Gerardo Cesari: tris di Premi Internazionali

Pioggia di medaglie per la cantina di Cavaion Veronese in tre dei più prestigiosi concorsi d’oltre confine: Decanter, International Wine Challenge (IWC) e  Concours Mondial de Bruxelles 

Senza-titolo-10

Roma, 31 Maggio – Nuove soddisfazioni e riconoscimenti internazionali per la Gerardo Cesari. La pregiata cantina di Cavaion Veronese ha infatti ottenuto prestigiosi riconoscimenti al Decanter World Wine Awards, all’International Wine Challenge (IWC) e al Concours Mondial de Bruxelles. Al Concours Mondial de Bruxelles, in programma dal 29 aprile al 1 maggio 2016 a Plovdiv, in Bulgaria, la Gerardo Cesari si è vista assegnare due medaglie d’oro e due d’argento. Ad aggiudicarsi i premi, alcune delle eccellenze della produzione veronese: Amarone della Valpolicella Classico Riserva DOC “Bosan” 2007; Amarone della Valpolicella Classico DOC “Il Bosco”2009; Amarone Classico della Valpolicella DOCG 2012; Corvina Veronese IGT Jèma 2011; Una giuria composta da oltre 350 degustatori di alto livello internazionale, divisi fra giornalisti, sommelier, enologi e buyer, ha selezionato i migliori vini tra 8500 bottiglie provenienti da più di 50 Paesi. I riconoscimenti non sono mancati anche al Decanter World Wine Awards con due medaglie Argento all’Amarone della Valpolicella  DOC Classico Riserva Bosan 2007 e al Valpolicella Ripasso Superiore DOC Mara 2014. Tre invece i bronzi assegnati ad altrettanti vini: Amarone Classico della Valpolicella DOC Il Bosco 2010, Amarone Classico della Valpolicella DOCG 2012 e Valpolicella Ripasso Superiore DOC Bosan 2013. Ad aggiudicarsi la Menzione Speciale in questa importante competizione è stato invece il Lugana DOC Cento Filari 2015.  I vini del Veronese firmati Gerardo Cesari hanno conquistato anche la giuria dell’International Wine Challenge (IWC) che ha premiato l’azienda di Cavaion Veronese con tre argenti (Amarone della Valpolicella  DOC Classico Riserva Bosan 2007, Valpolicella Ripasso Superiore DOC Bosan 2013 e Corvina Veronese IGT Jèma 2011) e un bronzo al Valpolicella Ripasso Superiore DOC Mara 2014. Raccomandato invece da questo prestigioso concorso l’Amarone Classico della Valpolicella DOC Il Bosco 2010.

Apre il 21 Dicembre l’iscrizione online per partecipare all’edizione 2016 del Concours Mondial de Bruxelles

Il Concours per questa nuova edizione rende omaggio alla Bulgaria

Concours-Mondial-de-BruxellesBruxelles, 17 Dicembre 2015 – Il Concours Mondial de Bruxelles annuncia che dal 21 Dicembre le aziende potranno iscriversi all’edizione 2016 dello storica gara, che avrà luogo l’anno prossimo, dal 29 aprile al 1 maggio. Dopo aver fatto tappa in Italia, il Concours per questa nuova edizione rende omaggio alla Bulgaria – sostando nella città di Plovdiv, designata capitale europea della cultura nel 2019, e ai terroir bulgari. Situata nel Mediterraneo, lungo la penisola balcanica, tra l’Italia e la Turchia, la Bulgaria viticola può vantare una moltitudine di microclimi, di oltre 200 giorni di sole all’anno e di una ricchezza di suoli e di vitigni che permettono la produzione di un’uva di qualità e apportano al vino concentrazione, frutto, ricchezza aromatica, freschezza e eleganza. Questo il link diretto alla pagina dedicata alle candidature delle aziende che vogliono partecipare:http://concoursmondial.com/fr/modalites-d-inscription-0. Le regole sono sempre le stesse: ci si può candidare con i propri vini già in commercio e si possono inviare 4 campioni massimo. Il termine ultimo per l’iscrizione è stato fissato il 4 Marzo 2016. Il Concours, giunto alla XXIII edizione, è una kermesse unica che assegna 3 riconoscimenti alla qualità dei vini degustati: Gran Medaglia d’Oro, Medaglia d’Oro, Medaglia d’Argento. Le medaglie del CMB sono una garanzia per il consumatore: lo guidano nell’acquisto e lo aiutano a discernere la qualità nelle sue sfumature, all’interno di un’offerta molto variegata. Cresce ogni anno il numero dei vini presentati a testimonianza del valore di questa manifestazione. L’anno scorso sono stati raggiunti oltre 8000 campioni provenienti da 45 paesi diversi. La giuria di esperti che li giudica è composta da oltre 300 professionisti provenienti da tutto il mondo.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com