestaro, ferito gravemente quella notte. La Corte ha definito come “macelleria messicana” l’azione compiuta dalla polizia nella scuola Diaz la notte del 21 luglio 2001, qualificandola come “tortura”, reato non previsto dalla legislazione italiana.”La sentenza della Corte europea sembra, più propriamente, una giusta censura al Parlamento italiano, che non ha ancora varato una legge sul reato di tortura.- continua il comunicato della Lidu –  Chiedere oggi a De Gennaro di lasciare la presidenza di Finmeccanica non avrà magari lo scopo di liberare un posto di prestigio o di potere, rendendolo disponibile per qualcun altro?”. Anche il premier Matteo Renzi intervenendo con decisione sul verdetto della Corte ha precisato “Quello che dobbiamo dire lo dobbiamo dire in Parlamento con il reato di tortura. Questa è la risposta di chi rappresenta un paese”.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com