Uno per tutti, tutti sulle Dolomiti

Una primavera sugli sci al costo di un solo skipass per tutta la famiglia, nel comprensorio di Carezza, in Val D’Ega (BZ)

image001Roma, 15 Marzo – Sole per una media di 8 ore al giorno, piste perfettamente preparate, garanzia di neve, massima accessibilità a pochi chilometri da Bolzano e un teatro bianco panoramico a 360 gradi che risponde al nome di Dolomiti, Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO: da una vacanza sugli sci, davvero non si potrebbe voler chiedere di più. E invece, in Val D’Ega(BZ), dove ogni anno si sfida la vetta dei desideri di chi nel cuore ha la montagna e ai piedi gli scarponi, ancora una volta si è deciso di aggiungere una tessera a quel puzzle che sulla scatola dovrebbe riportare il titolo di “Soggiorno perfetto sulla neve”. Con Carezza Special, dal 19 marzo al 2 aprile 2016, famiglie con figli e coppie potranno sciare al prezzo di un solo skipass, godendosi il sole dell’esordio della primavera sui 41 km di divertimento del comprensorio Carezza Ski. Al partner e a due bambini sotto gli 8 anni, sarà infatti concesso in omaggio il giornaliero Carezza, se contestualmente un altro adulto acquisterà uno skipass di pari durata. L’offerta comprende 4 o 7 giorni in mezza pensione, skipass giornaliero Carezza per il partner e per 2 bambini sotto gli 8 anni (nati dopo il 28.11.2007) contestualmente ad uno skipass giornaliero 
acquistato da un adulto pagante, offerta speciale presso la scuola sci (30% di riduzione per il partner e 2 bambini sulla tariffa standard del corso collettivo, della durata di 15 ore su 5 giorni) offerta speciale presso i noleggi sci  (30% di riduzione per il partner e 2 bambini).

Be the first in Val D’Ega

Dall’1 marzo 2016, alla conquista della prima neve della giornata, sulle piste ancora compatte di Carezza e Obereggen

image006 (1)24 gennaio – Se dire che tutte le nevi sono uguali è un’affermazione che farebbe strabuzzare gli occhi a qualsiasi sciatore abbia avuto la fortuna di appoggiare le lamine sulle piste pluripremiate della Val D’Ega, bisogna ammettere persino in un paradiso degli sport invernali come quello nel cuore delle Dolomiti – Patrimonio Naturale dell’Umanità UNESCO – il manto bianco del primo mattino, compatto e vergine, ha un fascino che tenta ogni appassionato della materia. Per molto tempo, imprimere il segno del proprio passaggio prima di tutti gli altri è stato solo un sogno. Ma ora, grazie all’offerta Be The First, trovarsi di fronte ad una distesa candida che nessuno ha ancora solcato è un regalo reale che solo chi sa interpretare i desideri degli sciatori poteva infiocchettare.  Per chi è in possesso di uno skipass plurigiornaliero o stagionale, oppure acquista il giornaliero o la tessera di tre ore (solo a Carezza) la mattina stessa, ogni mercoledì, dal 2 al 30 marzo 2016, sarà possibile arrivare sulla neve di Obereggen, e ogni martedì, dall’1 al 29 marzo 2016, su quella di Carezza prima di tutti gli altri. Le piste, per chi vorrà e riuscirà a cogliere al volo l’occasione, saranno aperte già dalle 7.00 del mattino, con la possibilità – per guadagnare tempo e allo stesso tempo l’energia necessaria alle prime discese – di fare colazione sospesi nel vuoto, direttamente in cabinovia, grazie al Flying Breakfast, che diventa un’esperienza nell’esperienza. Appoggiati gli sci, quasi col timore di rovinare una neve tanto bella da sembrare disegnata, saranno i maestri a guidare la mattinata sulle piste. E, quando quelli convinti di essere i primi sciatori della giornata cominceranno ad uscire dalla cabinovia, la sensazione di guardarli contendersi le traiettorie, gustando una colazione tipica in baita, prima di tornare sulle piste da padroni della neve, sarà impagabile. La cronaca di Be the First a Carezza prevede l’incontro presso la partenza della cabinovia di Nova Levante alle 7.00, Flying Breakfast con caffè e brioche durante la salita, sciata privilegiata sulle piste Re Laurino in compagnia dei maestri di sci fino alle 8.30 e, alle 9.00, colazione tipica sulla Laurins Lounge. Il programma si ripete a Obereggen, con la differenza che l’appuntamento è presso la stazione a valle del Platzl, il Breakfast non è in volo, le piste sono quelle di Absam-Maierl e la colazione tipica si gusta presso la Malga Mayrl Alm.

E’ naturale che per poter godere di una tale occasione, è necessario prenotarsi almeno entro le 17 del giorno prima.

Sito web: www.valdega.com

In montagna? Il gusto ci guadagna

La carne di manzo e il pesce sono i protagonisti degli appuntamenti gastronomici ad alta quota in Val d’Ega (BZ): weekend ed eventi, tra gennaio e marzo 2016, per “gustare” appieno le Dolomiti.

image006Bolzano, 13 gennaio – Il sole, le piste da sci, i paesaggi innevati. Ci sono molti motivi per apprezzare la Val d’Ega (BZ) e tra questi non si può dimenticare la tradizione gastronomica: una storia fatta di passione, di amore per la terra e per i prodotti tipici, di eventi gastronomici dedicati alle specialità locali ma anche ad insoliti protagonisti (come il pesce!), per dilettare perfino i palati più esigenti.

 BEEF & SNOW: IL GUSTO DELLA CARNE DI MANZO

Per i buongustai amanti della carne, dal 16 al 31 gennaio 2016 l’appuntamento è con le settimane culinarie “Beef & Snow”, che abbinano al divertimento sulle piste il gusto delle specialità a base di manzo. Le baite dei comprensori sciistici di Obereggen e Carezza e i ristoranti della Val d’Ega offriranno specialità altoatesine preparate con carne di alta qualità, proveniente direttamente dai pascoli locali. Sabato 16 gennaio sarà la malga Zischg, nell’area sciistica Obereggen, ad ospitare una degustazione di salsicce tipiche; carne, neve e musica dal vivo saranno protagoniste domenica 17 gennaio alla “Suppenbar”/Rechenmachers Rosengarten a Nova Levante nell’area sciistica Carezza, mentre al “Platzl” di Obereggen si svolgerà il“Cestino dal maso”, con presentazione e vendita al pubblico dei prodotti freschi degli agricoltori locali. Giovedì 21 gennaio, da non perdere, la visita guidata al maso Stadlalm, a Carezza, mentre domenica 24 gennaio alla malga Mayrl, nell’area sciistica Obereggen, ci sarà la Grigliata “Beef & Snow”; contemporaneamente il “Cestino del Maso” sarà alla stazione a valle Paolina, nella Ski Area Carezza. Domenica 31 gennaio, appuntamento con la grande festa di chiusura “Beef & Snow” alla baita Kronlechner, vicino alla pista Tschein nella Ski Area Carezza. Per l’occasione sarà arrostito un intero manzo della Val d’Ega; il programma prevede l’intrattenimento musicale di “Oachale vom Toule”, gli aperitivi di Kurt Fischnaller del “Paul’s Pub e la possibilità di assaggiare i prodotti alla canapa di “Eco Passion”.

  LA SETTIMANA DEL PESCE

Chi è convinto che si possa mangiare solo al mare dovrà ricredersi: anche in Val d’Ega il pesce, freschissimo e di prima scelta, sa farsi apprezzare. Quando? Dal 12 al 19 marzo 2016, durante la Settimana del Pesce. Dove? Al Platzl Mountain Lounge di Obereggen, a pochi passi dalle piste, dove rifugiarsi – a pranzo e a cena – per gustare tutto il sapore di branzini, orate, crostacei, molluschi, preparati ogni giorno con passione e creatività dallo chef e dal suo staff. Dopo una bella sciata, quando la fame si fa sentire, non c’è niente di meglio che prendersi una pausa e ritrovarsi sulla terrazza del Platzl per rigenerarsi con un prelibato pranzo a base di pesce e grazie al tepore dei primi raggi primaverili. In fondo, mancano ancora molti mesi all’estate e il mare può attendere!

Il vestito nuovo di Carezza

Dal kinderland sulla neve a un’immensa area sciistica senza confini, le novità del comprensorio di Carezza, in Val D’Ega (BZ),  per la stagione 2015/2016

image001Bolzano, 3 novembre – A Carezza, il sole che batte ostinatamente su 41 chilometri di piste per una media di 8 ore al giorno anche nei periodi dell’anno più freddi, con un servizio di impianti di risalita che sfiora la perfezione, offre agli amanti dello sci uno scenario per il quale è difficile pensare a dei miglioramenti realistici. E invece, anche per la stagione 2016/2016, il comprensorio sciistico della Val D’Ega (BZ), nel cuore delle Dolomiti – Patrimonio dell’Umanità UNESCO – ha pensato di alzare il livello, con una serie di novità che promettono di rendere le cose ancora più interessanti per le famiglie, per i bambini e per chi mira ad una vacanza letteralmente sempre con gli scarponi ai piedi. Il nuovo Kinderland, a Malga Frommer, è una moderna manovia, unica nel suo genere in Alto Adige, che permette ai più piccoli di avventurarsi nel palazzo di cristallo di Re Laurino, dove un tempo erano alacremente all’opera gli gnomi. Uno spettacolo che è possibile rivivere grazie a una chiocciola di neve. Lunga 110 metri e con un dislivello di 18 metri, la struttura ha una capacità di trasporto di 650 bambini l’ora. Inoltre, lungo la pistaLaurin 1, da Malga Frommer a Nova Levante, è in fase di realizzazione un tracciato tematico dedicato a Re Laurino: attraverso 6 stazioni i bambini potranno conoscere l’affascinante leggenda legata al suo nome e quello di Similde. Con l’occhio sempre rivolto alle famiglie, il comprensorio di Carezza ha mantenuto i prezzi dello skipass stagionale e della tanto apprezzata tessera da 3 ore invariati. Anche quest’anno, con soli 25 euro, gli adulti potranno esplorare per 3 ore il comprensorio sciistico nel cuore delle Dolomiti, patrimonio dell’umanità UNESCO, al cospetto delCatinaccio e del Latemar. Una non novità che, nel contesto generale di aumento delle tariffe, diventa una vera e propria innovazione. Grazie alla nuova cabinovia “Alba – Col dei Rossi” – 2.260 metri di lunghezza a colmare un dislivello di 883 metri, con una capacità di trasporto di 1120 persone all’ora – d’ora in poi si potranno inoltre raggiungere le piste di Sella e Pordoi con lo skipass Fassa/Carezza. Da Alba, gli sciatori potranno accedere alle piste di Canazei-Belvedere e Campitello-Col Rodella in meno di 5 minuti, oltre che immettersi direttamente sul circuito del Sellaronda. Da dicembre, dunque, i caroselli della Val di Fassa Pozza-Buffaure, Alba-Ciampac, Canazei-Belvedere e Campitello-Col Rodella saranno tutti collegati tra di loro: per un totale di 73 km di piste che vanno ad aggiungersi ai 41 km di tracciati della SkiareaCarezza, a tutto vantaggio degli sciatori che non dovranno più spostarsi con lo skibus. Nell’ottica di un’area sciistica sempre più larga, il nuovo skipass Valle Silver, che idealmente unisce Obereggen e Carezza, diventa infine un vero regalo per gli sciatori, ai piedi di Catinaccio e Latemar. I confini su 390 chilometri di piste e 150 impianti di risalita nelle Dolomiti del Trentino e dell’Alto Adige vengono per la prima volta abbattuti, garantendo l’accesso continuo nei comprensori sciistici Val di Fassa-Carezza, Val di Fiemme-Obereggen, Alpe Lusia-San Pellegrino e Ski Area San Martino di Castrozza-Passo Rolle. Lo skipass Valle Silver – valido nelle 4 valli, a scelta per 5 o 6 giorni ad un prezzo vantaggioso – è un‘offerta che si aggiunge allo skipass Dolomiti Superski e allo skipass della singola valle.

Il bosco fiorisce sulla tavola

L’autunno nel piatto e la selvaggina in cucina: dal 25 settembre all’11 ottobre 2015, le Settimane Gastronomiche “Natura e Bosco” in Val d’Ega (BZ), nel cuore delle Dolomiti

image001Bolzano, 15 settembre, 2015- In Val D’Ega, l’autunno ha trovato il modo per non fare rimpiangere l’estate, presentandosi con un biglietto da visita che ormai le buone forchette e gli amanti della cucina che si adatta all’alternarsi delle stagioni conoscono bene. Dal 25 settembre all’11 ottobre 2015, nel cuore delle Dolomiti – Patrimonio Naturale dell’Umanità Unesco – lo Sciliar e ilCatinaccio offrono l’allettante prospettiva di 14 giorni di pura estasi del palato, durante le quali, alcuni tra i più blasonati ristoranti locali serviranno ai loro ospiti deliziosi piatti a base di ingredienti freschi e genuini di questa stagione dell’anno, raccolti proprio nei boschi della zona. Nelle località di Nova Levante, Nova Ponente, Ega e Carezza, le Settimane Culinarie “Natura e Bosco” mettono l’accento sui mille modi in cui l’autunno, con i suoi profumi, i suoi frutti maturi, le erbe e i funghi, regala ai piatti tradizionali a base di carne gustosi ingredienti per conferire quel famoso non so che di straordinario e spesso indecifrabile che incanta le papille dei turisti. Ma c’è di più. Dal 19 al 26 settembre – a partire da  350 euro a persona, a seconda della formula prevista negli alloggi partecipanti – la Settimana Natura e Bosco a Nova Levante propone sette giorni d’incontro con la natura alla scoperta dei legami tra ambiente, bosco, flora e fauna in una foresta – quella del Latemar, al centro del Patrimonio Naturale dell’Umanità delle Dolomiti – tra le più belle d’Europa. Il programma prevede due escursioni alla scoperta e osservazione della selvaggina nel bosco delLatemar, visita guidata della segheria “Latemar”, escursione leggendaria attraverso il bosco del Latemar fino al lago di Carezza ed escursione UNESCO con una guida del Parco Naturale Sciliar-CatinaccioInoltre, per la prima volta nel menu della manifestazione, un Corso di cucina di piatti a base di selvaggina. Tenuto da Michael Seehauser e Luis Agostini, “Selvaggina della Val D’Ega – Modernità incontra tradizione” prevede due appuntamenti, mercoledì 30 settembre 2015, dalle ore 18.00, presso la Malga Fallmur a Carezza, e mercoledì 7 ottobre, sempre dalle 18.00, presso l’atelier di cucina Condito a Bolzano. Il prezzo è di 75 euro a persona a sera, comprensivo delle ricette e della degustazione finale. Per info e iscrizione, fino alla domenica precedente: Michael Seehauser: 339 4388370; Luis Agostini: 335 366077. Infine, dalle 11.00 di domenica 11 ottobre, sarà la musica dal vivo a fornire una colonna sonora alla tradizionale Festicciola delle settimane culinarie “Natura e Bosco”, con aperitivo presso il maso Geiger e il pranzo alla marlga Stadlalm, con specialità culinaria di selvaggina e prodotti dei boschi.

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]