Eccezionale ondata di freddo a Cori e Giulianello. Regge il Piano di Emergenza di Protezione Civile

[AdSense-A]

Il report. Sinergia e operatività h24 hanno consentito di prevenire e gestire l’allerta meteo. Il pronto intervento sulle scuole ne ha scongiurato la chiusura. Traffico e viabilità sotto controllo.

Per far fronte all’ondata di freddo che ha investito in queste settimane il territorio comunale di Cori e Giulianello, l’Assessorato alla Sicurezza, insieme alla Protezione Civile, la Polizia Locale e l’Ufficio Tecnico hanno messo in campo una serie di misure che hanno consentito di attutire e superare i disagi, in gran parte previsti in fase di preparazione all’allerta meteo.

L’emergenza è stata gestita mediante lo spargimento di sale e il posizionamento delle sacche nei punti più a rischio. È stato necessario sgombrare le vie lastricate di ghiaccio, spesso ingrossato dallo scoppio di condutture private, in particolare a Giulianello, nel centro storico di Cori, sulla salita dell’Ospedale e in zona Santa Margherita, dove è dovuta intervenire Acqualatina.

L’ordinaria amministrazione è stata aggravata dai danni collaterali delle basse temperature, scese fino a -5°, causando difficoltà tali da richiedere immediate risoluzioni straordinarie. Le maggiori criticità hanno riguardato gli istituti scolastici. Tubi congelati e rotti, contatori saltati, serbatoi che straripavano nei tre plessi di Giulianello. Problemi di riscaldamento per la materna e l’elementare di Cori.

Gli operai comunali e le ditte specializzate ne hanno ripristinato l’agibilità in tempo per il rientro dalle festività. A ciò si è aggiunto il capovolgimento del carrobotte sulla SP Cori-Cisterna che ha sversato in strada migliaia di litri di gasolio e benzina. La rimozione del mezzo e del carburante fuoriuscito e la messa in sicurezza dell’area hanno richiesto il contributo degli agenti e dei volontari di Cori.

“Sono stati giorni impegnativi – spiega il vice Sindaco Ennio Afilani – che a volte hanno richiesto operatività h24. Il Piano di Emergenza ha retto. La sinergia tra strutture dell’Ente e Protezione Civile ha arginato le conseguenze del maltempo. Traffico e viabilità sono stati ben regolati e le scuole non hanno dovuto chiudere, come confermato anche dalla nota di risposta dell’I.C. ‘Chiominto’ al MIUR”.

1926-1939, l’Italia che affonda. Appuntamento a Cori con la storia dell’antifascismo

[AdSense-A]

Sabato 21 Gennaio, alle ore 17:00, presso la Sala conferenze del Museo della Città e del Territorio di Cori, se ne parlerà con il prof. Ugo Mancini, uno dei maggiori esperti in materia.

Sabato 21 Gennaio, alle ore 17:00, torna a Cori l’appuntamento con la storia locale. Presso la Sala conferenze del Museo della Città e del Territorio, il professor Ugo Mancini, presidente della sezione Anpi di Genzano, presenterà il suo ultimo libro “1926-1939, L’ITALIA AFFONDA. Ragioni e vicende degli antifascisti a Roma e nei Castelli Romani” pubblicato da Infinito Edizioni.

L’evento, organizzato dall’Associazione Famigliari Vittime dei Bombardamenti di ‘Propaganda Fide’ ONLUS, è patrocinato dal Comune di Cori. Porteranno i saluti istituzionali il Sindaco di Cori Tommaso Conti e la Presidente della ONLUS Ada Scalchi. La presentazione è affidata allo scrittore e saggista Pietro Vitelli. Moderatrice dell’incontro la professoressa e autrice Secondina Marafini.

Roma e la sua provincia hanno dato una spinta decisiva al movimento antifascista, con grande contributo di sangue. Questo libro, firmato da uno dei maggiori esperti della materia per il 70° anniversario della fine della Seconda Guerra Mondiale, racconta le vite di perseguitati e persecutori, tracciando una inquietante linea nera che porta fino agli attuali rigurgiti nazionalistici e xenofobi.

Il fascismo è stata una tragica esperienza, frutto di un bisogno di autoritarismo maturato dalle masse, senza il cui beneplacito non ci sarebbe mai stata una dittatura fascista. Contro di essa nacque un movimento antifascista, per anni perseguitato e minoritario, clandestino, apparentemente vicino alla sconfitta, ma destinato a incrementare la sua forza man mano che il regime perdeva consenso.

Ugo Mancini insegna storia e filosofia al liceo classico Ugo Foscolo di Albano Laziale e storia contemporanea all’Università della Terza età di Ariccia. Ha collaborato con le Università di Roma La Sapienza e Tor Vergata, con il Museo Storico della Liberazione di Roma. È autore di pubblicazioni letterarie, ma soprattutto di articoli, monografie, saggi e manuali scolastici di carattere storico.

10° Viaggio Pontino della Memoria per gli studenti del ‘Chiominto’ di Cori

[AdSense-A]

Tra una settimana 14 alunni delle classi medie di Cori, Giulianello e Rocca Massima inizieranno il loro pellegrinaggio spirituale nel luogo simbolo degli orrori generati dall’odio razziale, in occasione della Giornata Europea della Memoria.

14 studenti delle classi terze medie dell’Istituto Comprensivo Statale ‘Cesare Chiominto’ sono pronti anche quest’anno ad intraprendere il ‘Viaggio Pontino della Memoria’, al quale le Amministrazioni comunali di Cori e Rocca Massima hanno aderito per il 10° anno consecutivo.

Partiranno tra una settimana, nel pomeriggio di lunedì 23 Gennaio, con arrivo a Vienna il giorno successivo. Visitata la capitale austriaca, proseguiranno verso Cracovia, città medievale, tra le 12 più belle al mondo, e antica capitale polacca.

Il 26 Gennaio l’emozionante ingresso nel Campo di Concentramento di Auschwitz – Birkenau, dove tutto è rimasto come allora, in memoria delle vittime dell’Olocausto, e la partecipazione alle celebrazioni ufficiali per il 72° anniversario della Liberazione delCampo e della città di Oświęcim.

Il 27 Gennaio, Giornata Europea della Memoria, saranno al quartiere ebraico di Cracovia, Kazimiertz, set del film ‘Shindler’s List’, premio Oscar 1994 dedicato al tema della Shoah, diretto da Steven Spielberg e ispirato al romanzo ‘La lista di Schindler’ di Thomas Keneally, che racconta la vera storia di Oskar Shindler.

Il giorno dopo, la suggestiva discesa nella miniera di salgemma di Wieliczka, tra le più antiche che esistano, con sculture incise nel sale dai minatori che vi hanno lavorato dal XIII secolo al 1996. Dopo la visita di Wadowice, città natale di San Giovanni Paolo II, il rientro a casa domenica 29 Gennaio.

Sarà un’esperienza educativa unica, occasione per vivere di persona un importante capitolo della Seconda Guerra Mondiale, nel luogo simbolo degli orrori generati dall’odio razziale, a contatto con i pochi superstiti e le realtà che operano per conservarne il ricordo.

Lo stesso tragitto in pullman rappresenta un vero e proprio ‘pellegrinaggio spirituale’ verso una meta di conoscenza e profonda riflessione, in un’area geografica protagonista di grandi cambiamenti storici e di grande interesse monumentale, considerata dall’UNESCO bene culturale mondiale.

In ricordo di Gabriella Sobrino e Tullio De Mauro

[AdSense-A]

La poetessa e il grande linguista italiano recentemente scomparsi erano legati alla città di Cori. Il cordoglio dell’Amministrazione comunale.

L’amministrazione comunale di Cori esprime il suo cordoglio per due illustri personaggi legati alla Città d’Arte che ci hanno lasciato a cavallo dell’anno. La prima ad andarsene, il 26 Dicembre 2016, è stata la poetessa Gabriella Sobrino, nata a Cori il 26 Gennaio 1925, in via Giovanni Maggi, dove la mamma abitava da nubile, e registrata dal padre all’anagrafe di Roma dove la famiglia risiedeva.

Traduttrice, sceneggiatrice e autrice di programmi culturali per la Rai, la Sobrino pubblicò 6 raccolte di poesie dal 1970 al 2006  presenti in numerose antologie italiane e di paesi europei e d’oltreoceano, scritte anche in inglese. Scrisse molte novelle e tradusse Dickinson, Mansfield, Joyce, Carrière, Flaubert. Per 40 anni fu segretaria del Premio Letterario “Viareggio-Rèpaci” e nel 1983 creò ilPremio Letterario “Donna Città di Roma”. L’ultima pubblicazione nel 2008, “Storie del Premio Viareggio”. Operò nella giuria del Premio Circe Sabaudia.

A Cori, dal 1986 al 1990, stimolò la manifestazione “Lettura di Poesia”, alla quale grazie a lei parteciparono autori come Luciano Luisi, Giuliano Manacorda, Rodolfo Di Biasio, Giorgio Caproni, Antonio Barbuti, Mario Luzi, Giuseppe Neri, Giovanni Giudici, Alfonso Beraldinelli. Incoraggiò le due edizioni 1997 e 1998 del Premio Letterario  Elio Filippo Accrocca. Successivamente fu premiata nell’ambito del Premio dei Monti Lepini. La Sobrino ha lasciato alla Biblioteca Comunale di Cori una cospicua donazione di libri.

Il 5 Gennaio, invece, se n’è andato Tullio De Mauro. Il più grande linguista italiano firmò l’introduzione alla raccolta di poesie di Cesare Chiominto ‘Lo Parlà forte della pora ggente’, con una nota di pronunzia e grafia del dialetto di Cori, per De Mauro una variante di volgare marcata dall’arcaicità la cui persistenza sarebbe stata favorita dalla ‘retrazione urbanistica medievale’ e cioè il rinserrarsi degli abitanti nella cerchia più interna, al riparo dalla palude e dalle scorrerie.

Anziani in festa al centro del sollievo ‘Gaspare Bruschini’ di Cori

[AdSense-A]

Festa di Natale nella struttura socio assistenziale semi-residenziale distrettuale con l’esibizione del Coro ‘Le Simpatiche Canaglie’. Grande partecipazione dei familiari degli anziani fragili utenti

Festa di Natale lunedì mattina al Centro del Sollievo per Anziani Fragili ‘Gaspare Bruschini’ di Cori, la struttura socio assistenziale semi-residenziale del Distretto 1 Asl di Latina, ubicata nei locali dell’Ospedale di Comunità e gestita dalla cooperativa Astrolabio per conto del Consorzio Parsifal, che da sei anni accoglie anziani in condizione di fragilità provenienti dai comuni di Cori, Aprilia, Rocca Massima e Cisterna di Latina.

Come tradizione si sono esibite ‘Le Simpatiche Canaglie’, la corale mista formata da alcuni degli utenti e degli operatori del Centro. Il coro si è esibito in una riproposizione delle più celebri canzoni natalizie del panorama musicale italiano. È stato uno spettacolo di elevato spessore artistico, curato e diretto dal M° Silvana Federici, soprano lirico ed affermata concertista internazionale, che anche quest’anno ha tenuto il laboratorio musicale del ‘Bruschini’.

Grande partecipazione dei familiari, che ormai considerano il ‘Bruschini’ un punto di riferimento per i loro cari, trovando nel Centro un luogo di eccellenza che garantisce un sostegno alla famiglia e una valida alternativa all’ospedalizzazione. Oltre a sviluppare le capacità residue dell’anziano, lo si mantiene nel proprio ambiente di vita. Un servizio innovativo che ha arricchito il territorio attraverso le sinergie tra pubblico e privato sociale e la riqualificazione degli spazi inutilizzati.

IV Concorso “L’Olio delle Colline a Cori”

[AdSense-A]

Verranno premiati i  migliori olii extravergini d’oliva ottenuti da olive prodotte nel territorio del Comune di Cori. Altri riconoscimenti: Premio ‘Consumer Test’, Premio della ‘Critica’e Premio ‘Conservazione Olio Evo’.

cori

La 2^ edizione della manifestazione ‘Cori: dell’Olio e delle Olive’ 2016 si aprirà venerdì 2 Dicembre con le fasi preliminari del 4° Concorso ‘L’Olio delle Colline a Cori’, indetto dalla Pro Loco Cori e dall’Associazione CAPOL (Centro Assaggiatori Produzioni Olivicole Latina) con il patrocinio del Comune di Cori – Assessorato alle Attività Produttive e Delega all’Agricoltura. L’obiettivo principale è la divulgazione della cultura dell’olio, appartenente soprattutto al circolo ristretto degli appassionati, per farla dialogare con il mondo della produzione e farla conoscere al grande pubblico.

Il Concorso è riservato all’olio extravergine d’oliva di qualità ottenuto da olive prodotte nel territorio del Comune di Cori e vi partecipano gli olivicoltori, frantoiani e produttori di olio in proprio che si sono iscritti. I campioni di olio ammessi saranno sottoposti a Palazzetto Luciani ad un esame organolettico ufficiale (panel test) da parte del Panel del Capol, costituito da assaggiatori iscritti agli Elenchi Regionali/Nazionale di tecnici ed esperti degli oli di oliva vergini ed extravergini, riconosciuto dal MIPAAF e operante presso la Camera di Commercio di Latina.

La cerimonia di premiazione si terrà domenica 4 Dicembre, presso la Sala Conferenze del Museo della Città e del Territorio, con inizio alle ore 10:30, preceduta dal seminario che sarà occasione per fare il punto della situazione e tracciare il futuro dell’olivicoltura. Il Premio “L’Olio delle Colline di Cori” andrà ai primi tre classificati secondo la giuria di Qualità del Panel Capol. Sono inoltre previsti altri tre riconoscimenti per le aziende locali che etichettano, cioè che commercializzano il prodotto a nome proprio, chiudendo la filiera di produzione dell’olio extravergine d’oliva.

Il Premio ‘Consumer Test’ verrà attribuito ai primi tre classificati secondo il giudizio che la giuria dei consumatori esprimerà sulla qualità da essi percepita attraverso una serie di banchi di assaggio alla cieca. Il Premio della ‘Critica’ invece verrà assegnato al primo classificato secondo la giuria dei giornalisti e degli operatori del settore. Debutta quest’anno il Premio ‘Conservazione Olio Evo’ che sarà conferito dalla giuria del Panel Capol all’olio della campagna olearia 2015/16 che presenta i migliori standard di conservazione. Al termine degustazione degli olii classificati e dei prodotti tipici coresi.

Produzioni ecosostenibili. Premiato lo zafferano di Cori

[AdSense-A]

Quinto Marafini ha ricevuto il riconoscimento in occasione del convegno conclusivo del progetto “Stradafacendo … Stradagustando” per il contributo offerto alla promozione del turismo ecosostenibile lungo la via Francigena del Sud.

 

cori

Lo zafferano di Cori è stato premiato da Konsumer Italia “per il suo attivo contributo sui territori della Francigena per un Turismo Ecosostenibile rispettoso dei diritti e dei doveri del cittadino consumatore”. Il riconoscimento è stato consegnato a Quinto Marafini dal Presidente dell’associazione consumeristica Fabrizio Premuti, quale produttore laziale dei Mercati della Terra Slow Food che opera nel totale rispetto dell’ambiente. Lo zafferano di Cori infatti è coltivato in modo completamente naturale e manuale.

La cerimonia si è svolta a Roma martedì 15 Novembre nella Sala Tirreno del Palazzo della Regione Lazio, a margine del convegno conclusivo di presentazione dei risultati del progetto “Stradafacendo … Stradagustando”, finanziato dalla Regione Lazio nell’ambito del programma generale delle iniziative a vantaggio dei consumatori denominato “Regione Lazio per il cittadino consumatore IV” (art. 148, comma 1 L. 23.12.2000 n. 388 – D.M. 21/03/2013 – DD. 2/07/2013), e aggiudicato da Konsumer Italia.

Il progetto voleva far conoscere ai consumatori le aree del basso Lazio, il loro patrimonio culturale, architettonico, tradizionale e paesaggistico, ma anche le numerose eccellenze locali. L’iniziativa ha promosso usi e costumi dei percorsi della Francigena del sud, compresi tra la via Prenestina e la Via Appia, e il significato dell’ecosostenibilità in tutti gli ambiti, compreso quello del turismo, tema strettamente connesso ai diritti dei turisti sanciti dal Codice del Consumo, rilanciati e valorizzati anche in questa occasione.

Quinto Marafini ha iniziato nel 2009 a sperimentare la produzione dello zafferano purissimo in stimmi. Un’esperienza di successo, che nel 2011 ha consentito la commercializzazione del Crocus Sativus, che sulle colline coresi ha trovato un terreno fertile. I bulbi, impiantati entro il mese di Agosto, fioriscono tra metà Ottobre e metà Novembre. I fiori vengono raccolti con gran cura al mattino presto. Lo stesso giorno della raccolta lo zafferano viene sottoposto a un lungo e delicato processo per essere trasformato nella preziosa spezia.

Poco ma buono. Da Cori le prime conferme sulla nuova campagna olearia

[AdSense-A]

 

Grande partecipazione al primo incontro di aggiornamento sulle qualità organolettiche dei nuovi oli extravergine di oliva organizzato a Cori all’Agriturismo Cincinnato. La nuova annata di conferma particolarmente difficile, soprattutto dal punto di vista quantitativo, ma gli oli presentano una soddisfacente qualità. Buono il lavoro sinergico dell’intera filiera.

senza-titolo-8Oltre 50 gli operatori del settore olivicolo della zona nord della provincia di Latina che hanno partecipato nel fine settimana al primo incontro di aggiornamento sulle qualità organolettiche dei nuovi oli extravergine di oliva organizzato a Cori dal Capol e che verrà riproposto in altre città pontine. All’Agriturismo Cincinnato erano presenti assaggiatori, agronomi e produttori, interessati a perfezionare la propria formazione ed educazione al gusto, anche per agevolare il consumo consapevole dell’olio extra vergine di oliva.

Sono stati valutati i profili organolettici degli oli nuovi e si è parlato della campagna olearia 2016/17, che si prospetta particolarmente difficile, soprattutto dal punto di vista quantitativo. I campioni analizzati presentavano una soddisfacente qualità, a conferma che anche in questo periodo di scarica gli olivicoltori pontini stanno reagendo producendo poco olio ma buono. Un risultato al quale stanno contribuendo tutti gli operatori della filiera, dato che sulla qualità del prodotto finale incide per circa il 60% anche la tecnologia di trasformazione.

La qualità dell’olio extra vergine d’oliva infatti la fa non solo l’oliva, ma anche il frantoio. Se la cultivar determina l’impronta organolettica e chimica dell’extra vergine, la tecnologia può modificare il profilo dell’olio, rendendolo più armonico o più aggressivo. Le analisi dell’olio invece rappresentano un fattore strategico per gestire la qualità dell’olio, ancor più importanti come elemento di controllo per prevenire o contrastare fenomeni di contraffazione o frode che potrebbero trovare opportunità in annate così a rischio.

“Ecco perché le aziende pontine che imbottigliano e confezionano possono sempre contare sul supporto del Panel di assaggiatori del Capol, riconosciuto dal MIPAAF e attivo presso la Camera di Commercio di Latina, dove opera per il controllo delle caratteristiche organolettiche degli oli vergini di oliva – ricorda Luigi Centauri, Presidente del Capol e Capo Panel Capol – La consulenza è gratuita e deve essere richiesta preferibilmente prima della messa in commercio del prodotto.”

Contatti: capol.latina@gmail.com

ITLOS Internship Programme per laureati e Premio Evens per progetti sull’educazione dei giovani ai media

[AdSense-A]

 

Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano

senza-titolo-55

Ogni anno l’International Tribunal for the Law of the Sea (ITLOS) offre a 20 giovani studenti – in Giurisprudenza, Relazioni Internazionali, Pubbliche Relazioni, Scienze Politiche, Scienze Archivistiche e Traduzione – l’opportunità di svolgere un tirocinio presso i propri uffici di Amburgo. l’ITLOS InternshipProgramme si divide nei seguenti dipartimenti: Legal office; Library; Linguistic Services; Press Office.

Requisiti richiestiavere meno di 35 anni di età; aver completato almeno tre anni di studi universitari in Giurisprudenza, Relazioni Internazionali, Pubbliche Relazioni, Scienze Politiche, Scienze Archivistiche o Traduzione; essere iscritti ad un corso di Laurea Magistrale al momento della candidatura o durante lo svolgimento del tirocinio; dimostrare ottima conoscenza della lingua inglese e/o francese; avere un interesse per il diritto internazionale, in particolare il diritto internazionale del mare, affari internazionali e organizzazioni/istituzioni internazionali.

Le scadenze per le candidature sono le seguenti: 30 Settembre: periodo Gennaio- Marzo; 31 Dicembre: periodo Aprile-Giugno; 31 Marzo: periodo Luglio-Settembre; 30 Giugno: periodo Ottobre-Dicembre. Maggiori informazioni su https://www.itlos.org/index.php?id=243&L=0

Il quinto Premio Evens per l’Educazione ai Media “Un atteggiamento critico nei confronti dei media” invece intende dare riconoscimento ad un progetto che aiuti i giovani, tra i 12 e i 18 anni, a sviluppare un atteggiamento critico nei confronti dei media. E’ possibile la candidatura di qualunque progetto europeo che permetta ai giovani di analizzare, mettere in discussione e valutare i media, in un contesto di apprendimento non formale o informale.

I vincitori saranno invitati alla Cerimonia di Premiazione durante la prossima conferenza “Media Meets Literacy” nel maggio 2017. Il premio di 25.000 euro potrà essere utilizzato per sviluppare ulteriormente il progetto. Per partecipare c’è tempo fino al 30 Settembre 2016. Maggiori informazioni su http://evensfoundation.be/prizes/media-education/the-evens-prize-for-media-education-2017/

Fonte: Eurodesk Italy – www.eurodesk.it

Riapre l’Officina dell’Arte e dei Mestieri di Cori e Giulianello

[AdSense-A]

 

Giovedì 15 Settembre, dalle ore 18:30, presso la sede centrale di via Colle Tenne, l’Aperitivo al Condominio dell’Arte per la presentazione della programmazione 2016/17. Tra i tanti corsi proposti anche interessanti novità.

senza-titolo-54

Dopo la pausa estiva l’Officina dell’Arte e dei Mestieri di Cori e Giulianello è pronta a riaprire le porte a tanti giovani del territorio, per promuovere e sostenerne attività e produzioni artistiche e consentire loro di sviluppare i propri progetti, sia a livello amatoriale che professionistico. Prima però la tradizionale presentazione al pubblico della programmazione 2016/17 messa appunto dal Condominio dell’Arte e dall’Assessorato alle Politiche Giovanili del Comune di Cori, che anche stavolta rinnoveranno un’offerta formativa amplia e diversificata per incentivare la partecipazione attiva allo sviluppo culturale e alla creazione di nuove opportunità di lavoro. Oltre ai must, che ormai costituiscono l’ossatura dell’attività Condominiale, sono previste interessanti novità. Come sempre le lezioni saranno affidate a professionisti competenti dei vari settori, dalla lunga e comprovata esperienza, garanzia di qualità degli insegnamenti. Anche in questo alcune new entries andranno a potenziare la squadra degli insegnanti storici.  Tra i nuovi percorsi troviamo la ginnastica posturale, l’allenamento funzionale e il pilates, discipline sempre più diffuse nel fitness, rispettivamente indicate per il recupero e il potenziamento delle capacità motorie e per favorire l’elasticità delle articolazioni. La musica d’insieme sarà un momento collettivo fondamentale della formazione musicale dei singoli.  Queste invece le riconferme divise per sezioni. Danza e movimento: danza moderna, classica e propedeutica alla danza (4-6 anni). Musica: pianoforte, basso, batteria, violino, chitarra, canto e propedeutica musicale (4-6 anni). Laboratori: artigianato, arti visive, logic pro X, inglese e fotografia. Teatro per bambini. Altri corsi: ginnastica dolce, yoga e kung fuChiunque volesse saperne di più è invitato a partecipare all’Aperitivo in Condominio che si terrà nella sede centrale dell’Officina in via Colle Tenne, a Giulianello, giovedì 15 Settembre dalle ore 18:30. Pizza, vino e INFORMAZIONI, oltre all’intrattenimento music live. L’appuntamento è organizzato in collaborazione con l’Agriturismo ‘Colle Reale’ e il forno-pizzeria ‘Da Spadino’.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com