Blogger contest 2016 Vagabondi della montagna

[AdSense-A]

 

Consiglio Giovani e Sportello Eurodesk informano

Senza-titolo-4

Vivere la montagna in piena libertà, lontani da mode e condizionamenti, vagabondando, persi tra le altitudini alla ricerca di un sogno, di una risposta o forse solo di se stessi. I “Vagabondi della montagna” sono il tema del Blogger Contest 2016 lanciato da altitudini.it. Per partecipare occorre presentare una storia di 400 parole corredata da una foto sul tema del concorso. Le opere saranno valutate in base a seguenti criteri: capacità complessiva di interpretare il tema del concorso; qualità del testo e dell’immagine; padronanza del mezzo di comunicazione e dei relativi linguaggi. Ogni blogger potrà esplorare il proprio concetto di montagna, non dimenticando che il vagabondaggio in montagna altera la percezione spazio-temporale: non c’è confine alla libertà, non c’è alcuna meta da raggiungere.

Tre saranno i blogger vincitori che si aggiudicheranno premi del valore di 2500 euro in materiali tecnici e soggiorni montani. Per partecipare c’è tempo fino al 10 Settembre 2016. Maggiori informazioni su http://altitudini.it/bc-2016-vagabondi-delle-montagne-5a-ed-2/

Fonte: Eurodesk Italy – www.eurodesk.it

Social network e lavoro: ecco le nuove professioni per lavorare e guadagnare online

Gestore di pagine Facebook, Social media marketing, Blogger, Esperto di digital marketing, questa è solo l’inizio di una lista di nomi di nuovi lavori che sono possibili grazie al web

Senza-titolo-7

Roma, 23 maggio 2016 – Social network e rete, il web è in continua evoluzione. Il cambiamento del mondo del lavoro passa da qui e nell’era di Facebook, Instagram e Twitter dove qualsiasi persona puo’ improvvisarsi video-reporter grazie a Youtube per i giovani sono nati tanti nuovi tecno-mestierivirtuali che sono molto richiesti da aziende che non vogliono restare indietro. Bill Gates stesso ha dichiarato che “qualsiasi azienda che entro il 2018 non investirà almento il 20% delle proprie risorse nel marketing digitale sarà tagliata fuori dal mercato”. Gestore di pagine Facebook, Social media marketing, Blogger, Esperto di digital marketing, questa è solo l’inizio di una lista di nomi di nuovi lavori che sono possibili grazie al web: secondo un’indagine dell’autorevole settimanale britannico Economist, le professioni più richieste dalle imprese nei prossimi anni saranno quelle create dal web e dal marketing digitale tanto che addirittura a Roma, l’università Luiss ha lanciato tre nuovi corsi di laurea, dedicati al marketing digitale e ai big data. Ma cosa sono di preciso questi mestieri 3.0? Si tratta di mestieri che mettono in condizione chi li persegue di utilizzare le proprie capacità nell’usarestrumenti mobili e digitali a favore di uno o dell’altro brand:  “Per fare qualche esempio abbiamo ildata scientist cioè il responsabile dell’analisi dei big data, cioè la capacità di rielaborare enormi quantità di dati e informazioni in tempo reale, oppure l’ esperto nel campo dell’information tecnology, il digital manager, che conosce i processi di digitalizzazione all’interno della gestione dell’azienda e il social media manager che si occupa della gestione di pagine Facebook e di altri social network”. L’ambito di applicazione di questi nuovi mestieri è molto vasto, si va dalle aziende innovative, a manager che cercano persone con competenze manageriali e di analisi dei big data, fino al mondo delle start up. Esistono siti web per agenzie web che vogliono ampliare i propri sistemi di promozione online o vendere addirittura a terzi nuovi servizi che si occupano proprio di questo (agenzie che procacciano reseller per fornire supporto e servizi gia testati che producono in house). Secondo i dati di Jobpricing in Italia il 40 percento dei laureati sviluppa una start up nel settore dell’Ict e nel Digital, mentre il 20 percento dei diplomati lo sviluppa nel settore del commercio e dell’ edilizia, con la differenza che rispetto al passato il mercato oggi lo fa il web e non più il mattone. Ed ecco allora come nel marketing non bisognerà conoscere non solo le classiche nozioni che regolano lapubblicità, ma anche essere capace di analizzare e gestire i dati statistici provenienti dal web per costruire nuove strategie utilizzando un insieme di strumenti che vanno da Facebook a Instagram fino ad arrivare a campagne mobile marketing ed altro. E’ prassi infatti ormai consolidata che grandi aziende utilizzino social network come Facebook, Twitter o Youtube per costruire nuove strategie di mercato. E Bill Gates ha gia avvertito gli imprenditori. Per approfondire l’argomento si può visitare il sito web www.marketing-seo.it o scrivere alla mail [email protected]

“Web e nuovo lusso. Comunicare attraverso gli influencer. Luxury: Just Evolution”

#luxuryjustevolution. Accademia del Lusso, Mercoledì 25 maggio 2016 dalle ore 17:30 alle ore 21:30 Via Matera 18, Roma

Senza-titolo-27

Roma, 21 Maggio – Sono i blogger e gli influencer i protagonisti della Tavola Rotonda che ha affrontato il tema: “Web e nuovo lusso. Comunicare attraverso gli influencer. Luxury: Just Evolution” tenutasi presso la sede Accademia del Lusso in via Matera 18 a Roma. Questo incontro, voluto fortemente dalla Direttrice di Accademia del Lusso di Roma, Laura Gramigna, è stato organizzato da Barbara Molinario e Accademia del Lusso in collaborazione con FNM Events e The Top Influencer, la piattaforma italiana che unisce, racconta e mette in comunicazione gli influencer con le aziende. Dalla tavola rotonda sono emersi spunti di riflessione e un documento firmato dagli influencer partecipanti, che sono portavoce dei consumatori del terzo millennio. Il documento sarà presentato il 25 maggio durante l’evento aperto a tutti “Luxury: Just Evolution”nella nuova sede Accademia del Lusso di via Matera 18, dalle ore 17.30 alle 21.30. A raccontare la figura dell’influencer e fare il punto della situazione proprio sulla relazione tra quest’ultimo e i luxury brand, il 25 maggio, sarà l’ospite e relatore Matteo Pogliani, noto digital strategist, consulente di comunicazione e blogger, autore del libro “Influencer marketing: valorizza le relazioni e dai voce al tuo brand”. L’evento vedrà inoltre la presenza di figure del fashion system, che racconteranno agli ospiti le nuove frontiere del lusso, pronti a rispondere ad eventuali domande. Un’occasione imperdibile per entrare in contatto con l’affascinante mondo della moda. E non solo. Gli influencer che hanno preso parte alla Tavola Rotonda sono: Federico Barengo, Lucrezia Candelori, Fiamma Andrioli, Nayla Carvalho, Riccardo China, Tiziana Cosso Olivetti, Roberta Costantino, Tamara D’Andria, Diana De Lorenzi, Eleonora Della Guardia, Martina D’Ermo, Esmeralda Evangelista, Debora Fulli, Giulia Galetti Beer, Nadia La Bella, Alessia La Scala, Elena Monova, Monica Nardella, Federica Orlandi, Giulia Palombini, Eleonora Tani. A moderare l’evento Barbara Molinario; hanno introdotto la Tavola Rotonda Ida Galati e Martina Valerio fondatrici di The Top Influencer. Numerose le aziende che hanno sponsorizzato l’evento: Levi’s, lo storico brand di Jeans; Vini Casale del Giglio; Musa Luxury SPA, un nuovo concetto di benessere ideato dall’imprenditrice Daniela Chioccia; VESTOPAZZO, brand italiano con la collezione accessori realizzati in alluminio riciclato 100%; Franco e Cristiano Russo Parrucchieri; L’Oreal Professionnel Paris; What If Store moderni sigilli che impreziosiscono collane, bracciali e portachiavi unisex; Naturica, prodotti naturali che rispettano l’ambiente; Kinsale, l’Irish Pub più grande d’Europa; Divissima Bikini, Albo Hostess, il primo albo di hostess e stuart italiano; La Maison Blanche, FNM Events. Mercoledì 25 maggio dalle ore 17:30 l’Accademia del Lusso spalancherà le porte della sua nuova sede di Roma, per un grande evento dedicato all’evoluzione del lusso, che oggi è anche sinonimo di personalizzazione estrema. Grazie alla partnership con Levi’s, gli allievi di Accademia reinterpreteranno in chiave 2.0 uno dei capi cult per eccellenza, il jeans. Mai visti Levi’s così! Le idee migliori, tradotte in bozzetti, verranno realizzate e presentate nel corso dell’evento insieme alle capsule collection degli allievi di stilismo. Giornalisti, personaggi dello spettacolo e naturalmente allievi e docenti, potranno trascorrere una piacevole serata ammirando gli abiti realizzati dagli allievi dell’Accademia in una atmosfera di festa, tra performance, musica e drink. Lo Chef Antonio Petruzzi e il suo staff della Scuola di cucina di Scuola Radio Elettra, saranno gli artefici di uno show cooking per allietare i palati di tutti gli ospiti. E per rendere la serata indimenticabile, la possibilità di una foto-ricordo su un divertente sfondo creato per l’occasione.

Spunti della Tavola Rotonda: “Web e nuovo lusso. Comunicare attraverso gli influencer. Luxury: Just Evolution”

L’incontro tra blogger e influencer è stato un evento unico nel suo genere, un momento di condivisione di esperienze e di apertura verso una nuova forma di comunicazione: l’influencer marketing. Chi sono davvero gli influencer? Come comunicano? Quando sono efficaci e perché. A raccontare e spiegare direttamente i protagonisti. Il tema centrale della tavola rotonda ha affrontato i temi del futuro del lusso tra digital strategy e nuovi consumatori, l’evoluzione della comunicazione tra retail fisico e new media. Saper essere presenti sul web scegliendo al meglio strade e interlocutori per veicolare il proprio messaggio vuol dire connettersi con gli utenti finali, interagire, ascoltare, condividere con loro contenuti di qualità mirati in grado di emozionare e informare.

ACCADEMIA DEL LUSSO

Nasce nel 2005 con lo scopo di garantire una formazione di alto livello ai giovani motivati che desiderano costruire una carriera nel campo della moda e ai professionisti del settore che vogliono perfezionarsi e aggiornare le proprie conoscenze. L’offerta formativa di Accademia del Lusso comprende Master, Post Diploma, Professional Courses e Intensive Courses. L’obiettivo dell’istituto è preparare figure professionali complete, che abbiano una visione globale di ogni fase della creazione e commercializzazione nel settore del lusso e che siano in grado di sviluppare e operare in maniera competitiva.

Academy SenzaBarcode, consegna dei diplomi ai corsisti che hanno partecipato al corso Base per Blogger

Sabato 26 febbraio, ore 18, Loft Gallery Spazio MatEr, Roma

di Adelfia Franchi

Iniziano-sabato-16-gennaio-le-lezioni-di-Academy-SenzaBarcode-il-primo-modulo-si-apre-alle-10-in-via-Alberese-38-presso-la-sala-Azzurra-del-Parck-Hotel-Blanc-et-Noir.Roma, 18 febbraio – Sabato 26 febbraio, ore 18, nel contesto suggestivo della Loft Gallery Spazio MatEr in via Ludovico Muratori 11 -vicino Piazza Iside- si svolgerà la consegna dei diplomi ai corsisti di Academy SenzaBarcode che hanno partecipato al corso Base per Blogger. Alla conferenza stampa di presentazione parteciperanno l’ex Assessore alla scuola, politiche sociali e sport Paolo Masini e Fabrizio Santori, consigliere regionale che ha offerto una lezione gratuita alla Pisana destinata al personale degli uffici stampa.

Dichiara Sheyla Bobba, direttore di SenzaBarcode e docente dell’Academy:

“Abbiamo cominciato con le basi della comunicazione circolare, ovvero la rete, per approfondirne gli aspetti principali del SEO e delle condivisioni social. Oggi che le informazioni viaggiano nvelocemente e gli utenti hanno sempre meno tempo per leggere e avere notizie per crearsi una propria idea -che sia politica, sociale, o di qualsiasi genere- è necessario non solo scrivere con semplicità e onestamente, ma anche farsi trovare. La rete non è democratica, ma nonostante tutto premia ancora chi segue le regole e rispetta gli spazi”.

Academy SenzaBarcode, per diventare Blogger professionista delle rete!

Con il Patrocinio dell’Assessorato alla scuola, sport, politiche giovanili e partecipazione di Roma Capitale 

Logo AcademyRoma, 15 ottobre- Diventare blogger professionista della rete, capace di gestire un blog, un ufficio stampa e un canale streaming di informazione, oggi é possibile grazie ad #Academy SenzaBarcode, il lato didattico dell’associazione SenzaBarcode che gestisce l’omonimo sito internet. Con il Patrocinio dell’Assessorato alla scuola, sport, politiche giovanili e partecipazione di Roma Capitale e rilascio di attestato di partecipazione e valutazione utile all’arricchimento del proprio curriculum vitae. Il corso per Blogger si articola in due parti, una di teoria diviso in due giornate alla settimana per un totale di 114 ore, 12 delle quali di preparazione e svolgimento dei test di valutazione, i corsi si terranno presso la Sala Azzurra del Park Hotel Blanc et Noir di via Alberese 38 a Roma. Alcune lezioni per i nuovi Blogger professionisti saranno tenute da esponenti politici romani, attori, responsabili uffici stampa e professionisti della comunicazione. La seconda parte di pratica si svolgerà “sul campo” tramite partecipazione a conferenze stampa, presentazioni e opere teatrali, eventi politici e artistici, letterari e musicali. Il costo totale del corso è, in via promozionale, di 250,00 € comprensivo di materiale didattico e del kit per Blogger Academy SenzaBarcode Staff (penna, blocco note e maglietta staff), effettuando l’iscrizione entro il 30 ottobre, giorno della presentazione ufficiale, il costo è di 200‚00 €

Per tutte le informazioni mandare una mail a [email protected].
Posti disponibili limitati.

L’appello di Ensaf Haidar su Avaaz

La moglie del blogger Raif Badawi chiede aiuto su Avaaz.org, movimento con oltre 41 milioni di membri, per salvare la vita del marito condannato per aver offeso l’Islam

 

ob_a25d74_appello-di-ensafRoma, 7 marzo – Care e cari membri di Avaaz,
Mi chiamo Ensaf Haidar. L’anno scorso l’Arabia Saudita ha condannato mio marito Raif a 10 anni di prigione e 1000 frustate per aver “insultato l’Islam”. Quello che ha fatto è stato semplicemente aver espresso le sue idee sul suo blog. Raif è un uomo buono, un padre affettuoso. Hanno frustato mio marito pubblicamente, mani e piedi legati, il volto contorto dal dolore. Il solo ricordo è insopportabile. E non gli è bastato, ora pare che lo vogliano addirittura uccidere. Ma potete aiutarmi a salvarlo. Ci manca, e ora io e le nostre tre bambine temiamo per la sua vita. Ora la Germania potrebbe aiutarci a liberarlo: tra 48 ore il Ministro dell’Economia sarà in Arabia: se userà la sua influenza per difendere i diritti di Raif, può convincere i leader sauditi a ripensare la pena. Ho chiesto di persona al Ministro di aiutarci. Ma la mia voce da sola non basta. Per questo vi chiedo di aiutarmi a farlo diventare un appello mondiale per la liberazione di Raif. Unitevi a me e condividete questo appello con tutti: https://secure.avaaz.org/it/free_raif_badawi_loc/?bfkKbdb&v=54817

Pochi anni fa Raif ha creato il blog “Liberali dell’Arabia Saudita”. Voleva scrivere di politica e religione, affrontare i problemi della società e della politica. Ma secondo il sistema giuridico saudita ha offeso l’Islam, un’accusa che prevede pene durissime. La condanna di Raif non ha colpito solo lui: la sua flagellazione pubblica è un avvertimento molto chiaro a chiunque vuole esprimere le proprie idee. Io e Raif ci siamo conosciuti 15 anni fa. Due anni dopo ci siamo sposati, poco dopo abbiamo avuto la nostra prima bambina. Quando sono iniziati i problemi con la giustizia nel 2008, ci ha chiesto di lasciare il Paese: siamo andate in Egitto, poi in Libano e ora siamo in Canada, dove ci è stato dato asilo politico. Ma ora non sopportiamo più di essere lontane senza poter fare niente, vogliamo che Raif torni da noi! Tante persone nel nostro Paese chiedono oggi delle riforme, e l’attenzione internazionale per l’appello per Raif sta crescendo. Il Ministro tedesco, Sigmar Gabriel, ha detto che parlerà anche di diritti umani durante la sua visita. Vi chiedo di unirvi al mio appello: abbiamo una possibilità di liberare mio marito.

Vi ringrazio infinitamente,

Ensaf, insieme a tutto il team di Avaaz

 

Scrivi alla Redazione

Siamo felici di valutare ogni tua segnalazione e pubblicare articoli che pensi possano essere di interesse pubblico

Per qualsiasi segnalazione scrivi a
[email protected]