Giorgio Moroder ed il sogno della musica senza tempo

[AdSense-A]

Intervista a Giorgio Moroder

Di Francesca Rossetti

Senza-titolo-16

Giorgio Moroder, compositore di colonne sonore di fama mondiale, nonostante il nome straniero è italiano, di Ortisei (Bz), ed ha di recente tenuto un concerto nella sua città natale. Ecco cosa ci racconta di sé.

Chi è Giorgio Moroder e come è nata la Sua passione per la musica elettronica?

La musica è sempre stata la mia passione. Conoscevo quale fosse il sintetizzatore migliore, e la musica si è evoluta elettronicamente. Amo la musica dance elettronica di oggi e mi piace vedere musicisti che superano i confini di ciò che è tecnicamente corretto e creano una musica che rende vivi loro ed il prossimo”.

Lei è molto appassionato di musica per film: come sono nate le tracce per alcuni dei più famosi, ad esempio Flashdance, La Storia Infinita e Top Gun?

I film sono un grande banco di prova e servono come eccellente fonte di ispirazione per la musica. Una volta che ho visto il film l’ispirazione inizia a fluire.”


Quando Lei era a Berlino ha incontrato Brian Eno e David Bowie: qual è il ricordo di loro e che tipo di persona erano?

Ho conosciuto solo David, in realtà, quando ho registrato la canzone per il film “Cat People” e con lui era una gioia lavorare perché era molto professionale.”


Come sono nate le musiche per le Olimpiadi che Lei ha composto per diverse edizioni?

Mi fu chiesto di comporre alcune basi per i giochi olimpici e naturalmente non potevo dire di no. L’ispirazione per quelli di Seul, in Corea del Sud, del 1988 arrivò guardando i video dei quelli asiatici del 1986. Amo le Olimpiadi e le sto seguendo in questi giorni”

Lei ha collaborato con Janet Jackson: che tipo di persona è? Ha conosciuto anche Michael?

Janet era molto giovane all’epoca ma già dotata di grande talento ed ho prodotto la metà del suo primo album con Pete Bellotte. Ho incontrato Michael diverse volte poiché avevo un progetto con Rusty Lemorand per un remake di “I sette volti del Dr Lao” : abbiamo discusso delle canzoni ma purtroppo il tutto è stato accantonato quando lui ha subito false accuse”.


Quali saranno i Suoi prossimi progetti?

Sto lavorando tantissimo in questo momento. Ho realizzato “La Regina del Sud” con il mio amico Raney Shockne e sono appena tornato da Casablanca dove sto lavorando sulla musica. Ho anche intenzione di presentare due spettacoli molto speciali a New York, per un progetto chiamato “I feel love”. Ho giurato di mantenere il segreto su alcuni degli aspetti salienti, ma vi posso dire che sarà un’esperienza simile a quella dei vecchi tempi in discoteca…”

Davvero bravissimo Giorgio Moroder e per informazioni www.giorgiomoroder.com

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com