Quadra: il Franciacorta è vegan

Dalla ricerca di Mario Falcetti nasce il primo metodo classico italiano, certificato secondo la filosofia e i criteri della qualità Vegana.

veganRoma, 4 febbraio – Dalla lunga esperienza e dalla continua sperimentazione di Mario Falcetti nasce in Quadra, il primo Franciacorta, e più in generale il primo metodo classico italiano, certificato secondo la filosofia e i criteri della qualità Vegana. Si tratta di Brut Green Vegan, non solo un vino ma anche una visione, un modo di produrre, un’attenzione all’ambiente che si traduce in una produzione a basso impatto, rispettosa dell’ambiente.  A spiegare quanto tutto questo si traduca in fatti, e non in semplici parole, è lo stesso Mario Falcetti, un passato dedicato alla ricerca ed allo studio, prima con il ruolo di massimo esperto di zonazione presso l’Istituto di San Michele all’Adige e all’OIV, e poi professionista capace di trasformare un’azienda in un laboratorio di idee. <<Il Vegan di Quadra  – spiega il direttore della cantina – è un vino, un’etichetta, un concetto rivoluzionario, almeno nell’ambito dell’offerta enologica attuale. La reazione, superficiale, a questo innovativo Franciacorta, il primo e per ora unico nel suo genere, oscilla tra due atteggiamenti opposti che tendono a classificarlo “di moda” oppure “estremista”. In realtà, le motivazioni che stanno alla radice di Green Vegan sono più profonde, articolate e complesse di quanto possa apparire a prima vista>> Per Quadra, e per il suo direttore, questo Franciacorta Vegan è la naturale evoluzione di un pensiero coerente che ha portato all’adozione di un percorso enologico a basso impatto, che rispetta i tempi della natura lasciando a questi ultimi il compito di soppiantare quella che lo stesso Falcetti definisce “l’invadenza della chimica”. <<Non concepisco – continua  Falcetti – l’uso di prodotti di derivazione animale quali albumina, gelatina, caseina, colla di pesce, tant’è che questo modo di operare ha consentito di rendere i nostri Franciacorta immediati, di notevole piacevolezza ed eleganza ma soprattutto adatti ai palati più esigenti anche in termini di sensibilità e allergia a determinate tipologie di sostanze. Lavorare secondo questi principi e raccontarlo, nella massima trasparenza, ai nostri clienti ci ha suggerito la possibilità, oltre che la necessità, di “dichiararlo certificandolo”>>. Quadra ha  dedicato il 2015 alle diverse fasi di Audit volte ad appurare e a certificare il  processo e i prodotti che da esso derivano. Il progetto si è concretizzato nella messa a punto di un Franciacorta Brut, secondo i criteri della Qualità vegetariana – Vegan della quale la cantina  ha  ottenuto l’utilizzo del marchio. Franciacorta Green Vegan è l’ultima frontiera delle innovazioni che hanno visto Mario Falcetti in prima linea con una serie di scelte coraggiose. Dalla sua ricerca e sperimentazione era nato anche  Eretiq, l’unico Franciacorta a non utilizzare nell’uvaggio lo Chardonnay, scegliendo invece il blend di Pinot Nero e Pinot Bianco. Sempre a lui si deve una lunga battaglia per la valorizzazione della tipologia Satèn, accompagnato da scelte comunicative audaci come il Gioco delle Cuvèe che ogni anno chiama esperti e critici a creare il proprio vino.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com