L’associazione calabrese Brutium ed Enza Bruno Bossio ricordano “Ferramonti, il campo sospeso”

ferramontiIl documentario di Cristian Calabretta presentato alla Camera: per non dimenticare le storie di circa 3000 individui tra ebrei e altre etnie sgradite al regime nazista. Deportati nel campo di internamento nei pressi di Tarsia (Cs), sopravvissero grazie all’aiuto dei calabresi

Roma, 4 aprile – “Con il documentario ‘Ferramonti, il campo sospeso’ di Cristian Calabretta, già presentato il 27 gennaio in Calabria per celebrare la Giornata della Memoria, i calabresi sono venuti a conoscenza della triste realtà del campo di internamento che a cavallo della seconda guerra mondiale ha visto prigioniere circa 3000 persone tra ebrei ed altre etnie perseguitate dal regime nazista”, lo ha detto Enza Bruno Bossio, deputato alla Camera eletta a Cosenza nel Pd, in apertura dell’evento del 31 marzo scorso alla Camera dei Deputati, durante il quale, su iniziativa di Associazione Brutium presieduta da Gemma Gesualdi, è stato proiettato il documentario di Calabretta alla presenza di giovani studenti di istituti di Paola oltre Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]