Dolomiti supersummer 2015, La Val di Fiemme vince il video contest

Trasmettere le emozioni delle Dolomiti e lanciare un nuovo modo di raccontarle attraverso la condivisione dei contenuti con i visitatori: è questo lo spirito di #CaptureYourThrills premiato ieri all’Eurac di Bolzano

premiazione1Bolzano, 1 ottobre- L’immaginazione di un bambino si articola in una sinfonia tra boschi e prati. Così la Val di Fiemme racconta se stessa conquistandosi il primo Video Contest #CaptureYourThrills patrocinato da Dolomiti Supersummer in collaborazione con il Trento Film Festival. Il Video Contest ha avviato un nuovo modo di raccontare le Dolomiti attraverso le emozioni che sanno regalare. Video corti, veloci e narrativi hanno raggiunto un Reach di oltre 100mila utenti su Facebook (sul Reach totale pari 478mila). Ma questo è solo il primo passo di un progetto più vasto. #CaptureYourThrills del Dolomiti Supersummer – la versione estiva del Dolomiti Superski con 100 impianti accessibili con una sola card – vuole invogliare gli amanti della montagna a condividere le loro stesse emozioni. I visitatori diventano co-creatori di contenuti aggiungendo la loro voce al patrimonio delle Dolomiti. #CaptureYourThrills nasce, infatti, all’interno di un processo di crescita: cresce l’offerta delle Dolomiti – il territorio più dinamico e vario nel panorama turistico – cresce la facilità di raggiungere le vette e scegliere la propria vacanza, crescono i numeri di giovani e famiglie con bambini che la preferiscono tra le mete estive. Sono loro i primi a essere coinvolti da un approccio 2.0 che porta le Dolomiti nel cuore dell’interazione sui social network fondendo storytelling, promozione dell’offerta e rapporto diretto con gli utenti. Un approccio che si è riverberato nella provenienza professionale della Giuria: un giornalista, Roberto Magurano, caporedattore del Corriere dell’Alto Adige, il regista e documentarista, Lorenzo Hendel, e lo stesso presidente del Trento Film Festival Roberto de MartinDa tutti, distribuendo ieri pomeriggio gli attestati nella sede Eurac a Bolzano, l’invito a continuare sulla strada intrapresa, condensando il messaggio e sposando completamente la linea del racconto. Le Dolomiti sono troppo grandi – è stato il verdetto – per essere raccontate tutte in una volta. Meglio raccontare la storia di un’emozione costruendo un affresco che ne restituisca a pieno il tratto distintivo: una varietà unica al mondo. Secondo classificato dopo Fiemme il video della Val Gardena, seguito a pari merito da Val di Fassa e Alpe di Siusi. Primo tra le 30mila interazioni degli utenti, invece, si è classificata la Val Gardena, seguita dalla Val di Fassa e da San Martino di Castrozza.

Dolomiti: la rivoluzione del racconto

Il Dolomiti SupersSummer sbarca al Trento Film Festival Bolzano con il video contest #CaptureYourThrills che ha catalizzato la condivisione social dell’esperienza in montagna. Mentre le Dolomiti, Patrimonio Mondiale UNESCO, si segnalano come la metà più innovativa e in crescita dell’estate, la sfida per il 2016 è dare voce alle esperienze dei visitatori.

nczkx_Fiori-e-Dolomiti-di-BrentaTrento, 25 settembre, 2015- L’appuntamento è per martedì 29 settembre alle 18:00. Il Dolomiti SuperSummer sbarca al Trento Film Festival con il video contest #CaptureYourThrills che ha portato la visite del sito a più 25 punti percentuali in una sola estate. Tema dell’incontro nella sala 7 dell’Accademia Europea di Bolzano – incontro al quale parteciperanno i direttori marketing del 12 valli Dolomitiche e del Dolomiti SuperSummer – è la crescita della montagna d’estate. Divenuta la meta più innovativa ed esperienziale del panorama turistico, attira ormai il 17% dei visitatori italiani e il 23% di quelli tedeschi. Numeri in crescita che sono particolarmente significativi per il futuro se si considerano i target di pubblico nei quali l’incremento è maggiore: i giovani e le coppie con figli piccoli. Centrale, in questa evoluzione è il Dolomiti SuperSummer – formula estiva del Dolomiti Superski – che mette a disposizione dei visitatori 100 impianti di risalita in 12 valli dolomitiche con una sola, pratica card. Ma, nell’incontro moderato da Roberto Magurano, capo redattore del Corriere dell’Alto Adige, si parlerà anche di un’altra rivoluzione: quella della racconto. Le Dolomiti d’estate, infatti, offrono, ormai, un gamma pressoché inesauribile di attività in vetta e sono in grado di soddisfare la curiosità e la libertà di scelta di un pubblico eterogeneo che va dagli appassionati di sport e natura ai cultori del buon vivere e del benessere personale. Mai le Dolomiti hanno offerto tante esperienze, tanto facili da raggiungere. Crescendo l’offerta e la ricchezza delle Dolomiti, devono crescere anche gli strumenti, i media e le voci che li raccontano. Anche in questa campo il Dolomiti SuperSummer è all’avanguardia. #CaptureYourThrills è il video contest lanciato per condividere sui social network i video – brevi, emozionali, in storytelling digitale – di ogni singolo territorio. Non solo un strumento per raccontare le mille anime delle Dolomiti, ma il primo passo per far divenire l’esperienza delle persone che amano e visitano queste montagna parte integrante del patrimonio dolomitico. Raccontare e far raccontare le Dolomiti è stato il filo conduttore dell’estate 2015 a partire da “Tutte le anime delle Dolomiti”, i percorsi tematici – uno per ognuna delle 12 valli – con guide alpine, chef, guardiani notturni, operatori museali e altri protagonisti della montagna che aggiungevano il portato dell’esperienza personale, dello storytelling e della sua condivisione alla bellezza dei luoghi attraversati. I risultati sul web non si sono fatti attendere: più 25 per cento accessi in una sola stagione e 170mila pagine visualizzate sul sito; 260.258 visualizzazioni e interazioni su Facebook e You Tube delle quali 131mila legate al #CaptureYourThrills. Il 40 per cento delle quali rappresentate da pubblico estero. I numeri in forte crescita e sempre più internazionali indicano, per il 2016, la strada per passare da un territorio che comunica ad un territorio che interagisce con gli utenti della rete. Con #CaptureYourThrills, infatti, si è lanciato il primo seme di un nuovo modo di comunicare la ricchezza della montagna: attraverso le emozioni e la condivisione in rete delle esperienze di coloro che le amano e visitano.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]