Calabria in testa a classifica nazionale per lavoro ‘in nero’

no-al-lavoro-nero-foggia-2006-300x191In sud Italia record del lavoro sommerso: il 18% del totale nazionale è in Calabria

Roma, 29 luglio – Tre milioni di persone in Italia svolgono lavoro in nero. Lo evidenzia un’analisi di Cgia  Mestre che riferisce che le regioni del sud sono le più colpite da questa piaga che sottrae alle casse dello Stato 43,7 miliardi di euro di gettito. Si tratta di persone che spesso svolgono un secondo lavoro per integrare lo stipendio del primo non sufficiente ad arrivare a fine mese, o di lavoratori che hanno perso il posto di lavoro e si trovano costretti ad accettare lavoro sommerso per sopravvivere. La regione con più lavoratori in nero è la Calabria con il 18% sul totale nazionale, segue la Basilicata che con 45.600 unità di lavoro irregolari “produce” un Pil in “nero” che pesa su quello ufficiale per il 14,7%. Terzo il Molise con 27.000 lavoratori irregolari. Continue Reading

Allarme Cgia: in arrivo il pressing del fisco sulle imprese

cgiaPer le piccole aziende le scadenze di novembre/dicembre imporrano pagamenti fino a 56.000 euro.

Roma, 29 giugno – “Sta per arrivare il pressing del fisco sulle imprese: tra novembre e dicembre si concentreranno ben 24 scadenze fiscali/contributive. Molte di queste – come il pagamento dell’Iva, dell’Imu e della Tares, saranno più onerose delle precedenti. Inoltre, a seguito dello slittamento dell’aumento dell’Iva al prossimo 1 ottobre, pare di capire che anche gli acconti di fine anno di Irpef, di Ires e forse anche quelli dell’Irap subiranno dei rincari che, comunque, saranno compensati in sede di pagamento del saldo nel 2014. Tuttavia, verso la fine di quest’anno questa situazione darà luogo a degli effetti molto negativi per i bilanci delle aziende, in particolar modo per quelle di piccola dimensione. Già in affanno per la cronica mancanza di liquidità, tra novembre e dicembre le piccole imprese, che costituiscono la quasi totalità delle aziende presenti nel nostro Paese, dovranno versare, tra imposte tasse e contributi, tra i 10.800 e i 56.000 euro: una vera stangata che rischia di mettere definitivamente in ginocchio moltissimi operatori economici”. A lanciare l’allarme è il segretario della Cgia Giuseppe Bortolussi.  Continue Reading

Immigrati: Lazio centro di attrazione

foto-forte-immigrazioneIl secondo rapporto del “Lazio nel mondo” rivela una presenza elevata di migranti nella regione. Ma ci sono anche molti ‘laziali’ in partenza Roma, 28 giugno –“ La presenza degli immigrati stimola a pensare in grande, a rinnovare il passato, a essere creativi e non ripetitivi, facendoci carico della loro tutela” lo dice Rita Visini, Assessore regionale alle Politiche Sociali della regione Lazio in occasione della presentazione ieri del secondo rapporto del “Lazio nel mondo” in collaborazione con Centro studi e ricerche Idos con il coordinamento di Franco Pittau. Continue Reading

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
redazione@thedailycases.com