Arrivano i pirati: due enologi percorrono mille chilometri in tandem per far conoscere il Kalterersee‏

Andrea Moser (Cantina Kaltern) e Gerhard Sanin (Erste+Neue) in bicicletta da Caldaro (Bolzano) a Capri. Il 16 maggio tappa a Lazise, il 17 a Reggio Emilia

IMG_2692-768x512Roma, 2 Maggio – Si fanno chiamare “I pirati del Kalterersee”. Sono Andrea Moser e Gerhard Sanin, rispettivamente responsabili enologici delle cantine Kaltern e Erste+Neue, le due realtà cooperative di Caldaro (BZ) impegnate nella valorizzazione del vitigno Vernatsch (Schiava) da cui si produce il Kalterersee (Lago di Caldaro DOC).  Per farlo conoscere al pubblico italiano hanno deciso di percorrere la penisola con un mezzo semplice ed ecologico, ma al tempo stesso vicino alla gente: un tandem. Un mezzo che incarna quello spirito fresco e spontaneo, coinvolgente e per certi versi trasgressivo che appartiene proprio al vino Kalterersee.  La partenza è prevista il 15 maggio da Caldaro, l’arrivo il 26 a Capri. Oltre 1000 chilometri su due ruote seguiti da un’auto ammiraglia con due fotografi-videomaker che documenteranno il viaggio per raccontarlo in tempo reale su facebook, instagram e youtube. Dodici le tappe, per ognuna delle quali è in programma un momento di incontro con appassionati, winelovers, sommelier, giornalisti e blogger. Si alterneranno cene in ristoranti, incursioni in pizzerie, visite ad aziende di prodotti tipici e giri ai mercati rionali. Tra le prime tappe, Lazise e Reggio Emilia. Sul Lago di Garda, lunedì 16 maggio, i due enologi-pirati saliranno su una motonave che li condurrà a Punta San Vigilio dove dimostreranno la versatilità del Kalterersee attraverso l’abbinamento ad un menu a base di pesce di lago.  A Reggio Emilia, martedì 17 maggio faranno sosta al Ristorante Piccola Piedigrotta (dalle ore 19, in Piazza 25 Aprile) dove l’abbinamento del Kalterersee sarà con i piatti a base di Mozzarella prodotta con latte di Vacche Rosse.  Il tragitto quindi proseguirà verso Firenze, Siena, Roma, Napoli e infine Capri. Ad ogni tappa offriranno al pubblico locale la possibilità di conoscere meglio il Kalterersee. Vino dal colore rubino chiaro, con profumi fragranti e fruttati, dotato di buona freschezza e di un tannino mai troppo aggressivo, di modesta gradazione alcolica. Con grande bevibilità e rara eleganza il Kalterersee accompagna perfettamente la cucina leggera dei nostri tempi.
Altre informazioni su www.kalterersee.rocks

Capri e Cortina, l’emozione della vertigine

L’Isola Azzurra e la Regina delle Dolomiti, due icone dell’italianità, due mondi così lontani eppure così vicini, raccontati dalle immagini del fotografo internazionale Massimo Siragusa.

ImageProxy (1)Cortina d’Ampezzo, 29 gennaio 2016_Dopo una prima tappa a Capri nell’estate del 2015, la mostra fotografica L’emozione della vertigine. Capri-Cortina arriva in alta quota, a Cortina d’Ampezzo. Dal 7 febbraio al 28 marzo 2016 sarà possibile ammirare, nelle sale del Museo d’Arte Moderna Mario Rimoldi delle Regole d’Ampezzo, l’Isola Azzurra e la Regina delle Dolomiti in una veste inedita, ritratte nelle immagini del fotografo Massimo Siragusa. Il percorso espositivo, a cura di Denis Curti, e promosso dal Consorzio Cortina Turismo insieme alla Fondazione Capri, grazie alla collaborazione con i Musei delle Regole, mostra le similitudini e le caratteristiche intrinseche di due località riconosciute come ambasciatrici dell’eccellenza italiana per ospitalità, bellezza e cultura, lungo il fil rouge della vertigine (fisica ed emotiva), sottolineandone le identità paesaggistiche. L’ebbrezza della verticalità che anima il profilo dei faraglioni di Capri e quello delle Dolomiti di Cortina risalta negli scatti dell’artista, che mette “faccia a faccia” i due monumenti naturali simbolo di due icone del made in Italy, di due località che condividono la tradizione di un turismo basato sulla valorizzazione del territorio e delle sue risorse autoctone, votato al culto del bello, della raffinatezza, della cultura e dell’ospitalità, andando al di là delle “mode effimere”. Tanto da essere entrate a far parte recentemente dei “Territori di Eccellenza” di Altagamma, la Fondazione che dal 1992 riunisce le imprese dell’alta industria culturale e creativa italiana. «All’interno del percorso espositivo, due vette del panorama paesaggistico italiano, distanti per varietà ambientali e culturali, entrano con visionaria partecipazione nell’immaginario di una sublime bellezza. E a Cortina, Regina delle Dolomiti, l’attenzione agli effetti atmosferici e luministici esalta la composizione di paesaggi che si estendono a perdita d’occhio fino a togliere il fiato per il senso d’immensa libertà. Il risultato è una preziosa galleria di immagini intrise di quel sentimento di vertigine che risiede nell’infinita forza e nella vastità di una natura che né l’uomo né il suo sguardo possono dominare, ma solo comprendere e ammirare» dichiara Denis Curti.

L’emozione della vertigine. Capri-Cortina

Presentata l’8 luglio in anteprima a Milano la mostra fotografica di Massimo Siragusa

capri-cortina-1024x896Milano, 10 luglio- Capri e Cortina d’Ampezzo, due destinazioni recentemente entrate a fare parte dei “Territori di Eccellenza” di Altagamma, la Fondazione che dal 1992 riunisce le imprese dell’alta industria culturale e creativa italiana. L’Isola Azzurra e la Regina delle Dolomiti, due “mondi” così lontani eppur così vicini raccontati dall’artista Massimo Siragusa. Immagini che vedono protagoniste Capri e Cortina d’Ampezzo e che verranno esposte, in un percorso a cura di  Denis Curti, dal 18 luglio al 30 agosto alla  Certosa di San Giacomo a Capri, in occasione del Festival di fotografia di Capri. Da febbraio ad aprile la mostra “volerà” invece in alta quota, nella Regina delle Dolomiti, prima di approdare in diversi spazi internazionali. “L’emozione della vertigine. Capri-Cortina”. Questo il titolo della mostra che presenta due località di prestigio con identità paesaggistiche evidenti. Ed è proprio la “vertigine”, fisica ed emotiva, il fil rouge del percorso espositivo che mette in mostra le similitudini e le caratteristiche intrinseche di due località riconosciute come ambasciatrici dell’eccellenza italiana per ospitalità, bellezza e cultura. La mostra di Capri, Isola Azzurra, non poteva che trovare nell’elemento acqua il proprio partner: sarà Ferrarelle sponsor ufficiale del progetto. Sarà invece il tridente di Maserati ad affiancare la Regina delle Dolomiti.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]