Presentazione degli equipaggi per la 31ª Regata Internazionale Brindisi – Corfù

Sabato 4 giugno ore 10:00 Gallipoli c/o Circolo della vela
Progetto Alba Mediterranea Sailing team Messaggeri di Legalità
 
 
Senza-titolo-1
Roma, 03 Giugno – Al via la XXXI Regata Internazionale Brindisi-Corfù (Grecia) – 8-10 Giugno 2016, e con essa salpano anche per il 2016 i ragazzi del progetto “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità” finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio Civile Nazionale, che diventano veri equipaggi a tutti gli effetti . Si tratta di un intervento teso alla diffusione della legalità tra i giovani grazie alla “velaterapia” e dell’impatto dei percorsi nautici sul benessere psico-fisico delle persone. Alba Mediterranea, Associazione di Promozione Sociale, capofila del raggruppamento formato da Assonautica di Puglia, Consorzio Emmanuel e Centro Servizi Salento, è formata da skipper, psicologi, volontari, esperti nel campo socio-educativo, della nautica sportiva/da diporto e del mercato del lavoro,  punta a trasformare giovani a rischio di devianza e/o svantaggiati in equipaggi di barche a vela e «messaggeri di legalità» capaci di attivare sul territorio della provincia di Lecce e nell’intera Puglia azioni di diffusione della cultura della legalità. Il mare e la navigazione a vela diventano strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e di inclusione sociale. Navigare e vivere in armonia nel piccolo mondo della barca, è un modo per imparare a stare insieme, diventare equipaggio, riscoprire valori importanti e fondamentali come la collaborazione, l’aiuto reciproco, la solidarietà, il senso di responsabilità verso gli altri, l’amore per la natura, il rispetto e la condivisione di regole. L’integrazione di competenze ed ambiti di intervento dei vari partner garantisce la realizzazione di un progetto altamente innovativo e di grande impatto sociale, aprendo la strada in Puglia delle azioni di “social innovation”.  Da tempo Alba Mediterranea ha  avviato le attività di preparazione dei ragazzi per la partecipazione a  regate veliche competitive e di sperimentare, così, un percorso di avvicinamento al mare ed alla barca a vela attraverso un sistema innovativo di intervento in grado di incidere sugli ostacoli sociali, economici e di sistema che impediscono a tali ragazzi di vivere l’emozione di “andar per mare” e contemporaneamente coinvolgerli, in qualità di «messageri della legalità», in una consistente serie di attività di animazione territoriale sulla legalità.
Partecipano all’incontro:
 
Introduce
Cosimo Prisciano – Presidente di Alba Mediterranea
 
Modera l’incontro
  Antonio Dell’Anna – Vicepresidente di Alba Mediterranea
 
Interventi
Paola Apollonio – Dirigente scolastico Istituto Nautico a. Vespucci di Gallipoli
Rosario Montanaro – Commissario di Assonautica Lecce
Michele de Simone – Presidente Circolo della Vela di Gallipoli
Pantaleo Ernesto Basile – Presidente Lega Navale italiana sezione di Gallipoli
Antonella Giurgola – direttore USSM – Ufficio Servizi Sociali per i minorenni di Lecce
 
Presentazione equipaggi
Vincenza Suarez – Referente Istituto Nautico a. Vespucci di Gallipoli per il progetto“Messaggeri di Legalità”
Beatrice Reale –Responsabile Segreteria operativa Alba Mediterranea.
 
Conclusioni
Attilio Maria Daconto– C.F. (CP) – Comandante Capitaneria di porto – Guardia Costiera di Gallipoli
Guido Aprea – Commissario Prefettizio della Città di Gallipoli

“Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità”

Il mare e la navigazione a vela come strumenti di educazione, formazione, orientamento lavorativo e inclusione sociale

 DSC_0154Brindisi, 19 settembre, 2015- Nuova sfida per i ragazzi di “Alba Mediterranea Sailing Team – Messaggeri di Legalità” che dopo le vittorie alla XXX Regata Internazionale Brindisi – Corfù 2015, e il 2° posto del VIII° Trofeo “Rotary Cup Governor” del 13 settembre scorso a Gallipoli, si prepara ad affrontare il XVII° “Trofeo Rivellino” – Domenica 20 Settembre 2015 – Gallipoli, puntando a conquistare il primo posto. La partenza è presvista alle ore 9.00 dal Marina Bleu Salento ( Lungo Mare Marconi G., Gallipoli ) mentre alle ore 17.00 la premiazione sarà nell’imponente Castello di Gallipoli (Piazza Imbriani). Superare le barriere del disagio sostenendo e promuovendo iniziative di solidarietà ed educazione attraverso lo sport per rendere meno difficile la quotidianità è il motore di “Alba Mediterranea”. Alba Mediterranea, capofila del raggruppamento formato da Assonautica di Puglia, Consorzio Emmanuel e Centro Servizi Salento, prosegue nel lavoro degli obiettivi previsti dal progetto “Messaggeri di Legalità”, finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento per la Gioventù e il Servizio civile nazionale. L’attività di Alba Mediterranea, Associazione di Promozione Sociale guidata da Cosimo Prisciano, è formata da skipper, psicologi, volontari, esperti nel campo socio-educativo, della nautica sportiva/da diporto e del mercato del lavoro, e mira alla diffusione della cultura della legalità attraverso un’azione di sistema fondata sulla “velaterapia” ed interventi di sensibilizzazione territoriale alla legalità, trasformando giovani a rischio di devianza e/o svantaggiati in veri e propri equipaggi di imbarcazioni a vela e “messaggeri di legalità” capaci di attivare sul territorio della pugliese azioni di sensibilizzazione alla legalità. L’utilizzo di strumenti come il mare e la navigazione a vela permettono un eccezionale occasione per l’adozione di comportamenti ispirati al rispetto delle norme di convivenza civile in prospettiva del bene comune. Navigare e vivere in armonia nel piccolo mondo della barca, è un modo per imparare a stare insieme, diventare equipaggio, riscoprire valori importanti e fondamentali come la collaborazione, l’aiuto reciproco, la solidarietà, il senso di responsabilità verso gli altri, l’amore per la natura, la condivisione di regole. Nella realizzazione del progetto sono coinvolti: gli Uffici dei Servizi Sociali per i Minorenni di Lecce, Taranto, Brindisi e Bari, le basi nautiche di Gallipoli, Otranto, Brindisi, Bari, Taranto, comunità e ragazzi in carico ai servizi sociali di Comuni pugliesi oltre 50 ragazzi che tra il 2015 e il 2016 parteciperanno in totale a 10 regate regionali ed internazionali. “Continuano a Gallipoli i percorsi con i giovani segnalati dall’Ufficio dei Servizi Sociali per i minori di Lecce e dalle varie comunità leccesi aderenti al progetto; particolarmente importante ed impegnativo è il percorso avviato con una comunità di ragazzi di Alessano, che stanno dando il meglio per il raggiungimento di un ottimo risultato finale. Continuiamo ad accettare l’adesione di altri giovani per farli diventare prodi condottieri di Alba mediterranea”- afferma Cosimo Prisciano, Presidente di Alba Mediterranea.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]