Luoghi di culto. Entro la prima settimana di agosto l’apertura delle buste

La commissione prevede di concludere i lavori prima della pausa estiva

lombardia-150715132403Milano, 17 luglio 2015 – Entro la prima settimana di agosto l’Amministrazione aprirà le buste relative all’assegnazione in uso di immobili comunali, per il loro utilizzo per finalità religiose e per ulteriori attività sociali e culturali. La  Commissione di valutazione, riunita questa mattina,  ha  infatti ritenuto di dover svolgere ulteriori analisi su alcune documentazioni di approfondimento richieste ai partecipanti, valutazioni che richiedono ulteriore tempo. La commissione prevede comunque di concludere i lavori prima della pausa estiva e di convocare, entro questo periodo, un nuovo incontro per l’apertura delle buste.

Allarme Oms, bambini sempre più ‘obesi’

“Entro 2025 obesità infantile aumenterà del 40%”. I bambini in sovrappeso, oltre ai rischi alla salute, sono meno capaci in attività educative e ricreative

obesoRoma, 19 gennaio – L’Organizzazione mondiale della sanità lancia l’allarme sull’aumento dei casi di obesità nei bambini. Le stime evidenziano come dai 42 mln di bimbi obesi sotto i 5 anni registrati nel 2013 si passerà nel 2025 al numero di 70 mln, una crescita del 40% in soli 12 anni.
“Senza uno sforzo comune – evidenzia l’Oms – l’impatto di una tale epidemia si tradurrà in un maggiore onere economico e sociale per tutte le popolazioni”. La prevalenza di obesità infantile è in aumento in tutti i paesi, con una più rapida crescita nei paesi a basso e medio reddito, soprattutto in Africa e in Asia. La maggior parte dei bambini in sovrappeso o obesi vivono in paesi in via di sviluppo, dove il tasso di incremento è stato di oltre il 30% superiore a quello dei paesi sviluppati. Le conseguenze, oltre ai normali rischi per la salute, sono che il sovrappeso ha un impatto negativo sulla capacità dei bambini di partecipare ad attività educative e ricreative, e impone una serie di oneri economici a livello familiare e sociale. Il direttore generale dell’Oms Margaret Chan ha istituito una Commissione di alto livello contro l’obesità infantile.
“C’è stata una mancanza di consenso a livello mondiale – ha affermato il co-presidente della commissione Peter Gluckman, capo consigliere scientifico del primo ministro della Nuova Zelanda – sul pacchetto di strategie che possono essere più efficaci per prevenire l’obesità infantile in contesti differenti e diverse società. Il ruolo della Commissione è quello di fornire il metodo razionale con cui affrontare la questione che deve essere una priorità globale e fornire soluzioni basate sull’evidenza per sconfiggere la piaga dell’obesità infantile”.

Ue, Ewl: riportare la direttiva sul congedo di maternità

La Lobby europea delle donne: “Le donne guadagnano il 16% in media meno degli uomini così come la loro pensione è del 40% in meno rispetto agli uomini ed è al momento del parto che il divario retributivo di genere entra in gioco.”

image001Roma, 24 settembre – Alla vigilia delle prossime audizioni della nuova Commissione europea, la Lobby europea delle donne (EWL) invita la nuova Commissione, in particolare la signora Jourova,  Commissario responsabile per l’uguaglianza di genere, e la signora Thyssen  , Commissario responsabile per l’occupazione, a salvare la direttiva sul congedo di maternità, che è stata sul tavolo dal 2010, recentemente minacciata di essere ritirata dalla Commissione europea, in nome della burocrazia.  ” La minaccia di togliere la direttiva sul congedo di maternità dal processo legislativo è grave in quanto va contro la retorica dell’Europa sul suo impegno per la parità di genere ed un efficace equilibrio vita-lavoro per le donne e gli uomini in Europa. L’adozione di una forte direttiva sul congedo di maternità avrebbe un positivo beneficio diretto a milioni di famiglie e invierebbe un messaggio positivo per le persone in tutta l’UE che si è impegnata ai loro diritti. “, afferma Joanna Maycock, Segretario Generale EWL. “Nonostante le leggi esistenti che proteggono le lavoratrici in  gravidanza,  sempre più donne oggi stanno sperimentando la discriminazione sul posto di lavoro come risultato diretto di gravidanza e/o parto. Questo è il motivo per cui è urgente rafforzare i diritti e la protezione delle donne durante la gravidanza e al ritorno al lavoro “, ha dichiarato Mary Collins, Policy Officer EWL. “Le donne continuano a guadagnare il 16% in media meno degli uomini ed è spesso al momento del parto che il divario retributivo di genere entra in gioco, con conseguenze spesso  irreversibili, così come la loro pensione è del 40% in meno rispetto agli uomini.” La Lobby europea delle donne chiede a tutte le istituzioni europee a deliberare ora! Invita il Parlamento europeo a mantenere la sua posizione, adottata con una maggioranza schiacciante nel 2010 e invita gli Stati membri dell’UE a impegnarsi e andare avanti per una direttiva sulla maternità che  garantisca che tutte le donne in Europa hanno uguali diritti .

Per firmare la petizione online: chn.ge/1yjufWj

Calabria, Caligiuri interviene alla commissione Cultura della Camera dei Deputati

senato-570x380Mario Caligiuri illustra la posizione delle regioni sul “Decreto cultura”, che sara’ convertito in legge nelle prossime settimane.


Roma, 12 giugno – L’assessore alla Cultura della Regione Calabria Mario Caligiuri, nella veste di Presidente della Commissione Cultura della Conferenza delle Regioni, e’ intervenuto nella Commissione Cultura della Camera dei Deputati per illustrare la posizione delle regioni sul “Decreto cultura”, che sara’ convertito in legge nelle prossime settimane. Caligiuri ha affrontato il tema della deducibilità degli investimenti in cultura, chiedendone l’estensione anche agli enti privati di controllo pubblico e alle onlus specificamente orientate alla promozione culturale. Inoltre, ha espresso apprezzamento per il “progetto Pompei”, Continue Reading

Ue, Parlamento: ok a un testo per abbattere disparità di compenso lavorativo tra uomini e donne

pay gapLa differenza retributiva di genere, a parità di lavoro e capacità professionali, ha vita breve: la commissione europea dovrà prendere atto dei suggerimenti approvati in sede parlamentare

Roma, 13 settembre – In tutto l’ambito comunitario Ue le donne, con pari mansioni e capacità professionali, vengono pagate meno dei colleghi uomini. Il termine usato per definire questo stato di fatto è ‘pay gap’ e il Parlamento europeo ha approvato una risoluzione per spingere la Commissione, vero e proprio esecutivo comunitario, a far in modo di garantire il pari trattamento sul lavoro tra uomini e donne, anche in busta paga. Gli ultimi dati disponibili risalgono al 2011 e registrano un pay gap in Europa di circa il 16,2 per cento in media, ma entrando nel dettaglio dei  singoli Paesi la situazione è ancor più allarmante. In Italia la differenza è di “solo” il 5 per cento. Enorme invece il divario nei Paesi del nord Europa: 27,3% in Estonia, 22,2% in Germania, 23,7% in Austria, 20,1% in Gran Bretagna e così via. Secondo gli eurodeputati è necessario mettere mano alla direttiva Ue 2006/54/CE del 5 luglio 2006, “riguardante l’attuazione del principio delle pari opportunità e della parità di trattamento fra uomini e donne in materia di occupazione e impiego”. Continue Reading

Messico: Cndh chiede tutela diritti umani di donne e bambini migranti

l43-messico-migranti-130611124457_mediumIn Messico chi attraversa il paese verso il nord è esposto a gravi pericoli

Roma, 29 luglio  – Tutelare e promuovere i diritti umani dei migranti attraverso l’assistenza e la gestione delle loro principali problematiche è l’obiettivo del Programma della Commissione Nazionale dei Diritti Umani (CNDH). La CNDH sostiene che il passaggio senza documentazioni di bambini, bambine, uomini e donne migranti per il Messico non deve privarli dei loro diritti umani sanciti dalle leggi nazionali e internazionali. La Commissione ha sottolineato che è essenziale che le autorità svolgano la loro funzione nel rigoroso rispetto dell’attuale quadro normativo al fine di eliminare ogni forma di discriminazione. Continue Reading

Lazio: nuove regole per il gioco d’azzardo

slot machinesLa commissione Politiche sociali e Salute approva un testo a contrasto della ludopatia

 

Roma, 21 luglio  – Approvata all’unanimità in commissione Politiche sociali e Salute del Consiglio regionale del Lazio la proposta di legge con finalità di prevenzione e contrasto del fenomeno ludopatia.

Il testo della legge, nasce come urgente necessità conseguente al fatto che il gioco d’azzardo patologico e’ ormai considerato una vera e propria forma di ”dipendenza senza droga”.  L’Italia in questo e’ il piu’ grande mercato in Europa: le cifre diffuse dal Dipartimento Politiche Antidroga indicano che il settore ha registrato in 7 anni un aumento del 450% del giro d’affari, passando da 22 miliardi di euro nel 2004 a circa 80 miliardi nel 2011. Continue Reading

Caos staminali, Nature contro Vannoni: dati errati

staminali

La rivista scientifica:  “uno psicologo trasformato in imprenditore medico”.

Roma, 2 luglio – Staminali ancora nell’occhio del ciclone. Dopo l’ulteriore rinvio per la sperimentazione sul metodo ‘Stamina’, che prevede l’utilizzo terapeutico di cellule staminali mesenchimali, oggi arriva anche il parere contrario di Nature, una delle piu’ antiche e importanti riviste scientifiche.  Il metodo Stamina, si legge in un articolo, proposto da Davide Vannoni e’ basato su dati errati e ricalca una ricerca pubblicata nel 2003 dal gruppo ucraino coordinato da Elena Schegelskaya, dell’universita’ Kharkov. Lo stesso Vannoni e’ definito  “uno psicologo trasformato in imprenditore medico”.  Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com