In Carinzia anche Fido va in vacanza con escursioni, divertimento e relax

[AdSense-A]

 

La Carinzia è famosa per essere una località accogliente e per offrire soluzioni e proposte che vanno ad accontentare tutti. Gruppi di amici, coppie, famiglie, qui davvero tutti trovano divertimento, attività all’aria aperta e momenti di relax, per godere appieno di giornate indimenticabili cariche di voglia di vivere.

Senza-titolo-26

Museo Expi a Gotschuchen
In mezzo alla valle Rosental, nel comune di St. Margareten, si trova l’Expi. Questo museo si rivolge in particolare ai bambini, ma è molto istruttivo ed emozionante per tutti coloro che sono appassionati di fisica. Su di un’area espositiva coperta di ca. 400 m², numerose stazioni interattive consentono di fare esperienze interessanti, istruttive e sorprendenti in tanti settori delle scienze naturali. Si potrà assistere a come si crea un tempestoso vortice alto 2 metri, scatenare con le proprie mani fulmini fra due sfere metalliche o cercare di catturare un ologramma. Si può provare persino un mantello che rende invisibili! Il museo è aperto durante i weekend e i giorni festivi fino a metà settembre tutti i giorni dalle ore 10 alle 18. I promotori del museo Expi sono anche gestori del campeggio Roz, ideale per soggiorni di famiglie con bambini e accompagnate dagli inseparabili amici a quattro zampe.

Valle Bodental: dalla trattoria Sereinig attraverso il Meerauge fino al prato delle fiabe
La Bodental è un’alta valle situata nella catena delle Caravanche, a circa 1000 metri di altitudine. Provenendo da Ferlach si va in direzione del passo Loiblpass, e circa a metà strada si devia nella valle Bodental. Dal parcheggio presso la trattoria Gasthof Sereinig si cammina per un itinerario ben segnalato che nella parte iniziale si snoda attraverso i prati e lungo una stradina. Dopo circa 3 km si raggiunge la meta intermedia: il Meerauge (“occhio del mare”). Si tratta di un buco originatosi durante il periodo glaciale, dal quale sgorga il torrente Bodenbach. L’acqua di un bel colore turchese è così trasparente che un tempo si era sparsa la voce tra la gente che guardandovi sul fondo si potesse vedere il mare. Una nuova passerella in legno segue il perimetro del Meerauge e si può percorrere tranquillamente con passeggini e carrozzine, oltre che con il proprio cane al seguito, per ammirare questo vero e proprio gioiello della natura. Più avanti si passa oltre la trattoria Gasthof Bodenbauer, ma non è obbligatorio continuare! Qui infatti si può sostare e gustare un arrosto di maiale davvero squisito. Percorsi altri tre chilometri lungo il sentiero, si raggiunge il Prato delle Fiabe “Märchenwiese”. Qui sono state girate numerose scene del film dedicato a Ötzi, l’uomo del Similaun.

Sentiero delle acque “Wasserwanderweg” presso Liebenfels
Il “Wasserwanderweg” è un percorso particolarmente emozionante e stimolante per tutti i sensi. Cani e padroni percorrono in parte i vecchi sentieri dei mulini lungo il torrente Harterbach da Glantschach ad Hart, sempre vicino all’acqua. Lungo il torrente ancora allo stato naturale si può intuire come un tempo le acque servissero ad azionare i mulini. Appositi pannelli informativi illustrano la natura e tutte le particolarità di questo ambiente. Il sentiero è lungo in totale 7,5 chilometri. Per l’andata e il ritorno bisogna programmare circa quattro ore di cammino, ma esiste la possibilità di suddividere il percorso in varie tappe.

Un paradiso naturale: lo Schütt
650 anni fa una spaventosa frana staccatasi dal Monte Dobratsch diede origine a un paesaggio unico nella sua selvaggia bellezza: lo Schütt. Situato a meridione del Monte Dobratsch ed esteso per circa 24 chilometri quadrati, vanta una fauna e una flora di particolare pregio. Una semplice camminata parte dal parcheggio presso la stazione dei vigili del fuoco di Oberschütt e percorre circa 100 metri in direzione sud-ovest lungo una strada che si apre in un ampio sterrato con leggere salite e discese. Lungo il percorso si ammirano belle vedute sull’ambiente fluviale del fiume Gail e sull’area della frana dello Schütt. Si raggiunge quindi uno sbarramento fluviale risalente al 1903, da dove si cammina per altri 15 minuti fino alla meta della passeggiata: il rifugio Almwirtschaft Schütt, un’accogliente osteria dove anche i cani sono i benvenuti.

Monte Dobratsch
Il Parco Naturale del Monte Dobratsch è un paradiso per tutti gli escursionisti. La strada a pedaggio si spinge fino al parcheggio Rosstratte, a 1660 m di altitudine. Qui il panorama alpino e in particolare le aspre vette delle Caravanche e delle Alpi Carniche che si susseguono verso sud, sorprendono ogni visitatore. Più si sale verso la cima, più imponente e spettacolare si mostra l’ambiente alpino. Il dislivello dal parcheggio è di circa 500 metri. È raccomandabile portare con sé acqua da bere per sé e per il cane, poiché lungo il sentiero non ci sono sorgenti. Il sentiero è ben tracciato ma è abbastanza ripido sin dall’inizio e richiede un minimo di resistenza fisica.

Lago Egelsee/Kreuzstein
Il Lago Egelsee è un meraviglioso lago palustre alpino situato sulla dorsale montuosa tra il Lago Millstätter See e la Valle della Drava. Il paesaggio che lo circonda è in gran parte una riserva naturale attraversata da diversi sentieri. Il solitario Lago Egelsee si raggiunge da Molzbichl o da Rothenthurn. Non fatevi ingannare dal nome (“Egel” significa sanguisuga in tedesco), presso questo specchio d’acqua non c’è alcun pericolo! La denominazione deriva in realtà dalla parola “Eck” (angolo) che in Carinzia viene pronunciata più dolcemente, da qui il nome “Eglsee”.

Sentiero dei mulini di Kaning
In mezzo ai Monti Nockberge, a nord di Radenthein, sorge Kaning. Qui un tempo erano attivi più di venti mulini che macinavano il grano prodotto da fattorie e masi distanti anche diversi chilometri, e garantivano l’approvvigionamento degli insediamenti più isolati. Oggi ne rimangono soltanto sei in parte ancora funzionanti. All’ingresso del Sentiero dei Mulini (Mühlenweg) si trova la Türkhaus, un museo tradizionale che ospita diverse mostre temporanee e consente di scoprire come vivevano e lavoravano i contadini nel passato. Il sentiero ad anello si trova a un’altitudine di circa 950 metri, è lungo circa tre chilometri e affronta un dislivello di circa duecento metri.

Cielo azzurro, sole e natura. L’escursionismo in Carinzia è per tutti

[AdSense-A]

 

Sono sempre di più le persone che scelgono di passare le proprie vacanze all’aria aperta, alla scoperta di luoghi incontaminati, per beneficiare di tutte le bellezze che solo la natura può offrire. La Carinzia offre diverse possibilità per chi ama la montagna e l’escursionismo, non solo per i più grandi camminatori, ma anche per le famiglie e per i bambini. Spazio anche al piacere della tavola e naturalmente all’amore, con un sentiero interamente dedicato a chi ha trovato la propria dolce metà.

Senza-titolo-15

Camminare in montagna con mamma e papà

Le montagne delle Alpi Carniche, raggiungibili comodamente con la Millennium-Express, la più lunga cabinovia delle Alpi, sono location ideale per spensierate camminate con tutta la famiglia, tra cielo terso e pascoli verdi. Davvero divertente l‘Aqua-Trail “Bergwasser”, percorribile anche con i passeggini. Qui giochi e installazioni d’acqua faranno la gioia di grandi e piccini: mulini ad acqua, stagni, ruscelli o fontane, senza dimenticare il parco giochi appositamente attrezzato. Ma non solo, tra l’area Nassfeld/Pramollo ed il Lago Pressegger See nella valle Gailtal vi attendono oltre 1.000 chilometri di sentieri di diversa difficoltà, da percorrere anche con guide esperte che illustreranno tutti i segreti della zona. Imperdibile l’escursione attraverso la gola Weißenbachklamm nel GeoPark delle Alpi Carniche, per ripercorrere gli anni di storia della Terra, o nel “labirinto roccioso” presso la malga Tressdorfer Alm. E per chi davvero non ha paura delle altezze, ecco il percorso Flying-Fox più lungo delle Alpi meridionali: qui si potrà volteggiare tra gli alberi fino a 15 metri di altezza, scendendo di quasi 500 metri a valle. Sulla TurracherHöhe invece si trova il “Nocky’s AlmZeit”, un innovativo parco giochi e avventura per famiglie con bambini a 2000 metri d’altitudine, presso la stazione di arrivo della Panoramabahne. Immancabile un giro sull’ottovolante NockyFlitzer. Il percorso di 1,6 km si snoda idilliaco e spettacolare attraverso il bosco di cembri, e scende a valle con curve paraboliche, cerchi, onde e salti.

Scoprire il lato più romantico della montagna

La Regione di Villach non soddisfa solo i patiti di escursionismo, ma anche quelli della buona tavola. Sull’Alpe Gerlitzen infatti montagna e gastronomia si sposano in quello che è chiamato il “Sentiero degli Assaggi” o “Kostale Weg”, un facile itinerario collega tre rifugi che offrono una carrellata di piatti della cucina locale tradizionale. Si parte dal rifugio Pöllingerhütte con i suoi tortelloni carinziani ripieni di carne o di formaggio, per poi arrivare al Neugarten Almseehütte dove si può degustare la famosa bistecchina di bue alpino. Ovviamente non si può che concludere in dolcezza e lo si potrà fare con i dessert proposti al rifugio Gipfelhaus. È possibile acquistare in città i buoni necessari per tutte le golose degustazioni, utilizzabili anche in momenti diversi. In Carinzia non poteva mancare certo un itinerario dedicato agli innamorati. Si affaccia proprio sul Lago Millstattersee, il più romantico tra tutti i laghi della regione austriaci, il “Sentiero dell’Amore”. Con partenza presso la baita Alexanderhütte sull’Alpe di Millstatt, si snoda sui dolci pendii delle montagne, un piacevole cammino alla scoperta dei segreti del dolce sentimento Si inizia davanti a una grande parete dove si possono lasciare dediche e pensieri per i propri innamorati, per poi proseguire nelle successive sette tappe, ognuna delle quali ospita una domanda per gli escursionisti alla quale potranno rispondere scrivendo il loro pensiero in libro messo a disposizione. Chi giungerà successivamente potrà scoprire i mille modi di vivere l’amore. Alla settima e ultima tappa si trova, il Granattor, un varco riempito di tonnellate di granito. Su tutto il cammino sarà possibile andare alla ricerca dei granati, pietre rosso fuoco che si dice essere veri e propri portafortuna per tutti gli innamorati. Il “Sentiero dell’Amore” fa parte del tratto carinziano dell’Alpe Adria Trail.

copyright_-karnten-werbung_zupanc_seenwandern-wrthersee-sommer-2012

Per i veri amanti del trekking

Nell’angolo al sole della Carinzia, il sentiero “Panoramaweg Südalpen” attraversa i paesaggi della Rosental, del Lago Klopeiner See – Carinzia del sud e della Lavanttal. Lungo oltre 200 chilometri, percorribili in 17 tappe giornaliere, il sentiero porta gli amanti della natura alla scoperta della catena delle Caravanche e dei fantastici panorami della zona di confine fra la Slovenia e la Carinzia. Belle vedute sulle Caravanche si godono anche dal sentiero ad anello lungo 55 chilometri intorno al Lago Wörthersee, dove ci si potrà anche riposare lasciandosi cullare del dolce suono dalle onde, comodamente sdraiati su una delle sue spiagge. Anche il monte Dreiländereck offre fantastiche occasioni per l’escursionismo: partendo dalla stazione d’arrivo della seggiovia Dreiländer-Jet, in circa 35 minuti di cammino si raggiunge il punto dove si incontrano i confini di Austria, Italia e Slovenia. Un vero e proprio incontro di tre paesi che lascerà senza fiato.

A Villach vi aspetta un autunno tutto da vivere!

[AdSense-A]

 

Grazie alla sua particolare posizione, la zona turistica di Villach – Lago di Faak – Lago di Ossiach in Carinzia, subito dopo il confine italiano di Tarvisio, permette di gustare gli ultimi scampoli d’estate o i primi colori d’autunno in un clima mite e piacevole. Qualche giorno di vacanza “fuori stagione” in questa zona è un vero toccasana: tra escursioni alpine, relax sui laghi o remise en forme nei centri termali, a Villach ognuno può costruirsi la sua vacanza preferita.

Senza-titolo-26

Per qualche giorno all’insegna del benessere e del relax, la zona turistica di Villach – Lago di Faak – Lago di Ossiach offre soluzioni di grande interesse. A partire dal centro termale KärntenTherme di Warmbad-Villach che propone un’offerta completa e in grado di sodisfare tutta la famiglia. L’area FUN con scivoli e il divertente crazy river sarà in paradiso dei più piccoli, mentre la piscina da 25 metri sarà apprezzata da chi ama mantenersi in forma nuotando. Non manca naturalmente un’area SPA di altissimo livello, con ogni offerta beauty e wellness. Altrettando seducente è la possibilità di immergersi nella leggendaria vasca “Urquellbecken” presso il centro Kurzentrum Warmbad-Villach. La sua particolarità è di essere posta diretta direttamente sopra alla fonte termale da cui sgorga acqua alla temperatura costante di 29° e con proprietà antidolorifiche, antiinfiammatoria e lenitive sull’apparato muscolo-scheletrico. Poco distante, anche il Centro Benessere di Bad Bleiberg con la sua galleria climatica, ricavata 27 metri sotto terra, ottimo trattamento terapeutico per curare i disturbi respiratori. Qui l’umidità relativa dell’aria si avvicina al grado di saturazione (ossia al 100 per cento) e aiuta a decongestionare le mucose, migliorando la respirazione È un’aria purissima e l’assenza di polvere e allergeni impedisce il formarsi di nuove irritazioni.

Dal cuore della terra alla cima dei monti
Spazio anche agli amanti dell’avventura! Imperdibile per tutta la famiglia un vero e proprio viaggio al centro della Terra con il parco Terra Mystica e Terra Montana di Bad Bleiberg. Qui, attraverso lo “Scivolo del Minatore”, il più lungo in Europa con i suoi 68 metri, (è possibile la discesa anche con le scale o con l’ascensore), che porta i visitatori a dei veri e propri vagoncini minerari sui quali si ripercorre tutta la storia dell’attività mineraria e estrattiva attraverso gli utensili originari utilizzati all’epoca del lavoro manuale, e dei macchinari nell’era dell’estrazione moderna. Cosa dire poi di una passeggiata in mezzo alla natura nel Parco Naturale del Monte Dobratsch? A ovest di Villach, è un vero e propria oasi incontaminata che regala grandi emozioni a tutti gli appassionati di alta quota.  In vetta si trova il rifugio Gipfelhaus (40 posti letto e ristorante), punto di arrivo di svariati sentieri da trekking perfettamente segnalati e di diversa difficoltà. L’intera zona ospita specie animali e vegetali preziose e rare, e c’è la possibilità di visitarla accompagnati da un guardaparco per scoprire tutti i segreti di piante e della fauna selvatica nel proprio habitat naturali. Tra le altre attrazioni, il rifugio Aichingerhütte, che ospita una dettagliata mostra sull’avifauna locale; il giardino botanico Alpengarten, che custodisce oltre mille specie vegetali alpine, e un emozionante sentiero geologico che mette in mostra fossili, rocce calcaree e vulcaniche, ripercorrendo la storia della montagna.

copyright_thermenresort-warmbad-villach_urquellbecken

I colori della cultura
Nella zona turistica di Villach – Lago di Faak – Lago di Ossiach non manca spazio nemmeno per la cultura. A Nötsch, a una ventina di chilometri a ovest di Villach, ad esempio di possono visitare la panetteria e mulino Wiegele (il più antico mulino ancora attivo nella Carinzia del sud) che conservano testimonianze dei pittori impressionisti Isepp, Mahringer, Wiegele e Kolig. Qui anche il “Nötscher Kreis”, il circolo che questi ultimi fondarono agli inizi del Novecento. Una visita al museo o una passeggiata culturale guidata consentono di scoprire l’interpretazione locale di questa grande corrente artistica.

“Delizie d’Autunno”
Infine ci sono le proposte legate alla Erlebnis CARD, la tessera che offre a tutti gli ospiti un ventaglio di esperienze naturali e culturali per scoprire e vivere da protagonisti le migliori attrattive della zona della zona turistica di Villach – Lago di Faak – Lago di Ossiach. Tra il 12 settembre e il 31 ottobre, si può seguire il programma settimanale “Herbstgenuss” (Delizie d’Autunno), che prevede attività avvincenti e sempre diverse per ogni giorno della settimana. Si inizia il lunedì con la visita al centro storico di Villach e una degustazione di vino e caldarroste. Il martedì è dedicato al relax, con le KärntenTherme (ingresso non incluso), oppure si può optare per un’escursione guidata su percorsi dell’Alpe Adria. Adrenalina al mercoledì, seguendo una guida che accompagna attraverso le gole e i camini del Kanzianiberg. Pausa di riflessione il giovedì, da passare a piedi nudi nell’erba sulle rive del Lago Faak, gustando le erbe spontanee e apprendendone le valenze benefiche. In alternativa, il Parco Avventura Taborhöhe offre un’avvincente esperienza di “tree” climbing. Grandi emozioni anche sulla via ferrata della gola Rotschitza-Klamm prevista per venerdì, quando ci potrà andare alla scoperta del lago di Ossiach in kayak, o un tour gastronomico con degustazione al mercatino biologico di Villach. Sabato è prevista una passeggiata a Bad Bleiberg. In calendario anche la possibilità di una visita guidata (con degustazione) all’Agrumeto Zitrusgarten (oltre 240 le specie di agrumi presenti) o di improvvisarsi novelli Robin Hood con prove di tiro con l’arco (alla presenza di un istruttore) sul Taborhöhe. La settimana si chiude con un viaggio al centro della terra e con la visita alle miniere di Bad Bleiberg, oppure sul lago di Faak, da scoprire con una gita in barca a motore elettrico o in canoa. Queste proposte previste dalla settimana della Erlebnis CARD, si completano con diversi programmi gastronomici in calendario il lunedì e il mercoledì.

Mountain bike in Carinzia: flow e adrenalina

[AdSense-A]

La stagione per tutti gli appassionati di mountain bike e soprattutto della downhill non poteva iniziare al meglio: sarà infatti inaugurato a fine mese il nuovo MTB Trail Weissensee, sviluppato su un percorso di 3,3 chilometri tra le montagne della meravigliosa Valle Gailtal.

Senza-titolo-5

Emozioni sui pedali: si inaugura a fine giugno il MTB Trail Weissensee 

È la nuova proposta per chi cerca emozioni forti in mountain bike: è il MTB Trail Weissensee, un tracciato di downhill che verrà inaugurato a fine giugno dopo quasi un anno di lavoro. Un impianto studiato per poter proporre agli ospiti di questa splendida zona della Carinzia la possibilità di vivere esperienze nuove e indimenticabili. Il MTB Trail Weissensee si snoda su un percorso di circa 3 chilometri e 300 metri tra le montagne della Valle Gailtal, e prevede tratti adatti a principianti e altri per i biker più avanzati. Questi ultimi potranno mettersi alla prova lungo la discesa con dislivello di 370 metri, tra tornanti, sentieri, curve e installazioni artificiali che richiedono massima attenzione. Il MTB Trail Weissensee si fonde letteralmente con la natura che lo circonda e si apre su splendidi panorami del lago Weissensee. E per riprendere fiato tra una discesa e l’altra, immancabile una sosta sulla terrazza panoramica della baita Naggleralm, oppure al Bergbahnstüberl nella stazione a valle. La partenza si raggiunge facilmente tramite la seggiovia Weissensee Bergbahn che propone anche la possibilità di acquistare biglietti giornalieri o di singole salite. Dopo la adrenalinica discesa a valle le MTB possono essere pulite nel apposito sistema di lavaggio a disposizione dei biker.
Per informazioni: [email protected]

Emozioni in vetta e training tecnico MTB nella zona turistica “Nockbike”

Nei monti Nockberge, intorno a Bad Kleinkirchheim e al lago Millstätter See, una rete di percorsi ben segnalati estesa per centinaia di chilometri consente ai bikers di pedalare lungo impegnativi percorsi alpini, divertenti discese single trail e tranquille pedalate attraverso villaggi di montagna e boschi rigogliosi. I percorsi di single trail sono in continuo ampliamento e raccolgono a ogni stagione grandi consensi. Alcuni tracciati arrivano a ben 1.100 metri di dislivello, e sono stati collaudati durante il “Bike Four Peaks”, una delle più importanti gare a tappe di mountain bike in Europa. Nei monti Nockberge, intorno a Bad Kleinkirchheim e al lago Millstätter See, una rete di percorsi ben segnalati estesa per centinaia di chilometri consente ai bikers di pedalare lungo impegnativi percorsi alpini, divertenti discese single trail e tranquille pedalate attraverso villaggi di montagna e boschi rigogliosi. I percorsi di single trail sono in continuo ampliamento e raccolgono a ogni stagione grandi consensi. Alcuni tracciati arrivano a ben 1.100 metri di dislivello, e sono stati collaudati durante il “Bike Four Peaks”, una delle più importanti gare a tappe di mountain bike in Europa. Per chi ama le scalate è disponibile il pacchetto “The Nock Five”: con un’esperta guida di mountain bike, in soli quattro giorni si conquistano cinque delle più belle vette dei Nockberge. Ugualmente emozionante è il cosiddetto “Franz-Klammer-Tour”, che segue il tracciato della famosa pista da sci su cui si svolgono gare di Coppa del Mondo di sci alpino. Spettacolari panorami sul lago e sulle montagne circostanti si possono invece ammirare pedalando attorno al “Panorama-Tour” intorno Millstätter See.  Infine, al centro tecnico Nockbike della scuola sportiva Krainer ai biker è riservata un’assistenza eccellente: oltre al classico servizio noleggio bike, si organizzano tutti i giorni escursioni guidate in mountain bike, divisi in due gruppi secondo il livello di preparazione. Si può anche partecipare a un corso di tecnica di guida o semplicemente partire per un tranquillo giro di prova.
Per informazioni: www.nockbike.at

copyright_Karnten-Werbung_Gert-Steinthaler_Weissensee-0189

Il “Flow Country Trail” in Carinzia del sud

Sul Monte Petzen, inaugurato nella primavera del 2015, i biker si potranno divertire lungo il tracciato del primo “Flow Country Trail” d’Austria, che con il suo percorso di 12 chilometri è il più lungo d’Europa.  Il trail non solo è adatto a biker evoluti che vogliono allenarsi, ma può essere praticato anche dai principianti, perché non richiede particolari conoscenze tecniche. Con la mountain bike al seguito si sale comodamente in funivia fino alla partenza del trail e da qui si scende a valle mettendo alla prova le proprie capacità, divertendosi a ogni curva. Davvero irrinunciabile di tanto in tanto una sosta per fermarsi ad ammirare gli splendidi panorami sulle vicine valli laterali della Carinzia del sud. Un emozionante percorso con un Dirt & Pump-Park e un percorso training per bambini sono stati realizzati presso la stazione di partenza della funivia, per consentire anche ai biker più piccoli di verificare le proprie capacità prima di avventurarsi sul trail. L’offerta viene ampliata ogni anno, ottenendo sempre più consensi e apprezzamenti.
Per informazioni:
http://www.klopeinersee.at/de/articles/detail/flow-country-trail-petzen-mountainbike-urlaub-feistritz/

 

Mille avventure per un’ unica meta. Carinzia, la vacanza ideale con mamma e papà!

Finalmente è arrivata l’ora di pensare alle vacanze estive di tutta la famiglia. Mamme e papà sono pronti a voler soddisfare i desideri dei loro bambini, per fargli passare giorni indimenticabili di pieno divertimento.  Per questo la Carinzia è la meta ideale per le vacanze in famiglia con bambini. La regione più meridionale e soleggiata d’Austria offre infatti tante proposte per le vacanze con i bambini, ma che assicurano divertimento anche per i più grandi.

Senza-titolo-20

Benvenuti a Trebesing, il paese dei bambini

22 Maggio – In una posizione ben soleggiata, che unisce un clima ideale alla tranquillità della campagna, Trebesing è un vero e proprio paese fatto su misura per i bambini. Questa splendida cittadina sorge nel cuore della Carinzia, in un paesaggio idilliaco, a pochi chilometri dal Lago Millstättersee, dove i più piccoli potranno divertirsi in diverse attività sulle sue spiagge. Il soggiorno di grandi e piccini sarà davvero indimenticabile presso gli hotel Europas 1. Baby- und Kinderhotel e Babydorf Trebesing, dove l’atmosfera familiare metterà subito tutti a proprio agio. Imperdibile sarà un’escursione sul “Sentiero delle Fiabe”: poco distante da Trebesing, si camminerà lungo un percorso di circa 3 km che si sviluppa all’interno di un magnifico bosco. Qui tante e favolose attrazioni aspettano le famiglie tra cui uno dei ponti sospesi più lunghi delle Alpi (175 m) e i simpatici draghi con cui giocare, senza dimenticare aree giochi, un recinto con cervi, punti di ristoro e altro ancora. A incorniciare tutto magnifici panorami che si spingono da Gmünd fino al Lago Millstättersee. Il “Sentiero delle Fiabe” è aperto fino a metà settembre, tutti i giorni dalle ore 10.00 alle 16.30 (su richiesta in caso di maltempo). Per informazioni: www.babyhotel.eu www.babydorf.at

Senza-titolo-21

Una giornata sulle montagne con Heidi e Peter

Tutti conosciamo la storia della bambina cresciuta con il nonno sulle cime dei monti! In Carinzia si trova il parco avventure Alpe di Heidi, interamente dedicato a questa bellissima storia amata da grandi e piccini. Lungo il sentiero che lo attraversa si potranno incontrare oltre 100 personaggi del cartone animato “Heidi” coinvolti nelle loro divertenti avventure. Aperto fino al 26/10/16, prevede ingresso gratuito per i possessori della tessera Kärnten Card. Diversamente, ingresso adulti 8,00 Euro, bambini dai 3 ai 14 anni 4,00 Euro. Ingresso gratuito per i piccoli sotto i due anni. Per informazioni: www.heidialm.at

Senza-titolo-22

“Granatium”, alla ricerca della pietra dell’amore della Carinzia

Il “Granatium“ si trova nel centro di Radenthein, cittadina a pochi chilometri dal bellissimo lago Millstattersee. Meta ideale per le famiglie, offre un’esperienza davvero fuori del comune, incentrata sul mondo delle gemme e in particolare al granato, detto anche “Pietra dell’amore e della passione”, tipico di queste zone. Oltre alla più grande gemma europea di Granato (150 kg), si potranno ammirare Granati provenienti da tutto il mondo e scoprire interessanti reperti del Granato di Nockberge, noto per essere stato utilizzato nei tempi antichi come rimedio naturale per i suoi presunti benefici. Nella “Sala dei Granati” si potranno ammirare inoltre migliaia di luminosissime pietre rosse della Carinzia. Si accederà poi a una galleria, dove si camminerà immersi in un’atmosfera unica alla scoperta dei segreti del sottosuolo. A seguire la parte più divertente, ovvero una zona adibita a veri e propri scavi. Qui infatti muniti di attrezzi particolari, si potrà andare alla ricerca dei minerali. Disponibili su richiesta visite guidate in italiano. (http://www.granatium.at/it)

Senza-titolo-23

Piccoli minatori a Terra Mystica e Terra Montana

A Bad Bleiberg, nella zona turistica di Villach, i bambini più temerari potranno essere minatori per un giorno! Antica terra di minatori, offre ai suoi piccoli visitatori la possibilità di scoprire i segreti del sottosuolo visitando i parchi divertimento “Terra Mystica” e “Terra Montana”. Guide esperte accompagneranno i gruppi alla scoperta di cunicoli e labirinti sotterranei, per illustrare i segreti e la pericolosità del lavoro in miniera. Dopo aver indossato pantaloni, giacca ed elmetto, uno scivolo da minatore lungo ben 68 m (il più lungo d’Europa) condurrà i turisti nel mondo sotterraneo di Bad Bleiberg (www.terra-mystica.at)

Lago Wörthersee: 120 metri di scivolo dalla torre panoramica Pyramidenkogel

In alto, sopra il Wörthersee, svetta la nuova torre panoramica Pyramidenkogel. La torre offre un indimenticabile panorama a 360° su tutta la Carinzia e anche oltre i suoi confini. La salita con l’ascensore panoramico regala già vedute meravigliose, ma i più sportivi possono conquistare la torre salendo a piedi 441 scalini. Per i bambini alti almeno 130 cm, la torre è una sfida avventurosa e divertente, con lo scivolo coperto più alto d’Europa (120 metri). Si sfreccia a valle superando 52 metri di dislivello e si riparte verso nuove avventure. È sorprendente vedere quanti adulti ritornano bambini qui!
Per informazioni: www.woerthersee.com

“I Cjarsòns, tradizione carnica”

Goloso appuntamento per scoprire gusti ed ingredienti del raviolo che vanta oltre 50 variazioni

Cjarsons-di-CabiaRoma, 27 Aprile – Hanno radici lontane ed esotiche i Cjarsòns, sorta di golosi ravioli, piatto simbolo della Carnia, intatte montagne friulane le cui valli sono state solcate da tempo immemorabile da commerci, passaggi di persone, culture ed idee dal Mare Adriatico ad Oltralpe, verso le attuali Carinzia e Baviera. La loro origine è legata ai cramârs, i venditori ambulanti di spezie che, dal ‘700, attraversavano a piedi le Alpi per vendere nei paesi germanici la loro preziosa ed esotica mercanzia acquistata a Venezia e riposta nella crassigne, una sorta di piccola cassettiera di legno che portavano a mo’ di zaino sulle spalle. Quando tornavano a casa, era festa grande e le donne preparavano i cjarsòns, agnolotti di pasta di patate con ripieno a base di ricotta impastata con una ricchissima varietà di ingredienti: spezie, frutta secca, uva sultanina, aromi orientali, erbe aromatiche…quanto insomma rimaneva sul fondo dei cassetti della crassigne. Ancora oggi moltissime sono le ricette, il cui ripieno varia non solo da paese a paese ma anche da famiglia a famiglia; se ne contano oltre 50 variazioni. Ogni massaia ne idea la propria, utilizzando al meglio la dispensa e abbinando alle spezie ingredienti freschissimi quali mele, patate, spinaci, uvetta, mentuccia, erbe primaverili. Tocco finale, il condimento: una semplice spolverata di scuete fumade (ricotta affumicata)e ont (burro fuso). A questa golosità è dedicata ogni anno il primo weekend di giugno la festa I Cjarsòns, la tradizione della Carnia a Sutrio, incantevole borgo della montagna friulana. Il 5 giugno passeggiando fra le 10 isole di degustazione allestite negli angoli più caratteristici del paese, si potranno gustare i sapori inconsueti di questa pietanza e conoscere le diverse anime che caratterizzano un cibo d’origine sicuramente povera, ma complesso e ricco d’ingredienti quanto un piatto di alta ristorazione. 10 i paesi di tutte le vallate della Carnia coinvolti, che proporranno ognuno la propria ricetta. Si potranno così degustare cjarsòns salati o dolci, insaporiti da erbe primaverili o da piccole scaglie di cioccolato, con melissa e cipolla oppure con pere secche e carrube, accompagnati ai più pregiati vini di grandi aziende friulane, selezionati per l’occasione. Per vivere a pieno la festa, si può alloggiare a Sutrio a Borgo Soandri, l’albergo diffuso con le stanze (o meglio mini appartamenti con cucina arredati di tutto punto) ricavate dalla ristrutturazione di antiche case del paese. Il pacchetto weekend di due notti in B&B con al sabato un’escursione guidata per raccogliere e conoscere e le erbe officinali e un corso di cucina con una signora di Sutrio per imparare a fare i “Cjarsòns di Sudri” e la domenica il voucher per la degustazione di cjarsòns e vini.  Info: www.albergodiffuso.org.

 

Per informazioni: Carnia Welcome

Tel. 0433 466220 – [email protected]www.carnia.it

Mountain bike in Carinzia: monti e laghi da vivere

In Carinzia i patiti della mountain bike trovano numerosi percorsi di grande varietà in mezzo a un paesaggio naturale incontaminato. L’anno scorso è stato inaugurato sul monte Petzen il “Flow Country Trail”, con 12 chilometri il tracciato downhill più lungo del mondo, che riempie di gioia il cuore di ogni biker.

copyright_Region-Villach-Tourismus-GmbH_BIKE_064525 Aprile – Sul versante al sole delle Alpi, i mountain biker trovano una vasta offerta per tutti i livelli di preparazione, su fondi molto diversi. Il paesaggio di monti e laghi della Carinzia offre itinerari per ogni gusto e ogni livello di difficoltà: itinerari tranquilli e pianeggianti sulle sponde di caldi laghi balneari, emozionanti scalate in alta montagna o percorsi oltre i confini di Stato. Su richiesta si possono organizzare itinerari accompagnati dalle competenti guide MTB della zona, che mettono a disposizione la loro vasta esperienza per accompagnare gli ospiti in totale sicurezza.

Emozioni in vetta e training tecnico MTB nella zona turistica “Nockbike”

Nei monti Nockberge, intorno a Bad Kleinkirchheim e al lago Millstätter See, una rete di percorsi ben segnalati estesa per centinaia di chilometri consente ai mountain biker di gustare il dolce paesaggio alpino disseminato di floridi pascoli. Impegnativi percorsi alpini, divertenti discese single trail e tranquille pedalate attraverso villaggi di montagna e boschi rigogliosi garantiscono veri momenti di felicità. Il continuo ampliamento dei percorsi di downhill single trail continua a raccogliere un vasto apprezzamento. Alcuni tracciati arrivano a ben 1100 metri di dislivello e sono stati collaudati durante il “Bike Four Peaks”, una delle più importanti gare a tappe di MTB in Europa.  Per chi ama le scalate è disponibile il pacchetto “The Nock Five”. Con un’esperta guida MTB, in soli quattro giorni si conquistano cinque delle più belle vette dei Nockberge. Ugualmente emozionante è il cosiddetto “Franz-Klammer-Tour”, che segue il tracciato della famosa pista da sci FIS. Spettacolari panorami sul lago Millstätter See e sulle montagne circostanti si gustano con il “Panorama-Tour” intorno al lago. Al centro tecnico Nockbike della scuola sportiva Krainer ai mountain biker è riservata un’assistenza eccellente: oltre al classico servizio noleggio bike, si organizzano tutti i giorni escursioni guidate in mountain bike, divisi in due gruppi secondo il livello di preparazione. Si può anche partecipare a un corso professionale di tecnica di guida o semplicemente partire per un tranquillo giro di prova. www.nockbike.at. Un’altra grande attrazione per i mountainbiker sono gli itinerari Alpe-Adria-Transalp. In compagnia di guide professioniste, si parte da Bad Kleinkirchheim, suddivisi in gruppi secondo il livello di preparazione, per percorrere affascinanti itinerari MTB in direzione sud fino al mare. Questi itinerari sono percorribili solo in compagnia di una guida autorizzata, poiché attraversano ambienti naturali sensibili come il Parco della biosfera dei monti Nockberge o il letto del fiume Tagliamento.

Il “Flow Country Trail” in Carinzia del sud

Sul monte Petzen, è stato inaugurato in primavera del 2015 il primo Flow Country Trail in Austria, che con il suo percorso di 12 chilometri è il più lungo d’Europa. Didi Schneider, uno dei migliori designer europei di percorsi per mountain bike, è l’autore di questo capolavoro. Con grande soddisfazione dei promotori, a fine stagione 2015 il gradimento e l’affluenza di pubblico hanno superato di gran lunga ogni aspettativa. Il trail non è solo per i professionisti ma anche molto indicato per i principianti, perché non richiede particolari conoscenze tecniche. Con la mountain bike al seguito si sale comodamente in funivia fino alla partenza del trail. Scendendo a valle, i biker possono provare l’emozione della discesa e mettere alla prova le proprie capacità: tra salti e roller si scende verso valle metro dopo metro, divertendosi a ogni curva. Durante la discesa si godono vaste vedute panoramiche sulle vicine valli laterali della Carinzia del sud, che invitano a fermarsi e contemplare la natura. Un emozionante percorso con un Dirt & Pump-Parke un percorso training per bambini sono stati realizzati presso la stazione di partenza della funivia, per consentire anche ai piccoli principianti di verificare le proprie capacità prima di avventurarsi sul trail. L’offerta viene ampliata ogni anno con nuovi percorsi.

Avventure in mountain bike sopra e dentro la montagna 

Avete mai attraversato una miniera abbandonata in mountain bike? Nella Carinzia del sud si può fare. Equipaggiati con casco e pila frontale, si percorre un’antica galleria mineraria lunga sette chilometri. All’interno della montagna vi attendono possenti formazioni rocciose e sale alte fino a 30 metri in cui un tempo si estraevano minerali ricchi di zinco e piombo. L’ingresso della galleria si trova in Slovenia, ma lungo il percorso si attraversa il confine carinziano quasi senza accorgersene. Un’avventura senza frontiere per tutta la famiglia. www.stollenbiken.at. Vale la pena di fare una gita sulla vicina catena delle Caravanche. Salendo ai rifugi Klagenfurter Hütte e Koschuta Hütte bisogna affrontare un certo dislivello, ma si viene ricompensati con uno scenario mozzafiato su queste imponenti montagne e con gustose specialità tipiche che fanno la gioia del palato.

Mountain bike sulle Alpi Carniche e sulle Gailtaler Alpen

44 itinerari per mountain bike di vari livelli di difficoltà sono a disposizione dei mountain biker sulle Alpi Carniche e sulle Gailtaler Alpen. La varietà della zona turistica dell’Alpe-Adria si può apprezzare fino in fondo con un itinerario transfrontaliero verso il Friuli, per scoprire lungo sentieri affascinanti la cultura e la gastronomia di due regioni. Per trovare una splendida combinazione fra vacanze in mountain bike e vacanze balneari, basta salire nel magnifico parco naturale del lago Weissensee, circondato dalle belle montagne delle Gailtaler Alpen. Il Weissensee è il più pulito e il più alto fra i laghi balneari delle Alpi. Il paesaggio intorno al lago è incantevole, ed è un vero paradiso per mountain biker. Fra i percorsi più deliziosi, in tutti i sensi, c’è quello che sale fra boschi meravigliosi e floridi pascoli alpini fino al rifugio Naggler Alm. Qui la gestrice Almut Knaller vi dà il benvenuto al rifugio e vi coccola il palato con prodotti biologici dalle aziende della zona, che sono ancora più saporiti se gustati sulla terrazza al sole. Accanto al rifugio si trova un percorso tecnico per mountain bike lungo tre chilometri, che simula le difficoltà tipiche del cross country. Tutto da provare. Nella primavera 2016 verrà inaugurato uno spettacolare flow-trail lungo ca 3,5 km dal rifugio Naggleralm all’idillico lago Weissensee.

 Mountain bike senza frontiere lungo il “3-Länder-Tour” (Tour dei 3 Paesi)

Il “3-Länder-Tour” è uno splendido itinerario da una giornata, parte della nuova ciclabile Alpe-Adria. Dalle rive del lago Faaker See, dalle acque color turchese, si sale al passo Jepcasattel dove si varca il confine con la Slovenia. Un lungo tratto di entusiasmante downhill fa la gioia dei biker prima di raggiungere il fondo valle a Kranjska Gora. Il tracciato segue in parte la pista da sci resa famosa dalle gare di Coppa del Mondo. Lungo un percorso facile e tranquillo si segue la valle Planica fino a Tarvisio, in Italia, che si raggiunge dopo una pausa d’obbligo agli stupendi laghi di Fusine. Qui, ai piedi delle Alpi Giulie le cui vette si rispecchiano nelle acque trasparenti, si può fare il pieno d’energia prima di affrontare la via del ritorno in Carinzia. Il “3-Länder-Tour” (Giro dei 3 Paesi) è una fantastica esperienza in mountainbike nell’incomparabile area dell’Alpe-Adria. L’itinerario viene utilizzato anche durante l’Alpe-Adria-Bike Festival e ormai è divenuto il percorso per mountainbike più frequentato in Carinzia.

Alpe-Adria-Bikefestival

Dal 17 al 19 giugno 2016 si svolgerà la terza edizione dell’Alpe-Adria-Bike Festival. L’idea della manifestazione si basa sul modello dell’Ironman che accomuna professionisti dello sport e atleti dilettanti, e affascina il pubblico. Questo evento di più giorni regalerà momenti emozionanti a mountainbiker, corridori ciclisti, appassionati di trail, gruppi aziendali e a tutti gli amanti della bicicletta grandi e piccini. Il cuore del festival batte per due maratone senza frontiere (per mountain bike e per bici da corsa). I percorsi di gara si snodano nei territori di Carinzia, Slovenia e Italia. www.alpe-adria-bikefestival.com

Cordiale ospitalità e cucina carinziana dell’Alpe Adria

Vale sempre la pena fare una pausa ristoratrice nelle trattorie tipiche della Carinzia. Piatti genuini secondo le ricette della cucina carinziana dell’Alpe Adria garantiscono soste deliziose. Le specialità regionali sono caratterizzate dalla cultura gastronomica di tre regioni: Carinzia, Friuli – Venezia Giulia e Slovenia. In Carinzia, prodotti freschi di provenienza locale sono gli ingredienti base per la creazione di piatti gustosi. Come è normale per ogni cucina veramente autentica, l’interessante scelta della cucina dell’Alpe Adria è determinata sia dalle diverse zone di produzione, sia dal corso delle stagioni. Nel 2015 la Carinzia, terra di vacanze, si dedica in particolare al tema “Voglia di pesce”, per valorizzare la propria eccellente produzione di pesce d’acqua dolce, fra le più importanti in Austria. Per ulteriori informazioni e per richiedere materiale informativo gratuito sulle svariate offerte ciclistiche in Carinzia consultare il sito web www.carinzia.at/ciclismo Gli itinerari più belli si possono scaricare dal sito www.touren.kaernten.at (in lingua tedesca) con materiale cartografico, dati GPS e altre informazioni utili.

Informazioni per il pubblico: www.carinzia.at

Riscoprire e rivivere il sapore dell’infanzia

Ritornare dove si è stati in vacanza anni fa, magari da piccoli, e dove oggi si ritorna con i propri figli per condividere i ricordi più belli di allora, per farli rivivere insieme e riscoprirli nuovi. Sulle tracce del “sapore dell’infanzia”.

copyright_Karnten_Werbung_TineSTEINTHALER_Bodental_Meerauge25 Aprile – È un sentimento di libertà e fiducia. Correre d’estate a piedi nudi sui prati, lasciarsi cadere ridendo nell’erba soffice, guardare il cielo e scoprire immagini fantasiose tra le nuvole dell’Austria del sud. Con i capelli ancora spettinati e con addosso qualche filo d’erba, rispondere al richiamo dei genitori e dei nonni, perché il picnic è pronto. Ci aspettano ingredienti freschi di provenienza locale dalla cucina carinziana dell’Alpe Adria. Qui nei romantici villaggi alpini e nelle valli laterali sul versante sud delle Alpi austriache, si punta sulla tradizione e sulle delizie fatte in casa, su prodotti che hanno tutto il tempo per maturare e sprigionare bontà. Dopo tanti anni, anche noi ci prendiamo il tempo necessario per partire ancora verso la Carinzia, e concedersi il lusso di ritornare bambini per il tempo di una vacanza. Per far rivivere il “sapore dell’infanzia”. Una volta si stava a guardare con curiosità il padrone di casa che preparava il pane, e si stava ad aspettare il momento in cui lo sfornava, con quella bella crosta dorata. E quel profumo inconfondibile che si spandeva per tutta la casa. Ancor oggi quel profumo risveglia i ricordi felici di momenti spensierati trascorsi in vacanza. Un senso di distesa rilassatezza. D’estate, anche con una pioggia sottile, tuffarsi con gli amici nell’acqua calda del lago, e cercare di catturare qualche pesce con una canna improvvisata con le proprie mani. E ancor oggi, con un’ancor maggiore serenità, rivivere giornate spensierate come allora. Rivivere di nuovo quel senso di avventura da condividere con amici e con i propri figli. Andare a visitare luoghi segreti nel paesaggio naturale e culturale della Carinzia, camminare attraverso boschi inondati di luce, ammirare cascate magiche e naturalmente avventurarsi dietro la cortina d’acqua che precipita fragorosa. Chi lo sa, forse proprio lì si nasconde una caverna stregata. Aggirarsi intorno a castelli leggendari osando gettare lo sguardo dietro le mura. Non avete sentito quel rumore? Arrampicarsi fin sulle cime degli alberi, mettere alla prova il proprio coraggio, sentirsi grandi e valorosi. Lasciar volare i sogni e prepararsi a spiccare il volo con il corpo per ammirare la Carinzia dal cielo, ancor meglio che dalla torre panoramica del Pyramidenkogel, sul lago Wörthersee. E poco dopo già immergersi nelle acque scintillanti del lago, da soli in mezzo a un’ incantevole paesaggio d’acqua color turchese. Partire in barca a remi alla scoperta di isole da sogno, sempre accompagnati dai caldi raggi del sole. Godersi spensierate giornate estive con la famiglia, oggi come allora. In fondo è una sensazione d’intimità che si prova solo qui, in Carinzia. Qui dove si ritrova il piacere di riscoprire il “sapore dell’infanzia” e di sorprendersi a sorriderne. Spensierati come quando si era bambini.

 Rivivere di nuovo il “sapore dell’infanzia”:

Festa del coregone “Reinankenfest” sul lago Millstätter See con inizio della pesca,

22 maggio 2016

www.reinankenwirte.com

Vacanze in agriturismo in Carinzia (oltre 107 fattorie agrituristiche)

www.urlaubambauernhof.com

Festa delle erbe di Irschen “Irschner Kräuterfest”, 2 – 3 luglio 2016

www.kraeuterdorf.at

Festa del pane della Lesachtal “Lesachtaler Brotfest”, 3 – 4 settembre 2016

www.dorfundbrotfest.at

Informazioni per il pubblico: www.carinzia.at

Divertimento in moto senza frontiere

Il vario paesaggio della Carinzia, soleggiato meridione d’Austria, con il suo incomparabile scenario di monti e laghi costituisce un terreno ideale per gli appassionati delle due ruote. Il mite clima carinziano sembra fatto apposta per tutti coloro che vogliono godersi in moto i meravigliosi panorami dalla più alta vetta austriaca, il Grossglockner, fino ai tanti laghi balneabili d’acqua pura e potabile.

copyright_Karnten_Werbung_FranzGERDL_Suedkaernten0324 Aprile – Situata al punto d’incontro fra le culture germanica, slava e italiana, la Carinzia è una base ideale da cui in poco tempo si può partire per far colazione in Italia, gustare un buon pranzo in Slovenia e per la cena deliziare il palato con le specialità della famosa cucina carinziana. Le gite in moto attraverso le frontiere sono un momento di sconfinata libertà su due ruote, anche per un solo giorno. La Carinzia è un vero paradiso per i motociclisti ed è in grado di soddisfare ogni desiderio: dalle lunghe gite giornaliere su strade alpine ricche di curve alle romantiche strade panoramiche con vista mozzafiato o alle tranquille gite intorno ai laghi. Il fondo stradale di ottima qualità, la segnaletica eccellente e un rapido servizio di assistenza in caso d’emergenza danno ai motociclisti una rassicurante sensazione di sicurezza quando viaggiano in Carinzia, il paese delle due ruote.

Consorzio “ARGE MotorradlandKärnten”

Le 24 strutture ricettive “Standard” o “Premium” del consorzio “MotorradlandKärnten” rispondono a criteri specifici studiati appositamente per i turisti in moto, come ad esempio apposite infrastrutture alberghiere (posto moto al coperto e chiuso, locale riscaldato per asciugare l’abbigliamento, attrezzi per le riparazioni, pezzi di ricambio e prodotti per la cura e la manutenzione e altro ancora), assistenza individuale da parte degli albergatori che sono quasi tutti motociclisti appassionati, materiale cartografico dettagliato e riduzioni tariffarie sui pedaggi delle strade panoramiche della Carinzia. Il ticket delle strade panoramiche carinziane è disponibile esclusivamente presso gli hotel del consorzio “MotorradlandKärnten”. In questo biglietto sono compresi i pedaggi per le seguenti strade panoramiche: Grossglockner Hochalpenstrasse, Nockalmstrasse, VillacherAlpenstrasse, GoldeckPanoramastrasse e Malta Hochalmstrasse. Ogni biglietto è composto di quattro sezioni e ad ogni sezione corrisponde una strada panoramica (eccezione: due sezioni per la Grossglockner Hochalpenstrasse). Gli itinerari motociclistici più belli della Carinzia sono raccolti in una carta degli itinerari, corredata di descrizione dettagliata dei percorsi e di belle immagini che fanno venir voglia di saltare in sella e partire. Gli itinerari possono essere visualizzati, scaricati e stampati comodamente anche dal sito www.motorrad.kaernten.at e sono disponibili anche con i relativi dati GPS.

Ulteriori informazioni sul sito www.motorrad.kaernten.at

Informazioni per il pubblico: www.carinzia.at

Golf dal versante sud delle Alpi austriache fino all’Adriatico

I migliori presupposti per trascorrere giornate perfette sul green non mancano di certo nei dodici campi da golf in Carinzia dal paesaggio delizioso e affascinante, spesso impreziosito da meravigliose vedute sulle vicine montagne e su qualcuno dei numerosi laghi balneari (fino a 28°C) della regione. 

copyright_Karnten_Werbung_Bad-Kleinkircheim-foto-arno-gruber-sen-0598L’Alpe Adria Golf Card

24 Aprile – La tessera contiene da tre a cinque green fee e consente di trascorrere tante ore divertenti al sole sulle fairway e sul green di 20 campi da golf di vari livelli di difficoltà, i più belli della Carinzia, della Slovenia e del Friuli Venezia Giulia. L’Alpe Adria Golf Card assicura un prezzo fisso e un’elevata flessibilità d’utilizzo.

I prezzi dell’Alpe Adria Golf Card:

  • 3 green fee: euro 190
  • 4 green fee: euro 245
  • 5 green fee: euro 295

Promozione di primavera e autunno: 2 al prezzo di 1

Dal campo del lago Klopeiner See a quello da campionato di Klagenfurt-Seltenheim, qualunque sia la scelta per il primo drive, la promozione di primavera e autunno è valida in quasi tutti i campi convenzionati con l’Alpe Adria Golf Card. All’insegna di “2 al prezzo di 1”, tutte le tessere Alpe Adria Golf Card valgono doppio da inizio stagione al 30 aprile e a partire dal 10 ottobre. Sui campi che aderiscono all’iniziativa, a ogni partita prenotata da un titolare della tessera può partecipare gratuitamente anche un secondo giocatore.

Kärnten Golf Open – Challenge Tour

Il Challenge Tour-Event si svolgerà dal 19 al 22 maggio 2016 al Golfclub Schloss Finkenstein e offrirà ai visitatori la possibilità di fare il tifo per i migliori giocatori della zona. Il Challenge Tour è per importanza il secondo in Europa, e ha consentito a campioni del calibro di Ian Poulter, Justin Rose, Thomas Björn, Byeong-hun An e Bernd Wiesberger di cogliere i primi successi della loro carriera.

 Golf con il cane

Il Golfpark Klopeiner See-Südkärnten è famoso non solo per la sua lunga stagione (si gioca da marzo a novembre) ma anche per la sua ospitalità verso gli animali domestici. Con un contributo di 12 euro, i golfisti possono farsi accompagnare sul campo dal proprio cane. Anche il campo da nove buche Romantikkurs al centro golf di Klagenfurt Seltenheim dà il benvenuto ai cani, purché al guinzaglio. Lo stesso vale anche per i campi di Moosburg e Velden/Köstenberg (in entrambi per una tariffa di 10 euro) e per quelli di Bad Kleinkirchheim e Nassfeld Golf (ingresso gratuito in entrambi).

Cucina carinziana dell’Alpe-Adria

Il golf non è l’unica eccellenza della Carinzia. Per la gioia dei golfisti, qui anche la gastronomia ha un valore di primaria importanza. Nella cucina carinziana dell’Alpe Adria si fondono insieme ingredienti freschi dalle diverse zone di produzione regionali, antiche tradizioni gastronomiche e nuove interpretazioni. Il risultato è un gustoso insieme di sapori. Come è normale per ogni cucina veramente autentica, la scelta dei piatti è determinata sia dalle diverse zone di produzione, sia dalla stagione dell’anno. Da non perdere: i tradizionali tortelloni carinziani al formaggio “Kärntner Käsnudel”, il dolce “Reindling” e la trota di lago “Kärntner Laxn”.

Campi da golf che aderiscono al gruppo Alpe Adria Golf CardKärnten:

campo di Velden Köstenberg, campo di Moosburg/Pörtschach, Golfclub Klagenfurt-Seltenheim, Kärntner GolfClub Dellach, Golfclub Castello di Finkenstein, campo del Millstätter See, Championplatz Kaiserburg, Golfpark Klopeinersee-Südkärnten,Jaques Lemans Golfclub St. Veit-Längsee, campoNassfeld Golf

Italia: Golf Senza Confini Tarvisio, Golf Club Grado, Golf Club Lignano

Slovenia: Golf Bled,Golf Arboretum Ljubljana, Golf Livada, Golf Otocec, Golf Diners Ljubljana, Golf Bovec, Golf Ptuj, Golf Lipica

Per ulteriori informazioni:

Golflust Kärnten, Völkermarkter 21-23, 9020 Klagenfurt, Austria, tel. +43(0)463/3000, fax +43(0)463/3000-60, e-mail: [email protected], internet: www.golflust.at, www.carinzia.at

Informazioni per il pubblico: www.carinzia.at

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]