Il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore conquista il pubblico di Expo 2015

Il Consorzio Tutela del Conegliano Valdobbiadene ha scelto di essere l’ambasciatore dell’eccellenza enologica del nostro Paese all’interno di uno dei più importanti eventi internazionali di quest’anno

valdobbiadeneconeglianoMilano, 18 novembre – Sono le bollicine del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore ad aver incantato il pubblico internazionale di Expo Milano. Questo raccontano le oltre 31.000 bottiglie stappate da coloro che hanno scelto di brindare con questa eccellenza veneta durante l’Esposizione Universale. Numeri che dimostrano il ruolo di primo piano del Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore nel rappresentare gli spumanti italiani all’interno del più importante evento mondiale ospitato in Italia e confermano come la scelta di partecipare ad Expo si sia rivelata strategica per la denominazione. A dare l’opportunità di conoscere le bollicine docg più amate dagli italiani è stato innanzitutto il padiglione di Eataly, punto di riferimento dell’alta qualità, che ha ospitato lo spazio Saporèm, area che ha fatto scoprire il Conegliano Valdobbiadene Docg insieme ad altre tre eccellenze del nostro Paese: Prosciutto San Daniele, Grana Padano e Mortadella di Bologna. Un vero e proprio viaggio sensoriale tra alcune delle perle dell’enogastronomia del Made in Italy che ha contato 200.000 degustazioni, destinate per il 35% a un pubblico straniero.“Sapòrem” si è rivelato anche un luogo di confronto e di dibattito per far conoscere le peculiarità che rendono uniche le eccellenze presentate al suo interno. Nei 6 mesi di Expo, infatti, “Sapòrem” ha dato voce ad ospiti d’eccezione: da Stefania Corrado, chef multitasking, scrittrice e food blogger insieme ad Anna Bogoni, direttrice di Elle a Tavola, a Ettore Mocchetti, direttore de La Cucina Italiana, da Andrea Grignaffini, gastronomo, giornalista, docente di Alma e direttore creativo di Spirito DiVino, a Francine Segan, uno dei maggiori esperti americani di cucina italiana, autrice e personalità televisiva, a due blogger internazionali, Sandra Pascual, di Cuisine Addict e Helen Best Shaw di Fuss Free Flavours, per finire con Max Mariola di Gambero Rosso Channel. Ma la denominazione trevigiana ha avuto modo di presentarsi al pubblico di Expo anche all’interno di uno dei padiglioni che hanno riscosso maggiore successo. Nei sei mesi della manifestazione, infatti, il Conegliano Valdobbiadene si è raccontato anche all’interno del Padiglione Vino che ha raccolto 2,1 milioni di visitatori, il 20% dei quali giunti da oltre confine, per un totale di 11.413 ingressi al giorno. Di rilievo anche il numero di attività svolte in questo spazio: 500 eventi e 800.000 degustazioni. Proprio nel Padiglione Vino, nello spazio della Regione Veneto, era possibile conoscere alcune delle più prestigiose etichette di Prosecco Superiore. Expo 2015 si è rivelata dunque una vetrina importante per il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore. Grazie all’intensa attività internazionale del Consorzio di Tutela questo spumante Docg si è aperto le porte dei principali eventi mondiali per far conoscere una denominazione sempre più attenta alla qualità e alla tutela della biodiversità del suo territorio candidato a Patrimonio Unesco.

Cina: lezioni del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore al Prowine Shanghai

Prowine si terrà dall’11 al 13 novembre 2015

sweet-bordeaux-pro-wine-largeShanghai, 5 novembre – È uno dei mercati più promettenti per il mondo del vino italiano ed è proprio in Cina che il Consorzio di Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore organizzerà una serie di lezioni per far conoscere al meglio questo spumante Docg, sintesi della combinazione tra varietà di suoli, clima mite e sapienza degli uomini che si tramandano da generazioni l’arte del lavoro fatto a mano. Dopo alcuni anni di attività promozionale ad Hong Kong, una delle porte asiatiche più occidentalizzate, il Consorzio di Tutela ha deciso di prendere parte a questa nuova missione internazionale, portando otto aziende della denominazione a Shanghai alla fiera Prowine che, si terrà dall’11 al 13 novembre 2015. È la prima volta che il Consorzio di Tutela si presenta con uno stand personalizzato a questa manifestazione: l’obiettivo è quello di far conoscere il Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, in un mercato oggi piccolo ma con grande potenziale, che da sempre si è interessato ai vini rossi ma che si sta aprendo al mondo degli spumanti; in particolare la città di Shanghai, ingresso ideale per la Cina continentale e realtà aperta all’innovazione. Grazie al supporto dell’angolo informativo istituzionale progettato ad hoc per la fiera, sarà un’occasione perfetta per informare ed educare il pubblico asiatico rispetto al Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG, permettendogli di difendersi dalle imitazioni, riconoscendo il prodotto autentico. Il Consorzio, che ha già sviluppato il proprio sito web in lingua cinese, affiancherà alla fiera anche una intensa attività seminariale; il primo seminario all’interno della fiera sarà rivolto a 60 operatori, per dare un ulteriore impulso alla conoscenza del Prosecco Superiore. A tenere le lezioni sarà Sophie Liu, giornalista cinese che ha visitato la zona di Conegliano Valdobbiadene in occasione dell’edizione 2015 di Vino in Villa, il festival internazionale dedicato al Prosecco Superiore che si tiene ogni anno nel mese di maggio. La stessa giornalista sarà la speaker di un secondo seminario che si terrà presso il centro Yishang Wine Consulting Company, punto di riferimento per il vino italiano a Shanghai. In apertura della manifestazione inoltre è prevista una cena per 20 operatori selezionati presso un rinomato ristorante della città; una vera e propria cooking experience, in cui i vini saranno presentati in abbinamento ad un menù di straordinario livello qualitativo, creato per l’occasione. In rappresentanza della Denominazione, saranno presenti in fiera aziende che rappresentano al meglio le diverse realtà produttive della DOCG e sono Bellenda, Bellussi, Le Manzane, Le Vigne di Alice, Masottina, Perlage, Sorelle Bronca e Valdo. La missione terminerà venerdì 13 novembre, nei giorni a seguire sarà il Consorzio del Prosecco DOC, protagonista di una nuova missione nel paese, una occasione complementare e sinergica che consentirà agli appassionati ed agli operatori cinesi, di conoscere meglio le diverse Denominazioni che compongono il mondo del Prosecco.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com