IL CALCIO PER RICOMINCIARE

[AdSense-A]

Sabato 19 novembre 2016 – Dalle ore 9 presso il Centro di Preparazione Olimpica
Acqua Acetosa “Giulio Onesti” – Roma. 
Incontro di calcio tra: Associazione Calcio e Solidarietà Giornalisti Rai , Agenzia del Demanio , Vigili del Fuoco. Triangolare di calcio per le popolazioni colpite dal terremoto del 24 agosto 2016. Sarà presente Sergio Pirozzi,  Sindaco di Amatrice


calcioAltro appuntamento legato alla solidarietà per l’Associazione Calcio e Solidarietà Giornalisti Rai. Sabato 19 novembre, presso la struttura del CONI all’Acqua Acetosa di Roma, si terrà un incontro triangolare che vedrà scontrarsi i calciatori della stampa con le rappresentative dell’Agenzia del Demanio (presente in campo anche il direttore Roberto Reggi) e dei Vigili del Fuoco. L’occasione è quella di un concreto sostegno ai terremotati di Amatrice: a fine partita sarà infatti consegnato un assegno con il ricavato di alcune donazioni direttamente al Sindaco di Amatrice, che interverrà per l’occasione. Saranno anche presenti 2 atleti delle Fiamme Rosse, Alberto Arpino (scherma) e Mattia Placidi (Tuffi). A conclusione dell’evento le squadre saranno poiu premiate con targhe e coppe messe a disposizione dall’Associazione Calcio & Solidarietà giornalisti Rai. L’incontro è aperto a tutti.

L’Associazione Calcio e Solidarietà Giornalisti Rai, squadra sportiva nata nel 1996 che ha all’attivo più di 90 partite, nel corso di questi anni ha raccolto insieme alla Polizia di Stato più di 4 milioni di euro per beneficienza. Grazie a questi fondi, tra l’altro,  è stato costruito un centro polifunzionale in un villaggio dello Sri Lanka.  La formazione è  testimonial Unicef, l’organizzazione delle Nazioni Unite a cui viene devoluto il 15% del ricavato di ogni incontro.

Il programma:

Ore 9 – presentazione delle squadre
Ore 9.45 – tre partite di 45 minuti ciascuna:
•Agenzia del Demanio vs Rappresentativa solidarietà giornalisti Rai
•Rappresentativa Vigili del Fuoco vs Perdente incontro A
•Rappresentativa Vigili del Fuoco vs Vincente incontro A
Ore 12 – consegna dell’assegno simbolico con il ricavato di alcune donazioni al Sindaco di Amatrice

ASSOCIAZIONE CALCIO E SOLIDARIETÀ GIORNALISTI RAI
Presidente: Americo Mancini
Presidenti Onorari: Michele Giammarioli
Vice Presidenti: Maurizio Severino
Consiglio Direttivo: Nicola Iannello, Claudio Presutti, Giampiero Scarpati, Ivan Epicoco,     Fabrizio Tumbarello, Francesco Puglielli
Allenatore: Piero Spagnoli

FORMAZIONI

Associazione Calcio e Solidarietà Giornalisti Rai
Piero Spagnoli  – Allenatore, Gr3
Americo  Mancini – Giornalista parlamentare/Presidente Associazione
Marco Rho – Team manager, Isoradio
Lorenzo Lorenzini – Radio RAI
Beppe Incocciati  – Ex calciatore
Patrizio Oliva – Campione olimpico e del mondo di Pugilato
Claudio Presutti – TeleVideo RAI
Nicola Iannello – TeleVideo RAI
Fabrizio Tumbarello – RAI Sport
Fabio Pietroiusti – Rai Sport
Alessio Maldini – Gr  Sport
Mario Sileoni  – TG 2
Max De Tomassi  – Radio 1 “Brazil”
Fabrizio Del Moro – Rai 1
Enrico Antonucci – Rai 1
Alessandro Puri  –  Radio 1
Roberto Colelli  – Rai 1
Claudio Marini – Rai 1
Luca Rufini – Rai 2
Lorenzo Grego – Radio 3
Antonio D’Alessandri – Radio 1

Agenzia del Demanio
Vincenzo Capobianco – Presidente, DR Veneto
Stefano Lombardi – Mister,DR Sicilia
Vittorio Vannini – Dirigente accompagnatore, DR Sicilia
Roberto Reggi – Capitano, Direttore Agenzia
Vincenzo Campanella – DR Puglia e Basilicata
Paolo Damian  – DR Veneto
Daniele D’Anna – DR Emilia Romagna
Elio Di Lallo -DR Abruzzo e Molise
OrazioGiannetto – DR Sicilia
Elia Magi – DR Marche
Gaetano Marcone – DR Puglia e Basilicata
Maximilian Munda -DR Sicilia
Andrea Nardini – DR Toscana e Umbria
Manolo Parisi –  Dr Lazio
Alessandro Penzo – DR Veneto
Emiliano Pierini – DR Toscana e Umbria
Fabio Pisa – DR Piemonte e valle D’Aosta
Gianluca Porcu – DR Piemonte e valle D’Aosta
Maurizio Raffaele – DR Lombardia
Pasquale Scognamiglio – Direzione Generale – Roma – Direzione Risorse
Arturo Simone – DR Campania
Gianluca Simpatico -DR Abruzzo e Molise
Roberto Sperandeo – Direzione Generale Roma, Direzione Servizi al Patrimonio
Vincenzo Tarantino – DR Sicilia
Carmine Testa – DR Campania
EfremBarbazza -DR Veneto

Vigili del Fuoco
Fabrizio Santangelo – U.A.S.Presidente
Marco  Mania – AfmpAll.
Massimo Bastianelli – Apcf
Lamberto Cignitti – U.A.S.
Luigi Cippone – S.F.O.
Marco  Croce – Roma
Emanuele Esposti – S.C.A.
Marco  Evangelista -Roma
Gianluigi Ferrari – Afmp
Maurizio Fringuelli  – Siena
Simone Gonnella – C.O.N.
Sergio  Inzerillo  – S.F.O.
Fabio Italia – D.C.R.F.
Simone Madonna – Roma
Roberto Mariani – Roma
Stefano Mengoni – C.O.N.
Carlo Metelli – S.C.A. Cap.
Carlo Nico – Roma
FabioPomponi  – Roma
Antonio Saragnese – I.S.A.
Marco  Scacco – C.O.N.
Giuseppe Stasio – I.S.A.
Riccardo Vinciguerra – S.C.A.
Franco Zappa – D.R.L.

A Cori il Clinic 1.0: il portiere e il preparatore di calcio a 5

[AdSense-B]

30 corsisti, tra tecnici e portieri, provenienti dalle province di Latina e Roma, hanno partecipato alla giornata di formazione dedicata alle figure del portiere e del preparatore di calcio a 5 presso il Centro Sportivo 3S.

Senza-titolo-7

Si è svolto a Cori domenica scorsa, presso il Centro Sportivo 3S, il Clinic 1.0 organizzato dalla società Calcio ASD Montilepini, nell’ambito del percorso di qualificazione della metodica d’insegnamento per i tecnici della scuola calcio, e dallo staff Number Twelve, ideatore del progetto che si prefigge di offrire formazione specifica per portieri e preparatori. I mister Gabriele Lo Pinto, Stefano Greco, Ignazio Argiolas e David Palmigiani hanno sottoposto al presidente Fabio Grilli l’idea di un Clinic che vedeva come docente Arnaldo Costanzi e ospite d’eccezione David Calabria e che potesse coinvolgere portieri e preparatori della provincia di Latina. Il successo è andato oltre ogni aspettativa: 30 i corsisti, tra tecnici tecnici e portieri, anche della provincia di Roma. In mattinata, dopo l’introduzione teorica con l’intervento del Mental Coach Davide Poccassoni che ha spiegato l’importanza di una metodica specifica per il sostegno motivazionale, sono scesi in campo i portieri della scuola calcio della Montilepini che hanno messo in pratica gli esercizi di Mister Costanzi. Pausa pranzo al ristorante Jo Botto e ripresa dei lavori con i portieri più grandi. Al termine la foto di gruppo e la consegna degli attestati ai partecipanti.

Calcio, come cambierà con la tecnologia

Il calcio è lo sport più amato dagli italiani e come ogni aspetto della nostra vita sta subendo l’arrivo della tecnologia. Ecco le novità che vedremo sul rettangolo verde

Non è più il calcio dei nostri padri. È evidente che rispetto a trenta anni fa è cambiato tutto: il gioco è molto più veloce, sono migliorate le tecnologie di trasmissione e le televisioni dedicate allo sport raccontano il calcio ventiquattro ore al giorno sviscerando ogni suo aspetto. Ma il cambiamento non è legato solamente all’espetto televisivo, sono cambiati metodi d’allenamento e latecnologia ha fatto il suo ingresso sul rettangolo verde. Dalla stagione 2015/2016 è stata introdotta la goal line technology che aiuta l’arbitro a decidere sui gol fantasma, mentre nel 2016 partiranno i primi esperimenti sulla moviola in campo, ma ci vorrà ancora qualche anno per vederla operativa.

La differenza non la fanno solamente i campioni, l’aspetto fisico sta assumendo sempre più importanza. I preparatori atletici analizzano i dati degli allenamenti per costruire delle tabelle di lavoro personalizzate a ogni calciatore. I big data hanno fatto il loro ingresso nel calcio dalla porta principale e coadiuvano l’allenatore nelle scelte tecniche. Sono molte le società che sono offrono i propri servizi alle società: l’azienda SAP è stata fondamentale per la vittoria della nazionale tedesca nel mondiale del Brasile del 2014.

 

Sports One, il super software sviluppato da SAP

sports one SAP

I big data possono essere utilizzati in tanti settori diversi: il calcio e il miglioramento delle proprie capacità fisiche è solamente uno di questi. SAP, colosso tedesco specializzata nel fornire servizi per il business, ha deciso di investire pesantemente nel settore dello sport e dell’intrattenimento sviluppando un software che raccoglie e analizza i dati degli atleti. Con oltre cinquecento clienti in tutto il mondo proveniente dagli sport più disparati (basket, cricket, tennis, golf) ha da poco iniziato a collaborare anche con i maggior club del calcio mondiale. Bayern Monaco e la nazionale tedesca son ostati tra i primi a sperimentare i software della SAP e i risultati sono stati ottimi: la Germania, infatti, anche grazie all’aiuto dei dati, ha vinto l’edizione dei Mondiali disputata in Brasile nel 2014. L’ultima partnership, invece, è stata firmata con il City Football Group, la società che detiene le quote di maggioranza del Manchester City, New York City, Melbourne City e Yokohama Marinos.

Grazie alla miniaturizzazione dei dispositivi indossabili, raccogliere i dati delle performance non è stato mai così semplice: basta una semplice canotta o un activity tracker. Al momento, però, le leggi della FIFA, l’ente che governa il calcio mondiale, non permette l’utilizzo di wearable durante le partite ufficiali, quindi tutti i dati raccolti dalle società provengono dagli allenamenti quotidiani.

Sports One è il software sviluppato da SAP e che aiuta allenatori e i fisioterapisti nella preparazione del lavoro settimanale. I giocatori e lo staff hanno un accesso separato all’applicazione: ognuno potrà controllare i dati che più gli interessano e analizzarli per migliorare le performance. I calciatori potranno consultare i suggerimenti dell’allenatore e seguire una dieta personalizzata per entrare subito in forma.  Gli allenatori, invece, potranno utilizzare i video messi a disposizione dal software per “scoutizzare” gli avversari e mandare i filmati ai propri difensori o attaccanti. La match analysis sta avendo un ruolo sempre più importante nel lavoro quotidiano dell’allenatore.

 

Goal-line technology

occhio di falco

Il goal fantasma è sicuramente una delle azioni più difficili da valutare nel calcio moderno: la velocità dei palloni è cresciuta enormemente e per l’occhio umano non è facile capire se la linea della porta è stata superata dalla palla. Dalla stagione 2015/2016 è stata introdotta la goal-line technology che supporta l’arbitro nella scelta giusta da prendere nelle situazioni di gol-non gol. La tecnologia Occhio di falco già utilizzata in altri sport come il tennis, utilizza sette telecamere che triangolano il movimento della palla: le immagini sono spedite a un computer collegato alla porta, che le scannerizza e ricostruisce la posizione del pallone. Nel caso in cui abbia varcato completamente la linea porta, un messaggio avviserà l’arbitro di convalidare il gol.

 

I droni per l’allenamento

Il primo a utilizzare i droni in Serie A, nel 2013, è stato Delio Rossi, all’epoca allenatore della Sampdoria: i piccoli quadricotteri hanno portato una ventata di freschezza nei metodi di allenamento. Grazie alle riprese dall’alto, gli allenatori possono analizzare i movimenti dei giocatori e capire gli errori commessi. Durante le riunioni tattiche le immagini sono mostrate ai calciatori affinché ogni movimento venga compreso e applicato sul campo.

 

Wyscout: l’applicazione per scoprire i talenti

wyscout

Una volta esistevano gli osservatori, oggi per scoprire i giovani talenti basta utilizzare Wyscout, un’applicazione sviluppata da un gruppo di ragazzi italiani che offre un database aggiornato quotidianamente su oltre 330.000 giocatori sparsi per tutto il mondo. Tutti i maggiori club del mondo hanno affidato la prima fase di scouting ai servizi dell’applicazione: per quasi tutti  i giocatori è possibile monitorare le statistiche principali con alcuni KPI sulle performance e i video delle gare. Il costo varia a seconda dell’utilizzo: parte da un mino di 10 euro al mese fino ad oltre 1000 euro. In Italia sono tantissime le società che lo utilizzano, partendo dalla Juventus e Roma che ogni anno “scoutizzano” migliaia di giocatori.

Fonte: www.fastweb.it

Calcio: Arriva il Summer Camp Terni, con Carmine Esposito (Serie A)

Al Camp sarà presente Nicola Autizi, Docente di Corsi formativi per Osservatori calcistici e da 16 anni Osservatore ufficiale per Società professionistiche.

ImageProxyTerni, 21 aprile 2016 – Dal 13 al 17 giugno e dal 20 al 24 giugno 2016 si terranno le 2 sessioni del Summer Camp Terni, un incontro di formazione calcistica, per ragazzi nati dal 2000 al 20007, con sedute tecnico/tattiche tenute dall’ex calciatore di Serie A Carmine Esposito. Il Camp permetterà ai giovani calciatori di vivere un’esperienza unica al fianco di un calciatore importante come Carmine Esposito, di migliorare da un punto di vista tecnico/tattico con allenamenti innovativi e di crescere da un punto di vista di aggregazione ludico/sociale. Il Camp, che vedrà protagonista Carmine Esposito, ex calciatore di Empoli, Fiorentina e Sampdoria, con 170 presenze e 42 gol tra Serie A e B e attuale Vice Allenatore nel Settore Giovanile dell’Empoli Calcio, si svolgerà a Terni per due settimane, dal 13 al 17 giugno 2016 e dal 20 al 24 giugno 2016 con accesso riservato alle categorie dagli anni 2000 agli anni 2007. L’importante iniziativa è a cura della Striker Academy (www.strikeracademy.it), associazione specializzata nello scouting calcistico, negli eventi e nelle attività di formazione in ambito sportivo con l’obiettivo principale di valorizzare i giovani talenti del calcio italiano, in collaborazione con la Terni Soccer School. Al Camp sarà presente Nicola Autizi, Docente di Corsi formativi per Osservatori calcistici e da 16 anni Osservatore ufficiale per Società professionistiche. Saranno altresì presenti addetti ai lavori di Società professionistiche oltre allo Staff tecnico e dirigenziale di Striker academy e Terni Soccer School. Per info su costi e prenotazioni scrivere alle mail info@strikeracademy.it, damianoantonini95@gmail.com, lorenzo.cosentino.84@gmail.com o visitare il sito internet ufficiale www.strikeracademy.it o la Pagina Facebook della  Striker Academy. — ASD STRIKER ACADEMY L’obiettivo principale dell’associazione è quello di valorizzare i giovani talenti di calcio creando un ponte tra le società dilettantistiche e quelle professionistiche, mantenendo sempre costante il concetto di meritocrazia. L’associazione crede nella valorizzazione dei giovani attraverso percorsi di crescita e di formazione sia tecnica che umana: prima di diventare calciatori è necessario diventare uomini. Per questo motivo oltre ad organizzare raduni, incontri ed eventi per promuovere le qualità dei giovani talenti, la A.S.D. Striker Academy organizza iniziative di sensibilizzazione su temi di attualità legati alla pratica dello sport in collaborazione con professionisti selezionati, psicologi, educatori sportivi. L’associazione organizza iniziative di educazione e formazione anche per gli addetti ai lavori e per tutti coloro che vivono costantemente a contatto con i giovani. Tutte le attività sono coordinate e monitorate da uno staff esperto che lavora in collaborazione costante con i migliori professionisti del panorama calcistico italiano.

Operazione Fuorigioco: “Vanno azzerati i vertici del Calcio. Evasione fiscale progettata a tavolino”

Il mondo del calcio finisce di nuovo nel mirino per false fatturazioni ed evasione fiscale

calcioRoma, 26 gennaio  – Una regia unica per sottrarre soldi al fisco. Questo dimostra l’inchiesta della magistratura napoletana, dove il mondo del calcio finisce di nuovo nel mirino per false fatturazioni ed evasione fiscale. Questa volta sotto la lente sono finite società e dirigenti di primissimo livello della massima serie calcistica. Sono 64 gli indagati e tutti per lo stesso reato e lo stesso modus operandi. Il presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, non ha dubbi che “la pianificazione dell’evasione fiscale ha una regia unica, mentre il governo con l’ultima legge di stabilità ha detassato la compravendita dei calciatori. Bene, la magistratura vada avanti ma resta evidente che i vertici del calcio italiano vanno azzerati, visto il dato dell’inchiesta che coinvolge le principali società”. Il meccanismo ipotizzato dalla Procura di Napoli sarebbe stato architettato “per sottrarre materiale imponibile alle casse dello Stato nella compravendita dei calciatori”. Le presunte violazioni riguardano 35 società di serie A e B, che denotano proprio l’esistenza della cupola comune dell’evasione fiscale.

Fonte: Ufficio stampa nazionale Confedercontribuenti

Gran Galà del Calcio AIC 2015

Buffon; Darmian, Bonucci, Rugani, Chiellini; Nainggolan, Pirlo, Pogba; Tevez, Toni, Icardi: in un ipotetico formidabile 4-3-3, questa è la fantastica squadra premiata a Milano per la quinta edizione del Gran Galà del Calcio AIC.

Galà2Milano, 17 dicembre – Ci sono la professionalità di Massimo Caputi e la coinvolgente simpatia di Max Giusti. Ci sono tutte le più “alte cariche” del nostro calcio sedute in platea, oltre naturalmente al “padrone di casa” Damiano Tommasi. C’è il pubblico delle grandi occasioni, le tv, i media, i social e tutto quanto fa “informazione”. Ci sono quattro grandi sponsor (Cantine Ferrari Trento, Club Med, Radio 101 e Wyscout in rigoroso ordine alfabetico), ma soprattutto ci sono loro, i calciatori premiati, quelli più votati da una speciale giuria che solo l’Associazione Italiana Calciatori poteva mettere insieme per questa iniziativa tutta particolare. “Gran Galà del Calcio AIC 2015” anno quinto, ovvero un’esclusiva serata di sport e spettacolo, un avvenimento seguitissimo per celebrare ufficialmente i “top” del campionato scorso; ovvero un premio, ormai “consolidato”, molto ambito perché assegnato da allenatori, arbitri, giornalisti qualificati, C.T. ed ex C.T. della Nazionale, ma soprattutto dai calciatori stessi che, meglio di chiunque altro, possono giudicare compagni o avversari con i quali si sono affrontati direttamente sul campo. Una grande festa del nostro calcio durante la quale, sul palco dell’Auditorium di Milano, è salito quello che per il 2015 è stato votato come l’undici ideale della Serie A. Ruolo per ruolo, i più forti calciatori di una ipotetica super squadra dell’anno, un formidabile 4-3-3: Buffon; Darmian, Bonucci, Rugani, Chiellini; Nainggolan, Pirlo, Pogba; Tevez, Toni, Icardi. Letta tutta d’un fiato fa una certa “impressione”, farebbe invidia pure al super Barcellona di Leo Messi, soprattutto se a guidarla in panchina fosse Massimiliano Allegri (eletto “allenatore dell’anno”), mister di quella Juventus ancora una volta votata come “squadra dell’anno”. Come, ancora una volta, Nicola Rizzoli “arbitro dell’anno” e Melania Gabbiadini “calciatrice dell’anno”: i migliori, nei loro rispettivi campi, sono sempre loro… per buona pace dei “secondi”. Il “volto nuovo”, in tutti i sensi, si chiama Adam Masina ( “miglior giovane di Serie B”) difensore del Bologna già azzurro con l’Under 21. Poi, a chiudere, il vincitore dei vincitori: Carlos Tevez, eletto “calciatore dell’anno” per una manciata di voti. Ormai l’Apache è volato in Argentina per tornare nella sua terra d’origine, vicino alla sua gente, lasciando ricordi indelebili. Così come questo “Gran Galà del Calcio AIC”, già proiettato verso la sua sesta edizione…

Calcio: Scandaloso abbassare le tasse alle società calcistiche

Carmelo Finocchiaro: “L’abrogazione di questa norma è una vergogna, che favorisce i grandi club calcistici”

unnamedRoma, 15 dicembre 2015 – “Gravissimo la cancellazione della tassa prevista dal fisco per i contratti di compravendita dei calciatori. Viene abrogata la norma che nel testo unico dell’imposta sui redditi obbliga a considerare nell’imponibile da tassare anche il 15% del costo delle attività sostenute per la vendita dalle società sportive. L’abrogazione di questa norma è una vergogna, che favorisce i grandi club calcistici”, afferma il Presidente di Confedercontribuenti, Carmelo Finocchiaro, che chiede “al Governo di cancellarla dal pacchetto “sicurezza-cultura” prossimo all’approvazione. Una vergogna, perchè al di là del gettito erariale premia chi ha trasformato lo sport nazionale in un business, spesso senza regole”. “In questo Paese non possono sempre e soltanto prevalere gli interessi dei poteri forti, ci sembra ormai non rinviabile, fra decreto salvabanche, vessazioni Equitalia, favori alle lobby di richiedere al mondo dei contribuenti una prossima grande mobilitazione nazionale, contro un Governo (con Renzi avevamo sperato che l’Italia cambiasse) che sta mostrando di agire solo e soltanto in nome dei potentati economici e mai per risolvere i problemi reali degli italiani” conclude il Presidente di Confedercontribuenti.

La Francia trionfa alla finale mondiale della Danone Nations Cup

GetAttachment25.000 gli spettatori a Wembley per il più importante torneo internazionale di calcio Under 12. Più di 400 ragazzi hanno calcato il mitico prato per contendersi l’ambito trofeo. L’Italia si piazza al 15° posto.

Roma, 9 settembre – Davanti al testimonial ufficiale del torneo Zinedine Zidane e a grandi campioni del presente e del passato, come il nuovo fenomeno dell’Inghilterra Tom Ince (figlio del ‘Governor’ Paul) e l’indimenticato Georghe Hagi, la Francia ha vinto la 14a edizione della Danone Nations Cup in una finale tiratissima contro il Brasile conclusasi 3-1 ai rigori dopo che i supplementari erano finiti a reti bianche.  Il terzo gradino del podio è andato al Giappone, 15° posto per i nostri azzurrini.
Sono inoltre stati assegnati alcuni premi speciali, come “Miglior giocatore” al giapponese Hiro Sato, che con i suoi 5 gol e le sue caratteristiche di uomo squadra ha contribuito a portare il Giappone al terzo posto. “Goleador” si è rivelato l’inglese Bobby Frederick Duncan con 9 gol, mentre il portiere del Messico Alonso Rangel si è dimostrato un autentico baluardo con solo 1 gol subito.  Continue Reading

Vaticano, Italia e Argentina in udienza. Il Papa: “siete uomini prima che campioni”

papa_francesco1In attesa dell’incontro amichevole di domani all’Olimpico  le squadre incontrano Francesco.

Roma, 13 agosto – ”Prima di essere campioni siete uomini, con i vostri problemi e le vostre aspirazioni”, lo ha detto papa Francesco ricevendo in Vaticano in udienza le delegazioni delle squadre nazionali di calcio Italia e Argentina. Il calcio, sport molto amato dal Pontefice, non deve perdere ”il carattere sportivo” che viene espresso in campo da “bellezza, gratuità e cameratismo, non c’è posto per individualismi” sottolinea Bergoglio. Continue Reading

In Italia l’Hiv è scomparso. Dai corridoi ministeriali.

Lettera aperta alle istituzioni da parte delle associazioni Lila – Lega Italiana per la Lotta contro l’Aids e Nadir Onlus

logo_lila_orizzRoma, 21 giugno – Gentili Presidente del Consiglio Enrico Letta e Ministro della Salute
Beatrice Lorenzin,
non nascondiamo il dispiacere e la delusione che abbiamo provato nell’apprendere i contenuti del discorso programmatico che la ministro Lorenzin ha tenuto di fronte alle Commissioni Affari Sociali della Camera dei Deputati e Igiene e Sanità del Senato nei giorni scorsi, dove è stato evitato ogni accenno a Hiv e Aids. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com