A buon intenditore… il Tartufo Bianco!

Nei primi 3 weekend di novembre 2015 c’è la 9a Sagra del Tuber Magnatum Pico del Bosco della Panfilia di Sant’Agostino (FE), con menu di qualità ed escursioni nel Bosco della Panfilia.

image006Ferrara, 28 ottobre- È il più prezioso e il Bosco della Panfilia ne è ricco. Il suo profumo intenso e delicato inebria l’olfatto e preannuncia piatti da ambiziosi buongustai. Ricercato speciale dagli chef di tutto il mondo, il Tuber magnatum pico, più noto come tartufo bianco è il re della tavola nei primi 3 weekend di novembre 2015, quando si spandono gli aromi della 9a Sagra del Tartufo Bianco di Sant’Agostino (FE). Dal 6 all’8, dal 13 al 15 e dal 20 al 22 novembre, mentre la natura si diverte a colorare di sfumature rosse ed arancioni alberi e boschi, l’oratorio Don Isidoro Ghedini si trasforma in uno spazio in cui le ricette a base del tartufo più pregiato rendono unici i Tortellini fatti a mano, le Crespelle, le Lasagne, la faraona, la Parmigiana e le tante specialità preparate dalle cuoche e dai cuochi dell’Associazione Amici del Territorio della Comunità di Sant’Agostino. Chi vuole abbinare la buona cucina con un’esperienza a contatto con la natura, può partecipare alle escursioni guidate nel vicino Bosco della Panfilia, dove sotto la farnia, il frassino, il pioppo bianco, l’olmo e l’acero campestre cresce il delizioso fungo. I tour guidati vengono organizzati per gli ospiti della sagra, in collaborazione con la Trattoria La Rosa, e vedono come guide speciali i tartufai locali, esperti conoscitori del bosco e del tartufo bianco di qualità. Assaporando le ricette a base di Tuber magnatum pico si contribuisce alla ricostruzione dal terremoto del 2012. Il ristorante della sagra apre alle 19.00 di venerdì, sabato e domenica e la domenica anche a pranzo, a partire dalle 12.00. Per prenotazioni: 339.6812551.

Quando il tubero è pregiato…

A Sant’Agostino (FE) dal 29 agosto al 13 settembre 2015, la 36esima Sagra del Tartufo.

 

tartufoFerrara, 4 giugno – Un’esperienza gastronomica per palati sopraffini. Dal 29 agosto al 13 settembre2015 torna la Sagra del Tartufo di Sant’Agostino (FE), che per la sua 36esima edizione vuole stupire i buongustai con piatti a base del tubero nero pregiato. Per 16 giorni, nello stand coperto di Viale Europa, sulla strada provinciale tra Ferrara e Modena, i cuochi e le cuoche (ci sono anche tante nonne) chiamati a raccolta dall’Associazione Amici del Territorio della Comunità di Sant’Agostino, preparano menu di qualità a base di tartufo, tra cui la Parmigiana al tartufo e Parmigiano Reggiano e i Tortellini al tartufo fatti a mano, specialità che identificano la manifestazione. Sotto il grande ristorante-tenda con 600 posti a sedere si diffondono i profumi delle prelibatezze cucinate con il prezioso fungo, protagonista anche di diverse iniziative che vedranno all’opera chef e studenti di scuole alberghiere nella creazione di nuovi deliziosi piatti. L’obiettivo della Sagra – sostenuta da Appennino Food  www.appenninoft.it – è la valorizzazione del territorio, che può vantare il privilegio di custodire nella terra il suo ottimo tartufo. Per conoscerlo meglio, il sabato pomeriggio e la domenica mattina i visitatori possono prenotaretour guidati nel Bosco della Panfilia, dove il tubero cresce sotto pioppi, salici, querce, noccioli e betulle. I fondi raccolti con la 36esima Sagra del Tartufo vengono destinati ad iniziative di solidarietà e per la ricostruzione dal terremoto del 2012. A novembre, inoltre, c’è la 9a Sagra del re dei tartufi, il famoso Tartufo bianco –tuber magnatum pico, che si svolge nei primi 3 weekend del mese, dal 5 al 22. La Sagra del Tartufo è organizzata dall’Associazione Amici del Territorio della Comunità di Sant’Agostino in collaborazione con associazioni e commercianti locali tra cui spiccano la Trattoria La Rosa, Bothegà, il Pastificio Andalini e con il patrocinio dell’Associazione nazionale Città del Tartufo. La tenda-ristorante apre tutte le sere alle 19.30 e la domenica anche a pranzo alle 12.00. Info e prenotazioni: 339.6812551.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]