Un borgo a lume di candela

Sabato 25 giugno sulle colline ravennati prenderà vita la notte bianca dedicata a tutti gli innamorati 

di Roberta Grendene

IMG_2875Roma, 29 Aprile Un’iniziativa particolare, suggestiva e inedita per il borgo medievale di Brisighella (RA). Nella serata di sabato 25 giugno – all’interno della manifestazione nazionale dei Borghi più belli d’Italia – prenderà vita un evento pensato dal grande ristoratore Nerio Raccagni, che vuole rilanciare l’identità del luogo, promuovendo un’atmosfera romantica associata alle bellezze architettoniche proprie del borgo brisighellese. L’idea di accostare Brisighella al Romanticismo nasce dal fatto che le caratteristiche intrinseche del paese – si pensi alla suggestione della via degli Asini e ai tre pinnacoli rocciosi che dominano il Borgo su cui poggiano la rocca Manfrediana, la Torre dell’Orologio e il santuario del Morticino – si conciliano perfettamente con gli ideali del romanticismo in cui la continuità tra arte e vita, l’esaltazione del sentimento, della passione e dell’irrazionalità con l’armonia dell’uomo nel paesaggio e nella natura sono caratteristiche fondamentali e identificanti di questa corrente culturale, artistica e umana. E così per la serata del 25 giugno l’atmosfera si farà intima e raccolta con l’ illuminazione soffusa che caratterizzerà le vie del centro storico. I ristoratori proporranno all’aperto una cena a lume di candela con menù ideati appositamente per l’appuntamento. I visitatori potranno, inoltre, passeggiare nelle vie e nelle piazze del borgo e ammirare spettacoli, quadri animati e concerti per scoprire i luoghi “nascosti” di Brisighella. Nella parte più antica del Borgo, sotto l’Antica Via degli Asini, la Compagnia italo-spagnola di musica e danza “FlamenQueVive” regalerà momenti di serenate, musica e danza; presso l’anfiteatro Spada si potrà assistere allo spettacolo Tangram, che ridisegna i confini tra ballo, circo e teatro. Creato e presentato dalla danzatrice Cristiana Casadio e dall’artista circense di livello mondiale Stefan Sing, lo spettacolo descrive in modo accattivante la lotta dell’uomo tra attrazione e repulsione. Nella Piazza Centrale verranno ricordati i 70 anni della Vespa: la mitica due ruote che, tra gite fuori porta, fughe romantiche e passeggiate al mare, fece scoprire il gusto dei motori alla meglio gioventù italiana. Grazie alla collaborazione con il Vespa Club Faenza si terrà il “Concorso d’Eleganza Vespa d’epoca”. Al concorso potranno partecipare modelli di Vespa costruiti negli anni ’40, ’50 e ’60, perfettamente funzionanti e rientranti in un preciso elenco stilato dal Club organizzatore. Nella valutazione della Vespa sarà tenuto in considerazione l’eventuale abbigliamento del pilota, o dell’equipaggio, coerente al periodo di costruzione del veicolo. Ad accompagnare le Vespe, il concerto Rock’n’Roll made in Italy di Alessandro Ristori & i Portofinos, ispirato a La dolce vita” di Federico Fellini.  La serata si concluderà con un magico finale nel quale le coppie presenti a Brisighella si riuniranno in piazza per affidare al firmamento i loro sogni e desideri di innamorati, lasciandoli andare incontro alle stelle.

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]