Palermo, settima edizione di “Illustramente”, il festival di letture per l’infanzia.

Dal 20 al 24 novembre a Palermo e nei suoi quartieri il festival “Illustramente”, per avvicinare i bambini al mondo della fiaba attraverso la lettura e l’ascolto. Un evento di quattro giorni che vedrà la partecipazione di illustratori e autori siciliani con mostre, workshop, letture e incontri.

Creature di rara bellezza, dalle sembianze umane da capo a busto e squamose code di pesce al posto delle gambe celate nelle profondità marine e decantate in favole e leggende: le sirene. A loro, figure marine dell’immaginario popolare, è dedicato “Illustramente”, la settima edizione del festival dell’illustrazione e della letteratura per l’infanzia dal 20 al 24 novembre a Palermo. L’evento, celebrato in occasione del trentennale della convenzione Onu sui diritti dell’infanzia, organizzato da Coloré Cooperativa Sociale (nata per promuovere lo sviluppo del territorio e soddisfare le esigenze culturali dei bambini disagiati, disabili e normodotati) con direttore artistico Rosanna Maranto è dedicato a Livio Sossi, saggista ed esperto in letteratura per l’infanzia.

A dare risonanza al festival lo slogan: “Quando le sirene avevano le ali” (con riferimento alle fattezze delle figure mitologiche nel mondo greco) e la presenza di autori siciliani e illustratori pronti a diffondere l’importanza della lettura e dell’ascolto con workshop, incontri di studio, mostre e letture sul mondo della fiaba nei quartieri dove la lettura è assente. A dare il loro supporto sette biblioteche di: Pallavicino, Brancaccio, Zen, Capo, Sant’Antonino, Casa Professa e l’Archivio storico, come luoghi di incontro e di realizzazione di attività. 
Mercoledì 20 a Palazzo Steri, si parte con il convegno di apertura sul tema della fiaba e gli incontri in vineria al Sanlorenzo Mercato con illustratori e drammaturghi del mito.
Giovedì 21 Lina Prosa, parla dell’eroina Giovanna D’Arco, mentre Michelangelo Rossato, ideatore dell’immagine della sirena scelta per il festival, incontrerà i ragazzi del quartiere Zen alla biblioteca Giufà.
Venerdì 22 e sabato 23 sono previste visite guidate alla mostra di Zerocalcare allo spazio Zac della Zisa. Sabato saranno ricordati allo spazio Tre Navate ai Cantieri Culturali: Leonardo da Vinci e Andrea Camilleri, con un laboratorio di letture per bambini dai 4 anni in su.
Domenica 24 il gran finale con attività e lo spettacolo di chiusura “Palermo è fiaba”.

Palermo, la raccolta differenziata premiata con scontrini per il trasporto pubblico

Brancaccio, la raccolta differenziata comprende anche toner e cartucce per stampanti ed un premio, per la collaborazione dei cittadini, in buoni per biglietti del trasporto pubblico. Attenzione anche ai furbi, 527 controlli degli agenti di tutela, decoro e vivibilità urbana con 231 sanzioni elevate da gennaio.

La lotta per un mondo più pulito non si ferma e l’esempio arriva da Brancaccio, un piccolo quartiere di Palermo, dove far del bene all’ambiente è tradotto in agevolazioni per i cittadini. Il centro comunale di raccolta della differenziata ha introdotto tra i rifiuti da smaltire, anche i toner e le cartucce delle stampanti utilizzati a casa. È il risultato di una convenzione gratuita della Rap, l’azienda comunale che gestisce i rifiuti, siglata con la U.Gri s.n.c. di Carini per smaltire questo tipo di rifiuti e sono stati raccolti già i primi 80 chilogrammi di toner e cartucce. In viale dei Picciotti, da inizio febbraio ad oggi, sono stati registrati tra gli 80 e i 100 accessi al giorno, il doppio rispetto allo stesso periodo del mese precedente.

Una crescita confermata anche dalla quantità di rifiuti speciali raccolti: 80 tonnellate a gennaio e più di 100 il 19 febbraio. Per la collaborazione dei cittadini, degli scontrini da convertire in biglietti del trasporto pubblico, di cui nelle prime due settimane di questo mese ne sono stati rilasciati 2.150, con una media di 180 al giorno. “La piena fruizione del centro di raccolta – dice l’amministratore unico della Rap, Giuseppe Norata – ci dà la conferma che il sistema dei centri comunali di raccolta a Palermo, che saranno non meno di 20, può dare una svolta per la pulizia della città”. Importante anche la lotta agli incivili, in sette giorni la polizia municipale ha effettuato 109 controlli con un bilancio di 48 sanzioni. Gli agenti in borghese, a bordo di mezzi civetta, hanno pizzicato 21 persone, mentre abbandonavano rifiuti indifferenziati senza rispettare gli orari previsti, che sono state multate con una sanzione di 166,67 euro.

Teatro e femminicidio: con la commedia “Zia Antonia, zio Peppino e la malafemmina” l’Arte nel Cuore debutta al Brancaccio con dedica a Sara

[AdSense-B]

Lo spettacolo andrà in scena martedì 23 giugno alle 20,30

Senza-titolo-33

Giovedì 23 giugno alle 20,30, il teatro Brancaccio di Roma ospiterà lo spettacolo “Zia Antonia, zio Peppino e la malafemmina”, interpretato dagli allievi diversamente abili e normodotati dell’Accademia L’Arte nel Cuore Onlus, diretta da Daniela Alleruzzo Prosegue l’impegno dell’associazione contro il femminicidio con la dedica a Sara Di Pietrantonio, la giovane strangolata e bruciata dall’ex fidanzato. La rappresentazione, che s’ispira alla celebre commedia cinematografica interpretata dal principe della risata, Antonio De Curtis e da Peppino De Filippo, è arricchita, infatti, da un testo di denuncia e sensibilizzazione contro la violenza sulle donne. ʺDopo avere portato in scena, Una pensione tutta pazza e O’ scarfalietto, L’Arte nel Cuore – spiega la presidente Daniela Alleruzzo – con Zia Antonia, zio Peppino e la malafemmina, termina un percorso didattico incentrato sulla commedia napoletana, il cui valore artistico è riconosciuto in tutto il mondo. In particolare, abbiamo voluto affidare allo spettacolo, la cui centralità ruota attorno alla figura della soubrette Marisa Florian, un messaggio importante di denuncia sociale contro gli stereotipi, per ribadire mai più violenza sulle donne”. L’adattamento, realizzato da Emiliano De Martino, regista dello spettacolo insieme aMarta Iacopini, ha lasciato intatta la storia originale, dando allo spettatore la possibilità di godere di momenti di musica, danza e sketch di un tempo passato ma sempre attuale. Le coreografie sono di Maria Isabel Rincon, Maria Isabel Galloni e Maria Luigia Meoli. La scenografia è di Pasquale Cosentino. Madrine della serata, la speaker radiofonica Rosaria Renna e l’attrice Roberta Giarrusso.

Lo spettacolo è realizzato grazia al sostegno di SIAE, POSTE ITALIANE, L’OREAL ITALIA, SISAL, EXXON MOBIL, BCC ROMA, RDS, CNB COMUNICAZIONE

“Geronimo Stilton nel regno della fantasia- il Musical”

A grande richiesta torna a Roma al teatro Brancaccio il 31 ottobre

2. immagine[2]Roma, 24 ottobre- “Geronimo Stilton nel Regno della Fantasia”, una produzione All Entertainment su licenza esclusiva di Atlantyca Entertainment, è un musical fedelmente tratto all’omonima serie best seller edita da Piemme e famosa in tutto il mondo. Lo show, che nella sua scorsa edizione ha raccolto una calorosa accoglienza e numerosi “sold out” da parte del pubblico nelle 24 repliche delle 10 città italiane in cui è stato presentato, propone musiche composte appositamente e cantate dal vivo ed è pieno dell’umorismo e della fantasia che bambini e genitori di tutto il mondo si aspettano dal famoso topo-autore Geronimo Stilton. Lo spettacolo racconta infatti le avventure di Geronimo insieme a gnomi, folletti e draghi che lo accompagneranno nella sua missione: salvare la Regina delle Fate Floridiana. Dopo una dura giornata di lavoro, Geronimo Stilton finalmente torna a casa, ma un fortissimo temporale fa saltare la corrente. Geronimo sale in soffitta per prendere un candelabro ma, appena entrato,  inciampa in un vecchio baule e sviene. Al suo risveglio, trova di fronte a sé un carillon contenente una pergamena scritta in una lingua misteriosa; improvvisamente il carillon comincia ad emanare una luce fortissima che lo conduce verso il Regno della Fantasia. Grazie all’aiuto del ranocchio Scribacchius che traduce il Fantasico, la misteriosa lingua della pergamena, Geronimo scopre che si tratta di una richiesta d’aiuto di Floridiana, la regina del Regno delle Fate, vittima di un sortilegio di Stria, la Regina delle Streghe. Da questo momento ha inizio per Geronimo un lungo viaggio all’insegna di rocambolesche avventure e di numerosi incontri con gli abitanti di regni fantastici, uniti per salvare Floridiana. Riuscirà Geronimo a riportare la pace nel Regno della Fantasia? “Geronimo Stilton nel Regno della Fantasia” è uno spettacolo di puro divertimento per tutti, grandi e piccini, un viaggio indimenticabile in mondi dove i sogni e la fantasia sono il filo conduttore di una storia in cui si alternano sul palco musica, colori, emozioni e personaggi fantastici.

 

CREDITS

Regia e sceneggiatura di Matteo Gastaldo

Musiche originali di Fabio Serri

Scenografie e costumi di Matteo Piedi

Cast: Geronimo Stilton, Cristian Ruiz, Claudio Zanelli, Martina Pezzoli, Rosa Odierna, Simone Nocerino, Matteo Perin, Giada D’Auria, Giulia Dascoli, Giuseppe Vasile Cozzo, Sara Arazzi

Durata: 90 minuti circa (più intervallo)

Per maggiori info: www.geronimostiltonilmusical.it

Per acquisto biglietti: www.geronimostiltonilmusical.it/biglietti.html

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]