La nautica italiana sbarca in Brasile

Dal 4 al 7 maggio a Itajaí (Santa Catarina) si svolgerà Fimar, la Fiera dell’economia del mare Italia-Brasile. Carlo Capria della Presidenza del Consiglio: una grande opportunità per il Made in Italy della nautica

CALENDA-IMG_4539Roma, 2 Maggio – “Le numerose iniziative di promozione all’export per il 2016 a favore delle PMI coordinate con le priorità individuate dal Governo e dall’Ice, nel piano di promozione del Made in Italy per favorire la partecipazione a fiere internazionali e missioni all’estero, incrementeranno notevolmente l’accesso delle nostre imprese ai nuovi mercati esteri.” E’ quanto afferma Carlo Capria del Dipartimento per la Programmazione e il Coordinamento della Politica Economica presso la Presidenza del Consiglio dei  Ministri a proposito della nostra presenza alla Fiera internazionale dell’economia del mare Italia-Brasile,  seconda edizione di Fimar,  che si svolgerà dal 4 al 7 maggio a Itajaì, nello Stato brasiliano di Santa Catarina. “ La presenza italiana all’appuntamento FIMAR,” continua Capria, “confermerà la peculiarità della nautica italiana quale massima espressione del Made in Italy, in un grande mercato, quello del Brasile, paese con il quale  siamo uniti dalla cultura e dalla storia, e che ospita la più grande comunità italiana all’estero, con circa 30 milioni di oriundi, paese con il quale si è creato un clima intenso e dinamico che connota i rapporti bilaterali, constatando le notevoli potenzialità della collaborazione in campo economico ed industriale, nonché in materia di formazione e trasferimento di tecnologie. Parte di questa storia di bellezza, unicità, eccellenza e innovazione del Made in Italy viene quotidianamente scritta dagli operatori del settore nautico i quali oggi hanno davanti un’importante opportunità di crescita e la possibilità di riconquistare il meritato posizionamento a livello internazionale”.

IMG-20151002-WA0004La Fimar, interamente dedicata alla tecnologia, subfornitura e design nautico, è il risultato degli accordi firmati tra il Governo Italiano, attraverso il Ministero dello Sviluppo Economico, Ucina ed il Governo di Santa Catarina. La Fiera è organizzata dalla Brazil Planet in collaborazione con Ucina, Federpesca, Assonautica Italiana e Acatmar, l’Associazione Nautica di Santa Catarina, per il Brasile.  La partecipazione italiana è assistita dalla Agenzia Ice, con un “Punto Italia”, luogo di accoglienza e informazioni per operatori e visitatori, a dimostrazione del ruolo importante svolto dalla nautica italiana sullo scenario mondiale. Lo Stato di Santa Catarina si trova in una posizione privilegiata del Mercosur, a metà strada tra i due maggiori poli industriali del continente: San Paolo e Buenos Aires. In particolare Santa Catarina, oltre ai suoi 25 cantieri attivi, risulta essere la regione brasiliana con il maggior numero di porti distribuiti lungo gli oltre 500 chilometri di costa: vanta infatti 5 porti ben attrezzati sui 37 che possiede il Brasile.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]hedailycases.com