Le metropoli mondiali in marcia contro la minaccia del cambiamento climatico

Grande mobilitazione del social Avaaz a New York, così come a Londra, Berlino, Bogotà, Parigi, Delhi, e Melbourne per scongiurare il cambiamento del clima

collage_2Roma, 24 settembre – “Oltre 675.000 di noi hanno marciato in tutto il mondo. E ‘stata una bella espressione del nostro amore per tutto ciò che il cambiamento climatico minaccia, e la dimostrazione tangibile della nostra speranza che possiamo salvare questo mondo e costruire una società alimentata da energia pulita” questo il commento del team di Avaaz dopo il successo della più grande mobilitazione sui cambiamenti climatici della storia, che ha visto  due giorni fa migliaia di persone prendere parte alla marcia per la salvezza del clima a New York, così come a Londra, Berlino, Bogotà, Parigi, Delhi, e Melbourne. “Abbiamo lavorato con migliaia di organizzazioni per rendere possibile questa giornata e la nostra comunità merita di festeggiare la scelta fatta ed il successo ottenuto,” raccontano gli Avaazers soddisfatti del risultato “ Il team di Avaaz e la comunità hanno avuto un ruolo centrale in quasi tutti i cortei e manifestazioni che si sono svolti. ‘The Guardian’ lo ha definito “un trionfo organizzativo” per Avaaz e la BBC ha detto che “le marce hanno portato più persone in piazza che mai, grazie alla potenza organizzativa del sito di social media Avaaz.” Abbiamo messo in campo centinaia di organizzatori e migliaia di volontari, e le donazioni dei viaggiatori hanno fornito milioni di finanziamenti per lo sforzo messo in atto.”  NYC-PCMAl grido unanime di “Perderemo il nostro pianeta entro la prossima generazione se le cose continueranno così”, nella manifestazione di New York sono stati oltre 100mila i partecipanti, fra cui volti noti come gli attori Mark Ruffalo ed Evangeline Lily. Durante la marcia nei pressi dell’Empire State Building, si sono uniti anche il segretario generale delle Nazioni unite Ban Ki-moon, l’ex vice presidente Usa Al Gore e il sindaco di New York Bill de Blasio. A Londra almeno 40mila persone hanno aderito alla marcia e al Cairo i dimostranti hanno sfilato esponendo un’enorme opera d’arte rappresentante l’energia solare ed eolica; a Rio de Janeiro i manifestanti hanno sfilato sulla spiaggia di Ipanema con dei cuori verdi disegnati sul volto ed in Australia la manifestazione più grande si è tenuta a Melbourne, con 10mila persone che hanno chiesto al loro governo di fare di più per combattere il riscaldamento globale.

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]