MISE E IPZC ALLEATI NELLA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE

[AdSense-A]

MISE E IPZC INTENSIFICANO LE MISURE A FAVORE DELLE AZIENDE NELLA LOTTA ALLA CONTRAFFAZIONE: APRE LO “SPORTELLO AUTENTICO”

 

mise

Da domani, martedì 13 dicembre le imprese italiane avranno un nuovo alleato nella ricerca di soluzioni tecnologiche “ad hoc” per la prevenzione e la lotta alla contraffazione : lo “Sportello Autentico” che, su iniziativa congiunta del Ministero dello Sviluppo Economico e dell’Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato, offrirà loro assistenza gratuita.

“Sono certo che lo sportello produrrà risultati rilevanti nella lotta alla contraffazione”, afferma Antonio Gentile, Sottosegretario al  Ministero dello Sviluppo economico. “Il protocollo d’intesa che abbiamo sottoscritto e che ha portato alla creazione  di questo strumento, ha come obiettivo proprio quello di creare una sinergia efficace tra il nostro Ministero e l’Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, per supportare le aziende nella lotta al falso.  Finalmente – aggiunge il Sottosegretario – tutto il patrimonio sull’anticontraffazione  è a disposizione delle imprese che vogliano suggerimenti su come attuare soluzioni tecnologiche per tutelare i propri prodotti”.

Le aziende interessate potranno incontrare gli esperti dello “Sportello Autentico”  previa prenotazione (compilando un modulo disponibile sul sito www.uibm.gov.it da inviare all’indirizzo uibm.tecnologieac@mise.gov.it). Gli incontri si terranno ogni secondo martedì del mese, dalle 9:30 alle 13:30, presso la “Sala Pubblico” del Mise, a Roma, in via di San Basilio 14.

MISE e prefettura di Roma si alleano nella lotta alla contraffazione

Al via il primo Piano d’azione territoriale per potenziare le operazioni sul territorio contro l’industria del falso

ministero-sviluppo-economico_6Roma, 9 marzo 2016 – Potenziare la lotta alla contraffazione rafforzando, con la conoscenza del fenomeno sul territorio, gli strumenti e le politiche di chi quotidianamente si batte contro l’industria del falso, sensibilizzando le aziende sulla rilevanza della tutela della proprietà industriale e i consumatori sui rischi dei prodotti non autentici. Con questi obiettivi è stato firmato oggi un Piano d’azione tra il Ministero dello Sviluppo Economico – Direzione Generale per la lotta alla contraffazione-Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e la Prefettura di Roma. Grazie al Piano d’Azione, strumento di coordinamento snello ed immediatamente operativo, il MISE scende in campo per declinare a livello locale le politiche nazionali. Il Piano si articola in quattro ambiti operativi: analisi e studio della realtà provinciale, formazione e informazione delle imprese e delle forze dell’ordine, sensibilizzazione dei consumatori e delle giovani generazioni. Con l’adozione del Piano d’Azione continua e si consolida l’impegno del Mise  sul territorio romano, dopo i due recenti eventi giubilari di comunicazione rivolti a cittadini e turisti. Si avvia oggi una collaborazione con la Prefettura di Roma che, grazie all’analisi particolareggiata delle caratteristiche del fenomeno contraffattivo sul territorio, consentirà di orientare gli interventi alle reali peculiarità del contesto romano, rendendo così più efficace l’azione di contrasto. Roma è il primo progetto pilota –seguiranno Milano e Palermo- in attuazione delle Linee Guida per il contrasto alla contraffazione firmate la scorsa estate dai Ministeri dell’Interno e dello Sviluppo Economico.

MISE, lotta alla contraffazione: stand e flashmob domani a Roma

Io sono Originale’ scenderà nuovamente in piazza con uno stand informativo, allestito davanti alla Basilica di San Giovanni in Laterano

LOGO-io_sono_originaleRoma, 19 febbraio 2016 – Continuano gli eventi della Campagna “Io Sono Originale”, iniziativa di informazione e sensibilizzazione sull’importanza di acquistare solo prodotti originali, promossa dal Ministero dello Sviluppo Economico, Direzione Generale per la Lotta alla Contraffazione – Ufficio Italiano Brevetti e Marchi e realizzata in collaborazione con le Associazioni di difesa dei consumatori appartenenti al Consiglio nazionale dei Consumatori e degli Utenti. Domani, sabato 20 febbraio, a difesa dei numerosi pellegrini giunti a Roma in occasione del Giubileo, ‘Io sono Originale’ scenderà nuovamente in piazza con uno stand informativo, allestito davanti alla Basilica di San Giovanni in Laterano, e un flashmob nelle immediate vicinanze della Basilica di San Pietro, all’interno del Mercato del Trionfale, nel cuore della Roma giubilare. Istituzioni, cittadini, associazioni dei consumatori, commercianti autorizzati e pellegrini potranno così essere informati e conoscere i rischi della contraffazione, imparando come tutelarsi per compiere scelte di acquisto consapevoli. Dopo il successo del Road show estivo, la Direzione generale del MISE per la lotta alla contraffazione ha scelto di coinvolgere la Capitale, proprio nell’anno del Giubileo straordinario, per estendere la consapevolezza e la necessità di tutelarsi verso la contraffazione a tutti i cittadini in visita a Roma.

Gli eventi della Campagna “Io Sono Originale” proseguiranno sul territorio nazionale per tutto il 2016.

Contraffazione, Vicari: domani spot televisivi per tutela proprietà intellettuale

Vicari: “La campagna radiotelevisiva con spot da 30” ha come titolo “Difendi la proprietà industriale, fai crescere le tue idee”

mise-contraffazione-campagnaRoma, 30 novembre 2015 – “Grazie all’attività del Ministero dello Sviluppo economico il nostro Governo si dimostra il più attivo di sempre nel diffondere tra i cittadini – specialmente tra le nuove generazioni – e le imprese la cultura della proprietà intellettuale”: lo afferma il Sottosegretario allo Sviluppo economico Simona Vicari annunciando il via di una nuova campagna di spot per tv e radio sulla tutela della proprietà intellettuale. “Vista l’importanza della tematica, specialmente nel periodo natalizio e dei saldi, e della necessità di intensificare l’azione comunicativa e informativa sul mercato del falso abbiamo deciso di riproporre già da domani la messa in onda di spot informativi sui circuiti radiotelevisivi nazionali. La campagna radiotelevisiva con spot da 30” ha come titolo “Difendi la proprietà industriale, fai crescere le tue idee” e sarà in onda in un periodo compreso tra dicembre 2015 e febbraio 2016″ conclude il sottosegretario. Tale iniziativa si affianca alle altre numerose iniziative lanciate dal MiSE e dalla Direzione generale per la lotta alla contraffazione come la campagna “Io sono originale” e “Carta Italia”.

Vicari: “firmato decreto per realizzazione di nuove iniziative contro la contraffazione”

Simona Vicari. “L’intenzione è quella di dare continuità nel corso del biennio 2016-2017 all’iniziativa ‘Io sono originale’.

ministero-sviluppo-economico_6Roma, 25 novembre 2015 – “E’ stato firmato oggi il decreto per la realizzazione di nuove iniziative di sensibilizzazione dei cittadini sui temi della proprietà intellettuale e sulla prevenzione e contrasto al fenomeno della contraffazione”. Ad annunciarlo è il Sottosegretario delegato alla lotta alla contraffazione Simona Vicari. “L’intenzione –  prosegue il Sottosegretario –  “è quella di dare continuità nel corso del biennio 2016-2017 all’iniziativa ‘Io sono originale’. I progetti richiesti dovranno prevedere azioni di diffusione e informazione tra le quali la programmazione di altri 60 road show e 30 flash mob sul territorio, la realizzazione di indagini relative alla percezione di tale fenomeno contraffattivo in particolar modo nei giovani e il lancio di un video gioco sulla tematica oltre ad una newsletter che aggiornerà i consumatori su tutte le iniziative che nel corso dell’anno verranno programmate dal Mise. Prosegue quindi con nuove e importanti iniziative l’azione di questo Ministero e del Governo per la tutela della proprietà intellettuale e la lotta al falso” è quanto ha dichiarato il Sottosegretario Vicari annunciando le misure previste dal decreto. Il decreto direttoriale per la realizzazione di iniziative di sensibilizzazione dei cittadini sui temi della PI e sulla prevenzione e contrasto al fenomeno contraffattivo da parte delle associazioni nazionali dei consumatori è reperibile sul sito della DGLC-UIBM ed è stato firmato in attuazione di quanto previsto dalla Direttiva del Ministro del 1 aprile 2015 (realizzazione di “azioni di sensibilizzazione, anche tramite le associazioni dei consumatori per informare/formare i cittadini sulla tutela della proprietà intellettuale e sulla prevenzione e contrasto al fenomeno contraffattivo”) in continuità con le azioni attuate nel corso del 2014 e 2015. I progetti delle associazioni nazionali dei consumatori dovranno essere presentati entro il 9 dicembre 2015

Vintag, l’app anticontraffazione che racconta tutto sul vino

Sviluppata dalla Axatel Smart Applications di Vicenza, consente di accedere a contenuti multimediali appoggiando lo smartphone ad un’etichetta abilitata. Viene presentata dal 22 al 25 marzo a Vinitaly. Enolitech, Padiglione F  – Stand D4

 

vinoVerona, 19 marzo – Si chiama Vintag l’applicazione sviluppata da Axatel Smart Applications che consente di  conoscere tutto sul vino semplicemente appoggiando lo smartphone all’etichetta. Basta infatti avvicinare un telefono di ultima generazione ad un’etichetta predisposta perché si attivi sullo schermo del cellulare un’interfaccia multimediale. L’utente può così scaricare un certificato di autenticità e accertarsi che quello che ha di fronte non sia un falso: lo garantisce un numero univoco della bottiglia e una serie di informazioni accessorie, come lotto di produzione, origine della parcella del vigneto, numero della botte di affinamento, ecc. Attraverso Vintag è possibile anche accedere ad una serie di contenuti, come una videodegustazione guidata o una scheda tecnica, interfacciarsi direttamente con i social network o visitare il sito aziendale. Vintag può condurre direttamente ad un e-commerce dove si può ordinare con un clic il vino appena degustato al ristorante oppure richiedere direttamente all’azienda informazioni commerciali. Grazie alla geolocalizzazione, il produttore ha la possibilità di conoscere con esattezza luogo e momento di consumo di ogni singola bottiglia, controllando così mercati paralleli e arginando fenomeni di distribuzione in canali non autorizzati. Le bottiglie di vino abilitato a Vintag nascondono dietro l’etichetta un microchip invisibile agli occhi. Si tratta di un tag predisposto per la lettura attraverso la tecnologia NFC (Near Field Communication), un sistema di comunicazione wireless, utilizzato anche per i pagamenti elettronici. L’applicazione è stata sviluppata da Axatel Smart Applications di Vicenza, azienda che punta a divenire il leader nazionale per le soluzioni su NFC attraverso applicativi destinati anche ad altri settori, quali il turismo e la gestione del patrimonio pubblico. Vintag viene presentata a Vinitaly, dove Axatel Smart Applications è presente con uno stand nello spazio Enolitech, Padiglione F, Stand D4. Quattro le aziende che hanno adottato la tecnologia Vintag e che espongono le bottiglie abilitate nei loro stand:

– l’azienda agricola Le Morette di Peschiera del Garda che applica Vintag sul Lugana con contenuti multimediali. Palaexpo, Area Lugana – Stand A12-13

– la Tenuta Il Poggione di Montalcino che tutela l’autenticità del suo Brunello Padiglione 9 Stand A3

–  l’azienda vitivinicola e agriturismo Isola Augusta di Palazzolo dello Stella (Udine) per la sua Ribolla Gialla. Padiglione 6 – Stand C7-E8

– l’Acetaia Marchi di Modena che dimostra come Vintag possa trovare utilizzo anche per altri prodotti gastronomici come l’aceto tradizionale di Modena. Sol&Agrifood, Padiglione C – Stand A35.

 

 

 

Reggio Calabria, Terzo incontro del Ciclo di Seminari sulla contraffazione

“ La contraffazione dei prodotti: quali tutele per le imprese e i consumatori?”, è il tema dell’ultimo incontro organizzato dalla Camera di Commercio di Reggio Calabria

 

cciaa rcReggio Calabria, 27 gennaio – Si conclude il ciclo di seminari organizzato dalla Camera di commercio di Reggio Calabria in materia di sicurezza e contraffazione dei prodotti di largo consumo, con particolare riferimento agli strumenti di tutela disponibili e alle problematiche collegate al consumo e alla produzione di beni contraffatti. Il terzo ed ultimo incontro  si terrà mercoledì 28 gennaio alle ore 9,30, con l’obiettivo di inquadrare il tema della contraffazione in campo alimentare, dalle frodi alla sofisticazione, con particolare riferimento ai prodotti più rappresentativi del territorio reggino; nel seminario saranno anche approfonditi gli aspetti relativi alla corretta etichettatura dei prodotti agroalimentari – le cui regole sono state recentemente modificate con l’entrata in vigore, lo scorso 13 dicembre 2014, del Reg. Ue 1169/2011 – e presentati casi pratici di prodotti contraffatti utili alle imprese, ai consumatori, agli studenti,  ai professionisti ed alle forze dell’ordine per conoscere meglio il fenomeno dell’agropirateria e ad effettuare scelte di acquisto consapevoli. In occasione del seminario è prevista la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti e saranno resi disponibili anche approfondimenti tematici, sotto forma di brochure, sui più comuni e diffusi casi di contraffazione.

 

Programma del seminario

Salone Camera di Commercio

Via T. Campanella, 12

 

mercoledì 28 Gennaio 2015 ore 9,30 – La contraffazione e la sofisticazione alimentare: danno all’economia, attentato alla salute.

 

Relazioni:

  • Le frodi alimentari commerciali: definizioni ed esempi – Paola Rebufatti,  Laboratorio Chimico Camera di Commercio Torino
  • Le contraffazioni alimentari – Giorgia Andreis, Studio Avvocato Andreis e Associati Torino
  • Le contraffazioni nella filiera dell’olio extravergine di oliva – Antonio Paolillo, tecnologo alimentare, Ordine dei tecnologi alimentari Calabria e Basilicata

Reggio Calabria, la Cciaa dichiara guerra alla contraffazione

La Camera di commercio della città dello Stretto avvia iniziative per un mercato trasparente a tutela di imprese e consumatori

contraffazioneRoma, 27 novembre – La Camera di commercio di Reggio Calabria ha avviato, nell’ambito delle proprie funzioni in materia di regolazione del mercato e promozione della cultura della legalità, iniziative finalizzate ad assicurare un mercato trasparente e contrastare i fenomeni di contraffazione che alterano la concorrenza, causano danni economici e d’immagine alle imprese, soffocandone anche la spinta innovativa. Nell’ambito di queste iniziative è previsto un ciclo di seminari rivolto principalmente alle imprese, ai consumatori e alle rispettive associazioni, nonché ai professionisti, alle Forze dell’ordine e agli studenti delle scuole superiori. Il primo incontro, tenuto dalla relatrice Dr.ssa Maria Valeria Pennisi,  Responsabile “Area Innovazione Tecnologica e Regolazione del Mercato” di Dintec, società in house del sistema camerale, si è tenuto mercoledì 26 novembre, per illustrare il significato della marcatura CE e fornire assistenza operativa in materia, con particolare riferimento all’immissione e commercializzazione di beni prodotti in Paesi terzi, per orientare tutti i soggetti coinvolti verso le opportune azioni e cautele.  “Il fenomeno della contraffazione dei prodotti di largo consumo è in continuo aumento e arreca un danno enorme all’economia del nostro Paese e della nostra Provincia, oltre a mettere in pericolo la sicurezza dei consumatori” – ha dichiarato il Dr. Lucio Dattola, Presidente della Camera di Commercio di Reggio Calabria – “da qui l’impegno dell’Ente camerale per garantire un mercato equo e un consumo sicuro, anche attraverso iniziative di sensibilizzazione verso le imprese e i consumatori sulle problematiche collegate all’acquisto e produzione di beni contraffatti e gli strumenti di tutela disponibili”. I prossimi incontri seminariali si terranno, con l’intervento di esperti del settore, il prossimo giovedì 18 dicembre 2014,  sul tema  “I prodotti look alike, il falso d’autore e la contraffazione on-line” e a Gennaio 2015 su “La contraffazione e la sofisticazione alimentare: danno all’economia, attentato alla salute”. La documentazione, comprensiva degli approfondimenti tematici “i quaderni della legalità”, è disponibile sul sito camerale all’indirizzo www.rc.camcom.gov.it

Reggio Calabria, proteggersi dalla contraffazione dei prodotti a largo consumo

Un ciclo di incontri promossi dalla Cciaa reggina per la tutela di imprese e consumatori

cciaa rcReggio Calabria, 24 novembre – La Camera di commercio di Reggio Calabria avvia un ciclo di seminari in materia di sicurezza e contraffazione dei prodotti di largo consumo, con particolare riferimento agli strumenti di tutela disponibili e alle problematiche collegate al consumo e alla produzione di beni contraffatti. L’iniziativa è rivolta principalmente alle imprese, ai consumatori e alle rispettive associazioni, nonché ai professionisti, alle Forze dell’ordine e agli studenti delle scuole superiori. Il primo incontro si terrà il prossimo mercoledì 26 novembre ed è finalizzato a illustrare il significato della marcatura CE e fornire assistenza operativa in materia, con particolare riferimento all’immissione e commercializzazione di beni prodotti in Paesi terzi, per orientare tutti i soggetti coinvolti verso le opportune azioni e cautele.  In occasione dei seminari è prevista la possibilità di sottoporre ai relatori quesiti e casi pratici e saranno resi disponibili anche approfondimenti tematici, sotto forma di brochure, sui più comuni e diffusi casi di contraffazioni dei prodotti di largo consumo

 

Programma dei seminari

Salone Camera di Commercio
Via T. Campanella, 12

  • mercoledì 26 novembre 2014, ore 9,30

Sicurezza dei prodotti e Marcatura CE: obblighi e sanzioni per produttori, importatori e commercianti

Relatore : Avv. Simone Maino, specializzato in Diritto e Tutela del Consumatore

 

  • giovedì 18 dicembre 2014, ore 9,30

I prodotti “look alike”, il falso d’autore e la contraffazione on-line.

Relatore : Avv. Giovanni Casacci, specializzato in Proprietà industriale (contenzioso, tech transfer e licenze)

 

  • Gennaio 2015 (data da definirsi)

La contraffazione e la sofisticazione alimentare: danno all’economia, attentato alla salute.

Relatori: Dr.ssa Paola Rubefatti e Avv. Giorgia Andreis, specializzati in diritto alimentare

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com