Bonaccini convoca la Conferenza delle Regioni, in seduta straordinaria, per il 12 maggio alle ore 10. In apertura lavori l’incontro con il ministro Poletti

Nel pomeriggio la “Conferenza Unificata” e la “Conferenza Stato Regioni”

di Romolo Martelloni

Bonaccini-stefano-bisRoma, 11 maggio ‘16 – Il Presidente Stefano Bonaccini ha convocato la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome in seduta straordinaria giovedì 12 maggio alle ore 10 (Roma, via Parigi, 11) La Conferenza delle Regioni, in apertura dei lavori, incontrerà il  ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, Giuliano Poletti, per un confronto sul Piano nazionale di contrasto alla povertà e all’esclusione sociale. Al termine dell’incontro la Conferenza proseguirà i propri lavori per esaminare le questioni all’ordine del giorno della Conferenza Unificata e della Conferenza Stato-Regioni previste rispettivamente sempre in seduta straordinaria per le ore 14.00 e 14.30 (Roma, Via della Stamperia, 8).
Sul tavolo della Conferenza delle Regioni anche altri temi ed in particolare:
affari finanziari
– compensazione perdita gettito IRAP;
– informativa del Presidente del Comitato di settore Regioni-Sanità sull’avvio della fase contrattuale e dei lavori del Comitato, nonché sulla procedura di nomina dell’assemblea ordinaria del Fondo Perseo-Sirio.
Gli ordini del giorno integrali della Conferenza delle Regioni, della Conferenza Unificata e della Conferenza Stato-Regioni sono stati pubblicati nella sezione “Conferenze” del sito www.regioni.it .

Bonaccini convoca la Conferenza delle Regioni, in seduta straordinaria, il 25 febbraio alle ore 10. Previsto un incontro con il Ministro Madia

Nel pomeriggio la Conferenza Stato-Regioni e la Conferenza Unificata

CONFERENZA-DELLE-REGIONI-FRATTURA-e1456317183138-300x189Roma, 24 febbraio ‘15 – Il Presidente Stefano Bonaccini ha convocato una seduta straordinaria della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome per giovedì 25 febbraio alle ore 10 (Roma, via Parigi, 11). I lavori si apriranno con un incontro con il Ministro, Marianna Madia per una valutazione dei provvedimenti attuativi della Legge 124 del 2015 (Riforma della Pubblica amministrazione) approvati in via preliminare dal Consiglio dei Ministri il 20 gennaio 2016. La Conferenza delle Regioni esaminerà poi le questioni all’ordine del giorno delle Conferenze Unificata e Stato-Regioni, previste rispettivamente per le ore 14.30 e le 15 (Roma, Via della Stamperia, 8) dello stesso giorno.
Saranno poi affrontati anche altri temi e fra questi:
affari finanziari
– prime valutazioni in merito all’applicazione dell’Intesa e Accordo tra Governo, Regioni e Province autonome di Trento e Bolzano (articolo 1, commi 680, 682 e 683 della Legge di stabilità 2016), concernenti: il contributo alla finanza pubblica delle Regioni a Statuto ordinario per l’anno 2016; la distribuzione fra le Regioni del contributo per la riduzione del debito;
pubblica amministrazione
– comunicazioni del Presidente del Comitato di Settore, Massimo Garavaglia, in relazione all’ipotesi di accordo quadro per la definizione dei comparti di contrattazione;
sanità
– indicazione della Regione il cui Assessore assumerà la funzione di Coordinatore della Commissione Salute di cui all’art. 7 del Regolamento della Conferenza.

Piano Nazionale vaccini: Chiamparino, presto all’ordine del giorno della Conferenza Stato-Regioni

Chiamparino: “Sono in corso approfondimenti e confronti, anche sul piano finanziario, con il ministero della Salute”

chiamparinoRoma, 12 ottobre- “Le Regioni sono pronte  a dare in tempi brevi il via libera al nuovo Piano Nazionale dei vaccini”, lo ha dichiarato a margine della Conferenza delle Regioni, il Presidente Sergio Chiamparino. Non sono quindi passati inosservati i dati e l’appello dell’Istituto Superiore di Sanità, ed il Piano Nazionale vaccini è stato oggetto oggi di una specifica comunicazione durante la Conferenza delle Regioni.“Sono in corso approfondimenti e confronti, anche sul piano finanziario, con il ministero della Salute – ha spiegato Chiamparino – e credo che, d’intesa con il Ministro Lorenzin, sarà possibile portare il nuovo Piano all’attenzione di una prossima Conferenza Stato-Regioni”.

Cultura, incontro tra Montroni e Caligiuri: “La lettura è emergenza nazionale”

In programma nei prossimi mesi una serie di attività per promuovere l’aumento del numero dei lettori in Italia


1966_foto5346678c49b16
Roma, 2 settembre – “La lettura e’ una emergenza nazionale che deve diventare una priorità’ politica e istituzionale”. E’ questo il risultato dell’incontro che e’ avvenuto questa mattina a Roma tra il Presidente del Centro per il Libro Romano Montroni e il Coordinatore della Commissione Cultura della Conferenza delle Regioni Mario Caligiuri, assessore regionale alla Cultura della Calabria. Nel corso della riunione si e’ evidenziata la necessità di promuovere la lettura come premessa dello sviluppo civile, economico e culturale. In particolare diventa decisivo coinvolgere le scuole per superare il divario di lettori con i Paesi più sviluppati, attivando anche i tanti volontari impegnati nei circoli di lettori, clubs services, biblioteche e associazioni. Su indicazione del Ministro dei Beni Culturali Dario Franceschini, nei prossimi mesi si articoleranno in tutto il territorio nazionale una serie di attività per promuovere l’aumento del numero dei lettori, mentre gia’ nella prossima riunione degli assessori regionali alla cultura prevista per il prossimo 10 settembre ci sara’ un’audizione del Centro per il Libro per programmare delle iniziative comuni.

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com